Adenia

http://blog.libero.it/Adenia

 

Preferisco i punti interrogativi ai punti esclamativi. Il dubbio permette di esprimere con calma le proprie idee e aiuta a cambiarle se queste non sono ottimali. Non è forse il dubbio che dà origine a non importa quale curiosità?

 

OUT OF TIME

Where's the love song to set us free
too many people down, everything turning the wrong way round
And I don't know what love will be
but if we stop dreaming now, lord know we'll never clear the clouds

And you've been so busy lately
that you haven't found the time
to open up your mind

And watch the world spinning gently out of time
Feel the sunshine on your face
It's in a computer now
gone are the future (?) way out in space

And you've been so busy lately
that you haven't found the time
to open up your mind
and watch the world spinning gently out of time

And you've been so busy lately
that you haven't found the time
to open up your mind
and watch the world spinning gently out of time
Tell me I'm not dreaming
but are we out of time 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

TAG

 

TIME IS RUNNING OUT

 

I'M YOURS

 

IL DUBBIO

Quando sulla strada vi imbattete nei punti interrogativi allora andate sicuro che sono tutte brave persone, quasi sempre tolleranti, disponibili e democratiche. Quando invece incontrate punti esclamativi, i paladini delle grandi certezze, i puri della fede incontrollabile, allora mettetevi paura perché la fede molto spesso si trasforma in violenza.

Il dubbio è una divinità discreta, è un amico che bussa con gentilezza alla vostra porta. Il dubbio espone con calma le sue idee ed è pronto a cambiarle radicalmente non appena qualcuno gli mostrerà che sono sbagliate. 

(frasi prese dal libro "Il dubbio")

 

ESSER TRISTI È NECESSARIO

A cura de Il Pensiero Scientifico Editore
16/01/2009 12.27.00

 

 

La tristezza è parte della condizione umana ed è funzionale e necessaria per godere della felicità e per un corretto sviluppo emotivo. "Quando si individua un tratto così profondamente conservato nella biologia dell'uomo, bisogna presumere che è un tratto selezionato dall'evoluzione e come tale necessario alla sopravvivenza", ha dichiarato Jerome Wakefield della New York University e coautore del libro "The loss of sadness: how psychiatry transformed normal sorrow into depressive disorder", la cui traduzione in italiano sarebbe "La perdita della tristezza: come gli psichiatri hanno trasformato il normale dolore dell'anima in malattia depressiva". Wakefield e altri psicologi che sostengono l'importanza di vivere ogni emozione, anche quelle più negative, sono stati intervistati sull'ultimo numero della rivista NewScientist.

Nella società moderna la tristezza è diventato uno stato d'animo da evitare. In tutti i modi possibili. Ci si può distrarre evitando di pensare e riempiendosi la giornata di appuntamenti e di cose da fare. Molti scelgono anche, in maniera incauta e superficiale, di usare pillole che stabilizzano l'umore agendo direttamente sui centri nervosi di produzione e regolazione dei neurotrasmettitori.

Eppure è esperienza comune di ciascuno come, nei momenti di difficoltà o di tristezza, la percezione del mondo è diversa e talvolta più profonda. Non è un caso, infatti, che gli artisti esprimono il meglio della loro produzione proprio nei momenti di maggiore difficoltà più che quelli di felicità. Secondo alcuni neurologi vi è un motivo biologico che spiega il legame tristezza-creatività: la riduzione dei livelli di cortisolo tipica dei momenti di tristezza attiva i centri nervosi della creatività mentre riduce l'attività di quelli che stimolano la socialità, la fame e l'attività fisica.
La tristezza, l'introspezione e i momenti di solitudine, quindi, sono funzionali a guardarsi dentro e fare il punto su di sé, per poi riprendere e andare avanti. Attenzione, però, se una sana dose di tristezza è necessaria, tutti gli esperti sono d'accordo nel dire che se si è di fronte ad una diagnosi di depressione allora è necessario sottoporsi a terapie adeguate.

Fonte: Marshall J. Is it really bad to be sad? NewScientist 14 gennaio 2009.

 

NEW YORK NEW YORK

 

I COLORI DEGLI ALIMENTI

Dietro ai vari colori degli alimenti si nascondono nutrienti diversi che devono essere assunti per avere un'alimentazione completa. Per ogni colore esiste un diverso beneficio, come una pelle giovane, delle ossa forti, una memoria da elefante e un sistema immunitario ben funzionante. Per mangiare "colorato" si intende assumere ogni giorno degli alimenti appartenenti a cinque diverse categorie di colore, giallo/arancione, verde, blu/viola, rosso e bianco, alle quali corrispondono dei nutrienti specifici.

