Creato da lontradelbosc il 09/06/2011

ALABURIAN

la parola inventata

 

 

« LA LAVANDALA FESTA DI SANT'ANNA »

MARY

Post n°147 pubblicato il 17 Luglio 2013 da lontradelbosc
 

 

Brian LaSaga_paintings_realism

 

 

Non riesci a  prender sonno.  Sai che domani dovrai  alzarti  presto e questo pensiero  ti  agita.

O forse sono i lampi che irrompono nella stanza, i bagliori a intermittenza, il brontolìo dei tuoni in lontananza.

Alla fine ti arrendi e dal letto scendi,  fai un giro in cucina,  sbucci  una  banana  e sorridendo la mangi, ricordando la conta gioco alla palla, tiro la tenda, vedo la scimmia che fa merenda. 

Ne è passato di tempo,  ma i ricordi crescono nella notte,  coi nomi  che  cambiano,  i sapori che si confondono, le direzioni che si invertono, le stagioni  che si accavallano.

I treni che portano a perdere non ripassano.


 



MARY (Testo e Musica di Yann Tiersen)

Mi riconosci
qui su questo vagone letto
E senti il dolore
crescere nella notte, Mary
E posso sentire il sapore
Della torta del tuo terzo compleanno
Ricordare come è stato
Stringerti tra le mie braccia, Mary
E' accaduto lì
Le luci d'estate intorno
Ero lì
La sua mano sulle mie ginocchia
E siamo andati
Attraverso queste strade assolate
E siamo andati
Il giorno in cui sei morta, Mary
E noi ora andiamo più veloce
Insieme attraverso i campi
Qui su questo vagone letto
E posso toccare il tuo volto, Mary
Le cose preziose che abbiamo fatto
Nascoste sotto la mia pelle
ti lascio dormire un po'
Ti lascio dormire un po', Mary
E' accaduto lì

Le luci d'estate intorno
Ero lì
La sua mano sulle mie ginocchia
E siamo andati
Attraverso queste strade assolate
E siamo andati
Il giorno in cui sei morta, Mary

 

 

 

 

Brian LaSaga_paintings_realism

 

 

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Festa Mobile

da una copertina mi fissava

Hemingway,

come fosse l'unico a capire

 

 

" - Dobbiamo andare e non fermarci finchè non siamo arrivati.

- Dove andiamo?

- Non lo so, ma dobbiamo andare. "

 


 

GangStarrWallpaper

 

    

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

trampolinotonantelontradelboscpescipiccolifrabonviPerturbabileTiIngoioclaudia.sognofata.noirsfreccraffaella_TOsatiro78bobby44fleurs10eridanias
 

Harvest

 

 

Il bambino gridò: - ALABURIAN! -

La mamma gli chiese: - Che cosa vuol dire? -

- Tutto quello che invento per sentirmi felice -

rispose il bambino.

 

 


 

13 Maggio 13 7_lontradelbosc



 

 


 

 


 

 

 

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

Stelle

 

Care stelle, siete molto belle

quando luccicate nel cielo.

Spero che un giorno veniate sulla terra,

cosi' potrò vedervi meglio

e prendervi per mano.

Care stelle, vi voglio tanto bene,

gli uomini non vi scrivono nessuna lettera

perchè hanno troppi impegni.

Voi stelle servite molto ai marinai:

quando vi vedono sanno dove andare.

Matteo



 

 

I miei links preferiti:

http://giardinodeipoeti.wordpress.com/2013/07/18/amina-narimi/

 

 

Sto leggendo:

Orwelll: La fattoria degli animali

Orwell: 1984


 

Da dove ti sto chiamando, Carv


I miei libri sono qui:

www.anobii.com/theanguana/books

 

 


 

 

 





"...Io volerò a te...sulle ali invisibili

della Poesia...Tenera è la notte e

felicemente la Luna Regina è sul suo

trono...ma qui non c'è luce..."

(dall' Ode all'usignolo di John Keats)

 


 

 


 


 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova