Creato da exietto il 06/03/2008

ezio brugali blog

Benvenuti in EZIOLANDIA

 

 

post poetico: INCROCIANDO LEI

Post n°1513 pubblicato il 10 Luglio 2020 da exietto




Incrociando Lei
[in piazza Roma]


Sospirata, ambita!
Nessun incontro fu mai così propizio.
Fulminea, tempestiva;
la sorpresa mi coglie, il cuore s'arresta.

Lei, come brezza lieve del mattino,
le assopite mie fantasie ridesta,
le avverse  nubi dell’animo discosta;
..ed il ciel, in me confinato, s'azzurra.

 

brugali ezio




#brugaliezio

#DireFarePoetare



( dalla raccolta poetica " DIRE FARE POETARE " 
http://reader.ilmiolibro.kataweb.it/v/1250209/dire-fare-poetare_1265298 )

 

 

 
 
 

SALE Q.B.

Post n°1512 pubblicato il 08 Luglio 2020 da exietto

 

 

..

exietto


MA VOI QUANDO E QUANTO CI METTETE IL SALE NELLA COTTURA DELLA PASTA ?

Beh, la quantità, la risposta è sempre QB, quanto basta, e li' ognuno c'hai il suo quantitativo di abbastanza. 

La questione infinita è quando mettercelo. Molti all'inizio prima d'accendere il fornello, qualcuno assieme alla pasta, qualcun altro durante la cottura della pasta. 
VOI in merito che mi dite?

Grazie della partecipazione al sondaggio  :-)

 

 
 
 

affreschi chiesa di busnago

Post n°1511 pubblicato il 05 Luglio 2020 da exietto
 

 

..

exietto


LA NOSTRA AFFRESCATA CHIESA (prima parte)
[ricerche, raccolta dati, articolo e recensione di Francesco Riillo ]
[ fotografia di Giuseppe Ripamonti ]

Quando venne eretta la chiesa parrocchiale San Giovanni Evangelista sita in Busnago (MB) non era così come oggi si presenta, non aveva alcun dipinto.

- Entrando in chiesa, sul cancelletto del battistero e sulla porta che dà alle scale dell'organo, si potevano ammirare a destra e a manca le due tele del beato Angelico. Oggi queste tele sono affisse sopra i confessionali dove erano poste anticamente due pulpiti: uno aveva l'entrata direttamente dalla sacrestia e dall'altro si accedeva attraverso una scala esterna visibile dall'unica navata. Sopra quest'ultimo pulpito, ancora oggi, nascosto dalla tela, vi è una nicchia dove è posta una Pietà la quale secondo alcuni, sarebbe stata scolpita da un allievo del Canova.

- I primi dipinti affrescati furono quelli sulla volta a botte del Sancta Sanctorum (presbiterio) che, agli inizi dell'800, furono commissionati dai signori di Busnago ai pittori Sogni e Casnedi. Questo trittico pone al centro il Risorto nella gloria dei cieli con in mano il vessillo della vittoria. Sul lato destro, sopra la crocefissione, vi sono i simboli della gloria, salita al cielo vi è il Legno della Croce dove è stata sconfitta la morte e il sudario del sepolcro (la sindone) simbolo dell'avvenuta resurrezione. Sul lato sinistro invece, i simboli della passione, sopra l'ultima cena, innalzato al centro da un angelo, il Calice della Nuova Alleanza con in basso la corona di spine e il flagello ed in lontananza un altro angelo tiene in mano l'asta con la spugna imbevuta d'aceto.

- A questi primi dipinti, su commissione di don Carlo Coppa, parroco di Busnago dal 1882 al 1916, furono realizzati tutti i dipinti che troviamo nel presbiterio e nell'abside dal pittore Romeo Rivetta di Milano, i quali furono inaugurati il 21 luglio del 1921 quando la parrocchia era retta dal parroco don Antonio Simbardi (1916-1927). Il tema unico di questi dipinti è quello dell'Amore di Dio secondo il pensiero di San Giovanni Apostolo ed Evangelista, a cui la nostra chiesa è dedicata, cioè l'Amore Divino nell'Opera di Gesù Cristo. Infatti, tutti i dipinti sono immagini sviluppate dai racconti che l'Evangelista fa nei suoi scritti (Vangelo ed Apocalisse).