Ecco alcuni esempi: i cibi gialli/arancioni come carote, zucca, mais, melone sono ricchi di carotenoidi che svolgono una funzione antiossidante; gli alimenti verdi, tra cui spinaci o broccoli, sono ricchi di luteina che fa bene alla vista; i blu/viola come more e mirtilli, fonte di antocianine, proteggono dalla fragilità capillare, dai processi infiammatori e dai tumori; pomodori e cocomero fanno parte dei cibi di colore rosso che hanno un grande contenuto di licopene, che può avere una funzione protettiva contro il cancro e le malattie cardiovascolari; infine, sono considerati alimenti bianchi il cavolfiore, con proprietà anticancerogene, e le patate, buona fonte di sali minerali e vitamine, ma anche le carni bianche, il pesce e i formaggi magri che sono fonte di proteine.

I nutrienti contenuti in questi alimenti lavorano meglio in squadra, questo vuol dire che dovrebbero essere assunti contemporaneamente cibi appartenenti a categorie di colore diverse. Questa abitudine aiuta a mantenere un'alimentazione variata e completa ed è estremamente semplice da realizzare: ad esempio grazie ad insalate e macedonie di frutta, facili da essere consumate anche durante i pasti fuori casa.

Fonte: Perry M. Colors of health. Prevention 9 novembre 2007

 

LE ONDE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

« Messaggio #27Messaggio #29 »

IL LINGUAGGIO DEL CORPO

Post n°28 pubblicato il 25 Settembre 2005 da Adenia
 

Giocare con l'anello, pizzicarsi il naso, grattarsi la nuca o aggiustarsi un polsino e numerosi altri comportamenti simili sono tutti segnali che produciamo senza sosta, in modo del tutto inconscio e senza motivo apparente. 
Eppure, é proprio sulla base di queste azioni involontarie che sviluppiamo sentimenti di attrazione, diffidenza o disagio nei nostri comuni rapporti umani. 
Distinguerli e comprenderne il significato, all'interno di una conversazione o di una interazione, ci da un enorme vantaggio sul piano interpersonale: possiamo scoprire quello che l'interlocutore non dice, le cose che nasconde e, talvolta, le emozioni e gli impulsi di cui non é ancora consapevole. 
Il nostro corpo, inoltre, può raccontarci tante cose di noi: sei i nostri sentimenti non sono chiari; se abbiamo impulsi ambivalenti o se ci intestardiamo su qualcosa che in fondo non crediamo o non vogliamo il corpo lo tradisce: basta ascoltarlo...

Commenti al Post:
donnasportiva
donnasportiva il 25/09/05 alle 14:24 via WEB
Ciao.. hai perfettamente ragione.. è proprio per questo che adoro osservare... credo che uno sguardo, un modo di persi, valga più di mille parole... :o)
 
 
Adenia
Adenia il 25/09/05 alle 14:46 via WEB
Già, io amo osservare la gente nel suo modo di porsi. Mi piace cercare di interpretare un comportamento, un gesto e la mimica di un soggetto. Ho conociuto un po' il mondo del teatro ed allora ho dovuto badare molto alla comunicazione del corpo quando recitavo su di un palco. Ciao donnasportiva!
 
   
insoprannominabile3
insoprannominabile3 il 25/09/05 alle 15:08 via WEB
si certo tutto giusto. pero' la spontanietà è una gran cosa e analizzare tutto puo' essere deleterio. se ci si piace si intuisce subito ciao adeina. complimenti per quello che hai scritto.
 
     
Adenia
Adenia il 25/09/05 alle 15:54 via WEB
Insoprannominabile ciao. Sai, io credo sia interessante osservare proprio quegli atteggiamenti che si assumono in modo spontaneo. Anche se uno sa di essere osservato, anche se uno conosce qualcosa sul linguaggio del corpo non significa che poi perde di spontaneità: vi sono certi movimenti fisici o certe espressioni del volto che non si possono calcolare, si tratta di un linguaggio che gli altri possono osservare meglio della persona stessa che lo propone. Grazie per il tuo commento.
 
poeti76
poeti76 il 25/09/05 alle 14:57 via WEB
Concordo con te Adenia. Il linguaggio del corpo è molto più forte e non mentisce mai perchè il corpo parla col cuore. Questi segni di cui parli sono quelli che vengono da dentro. Li impari col tempo quando conosci il cuore dell'altro. I più fortunati hanno un feeling così forte che si intendono al volo. Grazie per le visite al mio blog.;o) Baci
 
 
poeti76
poeti76 il 25/09/05 alle 14:59 via WEB
Ho scritto "mentisce" nel messaggio precedente. Volevo dire "mente" oppure "non si smentisce". Scusa.;o) Ciao
 
 
Adenia
Adenia il 25/09/05 alle 15:17 via WEB
Sì, mi sono soffermata più volte sui tuoi scritti. Il linguaggio del corpo non è di facile interpretazione, in quanto spesso vi sono atteggiamenti dovuti ad un modo comune di porsi, atteggiamenti che sono tipici di un certo contesto sociale. Tuttavia, vi sono anche alcuni comportamenti del corpo non possono essere controllati in quanto sono spontanei e dovuti a sensazioni forti. Quando si ha il timore di non piacere, la voglia o il desiderio di sapere di più sull'interlocutore, il disagio, la sensazione di inferiorità verso chi è vicino, un momento di imbarazzo, la mancanza di interesse verso un argomentazione o altro è naturale mostrare con il corpo ciò. Credo possa aiutare davvero ad interagire meglio lo studio della mimica altrui. Se non altro per capire se si è ben accetti o se è meglio agire in modo differente per non turbare qualcuno. Ciao poeti!
 
kruunu
kruunu il 26/09/05 alle 08:22 via WEB
In senso generale la teoria ha una sua validità. Ma la complessità dell'animo umano desta sempre meraviglia nelle sue reazioni che non sempre sono scontate; anzi ci sorprendono. Ciao kruunu
 
 
Adenia
Adenia il 26/09/05 alle 09:28 via WEB
Buongiorno kruunu. E' un piacere averti nuovamente in questo spazio: ricordo di aver particolarmente gradito un tuo precedente intervento. Sì, gli umani sono davvero complessi e non sarà mai possibile valutare e comprendere ogni messaggio inviato dal corpo, ma semplicemente credo sia interessante e, perché no, utile. Insomma, ogni forma di comunicazione è importante, non solo quella verbale o scritta, bensì anche quella corporea e non basata sulle parole.
 
Massi76_cri
Massi76_cri il 26/09/05 alle 08:42 via WEB
Ciò che dici è assolutamente vero e oggetto di interesse, da molto tempo, da parte delle scienze forensi; il modo di porsi di una persona, i piccoli segni involontari o gli atteggiamenti dettati dal subconscio possono essere indicatori dello stato d'animo di una persona, anche se questa cerca in ogni modo, con razionalità, di dissimularli; l'osservazione di tali segni è utilissima agli inquirenti durante, ad esempio, gli interrogatori degli indiziati... SAlutoni!! P.S. Grazie per le visite al mio blog ;) Max
 
 
Adenia
Adenia il 26/09/05 alle 12:01 via WEB
Massi, esatto... ti riferisci proprio a quei gesti dettati dal subconscio che in alcun modo è possibile controllare. Un grosso ciao a te. Mi piace il tuo modo di comunicare e ritornerò spesso a leggere i tuoi post realtivi alla C.R.I. dato che sono non poco interessanti!
 
thejumping
thejumping il 26/09/05 alle 09:41 via WEB
L'argomento che proponi è molto interessate. Il linguaggio del corpo è un mondo affascinante da studiare con interesse. Mi ha da sempre incuriosito osservare le persone che ho attorno e studiarne ogni piccolo movimento che inconsciamente il corpo compie. Gli occhi che cercano una distrazione, le dita che tamburellano sul tavolo, le gambe accavallate, il continuo toccarsi i capelli e tanti altri piccoli segnali che gli interlocutori si scambiano, sono quasi dei discorsi che affermano interessi e predisposizioni versos gli altri. Non tutti sappiamo coglierli!!!!!! _____________________________________________________ :-)
 
 
Adenia
Adenia il 26/09/05 alle 11:51 via WEB
Thejumping già, osservare un altrui comportamento, e desiderare di cogliere al meglio ogni messaggio da questo inviato, mostra interesse verso gli altri. Tu hai un modo di agire che hai scoperto di avere solo nel momento in cui qualcuno te lo ha reso noto?
 
   
thejumping
thejumping il 26/09/05 alle 20:13 via WEB
Non ho raggiunto la consapevolezza dei movimenti del mio corpo perchè qualcuno me lo ha fatto notare. Posso dirti che ci sono arrivato da solo. Ho letto qualcosa, poco, pochissimo... Il mio modo d'agire è sempre molto spontaneo... poi mi ritrovo ad osservare gli altri e in quel momento cerco di condizionare i miei movimenti per vedere se l'altro li "copia". Questo CMQ nn lo faccio costantemente. Lo faccio raramente e senza malizia!!! Tu hai un modo di agire che hai scoperto di avere solo nel momento in cui qualcuno te lo ha reso noto?
 
     
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 01:18 via WEB
Sì. So che ho la tendenza ad accarezzarmi spesso i capelli, a camminare velocemente e stando un po'sulle punte, a cambiare notevolmente espressione del volto a seconda dell'argomento, ad accompagnare le mie parole con gesti delicati delle mani ed altri comportamenti che mi sono stati riferiti e che io non sapevo di tenere. Buonanotte thejumping.
 
