Creato da exietto il 06/03/2008

ezio brugali blog

Benvenuti in EZIOLANDIA

 

 

rigenerato

Post n°1404 pubblicato il 19 Agosto 2019 da exietto

 

 

 

exietto

exietto

eccomi ritornato da una settimana di vacanza in quel di Minorca. Splendida isola, ve la consiglio. Io ci sono stato bene, senza quei troppi divertimenti ossessivi e rumorosi delle altre isole delle Baleari. Spiagge calette acque limpidissime e cristalline, da sogno. Paelle, sangrie .. e topless .. a volontà, di primissimo ordine. L'ho girata a piedi, in autobus, in auto, e in barca. Mi sono rigenerato un po, ne avevo bisogno. 

vi allego la cartina delle spiagge più famose e belle. Io ne ho frequentate anche di non famose, ma altrettanto belle: le ho rinominate : Cala Juliette   e   Cala Brisella 

VOI COME STATE ?

 
 
 

buone ferie

Post n°1403 pubblicato il 03 Agosto 2019 da exietto

 

exietto

exietto

Finalmente ferie ! 

Un anno lavorativo intenso, dove ho dato molto, moltissimo: molto di più di quanto mi hanno riconosciuto, convintissimo di meritare ciò che desidero mi spetta e che non hanno saputo valutare. 
Mi devo ripromettere di CONTINUARE a fare del mio meglio , perché sono fatto così, senza cadere però nelle inutili arrabbiature che le ingiustizie lavorative, e i sorrisi insopportabili dei furbi e degli intoccabili, minino la mia serenità mentale. 

BUON VIAGGIO. BUONE FERIE. BUONE VACANZE

 
 
 

arredare da principianti

Post n°1402 pubblicato il 31 Luglio 2019 da exietto

 

 

 

 

exietto
In un portale ho trovato questo post che mi ha incuriosito, ricordando quando ogni domenica mattina mi fiondavo in quello ed in quell'altro centro d'arredamento carico come non mai per il mio cambio epocale: "vado a vivere da solo".

Gli Errori da Evitare per Arredare la Cucina

1. Limitare la luce
2. Scegliere colori troppo scuri per gli ambienti ridotti
3. Separare dalla zona giorno con mobili ingombranti
4. Sottovalutare l'importanza della dispensa
5. Scegliere materiali troppo delicati
6. Sacrificare lo spazio per il piano lavoro


VOI, DONNE, ne avete fatti di errori in caso di arredamenti della vostra casa?

Io Si, dai, penso che di errori ne ho fatti, di certo se chiedevo ad una donna di casa non li avrei commessi; però sono troppo felice della mia cucina. 

L'immagine postata è una cucina simile alla mia (la mia ha anche l'angolo di un metro)
tratto da www.msn.com/it-it/notizie/other/gli-errori-da-evitare-per-arredare-la-cucina/ar-BBwMJT6?li=BBqg6Qb
 
 
 

post poetico: Amori al capolinea

Post n°1401 pubblicato il 26 Luglio 2019 da exietto

 

 

Amori al capolinea

 

Giacchè d'aspri suoi tormenti

tanto mi avvinazzai da perdermi,

fuggii senza oltraggiare affetti; [provai]

risoluta, mi rincorse e vinse. [mi impaurii]

 

Mai mi violentai proferendo

"Non saprei viver senza te".

Lei, da ballerina vestita,

– sopraggiunti all’infelice giorno -

replicò (tra sé): "..non prender freddo..";

prese per mano un cavaliere

e, piangendo(?), continuò a danzare.

..

Non fustigherò di lacrime e vesti

il cuore mio intriso ed affranto,

ma impugnando l’elisir dei tuoi baci (giurai)

mai e poi mai resterò con te (mi promisi).

 


 - brugali ezio -

 
 
 

bailando con l'altro/a

Post n°1400 pubblicato il 21 Luglio 2019 da exietto

 

 

 

exietto

exietto

 

Bellissima frase vero?
...ma forse irreale, o irrealizzabile. Perchè ? Perchè di certo la prima volta che guardasti il/la ballerino/a  ti innamorasti; tutte le altre volte che non starà ballando con te lo guarderai con forti impulsi di gelosia. Che ne dite voi? non siete d'accordo con me? 
 
 
 

shoppa che ti passa

Post n°1399 pubblicato il 18 Luglio 2019 da exietto





exietto


Ora capisco la mania delle donne di fare shopping ..Ieri ero arrabbiatissimo .. dopo una cena nervosa mi piombo al centro commerciale e in preda a non so che ho iniziato a comprare di qua e di là scoprendo che più borse tenevo in mano e più ritornavo sereno e felice !

..

... meno male che mi arrabbio molto raramente.

 
 
 

la turta de lacc

Post n°1398 pubblicato il 14 Luglio 2019 da exietto

la TURTA DE LACC 



exietto

SANT ANNA: festa del mio Paese, la si festeggia con la nostra torta paesana, la TURTA DE LACCdetta paciarela nei paesi limitrofi; 

DISQUISIZIONE INFINITA: ci vanno le uova o no ?!

IERI IN PANIFICIO ACCESI DIBATTITI: 
- non ci vanno le uova col latte !
- io ci metto un uovo ogni litro di latte 
- La ricetta non prevede le uova!

io so solo che mia mamma ci mette le uova perche' cosi' le insegno' mia nonna e posso garantirvi che l'allora turta de lacc di nonna Bina e l'attuale turta de lacc di mà SONO TRA LE MIGLIORI CHE ABBIA MAI ASSAGGIATO. 


la tradizionale torta di latte o torta campagnola, nel mio paese chiamata in dialetto "Turta de lacc" ( torta di latte ), in altri paesi limitrofi chiamata Paciarèla

La Paciarella, Paciarèla in dialetto milanese (detta anche "Turta del Michelacc" "Turta de lacc" ), è la torta di pane, e viene fatta per le feste patronali, in particolare nei piccoli paesini della provincia.


Ingredienti
2 lt di latte, 
600 g di pane di pasta dura, 
500 g di amaretti, 
500 g di zucchero, 
250 g di cacao misto, 
150 g di cedro, 
200 g di uvetta, 
100 g di burro, 
2 bustine di zucchero vanigliato, 
buccia di limone, pizzico sale, 
circa mezzo bicchierino di liquore anice (o 200 g di pan d'anice), 
pinoli a piacere, 
Volendo si possono aggiungere 3 uova.

Preparazione
la sera prima mettere il pane di pasta dura (meglio ancora se secco) a bagno nel latte e di tanto in tanto dare una mescolata; amalgamare poi gli ingredienti (amaretti pane anice, zucchero, cacao, sminuzzando il tutto) e lasciar riposare tutta la notte. Da parte mettere a bagno in acqua l'uvetta. Il mattino seguente sminuzzare l'impasto con le mani (o con il passaverdura per avere una grana più fine), lavare bene l'uvetta, asciugarla su uno strofinaccio e terminare di aggiungere gli altri ingredienti. Imburrare molto bene la teglia (meglio se alta) e spargere del pane grattuggiato; poi versare l'impasto e mettere in forno ben caldo. quando avrà assunto un bel colore scuro-cioccolato, infilare uno stuzzicadenti e controllare che, quando estratto, sia ben asciutto per sapere se è cotta; a questo punto lasciar raffreddare a forno spento.

 
 
 

sapevate del chinotto di savona ?

Post n°1397 pubblicato il 12 Luglio 2019 da exietto

HO PIACEVOLMENTE APPREZZATO IL CHINOTTO in quel di VARAZZE, scoprendo, non ne ero al corrente, che e' un prodotto tipico della zona!

Il chinotto di Savona è un frutto tipico ligure che viene prodotto sia lungo la costa che nel primo retroterra, tra Varazze e Finale Ligure (Savona). E' un alberello sempreverde, originario della Cina e della Cocincina. I frutti, disposti a grappoli, sono di piccole dimensioni, della grandezza di una grossa albicocca, sferici, ma alquanto appiattiti alla base, apireni o con semi piccoli.
La buccia sottilissima è di colore giallo-arancio e intensamente profumata, mentre la polpa si presenta gialla, poco sugosa, leggermente amara e con 8-10 spicchi.
Il Chinotto è ritenuto una mutazione (gemmaria) dell'arancio amaro. La coltura più estesa, che ha fama mondiale, è quella che si fa in Liguria, nel territorio di Savona da circa tre secoli. Qui i chinotti si estendono in una zona litoranea dai 2 ai 300 m s.l.m., tra Varazze e Finale, spingendosi nelle vallate retrostanti.
Dai suoi frutti non si ricava solo l’omonima bevanda, gassata e amarognola, ma serve anche per preparare canditimarmellate e mostarde.
Attualmente solo due pasticceri candiscono ancora i chinotti di Savona: questi agrumi si possono consumare infatti esclusivamente canditi, freschi sono troppo amarognoli, oppure sotto sciroppo.
Un tempo l'esportazione di chinotti era molto attiva verso la Francia, l'Inghilterra e le Americhe. La Francia da sola assorbiva, fino a non molti anni fa, i tre quarti della produzione ligure e sul banco di vendita di molti caffè italiani e francesi si poteva trovare un vaso dotato di un cucchiaino di maiolica e pieno di piccoli agrumi verdi immersi nel Maraschino: erano chinotti di Savona, famosi e unici per qualità, aroma e ottimi come digestivo.
Purtroppo attualmente tale commercio si è praticamente estinto, tuttavia recentemente nel savonese il chinotto è diventato una coltivazione protetta e dal settembre 2004 è entrato a far parte dei Presidi Slow Food con l’obiettivo di recuperarne la coltivazione e di rilanciare l’arte della canditura.
A tal scopo è stato firmato un atto disciplinare molto rigoroso affinché nella lavorazione artigianale si utilizzino materie di prima qualità e solo chinotti genuini e autentici nati e sviluppatesi "in loco".

 

 
 
 

gita desiderata

Post n°1396 pubblicato il 09 Luglio 2019 da exietto

 


exietto

Sono stato 2 gg a MATERA. Non l'avevo mai vista ed era un mio desiderio forte da parecchi anni andarla a visitare. Inutile che vi parli io di Matera: quest'anno poi che è la Capitale della Cultura in Europa se ne parla in ogni spezzone di tv. 

Sono stato felice d'averla  visitata, con una ottima guida che ha saputo raccontarci di tutto e di piu'.  Mi sarebbe piaciuto avere a disposizione un altro giorno ancora, perchè sono tanti gli angoli da scoprire e vivere. Visitarla a luglio, sotto il sole di questi giorni, ve la sconsiglio: c'e' da star male: mi sono fornito di gatorade per reintegrare i numerosi sali persi col sudore. E mi sono comprato un ottimo cappello di paglia bianco per proteggermi da insolazioni vari. Ho cenato in un "sasso", non mi sono fatto mancare le pietanze del posto, dal Pane di Matera .. al dolce Sise delle Monache (!) :-)  .

Avrei moltissimo da raccontarvi ma per ora va bene cosi, lo faremo magari a puntate. 

VOI CI SIETE STATE A MATERA ?

 
 
 

AZUL-GRANA è il colore della maglia del busnago

Post n°1395 pubblicato il 05 Luglio 2019 da exietto
 

 

exietto

La storia della Maglia del Busnago Calcio.

- Nel dopoguerra sino al 1955 esistevano in quel di Busnago due squadre C.S.I. calcio a 7: quella dell’ Oratorio maschile, maglie granata, e quella del Collegio S.Antonio agli ordini di Fr. Raniero, casacca celeste.

- Nel 1955 le due squadre si affiliarono. Con il campo grande nuovo di zecca, nel biennio 1955-57 la squadra busnaghese calcio a 11, iscritta al C.S.I. sezione di Bergamo, indossò una casacca color viola, con banda inferiore e laterali color granata.

- 1957. Il Granata e il Celeste, in origine i colori della squadra dell’Oratorio e del Collegio S.Antonio, furono scelti per inaugurare la nuova società, la S.S.Busnaghese, iscritta per la prima volta alla F.I.G.C. in data 7-8-1957.

- 1960-1980 Si assunse il Granata (per due anni Rossa) per la prima maglia e la Celeste per la seconda maglia di gara

1984-85. Per la prima volta della sua storia le maglie granata si videro comparire la scritta di uno sponsor. (in quell'occasione "Carrozzeria 3V trezzo s/adda"). Il Celeste scomparse, la maglia era Granata bordi bianchi e bianca bordi granata. 

- nel triennio 88-91 ... si "violentò"la maglia, portandola ai colori GialloVerdi , in "onore" dello sponsor dell'epoca.

- negli anni 2000 ricomparve il Celeste, a volte nei bordi della prima maglia, spesso come colore per la seconda maglia.

- nel 2017-18, la maglia celebrativa per il sessantesimo, a scacchi blanco-granata, con a sfondo foto storiche del paese, fu eletta La Maglia Sportiva più bella della Brianza.

Nei giorni d'oggi, la maglia dell'attuale società, l' A.C.D. BUSNAGO, mischiando i colori d'origine, il Granata e il Celeste, vien detta AZUL-GRANA

 

 

 
exietto
exietto il 05/07/19 
tratto dal mio libro "il Romanzo storico del calcio Busnaghese" , a seguito di lunghissime ricerche storiche del sottoscritto.

 
 
 
Successivi »
 

LE EMOZIONI DONATE - EDIZ. SPECIALE-

la mia raccolta poetica rivisitata :
"Le Emozioni Donate - edizione speciale - "

è ora anche e-book , acquistabile presso i migliori siti di e-book italiani quali
ilmiolibro, Kobo, Amazon, BookRepublic  al prezzo speciale di 2.99 euro.

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

ULTIME VISITE AL BLOG

lascrivanaexiettolicsi35pedivinacreatura59Audrey000yyyladymaria45cruelangelsdas.silviaSarettabigmissely_2010ambradistelleMyla03Estelle_klucre611nina.monamour
 
Citazioni nei Blog Amici: 71
 

CLICCA IL QUADRATO ROSA PER VOTARMI , GRAZIE

classifica

 

RICONOSCIMENTI AL MIO BLOG

In classifica

 

FINALMENTE IN EDICOLA IL MIO LIBRO

« E’ con grandissima soddisfazione che vi annuncio finalmente  in Edicola il mio libro!!:  
“Le emozioni donate” (di ezio brugali) –
La mia prima raccolta poetica e’ quindi disponibile per tutti quanti voi! 
»

La raccolta e’ acquistabile tramite :
- il sito ilmiolibro.it
[http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=912127]
qualora ne siate iscritti.
Oppure acquistabile online tramite :
-il sito lafeltrinelli.it
[http://www.lafeltrinelli.it/products/9788891037763/Le_emozioni_donate/Brugali_Ezio.html]
e in tutte le librerie FELTRINELLI richiedendo la sua ordinazione

 

"LE EMOZIONI DONATE": LIBRO E ANCHE EBOOK

“NEWS NEWS NEWS” "le emozioni donate" e' da ora anche un EBOOK !! ,acquistabile presso:
-il sito lafeltrinelli.it
[http://www.lafeltrinelli.it/products/9788891043535/Le_emozioni_donate/ezio_giovanni_brugali.html ]
oppure siti come amazon,bookrepublic
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 

BY MYLA