Community
 
bluwarrior
Profilo
Blog
Sito
Foto
   
 
Un blog creato da bluwarrior il 05/05/2006

Sogni d'inchiostro

Pensieri e poesie oltre il tempo e la morale

 
 
 
 
 
 

IL SOLE DOPO IL BUIO

E’ per te che non morirò mai
E’ grazie a te se non sono più stanco
Ti sarò accanto ovunque andrai

E l’avvenire non conoscerà pianto

Ciò che è stato è disperso come cenere

Parentesi buie senza valore

E’ la tua voce che ascolto splendida Venere

Tu che hai ridato ardore al mio cuore

Come la rete del pescatore  trattengo ciò che serve

di esperienze bianche e nere buone e avverse

Grazie di esserti strappata al passato

per riempire il mio presente

Grazie di avermi donato il cuore e la mente

Ti amerò per quello che sei…

…la protagonista dei sogni miei.

 
 
 
 
 
 
 

SIR HENRY MORGAN

immagineIl gladiatore dei pirati. da povero marinaio a capitano. Da bucaniere fuorilegge a Corsaro. Glorificato e poi perseguitato. Ma il coraggio e l'audacia lo hanno reso un Re.

 
 
 
 
 
 
 

IO CI CREDO

immagineTentano ancora di spiegarli con una tavola e due corde. Ma andate a cagare, non riuscirete mai a tenermi dentro al cerchio dell'ottusità
 
 
 
 
 
 
 

L'EPOCA OSCURA

immagine

Il vero cavaliere non era colui che dettava il verbo con la spada ma con gesta degne di essere incise nella storia

 
 
 
 
 
 
 

...E UNA BOTTIGLIA DI RUM...

immagine

Grandi e piccoli, tutti almeno una volta dovrebbero perdersi tra queste pagine. Libri come questo sono gli ultimi porti rimasti per salpare verso la fantasia

 
 
 
 
 
 
 

IL PIÙ BEL GIOCO DI SEMPRE

immagineimmagine

immagineBroken Sword mi svezzò dalla prima playstation fino ad oggi su PC. E' solamente un gioco, ma vale la pena viverlo
 
 
 
 
 
 
 

COMBATTI PER IL TUO IDEALE

Come un highlander mi sento
estraneo in patria
Come il guerriero scozzese
difendo la mia identità
Anche se fai parte della minoranza
non sentirti un debole

 
 
 
 
 
 
 

WILLIAM WALLACE

immagine

Difensore di ideali che non moriranno mai.
Sacrificio non è pazzia ma la forma più nobile
dell'altruismo e del coraggio disinteressato

 
 
 
 
 
 
 

L'ULTIMO VASCELLO

immagineC'è sempre una nave pronta a partire

 
 
 
 
 
 
 

SIR FRANCIS DRAKE

immagineCorsaro, navigatore senza paura, padrone e succube del mare. Uomini come lui hanno lasciato una leggenda da inseguire ed un esempio di  coraggioso senso di libertà
 
 
 
 
 
 
 

ULTIMI COMMENTI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

 

 
«  Fratelli del mondoOrgogliosi della nostra epoca? »

Post N° 211

Post n°211 pubblicato il 21 Maggio 2007 da bluwarrior

CHAT, ricorsi.

Chi ha frequentato la chat si ritroverà nei fatti da me vissuti in anni e anni di esperienza virtuale. I miei occhi hanno visto simpatici ragazzotti timidi diventare ora moderatori integerrimi e smaliziati. Quanti di voi hanno organizzato uscite chattarole dove si aggregavano in 20, 30, anche 40 perfetti sconosciuti o meglio, fratelli di filibusta in rete, ma completamente estranei fuori? Quante volte alla fratellanza scanzonata che si creava tra le righe della “pubblica” poi è seguito imbarazzo e mezze battute di circostanza? Mi è capitato spesso di ritrovarmi in un Pub con 20 persone e parlare solo con un paio di esse, oppure di fare indiretta gara del silenzio o sfida a chi fissava di più la propria birra! Per fortuna dopo anni e anni di vita passata tra le dita capisci che una bella scrematura ci vuole. Non si tratta di selezione ma di coerente modus vivendi. Cioè? I famosi “ pochi ma buoni”. Allora scopri che è il modo giusto per approfondire virtuali amicizie e tinteggiarle di raltà tangibile. Una volta “tanati” i finti brillanti e i finti carismatici trovi anche nella chat persone con le quali condividere esperienze e confidenze, senza paura che finiscano in PVT scabrosi o in scomode vesti di catene di Sant’Antonio dei pettegoli. Cosa voglio dire con questo? Che in anni e anni di chat ho visto gente perdere la testa per un nickname, come se una persona normale si innamorasse di una scritta verniciata sul muro del metrò. Sembra assurdo a chi questa realtà non la vive ma chi ci sta dentro potrebbe annoverare centinaia di casi. Il pensiero denominatore che cerco di spiegare è che la linea della coscienza e del giudizio in chat va a farsi benedire tra banner e emoticons. Quarantenni sposati che per due //labbra si scordano il cognome scritto sul loro citofono e si improvvisano corsari del corason. O delle donne che attendono l’impiegato che chatta invece di lavorare per decidere di mollare il marito? Scoprendo poi che invece che Hermann Hesse era Sbirulino? Chi vive la chat in modo distaccato e che è dotato di vita propria (optional poco distribuito tra i chattaroli) nota subito che avviene ciclicamente un cambio generazionale, i vecchi si allontanano….o perché hanno arpionato la loro preda o perché ci rinunciano, o semplicemente perché gli salta la connessione o, in minima parte, perché si stufa. Altri, come donne acciaccate dalla troppa esposizione davanti al monitor, non si accorgono di aver festeggiato dai 35 ai 40 anni mandando //torta in chat e…spento il monitor si domandano? Faccio bene a pensare: Meno male che c’è la chat? O devo preoccuparmi? Se devo regalare una perla di saggezza dico questo: La vita è una collina, la chat è una palma. La collina è scomoda e ripida, la palma regala ombra e relax ma… in caso di alta marea o di tempesta dove andate a mettervi in salvo? La palma? Siate però sicuri di sapervi arrampicare e di non soffrire di vertigini.

immagine

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 
blogCloud
 
 
 
 
 
 
 

LA RICERCA FINALE

immagine

Cerca cavaliere, hai una missione da compiere. Il Graal non si impugna, ne si ripone in una sacca. E' il simbolo della ricerca finale. Incontrerai draghi e fattucchiere, mostruose creature viscide e subdole camuffate da sirene ammaliatrici, ma la tua via è tracciata e nulla ti impedirà di raggiungere il tuo traguardo. Avanza cavaliere, scevro da timori, tremi chi ti ferisce perchè gli Dei gli strapperanno la vita, condannandoli ad un perpetuo martirio. Trova il Graal e custodiscilo gelosamente e gioisci tu che l'hai trovato poichè sono tante le anime che credono di stringere la coppa, di poter bere la linfa vitale della felicità attraverso coppe d'oro o d'argilla, senza mai appagare la loro sete, ignare di vivere una infinita ed infruttuosa ricerca.

 
 
 
 
 
 
 

UNA VOLTA C'ERANO I PIRATI...

I Pirati scelsero di vivere liberi, rinunciarono ad una vita di angherie per una anarchia vera, con onore e coraggio. Uomini di mare....vita breve ma coerente con il loro spirito libero 

                                 

   Jacques De Molay fu l'ultimo Gran Maestro dei templari. Morì arso vivo il 19 Marzo del 1314. La sua unica colpa fu di difendere la fierezza dei suoi fratelli. I templari...un ordine nato dall'umiltà e morto per colpa dell'avidità di chi si professava difensore di Cristo, ma erano i Templari i veri cavalieri di Dio e lo saranno per sempre...                  

                                      Uomini come Jack London non dovrebbero morire mai, perchè lui solo sapeva davvero come andava spesa la vita, con un pizzico d'incoscienza, spirito d'avventura, sfide continue alle avversità...e perchè avrebbe sempre qualche buon consiglio da dare a chi sa di aver perso qualcosa di importante dietro di sè...

 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 49
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

poeta.72ginosaldomariomancino.mcuorediselvaggiaangelina414lo_snorkimax_6_66anonimo610strong_passioncaterina.gallorioliverrnon.tentarmidesideria_io2009giulianartistelyrav
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

JAMAICAN'S HEART

immagine
 
 
 
 
 
 
 

W LA 3° MEDIA !!!

 
 
 
 
 
 
 

POETA SFORTUNATO

immagine
 
 
 
 
 
 
 

I MIEI BLOG AMICI

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE