Creato da Ecatina il 18/03/2011

Fermati e Ricordati

...ama il tuo peccato e sarai innocente

 

***

Post n°74 pubblicato il 03 Febbraio 2012 da Ecatina

Mi spiace di non esser così presente,

ho qualche problemino di salute....

ma presto ci sarò!

:-)

Ecatina

 
 
 

Veleno

Post n°73 pubblicato il 16 Gennaio 2012 da Ecatina

un racconto appena letto mi ha fatto venire in mente.....

 

 

Fisso
gli occhi ipnotici
di erotico Serpente

Immobile,
tra le spire
che stritolano pensieri

Attendo
il Veleno
della verità

Coda inanellata
che soffoca la mia gola

Inghiottisco
la sua Essenza
mi cibo di questa
per trarne nuova Vita

La mia bocca
è la Sua bocca
Anello di congiunzione
-Partecipation Mystique-

Oltrepasso
la soglia dello sguardo

Scivolo
oltre il Fuoco di quell'Iride

Precipito
nel Nero
in caduta Libera.

Avvelenata
della sua Voglia
dolcemente
nutro il Suo piacer
perverso
a saziare la sua Mente

Mi Assuefo
al suo Veleno
goccia dopo goccia
mentre l'osservo
nel Continuo
cambiar pelle
   
Il mio corpo Sussulta
la mente ,tra spasmi ,Vacilla
ma lentamente l'Assorbe

Pomo della Conoscenza
m'apre alla sua Verità
che improvvisa Scuote
e non mi fa  Male

...Oltre...

SORRIDO.

Ecatina

 

 

 
 
 

.

Post n°72 pubblicato il 12 Gennaio 2012 da Ecatina

 
 
 

.

Post n°71 pubblicato il 10 Gennaio 2012 da Ecatina


se della tua gioia ho gioia
qualsiasi cosa io guardi
la vedo per me e per te
come se mi stessi accanto
ed il mare diventa il tuo mare
il cielo e le nubi le tue
e le parole,oh le parole le tue
quelle preziose che srotoli
e ne fai gioielli

Ecatina

 
 
 

Tornataa

Post n°70 pubblicato il 07 Gennaio 2012 da Ecatina

 

finalmente!

 

 
 
 

.

Post n°69 pubblicato il 24 Dicembre 2011 da Ecatina

 

Buon Natale

 

 
 
 

Dreaming of Another World -Tim Walker per Vogue

Post n°68 pubblicato il 19 Dicembre 2011 da Ecatina

 

 

 

 

 

 
 
 

Forbidden colors

Post n°67 pubblicato il 17 Dicembre 2011 da Ecatina

 

Ho scritto dell'ombra,

quell'ombra che detta legge

quando il luminoso pensare

di ciò che ho voluto credere

viene offuscato e deriso

dall'avanzare incessante

del senso del reale.


Non punto il dito

nè scrivo l'amaro,

il sapere è sufficiente

ad equilibrare l'altro piatto della bilancia.


Ora vivo l'ombra

domani passerà

come nebbia che si dilegua

lasciando il posto

ad un nuovo paesaggio...


questione di Resilienza

che ad ogni passo aumenta.

Arcobaleno tra le nubi.


Eca

 
 
 

Galatea e Pigmalione

Post n°66 pubblicato il 08 Dicembre 2011 da Ecatina

 

"...con arte meravigliosa Pigmalione scolpì una statua d'avorio bianca come la neve e la fece più amabile di qualsiasi creatura...lasciò scorrere le mani sulla statua, la tastò per decidere se fosse avorio o carne...pose le labbra sulle sue e le toccò il seno. Al suo tocco l'avorio perse la durezza e si ammorbidì: le dita lasciavano il segno sulla superficie cedevole ed egli pensò che fosse un corpo reale."
*Ovidio (Publio Ovidio Nasone),Le Metamorfosi

 

 

Un antico mito che rispecchia quello della donna oggetto?
Quante invece sono le donne che vogliono trovare qualcuno che sappia scolpire la materia grezza portando alla luce ciò in cui essa è racchiuso donando loro nuova vita?
Dunque il Pigmalione s'innamora del frutto della propria creatività ed immaginazione forgiando e modellando le proprie proiezioni nella costruzione di un'immagine illusoria dell'altro piuttosto che della persona in sè?
E'dunque esso un esteta che guarda la bellezza esteriore,la statua non ha anima, o si fa carico di sgrezzare anche la bellezza interiore forgiandola e portandola alla luce?
Magari è proprio quell'individuo, apparentemente insignificante, che tolto con l'"istruzione"dal guscio grezzo in cui è relegato in quanto acquista capacità di pensiero, sicurezza ed una propria volontà fa sì che diventi l'oggetto d'amore e del desiderio del creatore?
Ma se è modellato e plasmato  quanto può esser vera e personale "questa" propria volonta?E quanto eventualmente durerà l'amore di Pigmalione per la sua Galatea?
C'è un'altra considerazione quella della "profezia che si autorealizza".l'effetto Pigmalione.
Secondo Rosenthal, porto un semplice esempio d'ipotesi,<se gli insegnanti credono che un bambino sia più dotato lo tratteranno, anche inconsciamente, in modo diverso dagli altri; il bambino interiorizzerà il giudizio e si comporterà di conseguenza; si instaura così un circolo vizioso per cui il bambino tenderà a divenire nel tempo proprio come l’insegnante lo aveva immaginato.>Una specie d'autosuggestione.
Che tradotto nel campo amoroso <se un uomo colma di attenzioni una donna, questa per effetto indotto crederà di amarlo.>

Ecatina



 

 

 
 
 

.

Post n°65 pubblicato il 23 Novembre 2011 da Ecatina

 

La sincronia di due anime è simile ad un'eclissi.

Equilibrio sottile di buio e luce in un istante remoto.

 
 
 

cos'è la felicità?

Post n°64 pubblicato il 15 Novembre 2011 da Ecatina

 

 

ma cos'è la felicità..
forse quell'istante che brami,che il desiderio s'avveri
e la si brucia in quell'attimo?
E'dunque nell'attesa o nell'imprevisto vissuto?
nell'immaginato anelato che si concretizza
o quando ti raggiunge quando non hai più speranza e ti senti disperato
e ti si mostra lì,nella sua forma più estrema che ha riservato solo per te?
E'quando l'esponi,la fermi,la inchiodi per timore che fugga
o la nascondi agli altri per paura che te la rubino e fai finta che tutto sia normale
e te la ripassi miliardi di volte...
Ha lo stesso peso e gusto di quando la stai per raggiungere,di quando l'acchiappi,
o del preciso istante che si fa vivere ed è già passata e s'immola nel ricordo?
E'nel pensiero,nelle mani,nella bocca,nel brivido che ti fa sussultare,
nella pace del piacere,nel desiderio estremo,nel tempo a venire,
nelle parole che dedichi, nel rileggere gli intenti...
dove osa di più la felicità e qual'è il confine con la sua nostalgia,
è quando stai scendendo da un treno,quando bussi ad una porta,
quando rispondi ad una telefonata,
quando ti rendi conto che è più presente nello srotolarsi delle immagini
piuttosto che nel momento in cui dovresti dirti e sentirti felice?
Ma la felicità è solo nostra,la si può dividere
o è l'incontro di due felicità,
posso esser completamente felice anche se l'altro non lo è ancora
o è turbato da qualcosa che non gli permette di assaporarla?
E'lei che ti raggiunge o sei tu che pensi di poterlo fare?
E'quando nuoti controcorrente o quando segui il flusso delle cose?...
ma cos'è la felicità?


Ecatina

 
 
 

Algebra

Post n°63 pubblicato il 29 Ottobre 2011 da Ecatina

 


poco ottieni se poco dai
poco dai se poco hai
poco hai se poco fai
poco fai se poco vuoi
poco vuoi se poco sei
quindi poco ottieni se poco sei...



ma non sempre questa logica del dare e della quantificazione viene soddisfatta,a volte quest'identità si trasforma in equazione dove è un' incognita che stravolge tutto e dal poco essere molto si ottiene...
ovvio si può anche leggere al contrario dal molto essere al poco si ottiene..questione di identità algebriche...


Eca

 
 
 

Elogio dei piedi

Post n°62 pubblicato il 18 Ottobre 2011 da Ecatina

 

