Creato da Ilariapensieribimbi il 22/02/2008

Esperienze d'Aborto

La parola alle donne che hanno fatto l'IVG, che hanno avuto un raschiamento, che hanno rinunciato per sempre al loro figlio. Basta chiacchiere e giudizi è ora di leggere.

NON FERMATEVI A LEGGERE SOLO I POST MA...

Non fermatevi solo a leggere i post scritti da donne, mamme o ragazze, ma leggete in mezzo ai commenti, spesso si trovano altrettante storie e testimonianze che magari possono esservi d'aiuto: Tutti i commenti

 

 

UN POSTO DOVE TI POSSONO AIUTARE

Il Movimento per la vita è la Federazione degli oltre seicento movimenti locali, Centri e servizi di aiuto alla vita e Case di accoglienza attualmente esistenti in Italia. Si propone di promuovere e di difendere il diritto alla vita e la dignità di ogni uomo, dal concepimento alla morte naturale, favorendo una cultura dell’accoglienza nei confronti dei più deboli ed indifesi e, prima di tutti, il bambino concepito e non ancora nato.
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

UN INTERVISTA DELLA COMMUNITY DI LIBERO

 

ILARIA UN'ABORTO SPONTANEO DOPO UN IVG

La storia di questo aborto, l'inizio della gravidanza, la speranza e infine la delusione ...

immagine

 

NEL CUORE DEI GIORNI

 

 

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ildiariodellalindaVivianaDeLucaILIs1984antop83susyloja1971inglibmauelectraaaranciapanciauiltrasporti_2009r.calitrisilvestrimiriamxsamparitarava0anval3daniela.arioli
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« DevastataAiutiamoci »

addio fagiolotto mio...

Post n°21 pubblicato il 14 Giugno 2011 da lunablu92

salve a tutte,finalmente trovo un posto dove poter scrivere tutto quello che sento ed essere capita...

la mia non è stata interruzione volontaria...ora vi spiego la mia storia!

ho 19 anni,questo è l'anno del diploma,della maturità.sono fidanzata da 6 mesi con una persona meravigliosa,una persona dolcissima,che mi sta cambiando la vita!

il 23 aprile abbiamo un rapporto a rischio...ansia,panico,sentivo fosse accaduto qualcosa...alla pillola del giorno dopo proprio non ci penso,era sabato santo,il giorno dopo sarebbe stato pasqua e poi sarebbe arrivata pasquetta. così decido di aspettare il 9 maggio e vedere se fossero arrivate le mestruazioni!

ecco....dal 23 aprile la mia vita è cambiata!

mi sentivo strana,diversa...dopo circa una settimana sono comparsi dei dolori al basso ventre,la testa mi girava in continuazione,ero stanca,pancia gonfia.. (io sono magrissima quindi un piccolo gonfiore subito si nota)....ero convinta che un "fagiolotto" stesse crescendo in me!

ero disperata...il mio ragazzo meno,secondo lui era solo un falso allarme e che in realtà non era accaduto nulla! io lo lasciavo parlare...ma in me ero convinta di tutt'altro!

passata la disperazione iniziale,la tenerezza ha preso il sopravvento...iniziavo ad immaginarlo,iniziavo a pensare che non sarebbe stata una cosa così terribile..che sarei diventata la persona più importante per un'altra...un bambino...il mio bambino!
non mi sentivo mai sola! ovviamente queste erano solo sensazioni...confermate poi da un test di gravidanza,il 7 maggio mattina,a 3 giorni del presunto ritardo....POSITIVO....poi un altro ancora...POSITIVO!!!!!
chiamo il mio ragazzo...glielo dico; silenzio,gelo,parole smorzate... "sei sicura?", "l'hai fatto bene il test?", "oddio...".
dopo poco viene a casa mia...le nostre lacrime si unirono!
abbiamo preso in considerazione l'idea dell'aborto ma subito dopo l'abbiamo abbandonata perchè io un aborto senza avere il supporto dei miei genitori non l'avrei mai fatto,e se mai avessi raccontato tutto a loro non mi avrebbero mai permesso di interrompere la gravidanza! lui mi appogia...mi dice che ci sarà qualsiasi sia la decisione...

poi ad un certo punto perdite di sangue...
chiamo il gine,mi dice di aspettare e vedere se aumentano oppure no...e poi di rifare un test più le analisi del sangue!
il mio bambino stava andando via...lo sentivo! la pancia si era sgonfiata,non avevo capogiri...mi sentivo "normale".

aspetto una settimana e ripeto il test....negativo!
faccio le analisi del sangue...i valori stanno rientrando!
ho avuto un aborto...ma il cucciolo se n'è andato da solo...dovrei solo fare un eco di controllo!
gioisco insieme al mio ragazzo...sono felice!
...poi passa qualche giorno e inizio a pensare...a riflettere su quanto accaduto,su cosa sarebbe potuto accadere se la gravidanza fosse proseguita...lacrime...sensi di colpa!
e questo continua ancora oggi...

ho discusso più di una volta per questa storia col mio ragazzo...lo vedo distaccato,mi sento sola in questo dolore. lui mi ha assicurato piangendo che non è così...e che ognuno reagisce ed esterna le proprie sensazioni a suo modo.
ora cerco di non aprire più l'argomento con lui...ma dentro soffro!
appena mi fermo per un po'..penso..penso...penso...penso!!!

un figlio è un figlio anche se hai 19 anni e sei un irresponsabile! respira il tuo respiro...si nutre di te lo stesso, e il pensiero di aver avuto una vita dentro e di non averla più ti angoscia,distrugge...!!!!! ho affrontato tutto questo da sola...questa cosa mi spaventa più ora che mentre la stavo affrontando! mi sento incompresa...ho deciso di non parlarne più col mio ragazzo...tanto non verrò capita fino in fondo mai,ne sono sicura! quindi preferisco chiudermi nei miei pensieri,nel mio dolore e far vivere il mio bambino nei MIEI ricordi!

un abbraccio a tutte...e in bocca al lupo per la vita!

Commenti al Post:
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 20/06/11 alle 11:32 via WEB
Carissima, purtroppo la percezione degli uomini riguardo all'aborto spontaneo o IVG è quasi nulla, mentre noi siamo mamme fin dalle prime linette, la loro genitorialità arriva molto dopo, a volte a nascita avvenuta. L'aborto quindi diventa una cosa che vive la donna in tutti i suoi aspetti, è un equilibrio che devi ritrovare, ma mi raccomando non sentirti in colpa per una cosa di cui non sei colpevole. Questo piccolo fagottino si è affacciato nella vostra vita e ti ha fatto provare nuove sensazioni, cerca di sistemare le cose, diplomarti e coltivare il rapporto con il tuo ragazzo, un giorno sarete pronti tutti e due a diventare genitori e credimi, sarà ancora più bello, perchè avrai tanta tranquillità e non tutti i problemi che ti angosciavano in questi giorni. Ti abbraccio forte e mi raccomando sii forte e non scoraggiarti ... a presto! Ilaria
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
giusy il 30/09/11 alle 17:24 via WEB
mi e capitata la stessa cosa e nessuno mi crede,soffro ancora di nascosto ma lui sara sempre nei miei ricordi =(
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
giusy il 30/09/11 alle 17:47 via WEB
io ho 20 anni...una madre sente quando ha un figlio dentro di se,un padre neanke crede alla sua esistenza...io sono sicura di aver avuto il mio bambino..ma se ne e andato via...ank io mi facevo delle colpe perche in quel periodo avevo assunto antibiotici per l influenza che magari hanno danneggiato la salute del mio piccolo..da allora non ho ne ho piu parlato con il mio ragazzo ma non per questo vuol dire che ho dimenticato...anzi ci soffro ancora..e restera sempre nel mio cuore,in un cuore di mamma ... =(
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Nicole il 16/03/12 alle 01:54 via WEB
Mi è appena successa la stessa identica cosa, proprio qualche giorno fa...ero alla 5 settimana, io e il mio ragazzo già ci stavamo abituando all'idea, poi di punto in bianco perdite e dolori fortissimi...ho 19 anni come te ed ho una tremenda paura che non mi ricapiti più di rimanere incinta, nonostante la mia non fosse una gravidanza programmata, mi sento come se non fossi in grado...tu come l'hai superata questa sensazione, se l'hai provata? Mi sento un grande vuoto dentro e ho paura di non farcela...
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Rosanna il 17/05/13 alle 15:52 via WEB
Ciao a tutte sono una mamma di due bellissime bimbe una di 14 anni ed una di 18 mesi. Per errore sono rimasta incinta di nuovo e per la prima volta dopo il test di gravidanza sono quasi svenuta, non doveva succedere, anche perchè io ho avuto due csarei dopo i quali mi è stato vivamente consigliato di non avere più figli. Ed ecco la nostra decisione per salvaguardare me e la crescita delle mie figlie ho fatto l'IVG ieri. Quanto dolore per la nostra scelta abbiamo piano entrambi sia prima l'intervento che dopo, non avevo alternative abbiamo tanto voluto l'ultima figlia ma stiamo facendo molta fatica a mantenerla, siamo entrambi separati con alle spalle tanti problemi economici derivati dai mantenimenti. Prima ero razionale ora sono vuota e con tanto dolore dentro che cerco di nascondere per non far soffrire chi mi sta accanto.
 