- Nel centro della volta dell'abside, in mezzo alla gloria degli angeli, vi è l'Eterno Padre nell'atteggiamento di dire “così Dio ha amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito”. Appena sotto, troviamo l'Immacolata Concezione, così come la descrive Giovanni, “Donna vestita di sole con la luna sotto i suoi piedi e sul capo una corona di dodici stelle”, per opera della quale il Padre, attraverso l'opera dello Spirito Santo (la colomba posta al termine della mezza cupola dell'abside), diede al mondo il Salvatore. A seguire, a fare da palla con l'altare, il Divin Redentore, “il Verbo che si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi” nella figura del Cristo che ascende al cielo per ritornare al Padre ed essere unito alla Trinità.

- A formare un trittico con quest'ultimo dipinto, le promesse delle due divine opere di amore che il Cristo avrebbe compiuto per la salvezza dell'umanità. Da un lato il Battista che, dalle rive del Giordano, indica ai suoi discepoli Giovanni evangelista ed Andrea il Redentore con le parole “ ecco l'Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo”. Dall'altra la Moltiplicazione dei pani in cui Giovanni indica Gesù, presentando i pani e i pesci per il noto miracolo, anticipo di quello che sarà l'Eucarestia.

- Ai fianchi del presbiterio, sotto il trittico del Sogni e Casnedi, il compimento della promessa, l'istituzione dell'Eucarestia nell'ultima cena e la Crocefissione, i due grandi sacrifici, le grandi prove d'amore del figlio dell'uomo. I due dipinti, tratti dalla Passione secondo Giovanni, mettono in risalto la figura dell'evangelista. Nell'ultima cena scorgiamo il discepolo, che tanto amava, col capo chino sul petto del Salvatore nel chiedere, spinto da Pietro, chi sarebbe stato il traditore. Interessante in questo dipinto, la visione delle tre parti principali del percorso della luce che possiamo vedere nel cielo sotto le arcate: partendo da sinistra la nascita del sole, con il mezzogiorno al centro e a finire il tramonto con l'astro che sparisce tra i monti. Se ci troviamo a mezzogiorno nella chiesa, noteremo un fascio di luce che passa attraverso la finestra del presbiterio e illumina il volto del Signore. La crocifissione rappresenta la nascita della Chiesa: il Cristo dona al discepolo la propria madre. La Chiesa è affidata agli uomini che la governano sotto la protezione di Maria Santissima.
- Una curiosità: nel dipinto della Moltiplicazione scorgiamo due figure che non fanno parte della scena, sono del don Coppa che commissionò i lavori e del parroco don Alfredo Bardelli che li fece restaurare negli anni '50.

- Tra il 1956 e il 1962 furono commissionati,dal parroco don Lino Cairati, i restanti dipinti ad opera del professor Arturo Galli che continuò la stesura del Tema dell'Amore di Dio.
(fine prima parte)

 
 
 

luglio col bene che ti voglio lallala'

Post n°1510 pubblicato il 03 Luglio 2020 da exietto

 

..

exietto

BUON MESE DI LUGLIO A TUTTI NOI

Ed eccoci già a luglio. Ci siamo arrivati senza saperlo, ci siamo arrivati saltando via la primavera come si saltano via caselle e fermagli in un gioco dell'oca. Tutt'ad un tratto, Luglio. E il caldo. Afoso, come sempre, della Brianza. 

A livello di scritto, di Luglio ci ricordiamo in automatico la canzone che fa: "luglio col bene che ti voglio"; poeticamente parlando ho cercato e boh, quelle lette non mi hanno entusiasmato. Allora riporto delle citazioni, partendo dalla mia poetessa preferita, Emily Dickinson

  • Rispondi Luglio: dov’è l’ape? Dov’è il rosseggiare? Dov’è il fieno? (Emily Dickinson)
  • Luglio: il tempo in cui i giorni gocciolano via come il miele dal cucchiaio. (Wallace Stegner)
  • Un sacco di genitori imballano i loro problemi e li inviano al campo estivo di luglio. (Raymond Duncan)

Proverbi
  • A luglio levati il corpetto e butta le coperte fuori dal letto.
  • Con luglio soleggiato il vino è assicurato.
  • Di luglio il temporale, dura poco e non fa male.
  • Luglio poltrone, porta la zucca col melone.
  • Quando piove a luglio, ti viene il batticuore.