Perché reggono l'intero peso.
Perchè sono lontani dalla testa, conoscono il suolo, le spine, i serpenti, l'aspro e lo sdrucciolo, sono tutto l'equilibrio.
Perché sanno tenersi su appoggi e appigli minimi.
Perché sanno correre sugli scogli e neanche i cavalli lo sanno fare.
Perché portano via.
Perché sono la parte più prigioniera di un corpo incarcerato. E chi esce dopo molti anni deve imparare di nuovo a camminare in linea retta.
Perché sanno saltare, e non è colpa loro se più in alto nello scheletro non ci sono ali.
Perchè scalzi soo belli.
Perché sanno piantarsi nel mezzo delle strade come muli e fare una siepe davanti al cancello di una fabbrica.
Perché sanno giocare con la palla e sanno nuotare.
Perché per qualche popolo pratico erano unità di misura.
Perché quelli di donna facevano friggere i versi di Pushkin.
Perché gli antichi li amavano e per prima cura di ospitalità li lavavano al viandante.
Perché sanno pregare dondolandosi davanti a un muro o ripiegati indietro da un inginocchiatoio.
Perché mai capirò come fanno a correre contando su un appoggio solo.
Perché sono allegri e sanno ballare il meraviglioso tango, il croccante tip-tap, la ruffiana tarantella.
Perché non sanno accusare e non impugnano armi.
Perché sono stati crocefissi.
Perché anche quando si vorrebbe assestarli nel sedere di qualcuno, viene scrupolo che il bersaglio non meriti l'appoggio.
Perché, come le capre, amano il sale.
Perché non hanno fretta di nascere, però poi quando arriva il punto di morire scalciano in nome del corpo contro la morte.

Erri de luca

 
 
 

.

Post n°61 pubblicato il 18 Ottobre 2011 da Ecatina

 

Così Maria, in disparte, veniva a sapere quello che non poteva domandare, è un vecchio metodo femminile, perfezionato con secoli e millenni di pratica, quando non le autorizzano ad apprendere in proprio, loro si mettono lì ad ascoltare, e in breve sanno tutto, fino al punto, che è il massimo della saggezza, di separare il falso dal vero.


da Il vangelo secondo Gesù Cristo (p. 104)José Saramago
Opera di Willy Verginer-Cecità voluta

 

 
 
 

Only words

Post n°60 pubblicato il 10 Ottobre 2011 da Ecatina

 

Lancio in alto parole,puoi leggerle

e ti ci puoi vestire

come io indossai le tue,

come i migliori abiti.

 

 

Ma quando le parole diventano inutili

e t'assentano

mi sdraio e rileggo emozioni

sulla pelle bianca del mio soffitto.

 

 

momenti di trascurabile felicità  

 

 

I cuori di certi amori battono più forte

dei tuoni del cielo...

e li sento d'intorno

ma quella tempesta non è per me,

di te allora si aggrovigliano i pensieri.

 

 

Poi, per i tuoi gesti,

li sciolgo e li lego al vento maestrale

mentre lo scirocco mi spinge lontana

t'eludo sfrondandoti dal cuore,

 

 

ma non posso dire sono tutta mia,

molto ancora di me viaggia con chi ho amato..


Eca

 
 
 
Successivi »
 

.

Have faith and trust in me she said,
and filled my heart with life
There is no strenght in numbers,
have no such misconception
But when you need me be assured
I won't be far away

 

GIG

 

.

 

Nel buio denso
di polvere di stelle
lenta mi muoverò
danzatrice muta
nel lato oscuro della luna,
danzerò per te,
senza musica,
finchè avrai avuta
tutta la mia energia
per una notte
un giorno
ed un'altra notte ancora.
Aumenterò il ritmo
dei miei gesti
al suono del tuo respiro furioso
a dettare il piacere.
Userò lenzuola come veli
mi ciberò d'ambrosia
e fluido oro
rifratto in mille rivoli
come luce non più riflessa
da Sole
ma da baglior
di Io Luna e Tu Terra ..
e le stelle invidieranno il loro incontro...

Ecatina

 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

oppelamajellawoodenshipgiorgio.1eclaudia.holaIOodioInicknamesscommettidapeppementa_mentemary91dgl0annalisadestroforestales1958silkwood.61bestathenaIOeMR.PARKINSONclarissa_rizzoLevorato.Menti
 
Citazioni nei Blog Amici: 11
 

ULTIMI COMMENTI

Per avere voglia di fare sesso e spesso e la frase non...
Inviato da: Andre
il 05/11/2014 alle 19:22
 
Eca ci dai tue notizie?
Inviato da: Lady_Juliette
il 12/10/2012 alle 09:25
 
mbhè?.................W.............
Inviato da: woodenship
il 23/03/2012 alle 20:31
 
ECAT...gtorna mi raccomando, bacione, enri
Inviato da: StregaM0rgause
il 12/03/2012 alle 19:06
 
ECA sono preoccupata, ti ho anche scritto im pvt ma..nulla....
Inviato da: nefertiti704
il 26/02/2012 alle 16:49
 
 

.

goth_17

 

653a2830-9a0d-4693-8531-8626118f6624

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.