 
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 20/05/13 alle 09:27 via WEB
E' un cammino che devi fare, piano piano, imparando ad accettare la tua decisione senza colpevolizzarti. Conosco bene il vuoto dopo l'IVG, nessuno ti racconta come ti sentirai dopo, sembra quasi che ti facciano vedere il bicchiere mezzo pieno, senza dirti le conseguenze. Ti abbraccio forte forte, cerca l'amore in chi ti ama, cerca energia nei loro abbracci e poi vedrai che ritroverai un po' di serenità. Bacioni! Ilaria
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Federica il 16/07/13 alle 13:59 via WEB
Ciao a tutte.. Ho letto molti dei vostri commenti.. Anch'io sono confusa e spaesata.. A fine maggio sono stata con un ragazzo che conoscevo da pochissimo.. Non era il mio fidanzato ne lo è diventato.. Fatto sta che l'11/07 ho scoperto di essere incinta.. Non so assolutamente cosa fare.. Ho paura di fare la scelta sbagliata.. Un figlio non arriva mai per caso.. Ma non capisco se è arrivato perché abortendo capiro' molte cose e cambierò vita, o se questa gravidanza è arrivata perché io lo tenessi.. Giovedì ho le analisi per l'igv.. Intanto sto vedendo una psicologa.. Ma giuro, mi sembra di essere in un tunnel senza via d'uscita, buio.. Lui ovviamente non vuole saperne di avere figli, io non voglio saperne di lui.. È una situazione difficile.. Tenerlo o no?!? Se potete o volete datemi qualche consiglio.. Sta per esplodermi la testa..
 
 
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 18/07/13 alle 13:03 via WEB
Cara Federica, quello che ripeto sempre in questo blog, è di cercare l'aiuto nei tuoi genitori, cerca un appoggio familiare di qualcuno, perchè essere sole nella scelta è devastante e te lo dice una che ci è passata, facendo tutto di nascosto da sola, con il peso della scelta e il peso della colpa solo sulle mie spalle, mia mamma l'ha saputo tanti anni dopo e mi ha sempre detto che lei mi avrebbe aiutato a tenerlo e non mi avrebbe lasciato sola e comunque fosse andata, anche se ugualmente avessi scelto l'IVG, almeno avrei avuto una spalla su cui piangere, invece di un cuscino di piume, bagnato di lacrime. Sono quì, se vuoi ti lascio anche la mia e-mail: ilab721@inwind.it Ti abbraccio tanto tanto forte e ti dico CORAGGIO!!! Questo è quello che ci vuole! Un figlio non nato lo rimpiangi, un figlio che tieni tra le braccia lo ami per la vita.
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
elena il 31/08/13 alle 20:08 via WEB
Cara Federica spero che tu non abbia scelto di abortire.Te ne pentirai per tutta la vita perche' uccidi la tua creatura.Fammi sapere cosa hai fatto tramite questo sito.elena
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
anna il 01/01/14 alle 22:43 via WEB
Ciao a tutte, ho 30anni e sn incinta. Dovrei essere alle stelle, invece il mio cuore sta morendo. Il13 gennaio e prenotato l'aborto ke portera via il mio bambino. La cosa mi sta facendo impazzire, ma cosa posso fare? Ho 2 meravigliosi gemellini di 1 anno e hanno tanto bisogno di me e sn la mia vita. Sn ancora piccoli e nn ho l'aiuto ke dovrei avere da ki mi sta vicino. Anke ora sn sola a piangere mentre il resto se ne frega, o forse nn capisce. Spero ke i miei cuccioli mi saranno vicini x superare questa crudelta ke sto x fare.
 