CieloSenzaLuna
CieloSenzaLuna il 26/09/05 alle 10:01 via WEB
Ascoltarsi e ascoltare senza farsi dominare dall'idea ma cmq chiedendosi ed indagando distaccamente cosa sta a monte di quello che percepiamo :-)
 
 
Adenia
Adenia il 26/09/05 alle 11:38 via WEB
Tu scrivi sempre frasi inconfutabili, a mio parere! Ciao CieloSenzaLuna... è sempre un piacere il tuo passaggio.
 
estamivida
estamivida il 26/09/05 alle 10:30 via WEB
sì, ma se uno è bravo a bluffare, riesce a darti dei segnali, che in realtà non sono i suoi.. .e se uno è bravo a recepirli come bluff..riesce ad avere il gioco in mano.. sta tutta lì la bravura..
 
 
Adenia
Adenia il 26/09/05 alle 11:32 via WEB
No, penso che alcuni messaggi del corpo vengano inviati agli interlocutori, o a chi è spettatore di questi, in modo spontaneo e inconsapevolmente anche se si conosce bene il linguaggio del corpo. Un saluto per te estamivida!
 
kruunu
kruunu il 26/09/05 alle 10:42 via WEB
Ascolta Adenia: nel gesto minimo, spesso, mi ritrovo; e in questo sensibile flusso, ogni traccia ha un suo senso, un piccolo messaggio. E' un difficile equilibrio che riverbera, come un diapason, l'ascolto di note che vorremmo trasformare in una melodia. Rare volte è così. Un caro saluto kruunu
 
 
Adenia
Adenia il 26/09/05 alle 11:35 via WEB
Scusami kruunu, ma dove è il difficile equilibrio in tutto ciò?
 
kruunu
kruunu il 26/09/05 alle 12:46 via WEB
L'equilibrio, di cui parlo, è quel sottile filo rappresentato dal nostro pregiudizio verso l'altro, dal filtro culturale e, infine, dalla sensibilità propria nello scorgere segnali che provengono dagli altrui gesti che possono essere forieri di altro significato. I gesti istintuali non sono codificabili come apparentemente può sembrare. Ecco, il ricorso all'immagine del diapason, pur se retorica, dà il senso pratico e evanescente in una prospettiva di analisi gestuale. Ciao.
 
 
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 16:21 via WEB
Ho letto più volte quanto mi hai scritto, ma sinceramente non riesco a comprendere per uno stile linguistico fuori dai miei schemi. Non so darti risposta fino a che non ti comprendo. Aiutami a capirti se vuoi. Chiedo scusa. Ciao kruunu.
 
donnasportiva
donnasportiva il 26/09/05 alle 20:22 via WEB
Buon inizio settimana.. ;o)
 
 
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 01:13 via WEB
Grazie, buona settimana anche a te! La mia è iniziata bene, ma ho una confusione di idee tremenda... a presto donnasportiva.
 
donnasportiva
donnasportiva il 27/09/05 alle 14:45 via WEB
A cosa è dovuto questa confusione di idee?
 
 
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 16:09 via WEB
Agli uomini... ecco a cosa è dovuta. Ciao donnasportiva.
 
hawk67
hawk67 il 27/09/05 alle 15:14 via WEB
EVERY BREATH YOU TAKE AND EVERY MOVE YOU MAKE/EVERY BOND YOU BREAK EVERY STEP YOU TAKE/I'LL WATCHIN' YOU...if you want and when you want,i'm here...
 
 
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 16:11 via WEB
Grazie! Ritrovarti qui è per me importante. Ciao hawk!
 
thejumping
thejumping il 27/09/05 alle 16:18 via WEB
Continuando ancora sul linguaggio del corpo, ne parlerei ancora per secoli... Ti sei mai accorta se qualcuno imitava (inconsciamente o volutamente) i tuoi movimenti del corpo e se tu ti sei ritrovata ad imitare i suoi?
 
 
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 16:51 via WEB
Forte la tua domanda thejumping! Più che comportamenti, ho notato che la gente tende ad imitare alcuni miei modi di dire. No, a livello di linguaggio corporeo non ho notato qualcuno imitare i miei modi o forse non me ne sono resa conto. Mentre so di aver preso io qualche mimica altrui, ma meglio non riferirla... temo una tua risata. Salutissimi.
 
   
thejumping
thejumping il 27/09/05 alle 17:12 via WEB
il linguaggio del corpo che intendo io, entra in azione nel momento in cui (andiamo al caso principe) un uomo e una donna stanno parlando insieme. In questo caso ci sono segnali di apertura o di chiusura verso l'altro. Diversi sono i segnali a seconda che i due sono in piedi o seduti. Nel primo caso è importante vedere se i piedi sono indirizzati verso l'altro oppure in un altra direzione. Sed i due sono seduti uno di fronte all'altro, si può vedere se le gambe sono accavallate alla stesso modo o la posizione è specchiata. ALtri segnali sono guardare l'altro neglio occhi, sulle labbra, socchiudere + o - frequentemente gli occhi. Si possono osservare le mani se gesticolano nell'accompagnare un discorso o se le braccia sono conserte. Se ci si tocca i capelli e quanto di questo gesto risulta spontaneo o volutamente gestito. E poi si potebbe continuare ancora... ma il risultato finale quale può essere? I due interlocutori si piacciono, mostrano un interesse per l'altro oppure no? Quando sono in giro per locali... mi diverto a guardare tutti questi movimenti minimi... e imparo!!!!!
 
     
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 18:08 via WEB
Io sapevo anche che giocherellare con l'accendino di una persona significa che si è interessati a questa; mentre accendere di continuo l'accendino di una persona significa addirittura aver desiderio fisico di questa. Ciauuuuuuuuu!
 
     
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 18:16 via WEB
Ma si dice "accendere l'accendino"? Mah... buona serata thejumping!
 
     
thejumping
thejumping il 27/09/05 alle 20:48 via WEB
non la sapevo questa cosa... ma mentre rifletto un attimo... perche nn mi presti il tuo accendino che ci giocherello un pò e provo anche insistentemente ad accenderlo?????????? Sai.. quando giocherello con un tuo accendino e continuo ad accendere la sua fiamma, mi riesce + facile pensare... agli "effetti collaterali" ________________________________________________:-)
 
     
Adenia
Adenia il 28/09/05 alle 02:11 via WEB
Hai voglia di provocarmi eh? Beh, devo essere sincera... ho notato che in molti tendono a prendermi l'accendino per giocarci un po'. Effetti collaterali? Ti sembro io un soggetto pericoloso e addirittura dannoso? Tu vuoi solo provocarmi thejumping.
 
     
thejumping
thejumping il 28/09/05 alle 08:40 via WEB
... veramente parlavo degli "Effetti collaterali" che provocheresti sicuramente in me!!!!! _______________________________________________________:-)
 
     
Adenia
Adenia il 28/09/05 alle 09:05 via WEB
Sì, ho capito questo... per effetti collaterali si intendono, solitamente, effetti indesiderati o dannosi; tuttavia si possono intendere anche nel senso di effetti dovuti ad un significato latente e celato dato ad un gesto, ad una azione o ad una espressione. Buona giornata thejumping!
 
ulissezen
ulissezen il 27/09/05 alle 17:11 via WEB
molto istruttiva
 
 
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 17:25 via WEB
Ohi ulissezen! Istruttiva io o la risposta di thejumping? Beh, grazie per aver partecipato. Alla prossima.
 
Maheo
Maheo il 27/09/05 alle 17:23 via WEB
Ci sono tanti modi per "leggere" le altrui persone /// ora ed andando così a memoria sul linguaggio del corpo ricordo che è importante vedee come una persona si siede /// gambe incrociate evidenziano una sorta di chiusura piuttosto che gambe normali o ancora gambe aperte che sono un chiaro segno di apertura e disponibilità verso il prossimo /// poi per esempio giocare con le ciocche dei capelli evidenziano un chiaro desiderio sessuale ... da qui ... fate le considerazioni del caso /// invero giocare con la fede denota un senso di profonda insofferenza verso il matrimonio /// boh credo che come dici tu sono davvero infiniti i modi per interpretare chi si ha dinnanzi /// la cosa però assurda che anche nel virtuale esistono tutta una seria di comportamenti chepossono, se opportunamente interpretati dirti tanto dell'altra persona e farti capire eventualemnte il livello di interesse che ha per te ... /// io come sempre predico bene ma alla fine non so come mai ma mi faccio invece sempre abindolare come un pollo /// sarà che sono davvero tonto ... :o) /// ciao ciao /// io te lo dico chiaramente provo una strana attrazione e repulsione nei tuoi confronti ... ed ancora non ho capito bene come è meglio muoversi ... /// con naturalezza dirai tu ... :o)
 
 
Adenia
Adenia il 27/09/05 alle 18:02 via WEB
Fii Maheo sei troppo forte! Leggerti mi dà sempre energia positiva! Mi chiedo se sei così spontaneo e disinvolto anche nella realtà. Tu mi hai risposto che sei matto o una cosa simile... a mio parere, sei uno che sa esprimere in modo divertente e serio i propri pensieri. Io, come ho già risposto precedentemente, uso accarezzarmi spesso i capelli. Ho voglia di sesso? Se è vero quello che hai scritto dovrò stare attenta ad accarezzarmi i capelli in presenza di donne o in presenza di uomini che non mi interessano... buono a sapersi comunque. Senti attrazione nei miei confronti solo perché il mio nome compare spesso nella tua area... Un grosso ciao a te Maheo! Buona serata.
 