 
 
 

Sono altro. Sono altrove

Post n°1509 pubblicato il 01 Luglio 2020 da exietto



Sono altro. Sono altrove

Non mettermi accanto a chi si lamenta
senza mai alzare lo sguardo,
a chi non sa dire grazie,
a chi non sa accorgersi più di un tramonto.
Chiudo gli occhi, mi scosto un passo.
Sono altro. Sono altrove.


Alda Merini

 
 
 

alimentiamo le tradizioni

Post n°1508 pubblicato il 29 Giugno 2020 da exietto

..

exietto

La Barca di San Pietro

Non conoscevo questa tradizione, anzi, la conoscevo ma l'avevo totalmente rimossa dalla mia mente sin quanto stamane diversi stati whatsapp di mie amiche e cugine mostravano questo contenitore con dentro una sagoma di veliero. E' LA BARCA DI SAN PIETRO !


La barca di San Pietro, conosciuta anche come veliero di San Pietro, è una tradizione popolare rurale diffusa in tutto il Nord Italia, 
Consiste nell'usanza di porre, nella notte fra il 28 e il 29 giugno (festività dei santi Pietro e Paolo), un contenitore di vetro riempito d'acqua su di un prato, un giardino o un davanzale esterno della finestra di casa, e nel far colare nell'acqua un albume d'uovo. In alcune tradizioni, il contenitore deve essere lasciato per tutta la notte all'aria aperta, per assorbire la rugiada.
Il mattino seguente si dovrebbero trovare nell'acqua delle strutture, formate dall'albume, che ricordano le vele di una barca a vela o un veliero. Secondo il folklore popolare, sarebbero prodotte da San Pietro, che soffiando nel contenitore di vetro farebbe assumere all'albume la giusta conformazione.
In considerazione di come apparivano le "vele", se molto ritte oppure chiuse, si poteva trarre buono o cattivo auspicio di come sarebbe stata l'annata agraria, oppure sul proprio destino. 

 
 
 

il mare giallo di busnago

Post n°1507 pubblicato il 27 Giugno 2020 da exietto





..

exietto

Il mare giallo di Busnago
Impazza sui social la gara per la foto più bella che ritrae l'immenso campo coltivato a Girasole nel mio paese. Certamente, in tutt' Italia e nel mondo ci sono, ci saranno, coltivazioni a dismisura di Girasoli. E molto piu' belli di quelli di Busnago. Ma qui in Brianza forse fa scalpore, visto che siamo anche noti per la grande distesa di case e strade a discapito del verde. 
Quella che vedete sopra sono due mie foto. 
Anche il giornale online MonzaToday ha voluto far menzione del campo giallo postando un video fatto attraverso il volo di un drone: 

Che poi, poco tempo fa, sempre nel mio paese, ma stavolta a Ovest piuttosto che a Est, c'era un prato stracolmo di papaveri rossi: c'e' chi si fece anche un book fotografico in mezzo al rosso e verde del campo. 

A voi piacciono i girasoli ? da regalare/ricevere in dono?

 
 
 

post poetico: Spiagge Cretesi

Post n°1506 pubblicato il 24 Giugno 2020 da exietto

 

 Spiagge Cretesi


Risale dal mar Egeo pigra e gentile la sera,
ai monti sacri Ida e Dikti Oros s’inchina devota.

S’ attardano gl’ innamorati a Chersónisos,
s’illuminano come lucciole nei campi luci e finestre,
mai si chetano i canti tediosi delle cicale.

Altro non sanno fare, le cose, che riportar immagini:
mi sono amiche le località che ci videro,
mi sono eterne le ore che c’incontrammo;
ogni istante vissuto, serenamente, riavrò per tempo.

Gremita da cuori incerti Via Martiou provoca,
l’ andirivieni profumato delle femmine odora di Te.
..Kalispera ..

 


#brugaliezio

#DireFarePoetare

 
 
 

20 g 2020

Post n°1505 pubblicato il 20 Giugno 2020 da exietto

 

..

exietto

SOLSTIZIO D'ESTATE 2020
20 GIUGNO ORE 23:43

Eccoci alla fine della Privameva 2020. Da stanotte siamo già in Estate.  Ci auguriamo tutti di riuscire a tornar a vivere sognando, sorridendo, ballando, cantando, abbracciandoCi finalmente, e baciando, quei baci a occhi chiusi che chiudono alle brutture  e regalano emozioni. 

Non è la distanza dal Sole che porta l'estate o l'inverno: è perpendicolarità dei reggi del sole con la linea della terra che determina il maggior caldo. Tutto quindi è dovuto all'asse della terra, che è inclinato e che quindi determina estati differenti per i sui due emisferi. 

BUON SOLSTIZIO D'ESTATE 2020 A TUTTE VOI. 

 
 
 

buon viaggio ANNINA

Post n°1504 pubblicato il 17 Giugno 2020 da exietto



..

exietto

Carissima Nina. 
Ci hai lasciati. 
La tua assenza da giorni iniziava a preoccuparmi, più volte sono passato da te, ma non c'era traccia della tua presenza. E la preoccupazione saliva, saliva.
SEI STATA UNA PERSONA MERAVIGLIOSA, di una gentilezza squisita. Quella squisitezza che l'assapori anche attraverso uno schermo, che la percepisci immaginando il movimento delle tue labbra che ripetono sussurrando le parole che scrivevi, dolci, nel tuo blog.

Ci mancherai tantissimo, Annina. 
Ho voluto farti un post perchè non te ne devi andare cosi, in un silenzio quasi inascoltato. Meriti il pensiero di tutti quanti, e leggendoti, le persone ti dedicheranno un pensiero. CHE MERITI. 

Buon viaggio nina.monamour



Ti manderò un bacio con il vento
e so che lo sentirai,
ti volterai senza vedermi ma io sarò li.
Siamo fatti della stessa materia
di cui sono fatti i sogni
Vorrei essere una nuvola bianca
in un cielo infinito
(Pablo Neruda)


ho sentito una carezza sul viso
arrivare fino al cuore.
(era la tua)

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

Elenco Blog

 

DIRE FARE POETARE

la mia nuova raccolta poetica:

"dire fare Poetare" è in edicola ! 

https://www.lafeltrinelli.it/libri/ezio-giovanni-brugali/dire-fare-poetare/9788892362154

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

vololowDolce.Piccantexiettomaps.14aabbccdd4italobrunettiBossi_Lucaclelia.ardizzonefotofly2011DantorDDarkMylaVampirelucre611falcodeldeserto0cipollino1943simona_77rm
 
Citazioni nei Blog Amici: 75
 

LE EMOZIONI DONATE - EDIZ. SPECIALE-

la mia raccolta poetica rivisitata :
"Le Emozioni Donate - edizione speciale - "

è ora anche e-book , acquistabile presso i migliori siti di e-book italiani quali
ilmiolibro, Kobo, Amazon, BookRepublic  al prezzo speciale di 2.99 euro.

 

CLICCA IL QUADRATO ROSA PER VOTARMI , GRAZIE

classifica

 

RICONOSCIMENTI AL MIO BLOG

In classifica

 

FINALMENTE IN EDICOLA IL MIO LIBRO

« E’ con grandissima soddisfazione che vi annuncio finalmente  in Edicola il mio libro!!:  
“Le emozioni donate” (di ezio brugali) –
La mia prima raccolta poetica e’ quindi disponibile per tutti quanti voi! 
»

La raccolta e’ acquistabile tramite :
- il sito ilmiolibro.it
[http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=912127]
qualora ne siate iscritti.
Oppure acquistabile online tramite :
-il sito lafeltrinelli.it
[http://www.lafeltrinelli.it/products/9788891037763/Le_emozioni_donate/Brugali_Ezio.html]
e in tutte le librerie FELTRINELLI richiedendo la sua ordinazione

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.