 
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 07/01/14 alle 08:59 via WEB
Cara Anna, hai provato a chiedere aiuto a chi hai vicino? So che questa è una decisione che grava tutta sulle tue spalle, ma credimi anche gestire un IVG non sarà facile, ci sarà tanto dolore e senso di colpa, forse proprio perchè vedendo i tuoi gemellini saprai quello che hai perso. Mi dispiace tu sia davanti a questo, io ebbi un IVG molto giovane, poi ho perso la mia prima bambina Linda in età perinatale, ho avuto due figlie che ora sono il sole della mia vita e infine (come se non bastasse) un aborto spontaneo all'ottava settimana. A volte è il cielo a pensare alla nostra vita, ma ti garantisco che, se anche non ho avuto colpa per quest'ultimo aborto, ho durato tanta fatica a superarlo e il desiderio di un'altra maternità mi ha accompagnato per lungo tempo. Che dirti cara Anna, spero davvero che questi giorni che ti separano dall'IVG ti aiutino a capire la soluzione più giusta, che a volte non è quella che pensiamo. Tanto tanto coraggio e comunque vada io sono quì. Ti abbraccio forte forte. Ilaria
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
elena il 07/01/14 alle 11:33 via WEB
Carissima,non esitare ad avere dubbi sulla scelta che devi fare, chi ha effettuato l'aborto ti puo dire con certezza che provoca la morte dell'anima. Ti prego abbi la forza, che io non ho avuto perche mio marito non lo ha accettato, di andare avanti, ti do la mia mail elena.detroia@tiscali.it, scrivimi cosi' ti doco meglio le ripercussioni psichiche negative che ha l'aborto sulla vita della donna successivamente all'uccisione della propia creatura,ti posso asssicurare che ti cambiano la vita. Aspetto che mi scrivi, ti scongiuro non fare questo gravissimo errore. Elena
 
   
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 09/01/14 alle 13:47 via WEB
Carissima Elena, apprezzo il tuo intervento fatto a fin di bene e con tutte le migliori intenzioni di questo mondo, ma sono l'amministratrice e fondatrice del blog e ti prego, se lasci la tua e-mail a qualcuno o numeri di telefono e qualsiasi altra cosa per essere contattata in privato, devi almeno registrarti su libero e non rimanere come utente ospite e anonima. Anche io conosco molto bene l'argomento IVG, mi raccomando a quello che scrivi, ai consigli e a quello che dici, con tutta la responsabilità che ne comporta. Cari saluti. Ilaria
 
     
Utente non iscritto alla Community di Libero
Elena il 15/01/14 alle 11:37 via WEB
Carissima Ilaria, non ho nessunn problema a registrarmi su libero e a non rimanere come utente anonimo oppure ospite. Ogni donna che ha vissuto l'aborto ha il dovere morale di dire solo la verità su questo argomento. Questa verità non è discrezionale ma ci è dettata dal vangelo che ci dice di avere rispetto per la vita. Mi auguro che il tuo blog possa essere d'aiuto a qualche mamma.Elena
 
     
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 16/01/14 alle 11:19 via WEB
Spero anche io cara Elena, troppo spesso si arriva alle testimonianze, solo dopo aver fatto l'IVG, ma al giorno d'oggi le possibilità di informarsi su quello che vuol dire sono molte di più e leggere le esperienze delle altre è già un grande aiuto, anche se poi la decisione finale spetta comunque a loro, per quello che possiamo, aiutiamo. Un abbraccio grande. Ilaria
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
elena il 09/01/14 alle 08:13 via WEB
Carissima ancora non ti fai sentire, aspetto che mi scrivi, ti prego so come si sta in questi momenti, ma l'inganno di eliminare un problema svanira' appena fai l'aborto, dopo tutto ti crollerà addosso come un macigno.I tuoi figli non ti potranno aiutare, perche' quando li guarderai, ti ricorderai di avergli tolto il diritto di avere un fratello. Nessuno di noi ha il diritto di togliere la vita,questo compete solo al Signore. Ti prego accetta questo dono che ti viene fatto dall'alto. Elena
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

QUESTA È LA MIA STORIA

Tanti anni fa 

Io sono Ilaria (nikname: ilariapensieribimbi e ildiariodellalinda) ho fondato questo blog perchè tutti si riepivano la bocca con parole sull'IVG, sulla legge 194 e la pillola del giorno dopo e sembrava che nessuno ascoltasse le storie di queste mamme a metà, le storie dei pensieri di bambini che ci hanno toccato e il dolore che portiamo costantemente nel cuore. E così ecco uno spazio dove potete leggere, scrivere post se siete registrate, altrimenti tutti, possono commentare e scrivere storie sotto altre storie, io risponderò sempre. Via abbraccio con tanto affetto e coraggio ... il coraggio di lottare per qualcosa che amate e che amerete sempre.

Ilaria
ilab721@inwind.it 

 

NON SOLO CELLULE

E' semplicemente un link ad una ricerca di GOOGLE per vedere come è il vostro "pensiero di bambino" se vi sentite cliccate sopra e vedrete le varie immagini relative alle settimane e allo sviluppo.

 

TELEFONO ROSSO FARMACI IN GRAVIDANZA

06-3050077
Una linea telefonica dedicata a future e neo mamme.
E’ lo speciale servizio telefonico gratuito, il suo nome è Telefono Rosso, attivo presso l’Istituto di Ginecologia e Ostetricia dell’Università Cattolica, con il sostegno della Regione Lazio, che offre informazioni e chiarimenti “a domicilio” per la prevenzione dei difetti congeniti del neonato e una valutazione dei rischi teratogeni (fattori che possono causare malformazioni dell’embrione), per esempio derivanti dall’assunzione di farmaci in gravidanza.
 

QUANDO L'ATTESA SI INTERROMPE

Riflessioni e testimonianze sulla perdita prenatale

Altri contenuti

 

MATERNITÀ INTERROTTE

Maternità interrotte
Le conseguenze psichiche dell’IVG

Tonino Cantelmi, Cristina Cacace, ELISABETTA PITTINO

Un libro che fa luce su un "malessere negato e per aiutare chi ne è colpito a superarlo, nell'auspicio di contribuire a ridurre l'atto che quel malessere genera: la soppressione del figlio non ancora nato "
Oggi la gravidanza è quasi sempre rappresentata come un evento gioioso e atteso, ma in alcuni casi può avere un'evoluzione estremamente dolorosa: l'aborto volontario.
Si tratta di un evento tragico, una soluzione violenta e mortifera, che da molte donne viene vissuto come un trauma. Alla morte fisica del bambino, infatti, corrisponde la morte di una parte della psiche della madre.
In questo libro gli autori parlano di aborto a partire dalle donne e dalle sofferenze che questa decisione spesso determina in loro e nell'ambiente che le circonda.

Maternità Interrotte - Edizioni San Paolo

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

GENITORI DI UNA STELLA

immagine

Un associazione per chi, come noi, deve affrontare la morte perinatale del proprio figlio. Un’associazione di mamme e papà a servizio di altre mamme e papà, che si propone innanzitutto di offrire un aiuto immediato per lenire, per quanto possibile, la solitudine e lo smarrimento iniziale.
L'associazione è nata dall'incontro mio e di Giovanna, avevamo condiviso le stesse emozioni, e
provato la stessa voglia di essere mamma, forse di una stella, ma mamma comunque, ma soprattutto avevamo la stessa voglia di aiutare gli altri.

l'inizio dell'associazione