   
Maheo
Maheo il 28/09/05 alle 12:31 via WEB
opsss allora devo avere fatto una gaffe /// non avevo letto che tu hai questa abitudine ... /// confesso che di questa ne ho sentito parlare e non ho poi evidenti prove anche se confesso che quando una ragazza davanti a me si tocca i capelli e gioca con le ciocche /// come un riflesso condizionato mi viene in emnte sta cosa e mi rammarico del fatto di non saper (ancora ma non per molto tempo) leggere nell'altrui pensiero /// le altre cose invece so per certo che hanno davvero una erta valenza "scientifica" se mai si possa così dire /// per il commento riferito a te finale ...confesso che come spesso mi accade non perdo occasione per tacere /// nel senso che è un mio vizio quello di fare certe sparate che poi lasciano il tempo che trovano e che forse diventano anche di cattivo gusto oltre che inopportune /// sebbene devo contraddirti e dirti che la mia presenza qui e il mio scriverti non è affatto legata a certi tuoi passaggi da me /// sebbene sarebbe ipocrita dire che comunque questo fatto porta inevitabilemnte in una direzione piuttosto di un'altra /// vero è però che passa tanta gente e non sono altrettanto aperto con tutti questi /// no credo che con te (come spesso accade) è stato il primo impatto che mi ha non so perchè incuriosito molto /// fino ad arrivare a fare quella pseudo proposta del "non perdiamoci di vista" /// non mi è facilissimo trovare nuovi interessi per altre persone con cui poi decidere di relazionarmi /// con te è successo e credimi non i va di chiedermi il perchè .. in effetti la mia considerazione era così spontanea perchè è strana sta cosa /// se una èpersona ti interessa ti avvicini se non ti interessa non lo fai /// semplice vero ?? /// diventa complicato quando invece provi nel contempo attrazione e repulsione (prendila in senso lato la repulsione) /// beh è un casino ... o meglio è semplice ma è un casino spiegarlo /// poi mi fa morire con te scrivere questi mega commenti proprio perchè invece tu mi pare abbia detto tempo fa che ammiri le persone che in poche parole riescono a condensare il tutto /// ed allora il costringerti a leggere e seguire i miei pensieri che poi non hanno un percorso logico ma cominciano, poi virano e poi si fermano epr poi riprendere /// un po' come ora ... mi fa sorridere (mi diverto con poco dirai tu) /// edallora io scrivo o meglio vomito parole come ora /// senza senso senza in raltà dirti nulla ancheperchè dimmi cosa è chepotrei concretamente dirti ??? /// e così potremmo andare avanti epr ore parlando parlando con dicendo niente /// o forse questo potrebbe essere un niente per chi distrattamente leggesse tutto ciò /// mentre per te, per me .. in questo nienete potrebbe essere evidente o celato (chissà) un tutto ch è un tutto che in fondo ci apaprtiene ... /// beh vedi che tanto sano non devo esserlo ... :o) ciao ciao /// questo passaggio qui però è vero è perchè ti ho vista che hai commentato il post n°1 dell'altro blog appena aperto /// :o) buon pranzo vista l'ora ...
 
     
Adenia
Adenia il 28/09/05 alle 15:13 via WEB
Maheo, non è vero che apprezzo solo chi mi comunica in modo concinso: io avevo affermato di essere attratta da chi sa darmi risposte esaustive o da chi sa darmi risposte concise ed incisive. Quindi, anche tu, con la tua attitudine ad una comunicazione prolissa, potresti risultarmi più che piacevole grazie a dettagli che mi rendono più esaustivo il tuo discorso. Mi dà piacere sapere di piacere e se ti senti attratto verso il mio stile allora accomodati nel mio salotto di bizzarre conversazioni ogni volta che vuoi. Toglimi una curiosità... in quale blog appena creato ho lasciato un mio commento? Si tratta forse di un tuo blog?
 
jolie_inlove
jolie_inlove il 28/09/05 alle 11:04 via WEB
io sapevo (letto nel libro dell'Es) che giocare con l'anello significa che inconsciamente ti stai masturbando... bacio e.
 
 
Adenia
Adenia il 28/09/05 alle 11:15 via WEB
E' incredibile come si sia sempre interessati al sesso. A volte penso che l'aspetto più interessante del linguaggio del corpo sia spesso legato al desiderio sessuale che vi è in un soggetto, in un dato contesto. Grazie per l'intervento jolie!
 
thejumping
thejumping il 28/09/05 alle 11:59 via WEB
ciao dolce! Mi ridai un attimo il tuo accendino???______________ :-))))))))))))))) ___________________ E' più che logico che il linguaggio del corpo sia spesso legato al desiderio sessuale. Stiamo trattando un argomento che fa parte dell'inconscio del non razionale, quindi della parte istintuale (se vuoi... che fa parte del mondo animale) che ogni uomo e donna ha!!!!!! _______________________ ma st'staccendino???????????? ___________:-)
 
 
Adenia
Adenia il 28/09/05 alle 12:16 via WEB
Sai da cosa capisco se uno è abile o no nel sesso? Beh... meglio non espormi troppo, ciao thejumping.
 
cane_nero_cattivo
cane_nero_cattivo il 29/09/05 alle 00:25 via WEB
Anche la voce è un linguaggio del corpo...anzi il più potente che esiste,assolutamente non dissimulabile,è la corda che vibra del corpo,che qui purtroppo non zè...saluto
 
 
Adenia
Adenia il 29/09/05 alle 08:35 via WEB
Cane nero, già... è per me molto importante la voce, il suo timbro, il suo tono, il suo volume, il modo in cui questa è calibrata. Spesso ricordo una persona proprio in base alla voce. Nel periodo in cui frequentavo l'ambiente di teatro, in cui mi dilettavo ad interpretare ruoli sul palcoscenico, mi concentravo molto sulla imporstazione della voce per emozionare al meglio gli spettatori. Un grosso ciao a te e benvenuto in questo spazio.
 
IN2dgl
IN2dgl il 29/09/05 alle 13:30 via WEB
Ciao Adenia...ricordo bene di aver visitato questo blog, ma non ricordo di aver lasciato un mio pensiero. Lo faccio adesso:"Hai voluto sottolineare quei comportamenti dove una persona inconsciamente mostra una sua emozione, una sua sensazione, ma a volte trovo sia sbagliato giudicare la persona da quel comportamento, e pure c'è gente che lo fa, essere giudicata per un comportamento che non significava nulla nel contesto, è pure chi ha fatto il gesto ha solo voluto togliersi un fastidio. Es. mi sono grattato la nuca in questo momento non perchè non sapevo cosa scrivere ma percè avevo prurito...hahahaha... se non riuscivo a pensare cosa scrivere mi sarei grattato il piede, è il mio comportamento in quella situazione...è stato un piacere conoscerti in chat...a presto...smakkkk
 
 
Adenia
Adenia il 29/09/05 alle 14:08 via WEB
Che piacere averti in questo spazio. Ricordo che avevi lasciato un tuo commento nell'altro mio blog: Slurp (da me accantonato per ora). Come mai ti par negativo il voler interpretare il linguaggio del corpo. Un gesto può essere dovuto anche ad altre cause rispetto a quelle che altri mettono in conto, ma in nessun contesto vi è una certezza assoluta! Tuttavia, perché non ridurre il margine di errore, nell'interpretare gli altri, se grazie ad una attenta osservazione si riesce a comprendere qualcosa in più sulle altrui sensazioni o necessità? Un grosso ciao a te IN2dgl e buon pomeriggio!
 
   
IN2dgl
IN2dgl il 29/09/05 alle 14:25 via WEB
Sono daccordo su quello che significano i gesti...volevo solo precisare: "il non essere molto pignoli sul gesto che in quel momento la persona fà"...tutto qui...per quanto riguarda il post sono daccordissimo...buon pomeriggio...smakkkkkk
 
minoc
minoc il 14/10/05 alle 11:31 via WEB
Il linguaggio del nostro corpo è bello perché semplice, sincero, non è suscettibile di cammuffamento! Quando riusciamo a interpretare il linguaggio del corpo siamo in piena sintonia con chi ci è di fronte!
 
 
Adenia
Adenia il 14/10/05 alle 12:31 via WEB
Minoc, anche se si riesce a comprendere qualcosa delle persone che ci circondano, grazie ad una attenta analisi dell'altrui comportamento non è scontato che poi si riesca davvero a sentirsi in sintonia. Ciao Minoc e grazie dell'intervento.
 
minoc
minoc il 14/10/05 alle 18:07 via WEB
la sintonia, Adenia, è un passo successivo! si conquista lentamente dopo essersi conosciuti, dopo aver capito chi interloquisce con noi! soprattutto capire i suoi momenti, sensazioni, problemi (quando ci sono), desideri....
 
 
Adenia
Adenia il 14/10/05 alle 20:10 via WEB
Infatti... la sintonia arriva dopo ed anche se vi è subito non è dovuta alla sola comprensione del linguaggio del corpo. Ciao minoc.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: Adenia
Data di creazione: 02/09/2005
 

 

EVERY BREATH YOU TAKE

Every breath you take
Every move you make
Every bond you break
Every step you take
I'll be watching you

Every single day
Every word you say
Every game you play
Every night you stay
I'll be watching you

O can't you see
You belong to me
How my poor heart aches with every step you take

Every move you make
Every vow you break
Every smile you fake
Every claim you stake
I'll be watching you

Since you've gone I been lost without a trace
I dream at night I can only see your face
I look around but it's you I can't replace
I keep crying baby please

Every move you make
Every vow you break
Every smile you fake
Every claim you stake
I'll be watching you

 

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

IO CAMMINO DI NOTTE DA SOLA

Io cammino 
di notte da sola
poi piango poi rido
e aspetto l’aurora
Ed è una realtà
tutta mia
e una strana atmosfera
pervade la mente
di sera
Io vivo
a volte infelice
a volte gaudente
talvolta vincente
o perdente
Ed è una vita d’artista
così altalenante
ma quello che creo
è importante per me
Io cammino
di notte da sola
poi piango, poi rido
poi parlo, poi rido
poi grido... 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

THE BLOWER'S DAUGHTER

 

SEI PARTE DI ME

E per ogni giorno mi prendo un ricordo che tengo nascosto lontano dal tempo...
Dentro c'è un bisogno di ridere...
Immagini che passano e restano...
E se ti fermassi soltanto un momento...
Sei parte di me, sei parte di me... lo tengo per me.

 

IL ME DIT QUE JE SUIS BELLE

Et quand le temps se lasse
De n'être que tué
Plus une seconde passe,
Dans les vies d'uniformité
Quand de peine en méfiance,
De larmes en plus jamais
Puis de dépit en défiance
On apprend à se résigner
Viennent les heures sombres
Où tout peut enfin s'allumer
Ou quand les vies ne sont plus qu'ombres
Restent nos rêves à inventer

Il me dit que je suis belle
Et qu'il n'attendait que moi
Il me dit que je suis celle
Juste faite pour ses bras
Il parle comme on caresse
De mots qui n'existent pas
De toujours et de tendresse
Et je n'entends que sa voix

Eviter les regards, prendre cet air absent
Celui qu'ont les gens sur les boul'vards
Cet air qui les rend transparents
Apprendre à tourner les yeux
Devant les gens qui s'aiment
Eviter tous ceux qui marchent à deux
Ceux qui s'embrassent à perdre haleine
Y a-t-il un soir, un moment
Où l'on se dit c'est plus pour moi
Tous les mots doux, les coups de sang,
Mais dans mes rêves, j'y ai droit

Il me dit que je suis belle
Et qu'il n'attendait que moi
Il me dit que je suis celle
Juste faite pour ses bras
Des mensonges et des betises
Qu'un enfant ne croirait pas
Mais les nuits sont mes églises
Et dans mes rêves j'y crois

Il me dit que je suis belle...
Je le vois courir vers moi
Ses mains me frôlent et m'entraînent
C'est beau comme au cinéma
Plus de trahison, de peines
Mon scénario n'en veut pas
Il me dit que je suis reine
Et pauvre de moi, j'y crois
Hmm, pauvre de moi, j'y crois
 

LA MANCANZA DI PASSIONE

La passione è il fuoco alchemico che cuoce i fluidi spirituali e rende conciliabili gli opposti. Chi non si lascia coinvolgere dalla passione e dal desiderio perché attento a trovare solo sicurezza e vantaggi è immorale. La mancanza di passione è immorale.

 

EVERY BREATH YOU TAKE

 

INDIFFERENZA

Penso che alla base di ogni male vi sia l'indifferenza. Combattere l'indifferenza è difficile perché ci si scontra con il nulla, con il vuoto, con l'appiattimento, con la non sensibilità. E' più facile avere un dialogo con chi odia che non con chi è indifferente. Odio, rabbia, gelosia, invidia, depressione, dipendenze dannose e altro ancora, a mio parere, nascono con il dilagarsi dell'indifferenza umana. Avere un parere contrario a qualcosa è costruttivo, non averlo affatto è espressione di morte delle idee.

Credo che la provocazione finalizzata a se stessa sia sciocca e controproducente, ma non mettersi in gioco, non andare contro corrente per partito preso, o meglio, per paura di uscire dai canoni accettati dalla massa, beh questo è un freno alla fantasia, al coraggio, alle innovazioni, allo sviluppo. Chi sceglie l'indifferenza sceglie la via più facile per non sentirsi responsabile di qualcosa che non conviene o per pigrizia o per vigliaccheria.

hkhgkj

 

INVINCIBLE

 

 

SUPERMASSIVE BLACK HOLE

 

STARLIGHT

 

THE FUNERAL OF HEARTS

 

 

MADNESS

 

 

 

 

 

 

 

FA CHE NON SIA MAI

 

 

 

 

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

KiuryHoghartVirginiaG65francescacapomagiandrew_mehrtensSibilliasAdeniagalantre2011ruiumariagonariolory.gydiletta.castellisexydamilleeunanotteambrosiadossi88menotabu