...IO...

Ho alzato gli occhi al cielo. Ho visto una strega. Il cielo era nero e lei era lì sospesa, nell'aria buia. Poi ho chiuso forte gli occhi e quando li ho riaperti la strega non c'era più. Era sparita. Al suo posto era nata una stellina. Ma la sua vita è durata poco, perchè dopo un attimo è caduta, morendo in tutto il suo splendore. Ed io qui racconterò la storia sua e di quello che le è girato attorno anche se per poco: tutto il cielo di una stella cadente...

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: s3ganera
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 37
Prov: EE
 

ULTIME VISITE AL BLOG

guido_toccafondipsicologiaforensestrong_passionansa007salvo.scifoLilith_De.BlancheWIDE_REDmondialcarservice2pupettaperFrancescoDrfrancescobal_zacfragumaxunamamma1adoro_il_kenyaxxxangela
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

 

Post N° 217

Post n°217 pubblicato il 22 Ottobre 2006 da s3ganera

Ieri sera la gente mi sembrava proprio uguale a me...e gli approcci, i discorsi non erano più tanto stupidi...non facevano più così tanta paura...

E' la notte che mi terrorizza, quando sono sola e non posso scappare da me.

I pensieri mi rincorrono, mi urtano, m'inginocchiano.

Mi addormento con una lacrima che resta in bilico tra le ciglia e una guancia troppo rossa.

E' una ferita che lacera questo stomaco spaccato in due da quel cuore troppo fragile.

 
 
 

Post N° 219

Post n°219 pubblicato il 02 Novembre 2006 da s3ganera

Accendo il pc, finisco di lavarmi

Mi siedo davanti questo schermo e apro un pò di pagine, mentre provo le "babbucce" a righine bianche e rosse che mi ha regalato Stefano, le ha fatte a mano la sua mamma, che tenera.

Mentre scrivo a Matrix c'è Luxuria (ma avete visto? quella fascista le ha detto di uscire dal bagno delle donne!).

Luxuria mi fa ricordare ieri sera, e un pò di nervi mi vengono ancora.

Dunque, ieri per Halloween io e amici abbiamo cenato a casa...e anche bevuto moooltooo abbondantemente. Poi ci siamo praparati (mi ero truccata fighissima) e verso mezzanotte siamo usciti per andare al Muccassassina.

Arrivati là ci mettiamo in fila e mentre aspettavamo succede che Stefano sviene tra le mie braccia. Quando riapre gli occhi dice "Oh ma che è successo? che è tutta sta gente? stavo sognando!"

Ho riso come una pazza, sono scoppiata dalla paura e dal sollievo improvviso.

Comunque, dopo circa un'ora di fila arriviamo davanti alla porta e...Mi spiace non potete entrare

COOOOOOSAAAAAAAAAAAAAAA???????????????????

Scusa posso chiedere almeno per quale motivo?

Questa serata è particolarmente in maschera

Ho mandato una mail dove chiedevo se ci si doveva mascherare, mi è stato risposto che non era obbligatorio

Non è colpa mia

Scusami, ma la serata del Mucca non è una serata gay?

Sì infatti, è una serata gay, quindi non puoi entrare

Io NON gay...da cosa l'avrai capito poi...tu sì che hai un radar che funziona

Liberate l'uscita, io faccio stò lavoro da dù anni mò viene questa che me vole insegnà il lavoro a me

Ad altri ragazzi (mascherati) è stato risposto che era una festa privata, oppure età troppo piccola a ragazzi sui 25 anni, mentre una signora sui 50 anni strillava furiosa perchè si era fatta 2 ore e mezzo di macchina per entrare lì e ovviamente non era stata fatta entrare.

Tutte le trans o le ragazze in minigonna sono state fatte gentilmente entrare con tanto di accarezzatina d'accompagnamento, così come sono entrate all'improvviso 15 persone senza neanche una maschera con baci e abbracci al buttafuori che ovviamente conoscevano. E ovviamente tanti ragazzi etero che proprio io con le mie orecchie ho sentito mentre facevamo la fila dire "dove stanno le belle ragazze? stanno dentro, si stanno scaldando per noi. Qui le sfornano le belle ragazze".

