Creato da lo_snorki il 21/01/2005

Snorki sarai tu!

L'Italia non è un paese per onesti ...

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

TAG

 

EDITORIALI ZVEN

 

ZVEN SITE






 

ZVEN LEGGE ...

 
 
Il Manifesto

 

UNA CANZONE PER TE

Caricamento...
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 

ULTIME VISITE AL BLOG

oscardellestellelivio14_1mi.descrivolo_snorkiLORD_DEVID_2013shara_ssantropoeticojorge.corellicarlinghermusica_x_teprocino995eugenia1820guanciotta67sensibilealcuore
 

ZVEN CONSIGLIA ...

Bloguzz
Blogbabel

Quo M&dia Queer Blog 
Una canzone per te Un Posto al Sole Fan Forum

 

ANDREA BOCELLI, LA MADRE, LA LEGGE CHE NON C'ERA

 

SPOT NAPOLI PULITA: UNA FURBATA!

Da qualche giorno in tv gira una pubblicità che ricorda a tutti gli italiani che il governo ha ripulito Napoli e che invita gli stessi a tenerla pulita.

E' chiaro: trattasi di una furbata! Una furbata perchè Napoli non è mai stata ripulita, in quanto mentre hanno provveduto a togliere la sporcizia dal centro, hanno lasciato la periferia invasa dall'immondizia. Una furbata anche perchè mettere questa pubblixcità a poco più di due mesi dalle europee equivale a farsi pubblicità (che come abbiamo detto prima è inveritiera.

Nella prima parte del video sottostante c'è la pubblicità in questione interpretata dall'attrice Elena Russo (raccomandata da Berlusconi come le intercettazioni ci hanno fatto scoprire); poi segue una breve spiegazione della vera situazione del napoletano.

 

3193 280409 BIGNARDI - BRUNETTA

Francamente credevo che con quello che avevo scritto qualche post fa sulla sesta puntata di L'Era glaciale ci chiudere l'argomento. Mi riferisco all'intervista che la Bignardi ha fatto a Brunetta. Ma mi accorgo, invece, che in questi giorni non si fa altro che parlare di questo sia sui giornali, che in internet.

Io la mia l'ho già detta e francamente ho trovato Brunetta molto arrogante e non mi sento di rimproverare alla Bignardi di essere sbottata in più di un occasione. Perchè tutto ciò è umano. Noto invece che mentre chi è a favore della Bignardi argomenta (leggere ad esempio il mio pensiero nei commenti del post in questione); chi è favorevole a Brunetta lo fa d'ufficio in quanto elettore del centro destra. E ci capisce da quello che scrive. Ma l'apice l'ha toccato un signore che evidentemente oltre ad essere elettore del centrodestra è anche fan della Bignardi che ha argomentato che i toni devono essere sveleniti da entrambe le parti e che comunque la Bignardi da un anno a questa parte non è più la stessa. 

Che tristezza! Ecco dove va a finire la libera informazione...

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

REPUBBLICA.IT

Caricamento...
 

FLAG COUNTER

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

Il decreto antiterrorismo è legge

Post n°5344 pubblicato il 26 Aprile 2015 da lo_snorki
 

Il decreto antiterrorismo è legge

II cosiddetto decreto antiterrorismo incassa la fiducia al Senato con 161 sì, 108 no e un solo astenuto e diventa legge. Ma l'opposizione attacca, non solo per il fatto che su una «materia così delicata» sia stato chiesto il voto di fiducia, come denunciano i 5 stelle. Ma anche per il contenuto «visto che - come osserva il senatore di Sel Peppe De Cristofaro - misure dettate da una logica emergenziale come quella degli interrogatori in carcere da parte di agenti dei servizi segreti, senza che sia presente l'avvocato difensore, rischiano di diventare permanenti». Quindi, si afferma anche nella Lega, sarebbe stato meglio un confronto parlamentare su questi temi anziché «blindarli con il voto di fiducia». Sandro Bondi e Manuela Repetti hanno votato sì: due senatori hanno di recente lasciato Forza Italia confluendo nel gruppo Misto.

Ma il governo, si spiega in ambienti della maggioranza, aveva fretta (il decreto sarebbe scaduto a breve) e «davanti all'ostruzionismo minacciato da FI» già in commissione, avrebbe deciso di forzare la mano impedendo di fatto al Senato di modificare il testo già cambiato alla Camera rispetto alla versione uscita da Palazzo Chigi. Così, oltre alla proroga delle missioni internazionali, che Sel chiede da tempo e «inutilmente» di «spacchettare per poterle analizzare una ad una visto che sono tra loro molto diverse», diventano legge anche tutte le misure messe a punto dal governo all'indomani della strage di Parigi al Charlie Hebdo. Tra le principali novità introdotte con il decreto c'è I' affidamento alla Procura Antimafia anche della competenza sul terrorismo; dai 5 agli 8 anni di reclusione per i "forcing fighters", cioè quelli che si arruolano per andare a combattere all'estero con i terroristi, contro i quali scatterà anche la pena accessoria della perdita della potestà genitoriale nel caso in cui sia coinvolto un minore.

 
 
 

The Voice of Italy 3 - IX° puntata (Knock Out) - Accesso ai live, squadre formate, ascolti crollati

Post n°5343 pubblicato il 25 Aprile 2015 da lo_snorki
 
Tag: tv

In questa fase i coach hanno dovuto formare cinque coppie tra i dieci cantanti rimasti nei loro gruppi; ma le canzoni le hanno scelti gli artisti stessi. In questa puntata si sono esibiti tre coppie di JAx e dei Facchinetti e due coppie di Noemi e di Pelù. 

Chiara Dello Iacovo in "Fango" di Jovanotti vs Claudio Placanica in "Seven days" di Craig David. Facchinetti scelgono Chiara Dello Iacovo.
Ilenia Bentrovato in "Love The Way You Lie" di Eminem & Rihanna vs Carola Campagna in "Ti sento" dei Matia Bazar. JAx sceglie Carola Campagna.
Tommaso Gregianin in "Sere nere" di Tiziano Ferro vs Fabio Garzia in "Sweet Home Chicago" dei Blues Brothers. Pelù sceglie Tommaso Gregianin.
Andrea Orchi in "Indaco dagli occhi del cielo" di Zucchero vs Fatima Diallo in "Grenade" di Bruno Mars. Noemi sceglie Andrea Orchi.
Francesca "Tekla" Cini in "Russian Roulette" di Rihanna vs Daniele Fusaro in "Ordinary love" degli U2. JAx sceglie Francesca "Tekla" Cini.
Fabio Curto in "Don't You Worry Child" dei Swedish House Mafia vs Maria Luce Gamboni in "La notte" di Arisa. Facchinetti scelgono Fabio Curto.
Roberta Carrese in "Perfect Day" di Lou Reed vs Chiara Beltrame in "Una zebra a pois" di Mina. Pelù sceglie Roberta Carrese.
Viola Laurenzi in "Eppure sentire (un senso di te)" di Elisa vs Daniel Petrarulo in "Rise Like a Phoenix" di Conchita Wurst. Noemi sceglie Daniel Petrarulo.
Alexandre Vella in "Rehab" di Amy Winehouse vs Alberto "AJ Summers" Slitti in "Moment 4 Life" di Nicki Minaj & Drake. Facchinetti scelgono Alberto "AJ Summers" Slitti.
Arianna Alvisi in "50mila" di Nina Zilli & Giuliano Palma vs Raffaele Esposito in "Royals" di Lorde. JAx sceglie Raffaele Esposito.

Seconda e ultima puntata dei Knock Out. Si completano le scelte dei coach e adesso ogni squadra è formata da cinque componenti in vista dei live che inizieranno la prossima puntata.

La settima puntata è stata vista da 2.488.000 spettatori con il 10,69% di share. Il più basso di questa edizione per ora.

 
 
 

70 anni di 25 aprile

Post n°5342 pubblicato il 25 Aprile 2015 da lo_snorki
 

70 anni di 25 aprile

Ancora un altro 25 aprile. Sono 70 anni da quel 25 aprile che segnò la liberazione dal nazi-fascismo. Sergio Mattarella ha scritto una lettera al mensile Micromega. Ivi, il Presidente della Repubblica ci ha tenuto a rendere omaggio ai valori della Resistenza e della nostra Carta costituzionale, giocando d'anticipo su ambiguità e polemiche che puntualmente ritornano in occasione della commemorazione della Librazione dal nazi-fascismo.

L'inquilino del Quirinale scrive, senza possibilità di fraintendimenti, che la ricerca storica sulla resistenza "deve continuamente svilupparsi" ma "senza pericolose equiparazioni" fra i due campi in conflitto. Dunque, Sergio Mattarella richiama ad una questione fondamentale: la storia non può non essere revisionista e critica nel vagliare i fatti, ma ciò non significa che il sacrifico di chi ha combattuto per mettere fine ad un regime antidemocratico, razzista e guerrafondaio sia paragonabile a quello di chi ha scelto di non chinare la testa.

Mattarella prosegue così: "la Liberazione dal nazifascismo costituisce l’evento centrale della nostra storia recente [...] ai Padri costituenti non sfuggiva il forte e profondo legame tra la riconquista della libertà, realizzata con il sacrificio di tanto sangue italiano dopo un ventennio di dittatura e di conformismo, e la nuova democrazia”.

Il gesto del Capo dello Stato è molto importante perché non lascia campo libero alle solite speculazioni (che in ogni caso supponiamo non mancheranno anche quest'anno). "Capire le ragioni dei vinti", come disse Luciano Violante da Presidente della Camera, non può essere interpretato come un cedimento politico e morale rispetto a quello che ha rappresentato la dittatura fascista. Sarebbe sbagliato negare le contraddizioni di un periodo storico, ma allo stesso tempo è sempre necessario rimarcare con forza che equiparare partigiani e repubblichini di Salò, come è stato fatto spesso in questi anni, è un vulnus alla democrazia e alla nostra Costituzione repubblicana.

 
 
 

Paita indagata, il Pd ribadisce la fiducia

Post n°5341 pubblicato il 24 Aprile 2015 da lo_snorki
 

Paita indagata, il Pd ribadisce la fiducia

L’inchiesta sull’alluvione del 2014 irrompe nella corsa alle Regionali: la Procura ha iscritto sul registro degli indagati la candidata del Pd, Raffaella Paita (omissione di atti d’ufficio, concorso in disastro colposo e omicidio colposo) per non aver dato l’allerta. «Sono certa di aver agito nella massima correttezza e rimango a disposizione del mio partito», ha detto Paita. Il premier Renzi e il Pd ligure le hanno ribadito fiducia.

Si è svolto a Genova, al ristorante Maniman di Castelletto, l’incontro tra il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti e Raffaella Paita. L’incontro è avvenuto durante un pranzo di finanziamento del Partito Democratico a cui hanno preso parte, oltre al presidente della Regione, Claudio Burlando, alcuni sindaci come Berruti (Savona), Federici (La Spezia) e Cavarra (Sarzana) e vari imprenditori (Spinelli, Aponte, Malacalza). Lotti ha ribadito la piena fiducia nei confronti della candidata alla guida della Regione del Pd: «Non lo considero nemmeno un incidente di percorso» ha detto, commentando così l’iscrizione al registro degli indagati per gli avvenimenti dell’alluvione del novembre del 2014.

Il consigliere politico di Forza Italia e candidato alla presidenza della Liguria Giovanni Toti è subito intervenuto sulla notizia: «Sono garantista, ma Paita è di sicuro colpevole politicamente». Anche il sindaco Marco Doria ha commentato: «È una notizia che mi ha colpito, perché come amministratore mi rendo conto che è sempre molto facile dare giudizi, è molto difficile amministrare, giudicare gli altri non pone mai problemi, fare delle scelte da amministratore ne pone molti».

 
 
 

Notting Hill

Post n°5340 pubblicato il 24 Aprile 2015 da lo_snorki
 
Tag: cinema

Un film di Roger Michell, Usa / Uk, 1999

Con Julia Roberts e Hugh Grant.

William Taker è proprietario di una piccola e disordinata libreria di Londra. La sua vita è tranquilla e monotona fino a quando la più famosa attrice del mondo Anna Scott entra nella sua libreria e scocca la scintilla. Ma la vita privata di William, e del suo bizarro inquilino, diventa di dominio pubblico, mentre Anna capisce quanto sia difficile per una come lei avere una vita sentimentale normale.

Frase chiave. Può la più famosa attrice del mondo innamorarsi di un uomo qualunque?

 
 
 
Successivi »
 

ESTERI







 

SOCIETÀ











 

GIUSTIZIA







 

POLITICA















 

CONDOGLIANZE









 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lo_snorki
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 37
Prov: MI
 

ZVEN SOSTIENE ...

Ti sembrano contro natura?
Fattene una ragione

Silvio c’è… ma a me me lo puppa!
Blog laico!
anti-pedofilia

 

BERLUSCONI SU TELEVISIONI E SCUOLE SUPERIORI

Guardate un pò cosa riesce a dire il Berlusconi davanti a un D'Alema e un Rutelli increduli. Per Berlusconi infatti scuole superiori e televisioni (ma non solo) sono in mano alla sinistra ...

Per non dimenticare

 

DEBORA SERRACCHIANI, IL VOLTO NUOVO DEL PD

Debora Serracchiani: trentotto anni, avvocato. E' la giovane che all'assemblea dei circoli del Pd ha scosso con un discorso infuocato i tremila delegati del cosiddetto 'territorio'. 

“Chiedo al mio segretario di dirci convintamente che il cambiamento che abbiamo avvertito da quando ha dato le dimissioni Veltroni non è la paura perché abbiamo toccato il fondo, ma è una strategia, che abbiamo la linea di sintesi”. Altri applausi. “Fino ad ora mai una linea netta, mai una linea unica”, incalza. E le mani dei delegati battono più intensamente.

“E' un errore assoluto quello di aver indicato come capogruppo della commissione Sanità chi non rappresenta l'opinione prevalente del partito”. Franceschini sorride. Non sembra affatto preoccupato. Lei prosegue: “Ne ho per tutti”. “E' intollerabile che dopo aver dato mandato all'allora vice segreterio di chiudere l’accordo sulla legge per le Europee, escano il giorno dopo critiche sul giornale”.

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

2138 11.02.07 IO DI.CO. DI SI!

Dico Pacs. Diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi. Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto legislativo sulle coppie di fatto: non più pacs ma dico. Appena sentita la notizia ho pensato: finalmente il governo di centrocentrocentrocentrosinistra ha fatto qualcosa per i diritti civili. Poi mi sono soffermato sulla prima dichiarazione di RutelliRuini: "e' stata una scelta alta di riconciliazione". E mi sono preoccupato.

Di quale alta riconciliazione si tratta?. Via la dichiarazione congiunta. Una dichiarazione disgiunta che neppure il 730...Il convivente ha l'onere di dare comunicazione all'ignaro convivente numero due con raccomandata con ricevuta di ritorno. Il postino vestito in livrea?.

Alta riconciliazione. Successione: 9 anni. Quanto dura un matrimonio moderno?

PER COMMENTARE CLICCA QUI