Creato da Blaze_Zen il 01/01/2009

Mindfulness

Mindfulness, Mitopoiesi, Territori della Consapevolezza, Notizie dall'Inconscio ...

 

 

SANCTIFY YOURSELF

 

FIREFOX

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Blaze_Zen
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 110
Prov: EE
 
 
“Il compito principale nella vita di un uomo è di dare alla luce se stesso.”


Erich Fromm
 

TAG

 

FEED RSS


Notizie dall'Inconscio


 

AREA PERSONALE

 

L\'INCONSCIO


“L'inconscio è qualcosa che noi realmente non conosciamo, ma di cui siamo obbligati a prendere atto perché spinti da deduzioni irrefutabili.”

Sigmund Freud
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 

LA TERZA MORTIFICAZIONE

“Nell'Introduzione alla Psicoanalisi, scritta tra il 1915 e il 1917, Sigmund Freud dichiara di aver assestato "la terza mortificazione" al narcisismo dell'umanità. Copernico, afferma Freud, aveva inferto la prima, strappando la terra dal centro dell'universo, e Darwin la seconda, illustrando la discendenza dell'uomo da progenitori simili a scimmie. Enfatizzando l'importanza dei processi inconsci nella vita mentale, Freud ritiene di aver assestato la terza e più profonda mortificazione della serie.
Secondo lui le nostre caratteristiche più apprezzate - libero arbitrio, razionalità e senso di sé - non sono che mere illusioni, e noi tutti siamo i prodotti di forze psichiche inconsce e incontrollabili. Naturalmente, Freud incontrò una notevole opposizione.”

F. Talls,
Breve storia dell'Inconscio

 

RECENT READERS

Recent Readers View My Profile View My Profile View My Profile View My Profile View My Profile
 

Philosophy Blogs - Blog Catalog Blog Directory

 

 

« La MaturitàUna Fatica Consapevole »

La Lettura Sonora

Post n°45 pubblicato il 09 Luglio 2009 da Blaze_Zen
 

“Tra i Greci, la lettura ad alta voce costituiva la forma originaria della lettura. L’eroe greco sognava, morendo, di conoscere il kleos, la “gloria” - ma kleos significava anche “suono”; e dunque egli desiderava che le sue gesta venissero declamate, recitate davanti ad un pubblico immenso, e così diventassero gloriose. Allora il testo non era, come per noi, una pura sequenza di segni: ne faceva parte la lettura sonora; esso era composto da un ordito scritto e da una trama vocale. Solo la voce completava lo scritto, dandogli l’atmosfera e l’eco musicale di cui aveva bisogno. Leggere veniva spesso indicato come cantare, e canora era la voce che interpretava. Chi leggeva, in Grecia e a Roma, stava in piedi: la voce era accompagnata da gesti e movimenti della testa, del torace e delle braccia; e questa lettura espressiva influenzava a sua volta la stesura del testo, che doveva obbedire alle intonazioni, cadenze e ritmi della tradizione orale. Il libro veniva ascoltato; e scritto per venire ascoltato. 
Dopo secoli di lettura silenziosa, l’abitudine alla lettura ad alta voce ci riesce quasi incomprensibile. Siamo abituati a credere che il culmine del leggere stia nella nostra facoltà di capire, interpretare e identificarci col test; e come era possibile capirlo, se una voce straniera parlava dal di fuori, con gesti e inflessioni che non erano i nostri? Come era possibile interrogare il libro, fermarlo, percorrerlo all’indietro, meditarlo in un attimo fuori dal tempo? Anche i Greci ebbero dei dubbi sulla pratica della lettura sonora, come racconta Jesper Svembro. Ma è probabile che, in buona parte, i nostri dubbi siano fuori luogo. L’abitudine della lettura ad alta voce si fondava sulla costruzione della memoria, e sulla capacità della memoria di avere presente tutto il testo, che noi abbiamo perduta. Platone, o Cicerone, comprendevano il libro come noi, anche se lo ascoltavano dalla voce di uno schiavo.” 


Pietro Citati, Sulla Lettura

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

My BlogCatalog BlogRank

 

 

UN BUON ESERCIZIO


"Essere completamente onesti con se stessi è un buon esercizio."

Sigmund Freud 
 

CONNETTIVITÀ

 

NO SMS

 

EWOK CELEBRATION


 

BLAZE LIBRARY

ULTIME VISITE AL BLOG

lud.zannamaria.bruni1974ariantiepruprissaforestales1958monicascarrcaterina.gallorifreebeppejadennyfantirinuitLannes0giulia_costgennidgl10eugeniotricciolodoro0
 

ULTIMI COMMENTI

Oh black!! per la serie nel mare del web ogni tanto ci si...
Inviato da: Blaze_Zen
il 11/04/2011 alle 02:51
 
blog molto ricco complimenti
Inviato da: sannyasi
il 08/03/2010 alle 08:17
 
Ti ripeto e aggiungo. Se uno mi pesta un callo mentre...
Inviato da: solonelcielo
il 04/03/2010 alle 06:34
 
ciao blaze, sempre belli i tuoi blog...
Inviato da: BLACK_DRAGON_00
il 23/10/2009 alle 02:29
 
Esterne?
Inviato da: Blaze_Zen
il 20/09/2009 alle 14:59
 
 

VISITORS

BOTTONI

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.