Visto questo schifo m'è passata anche la voglia di entrare, e sinceramente di pagare 15 euro per entrare non ci pensavo più, ma sono rimasta ugualmente lì a guardare (anche un pò divertita) tante persone che si arrabbiavano, che gridavano "scemi" a dei buttafuori che non sapevano fare il loro lavoro e gente fatta entrare o no senza un vero criterio...e poi...soprattutto una fila interminabile che non è stata mai chiusa anche se la scusa (quella più plausibile!) data dai buttafuori è che ovviamente loro dovevano fare selezione perchè dentro il locale non c'era più posto.

La prossima volta andrò vestita da trans o da lesbica camionista?!che dite? niente a che dire contro di loro, anzi, ma essere discriminata anche in un locale gay è una cosa che non posso proprio sopportare.

 
 
 

Post N° 220

Post n°220 pubblicato il 02 Novembre 2006 da s3ganera

Guarda Laura che non devi avere più paura

Cosa provi per la tua…migliore amica…

Quel tuo avere in gran segreto un’altra vita

Guarda Laura che tua mamma non l’ha ancora capito

Chi c’è chiusa dentro di te

Chi è l’altra parte di te

Che se ne sbatte del giudizio di tutta questa gente

Che ti dice prepotente

Tu sei diversa

Tu sei diversa

Tu sei diversa

Tu

 

E invece resta come sei

È la tua vita non cambiare mai

È la tua sfida resta come sei

tu sai amare non cambiare mai

non fai del male

non fai del male

 

Guarda Laura che non devi avere più paura

lascia perdere chi pensa che ci sia una cura

non ci credere a chi è vittima della sua cultura

guarda Laura che non puoi fingere tutta la vita

chi c’è chiusa in quella stanza

sei te che ne hai abbastanza

del giudizio della gente che non sa niente 

che ti dice prepotente

tu sei diversa

tu sei diversa

tu sei diversa

tu

 

e allora resta come sei

è la tua vita non cambiare mai

è la tua sfida resta come sei

tu sai amare

non cambiare mai

non fai del male

non fai del male

 

fragile quanto vuoi

non fingere di essere quella che non sei

ti prego non fermare quella voglia di vivere e d’amare 

quell’istinto naturale

Non sei diversa

non sei diversa

non sei diversa

 

e allora resta come sei

è la tua vita non cambiare mai

è la tua sfida resta come sei

tu sei speciale

non cambiare mai

non farti male

 

è la tua vita non cambiare mai

è la tua sfida resta come sei

tu sei speciale non cambiare mai

non farti male

non farti male

 

fragile quanto vuoi

resta come sei

 
 
 

Post N° 221

Post n°221 pubblicato il 11 Novembre 2006 da s3ganera

ieri sera parlavo col mio migliore amico e riflettavamo su una cosa: perchè tra gli omosessuali c'è così tanto bisogno di...dichiararsi?
Cioè, nel senso...avete mai visto un etero imbarazzato che confessa "io sono etero"? Secondo me ognuno deve essere come vuole e comportarsi come si sente, senza dover sentire l'obbligo di proclamare a gran voce la sua omosessualità...

 ...ma... c'è qualcosa che mi gira in testa da un bel pò...ed è una domanda alla quale proprio io non trovo una risposta...vediamo se potete aiutarmi voi...

dunque...quello che in sintesi mi differenzia da una ragazza etero è che lei s'innamora e/o va a letto con un uomo...io con una donna...e allora?
una persona può essere giudicata diversa solo in base alle sue preferenze sessuali???
Ma soprattutto...posso essere giudicata diversa perchè m'innamoro di una donna invece che di un uomo?
L'amore è l'unica cosa che possediamo di bello nella vita...amano i fidanzati, amano gli amanti, amano le mamme, i figli, amano i nonni...

amano gli etero, i trans...amano gay, bisex e lesbiche!

Se per strada mi chiamano diversa io a testa alta e col sorriso in bocca rispondo:

sì sono diversa perchè io posso avere le ali ai piedi, perchè posso sentire un brivido allo stomaco che non se ne va più, perchè posso far esplodere l'amore dai miei occhi e dalle mie parole...sono diversa perchè amo...

L'amore...l'amore è l'unico pezzo di felicità che è possibile prendere e che assolutamente non si deve lasciar andar per stupidi pregiudizi di gente che mi giudica solo perchè

...AMO...

 
 
 

Post N° 222

Post n°222 pubblicato il 12 Novembre 2006 da s3ganera

A proposito di amore...

Mio fratello è nato quando avevo 3 anni.
Mi ricordo che nei giorni in cui mamma era in ospedale piagevo perchè le mie nonne non sapevano legarmi i capelli e i lacci delle scarpe.
Il giorno che è nato - era giugno - avevo un completino rosso a maniche e pantaloncini corti, con su stampati Tom e Jerry.
Era il mio preferito.
Le nonne fecero di tutto per portarmi in ospedale in maniera un pò più decente, ma non ci fu verso, volevo andare col mio completo migliore!
In ospedale ricordo mamma stanca ma felice.
Volevo partecipare anch'io alla sua felicità, così comincia a saltare sul letto.
Le avevano rotto 3 costole durante il parto (perchè lui era rimasto col cordone ombelicale attorcigliato attorno al collo), e ovviamente mi pregò di smettere di saltare.
Quando mi portarono a vedere il mio fratellino dissi che era brutto (un pò perchè aveva fatto male alla mamma, un pò perchè lo era veramente).
Tornata a casa cominciai a fare i capricci e a piangere come se avessi avuto 1 mese, volli per forza infilarmi nella culla e provare il latte di mia mamma...che vergogna!
Ora sono passati 21 anni, e dopo tante botte, schiaffi, pugni e calci dati a mio fratello e da lui sapientemente restituti...ora le cose sono unpò cambiate.
Sì, è vero, certe volte ancora adesso lo ucciderei, ma il più delle volte andiamo d'accordissimo, ci raccontiamo le cose...gli voglio veramente bene.

Credo che l'amore per un fratello sia diverso da tutti...imparagonabile, e forse forte come quello per una madre...ma diverso...diverso...
Lui è sangue del tuo sangue...solo quest'espressione può rendere l'idea...

Quante volte vorrei avere il coraggio di dirgli tutto di me...ma succede sempre che mi blocco...ho paura...

Secondo voi un fratello...sangue del mio sangue...non l'ha capito?




 
 
 

Post N° 223

Post n°223 pubblicato il 12 Novembre 2006 da s3ganera

parto

torno a Roma

mi aspetta un'attesa umida alla stazione
un viaggio lento in treno
un ritorno frettoloso a casa

Giovedì vado a Fogligno, a provare l'ennesimo concorso che non passerò mai
Venerdì al Palalottomatica al concerto reggae per "Save the children"

un abbraccio a tutti...

strega :)

 
 
 

Post N° 224

Post n°224 pubblicato il 25 Novembre 2006 da s3ganera
Foto di s3ganera

Età matura o immatura?

Non mi va di fare molti commenti sui troppi fatti di cronaca che si stanno avendo in questi giorni, quelli legati agli adolescenti vandali intendo.

Io ricordo che a quell'età neanche sapevo cos'era il sesso, non avevo mai tenuto in mano un trucco, rispettavo i professori e i genitori, e soprattutto stavo crescendo...sentivo che stavo diventando grande senza aver bisogno di fare le cose più oscene che può fare un adulto deviato.

Ero, come dire, innocente...

 
 
 

Post N° 228

Post n°228 pubblicato il 03 Dicembre 2006 da s3ganera

Questo silenzioso silenzio non riesce a tacere...su questi fogli macchiati che parlano da soli

 
 
 

Post N° 230

Post n°230 pubblicato il 06 Dicembre 2006 da s3ganera

anche quando pensi che la tua vita stia andando per il verso giusto, finalmente...non si finisce mai di piangere

 
 
 

Post N° 231

Post n°231 pubblicato il 07 Dicembre 2006 da s3ganera

ho preso il treno da roma termini alle 16:15...in un'ora e 20 dovevo essere a casa e invece...il treno s'è rotto e sono arrivata alle otto!!
Questa settimana per impegnare un pò il tempo e distogliere i pensieri ho lavorato. Ho i piedi che non mi reggono più, ma sono felice...perchè è per una buona causa.
Però...si vede proprio che non sono abituata a lavorare eh :)
Stamattina c'era un sole bellissimo, tanto che ho girato tutte le strade senza giacca e sudando (perchè dovevo camminare), ma quando poi sono scesa dalla macchina e stavo per arrivare a casa...il diluvio! Sono tornata fracica e la mia coinquilina: "ah sta piovendo?" Nooo! mi sono rotolata sotto una fontana!!
I vestiti puliti s'erano quasi asciutti, che palle!

 
 
 

Post N° 232

Post n°232 pubblicato il 09 Dicembre 2006 da s3ganera

tutto procede...no certo bene, ma si va avanti.
Ogni giorno mi travolgono rabbia, nostalgia, tristezza, avvilimento...tutto questo mi spaventa, ma bisogna essere forti.
Non so neanche cosa scrivere, e veramente ho perso il gusto di farlo, perchè non mi piace piangermi addosso, mi piace scrivere cazzate, cose belle, ma ultimamente ce ne sono ben poche.

 
 
 

Post N° 234

Post n°234 pubblicato il 21 Dicembre 2006 da s3ganera

salve gente!

inizia la lunga sosta a casa x le vacanze. Mamma è felice, tutti sono felici.
Io so già che dei giorni non li sopporterò, ma li amo anche per questo :)

A febbraio inaspettatamente inizio il servizio civile con l'Unione italiana ciechi e...

e il 4 e il 5 devo lavorare...vestita da befana :)

 
 
 

Post N° 235

Post n°235 pubblicato il 26 Dicembre 2006 da s3ganera

E' inutile sai,
il male che fa
il peso di un bacio.
L'hai dato soltanto
perchè eri da solo.

La colpa dov'è?!
Qua intorno non c'è
Sai dirmi tu dov'è?!
In un giorno che piove

Un giorno che tu
ti senti inutile
Coriandoli a natale
Ed ancora troppo
troppo stanco per ricominciare.
Ma scometto che poi..
Tu te ne andrai

E' semplice ma..
ma non dire che
la vita ti prende
soltanto alle spalle.

Ti ha preso in un giorno in cui ti senti inutile.
Coriandoli a Natale
Ed ancora troppo
troppo stanco per ricominciare.
Ed ancora troppo
troppo stanco per ricominciare.
In un giorno che
ti senti inutile
Coriandoli a Natale
Ma scommetto che poi..
Tu te ne andrai

E' inutile sai
il male che fa
il peso di un bacio
dato soltanto
che eri da solo
Coriandoli a Natale
Ed ancora troppo
troppo stanco per ricominciare.

Ma scometto che poi...
Tu te ne andrai
Tu te ne andrai
Tu te ne andrai...

 
 
 

Post N° 239

Post n°239 pubblicato il 15 Gennaio 2007 da s3ganera

stasera, dopo tanto, sono riuscita a passare una serata decente.

Sarà stato l' alcol (vino birra e glent grant) che mi ha allontanato un pò i pensieri. Anche se erano sempre lì nella mia testa per qualche ora non erano come un martello che batte sempre sullo stesso chiodo. C'erano, ma riuscivo a starci anche io, in mezzo a loro.

Sarà stato il filmino. Pe r il comple di Vincenzo abbiamo fatto un corto di cui io ero una delle protagoniste, e un pò l'imbarazzo, un pò l'iralità suscitata negli altri sono riusciti a divertirmi.

Sarà che ho parlato con amici che vedono oltre il loro naso, oltre i loro problemi, che riescono a farti parlare, sfogare.

Sarà che sono 2 mesi che non riuscivo a stare bene tra la gente.

 
 
 

Post N° 242

Post n°242 pubblicato il 28 Gennaio 2007 da s3ganera

ho appena risposto ad una mail lunghissima che m'ha fatto troppo piacere, di una mia amica, ex coinquilina, partita per il messico che non sentivo da 3 mesi.
E' incredibili che cose strane e meravigliose le siano successe...

stasera ho lavorato nel pub dove di solito vado sempre a bere, che strana senzazione trovarsi dall'altra parte del bancone e guardare gli altri che bevono :)

i miei amici...scomparsi...e vabbè tanto ormai mi ci sto abituando, me li godo quando ci sono senza farmi il sangue amaro quando sono sola...ogni tanto serve pure star soli, si dice così no?!

ora vado, che mi aspetta una donna bellissima che già m'ha scaldato il letto...mia mamma :)

 
 
 

Post N° 244

Post n°244 pubblicato il 03 Febbraio 2007 da s3ganera

Premesso che amo mia madre, la sua vita, quello che è, com'è, quello che fa...ma diciamo pure che lei mi vorrebbe proprio così come è lei, e io, purtroppo, non sono così.

