Creato da: Destino333 il 24/08/2007
Visioni di un destrorso

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

simona.moretti1986biziettino0moroni.erikabotti98Destino333luciosolegiudittadomenicateruzzi.lfrancibella65MatisseMatisseelfricarla_piovesanglibralatobrunoeffe64palu2005
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« Questione di memoria.Bugie e videotape »

Identità.

Post n°13 pubblicato il 30 Ottobre 2007 da Destino333

Ma noi chi siamo? Intendo dire noi di destra. Che cosa è la destra? Perche una persona oggi in Italia decide di abbracciare un'ideologia che agli occhi dei più è qualcosa da disprezzare come minimo, o da distruggere come vorrebbero quelli che la pensano in rosso? Perche oggi ed in passato, una persona dotata di buon senso decide di non allinearsi al perbenismo benpensante italico che con precisione matematica ci dice che partigiano=buono, fascista=cattivo. Perchè si sceglie di stare tra i "cattivi" ?
Immaginiamo la  scena di una riunione tribale davanti al fuoco.
Un adolescente è in piedi davanti agli anziani del villaggio. Il capo villaggio, raccoglie un tizzone ardente e lo pone al ragazzo dalla parte infuocata. Se è umano lo accetta, si lascia scottare la mano per dimostrare di essere adulto e che si può unire al resto della tribù. Se è animale, lo lascerà, scapperà e verrà ucciso, geneticamente, poichè nessuna donna della tribù vorrà generare con lui. Egli non è umano, rifiuta un sacrificio immediato per un benessere futuro, è animale perchè non riesce a concepire il sacrificio personale per il benessere della sua tribù o discendenza. Il più grande esempio di sacrificio ce lo ha dato Nostro signore Gesù. Una vita di sacrificio e di servizio verso il prossimo, in cambio di una vita spirituale terrena, ed il paradiso ad aspettarci oltre.
La destra rappresenta per me tutto questo. E non solo per me. Non siamo tutti uguali e lo dico senza paura. C'è chi si fà carico di impegnarsi e di superare delle prove, chi si mette al servizio della comunità e magari sacrifica se stesso per i valori in cui la comunità stessa crede. C'è chi invece si arroga il diritto di far parte di una comunità senza prima aver dimostrato la sua appartenenza agli ideali e tradizioni che guidano la tribù. Si arrogano il diritto di dichiararsi uguali. Di avere gli stessi diritti, senza caricarsi dei doveri. Queste persone si chiamano comunisti. Sono la nagazione dell'umanità stessa. La tribù vuole evolvere attraverso la selezione dei suoi componenti, il comunista vuole la stasi sociale per non dovere essere obbligato all'impegno. Anche per questo il sinistro è contro la religione cristiana, nega il fatto che è possibile per chi vuole fare di più, avere di più. Il comunista è contro l'evoluzione dell'umanità, ma come tutti gli esperimenti sbagliati, la natura lo cancellerà. Lo stà già facendo.
Io voglio essere migliore ogni giorno che passa, per questo sto a destra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog