L'ANTICUOCA

SMETTO QUANDO VOGLIO

Creato da virginiagrey il 02/12/2008

Area personale

 

Contatta l'autore

Nickname: virginiagrey
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 66
Prov: PD
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Ultimi commenti

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 59
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 
 

 

« DAL BLOG DI ANTONIO SOCCIIL DITO NELLA PIAGA »

LA SALITA AL PODBRDO

Post n°1913 pubblicato il 19 Febbraio 2013 da virginiagrey
 

Il Podbrdo è la collina (sic!) dove sono avvenute le prime apparizioni della Madonna, nel 1981.

a

E' un monticello impervio, pieno di sassi rossastri. Molti pellegrini la percorrono a piedi nudi, come penitenza per sé o per altri, o per ringraziamento per un dono ricevuto.

Noi lo abbiamo percorso di sera, quindi non abbiamo visto molto, impegnati come eravamo a mettere i piedi al posto giusto. Si fa fatica a salire il Podbrdo, eppure ci si riesce sempre

Ai piedi della collina c'è la famosa croce blu, dove ora appare Maria a Mirjiana, il 2 di ogni mese.

s

Inziamo la salita. I più giovani in un baleno arrivano ala cima. Chi resta indietro, si arrabbia, perché siamo un gruppo, e non si lascia indietro la gente, soprattutto se tra i primi c'è l'accompagnatore.

Mi viene da intonare un canto dietro l'altro. Canto bene, soprattutto sono canzoni che parlano di strada: meglio di così non potevaandare.

E infatti, ecco che anche noi tartarughe guadagniamo la cima.

La statua di Maria - una copia di quella che si trova di fronte alla Chiesa di San Giacomo -  è molto alta ed illuminata. Attorno alla statua ci sono fiori, rosari, bigliettini, che chiedono preghiere e grazie.

Data l'ora tarda e la stagione, siamo in pochi. Il nostro gruppetto si siede; io prendo il rosario e guido la preghiera. Mi viene abbastanza bene, anche se con qualche piccolo inciampo; ma l'effetto non manca. Il silenzio è profondo ed arriva in fondo all'anima.

In questo momento, comprendo quanto sia importante per ognuno di noi immergersi di tanto in tanto nel silenzio, spegnendo la televisione, allontanandoci per un poco dai problemi quotidiani, per ascoltare.

DA QUANTO TEMPO NON ASCOLTIAMO?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/CHEESECAKE/trackback.php?msg=11929262

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
bigmig62
bigmig62 il 19/02/13 alle 19:00 via WEB
E' vero, ascoltare il rumore del silenzio, riuscire a cogliere le sfumature dell'essere, osservare lo splendore del naturale, non lasciarsi prendere dall'apparenza delle cose o peggio dell'anima, tutto ciò, oggi sempre più riesce difficile a tanti. Soffermarsi, anzi fermarsi, anche solo per un attimo per ascoltare, lo dovremmo tutti. Per la speranza di un mondo migliore. Giò
 
Vince198
Vince198 il 30/03/13 alle 18:36 via WEB
Buine Pasche a ti e a le to famee ^___^
 
Vince198
Vince198 il 10/04/13 alle 08:34 via WEB
Off topic: Papa Francesco secondo me è partito con il piede giusto, ovvero se riuscirà a riportare in una visuale meno "distaccata" dai fedeli i ministri del cattolicesimo e che gli interessi della chiesa siano quelli di diffondersi nel mondo senza per questo concedere spazio a speculazioni di tipo economico, avrà fatto la cosa più giusta dacchè sono in vita e credo che verrà ricordato per lungo tempo..
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963