Mi vorrebbe sposata, con due bambini, in casa a fare le faccende...e neanche immagina che se veramente volessi sposarmi sarebbe con un pax...neanche se lo immagina che io non avrò MAI un figlio con un uomo che amo (perchè non amerò mai un uomo, per lo meno non nel modo che immagina lei)...

Troppe cose non sa, povera madre mia...

Oggi, immersa nelle faccende domestiche, mi sono immedesimata in lei, e per un attimo ho pensato a come sarei (o a come sarò, ma spero di no) se tutto d'un colpo diventassi la figlia che lei vorrebbe, anzi, che avrebbe voluto, oramai...

Memorie di una casalinga

La mia sveglia suona ogni mattina alle 6 e mezza, dal lunedì al sabato, la domenica alle 7. Oggi è domenica, eh sì ho dormito di più!

Appena sveglia colazione, poi subito a fare le faccende. Non mi fermo mai un attimo durante il giorno, perchè tra il cucinare, lavare piatti, pavimenti, spolverare, pulire bagno, lavare i vestiti (li lavo ancora a mano) non trovo un minuto per riposarmi.

Amo la mia casa, voglio che la mia famiglia viva nella pulizia e nel benessere.

Amo i miei figli, e per loro darei la vita sul serio.

Ho sposato un uomo che mi ama, che mi tratta bene...io gli voglio bene, ma la sera, quando si va a dormire, io vorrei solo dormire, sempre.

Ogni tanto sento qualche vecchia "amica"...Cerco di stargli lontana perchè non voglio rovinare la mia famiglia, non voglio che soffrano, che nessuno soffra...

Io...io anche se soffro non fa niente, io! L'importante è che la gente non mi parli alle spalle, che quando passo per strada si possa dire "che brava donna, seria, sposata, con 2 figli, che non s'è mai sentito dire niente di male sul suo conto"...

Io...io ho fatto felici i miei,io! gli ho dato 2 nipotini che adorano, un matrimonio perfetto con cerimonia pomposa, tanti invitati, un bel vestito pagato caro, un pò di lacrime di gioia da versare...

Io...posso camminare a testa alta, io!

Mamma, papà...se solo vedeste una briciola del mio dolore vi scoppierebbe il cuore sapendo che vostra figlia ha sacrificato la sua felicità per la vostra. Siete felici?

io...no, non sono felice, io!

p.s. non mi sono sposata, è solo un racconto di fantasia, meglio precisare :)

 
 
 

Post N° 245

Post n°245 pubblicato il 06 Febbraio 2007 da s3ganera

a letto con la febbre a 39 e mezzo...

 
 
 

Post N° 247

Post n°247 pubblicato il 09 Febbraio 2007 da s3ganera

Ho la testa completamente incasinata. Appena smetto di pensare a una cosa subito ne viene fuori un’altra, poi un’altra e poi ancora e ancora e ancora e ancora e ancora e ancora e ancora…

Mi piacerebbe svuotarla per qualche tempo.

Non dico tanto, mi basterebbe anche solo qualche giorno, per riposarmi un po’.

Neanche la notte ci riesco, faccio sogni talmente assurdi che sembrano usciti fuori da un copione costato duro lavoro e scritto da una persona PER NIENTE normale.

Sono sola per strada, corro perché è notte, ho paura (di solito nella realtà non è così, sono tornata sola a casa con i mezzi anche alle 4 di mattina).
A un certo punto c’è una signora che sta chiudendo la saracinesca di un negozio (ma allora sono solo le 8 di sera!?) e le chiedo se posso fare una telefonata, gentilmente (ma chi dovevo chiamare mica lo so!).

Lei spaventata riapre la saracinesca e s’infila nel negozio. Poi s’accorge che sono una ragazza e mi viene incontro per farmi telefonare.

Io ormai mi sono offesa e non voglio più chiamare (riesco ad essere tanto permalosa anche nei sogni, incredibile).

Lei mi segue, io comincio a correre (ed anche nei sogni mi piace farmi pregare ed essere rincorsa, non sia mai che sono io a correr dietro a qualcuno!).

Arriviamo – sempre correndo – nei pressi di un alimentari che in realtà era una specie di furgone paninaro travestito da negozio, lì telefono (ma ancora non so a chi, e soprattutto non con il cellulare della signora che ancora mi pedinava, ma in una cabina che era lì fuori, in cui inserisco delle caramelle gommose a forma di euro (???).

Corro a casa (che, ovviamente, era diversa e un miscuglio di tutte le case che conosco).

Qui c’è una festa, un vero macello. Chi beve chi fuma chi dorme chi collassa.

Io mi siedo sul divano e bevo tranquillamente una birra, poi salgo in terrazza (questa uguale a quella di casa a Roma) e qui incontro la mia ex migliore amica e le dico “ma tu cosa diavolo ci fai qui, io non t’ho invitata!” e lei “e tu cosa ci fai, non avevi la febbre?” (in effetti, anche lei ha ragione!).

A questo punto arriva un’ondata di gente, ovviamente delirante, che canta balla urla e si diverte.

Esco dalla mischia, scendo le scale, e di colpo la casa è cambiata!

C’è un cortiletto, dove un cagnolino minuscolo mi s’attacca al piede e io fatico a fargli mollare la presa. Io muovo il piede e lui resta attaccato coi denti alla scarpa, e col corpo sospeso in aria, finchè fa un volo e atterra davanti alla porta, dove è appena uscita la padroncina per vedere cos’era successo. Vedo chi è (una persona che non vorrei mai rivedere e invece eccotela piombare nel sogno, che culo!) e scappo.

Mi ritrovo in una specie di paese dei Balocchi, dove ci sono prati e aiuole curatissime, con forme strane e belle, giardini, personaggi strambi che fanno da animazione…e una cascata che attira la mia attenzione.

E’ altissima, e la gente ci sale su, come fossero montagne russe.

Voglio andarci anch’io! E infatti…

Mi ritrovo con un gruppo di amici (ne avessi conosciuto UNO!) sulla vetta di questa cascata.

Il gioco funzionava così: ci si butta, e arrivati giù si nuota con un gommone alla vita e poi si torna sulla vetta, per risalatare.

Così ho fatto. Il volo è stato bellissimo, sembrava vero, mi sentivo il vuoto, ed era una figata. Ma una volta arrivata giù l’acqua era nera, e sotto di me c’erano animali strani. Ho avuto paura.

Nuoto in fretta ed eccomi a riva, entro nella porta di fronte e di nuovo la casa di prima. Ci sono 3 ragazze che mi guardano con gli occhi sbarrati (e vogliosi :p) e mi dicono “ma tu sei quella del film Dream’s world?” (e quando me lo dicono vedo il logo tridimensionale con la scritta di questo film. Ovviamente questo film non esiste vero?) (!!!).

E io “no, veramente non sono io”.

A loro sembra non importare e m’invitano a restare con loro.

Io, pirla, dico che prima devo fare una cosa, e vado nella stanzetta accanto a vedere i miei amici cosa combinano.
Appena entro, senza né bere né fumare, solo con l’aria, cado a terra fattissima. Sentivo proprio la sensazione brutta che hai quando sei così rallentata da non farcela neanche ad alzarti e però con la testa sai che devi fare qualcosa. Dovevo andare da quelle 3. Vabbè,  addio divertimento!

E il sogno finisce così, che tristezza!

 

Ecco, con questi sogni, mi posso riposare?? J

 
 
 

Post N° 252

Post n°252 pubblicato il 04 Marzo 2007 da s3ganera

I primi capelli bianchi, poco più di una decina in tutto, segno del mio primo quarto di secolo che s'avvicina, o dei pensieri che si accalcano su questa testa, e la tingono un pò di bianco quando restano attaccati qui su.
Ieri mamma, e la maggior parte dei miei amici, mi hanno detto che ero strana.
Mamma ha chiesto: "cos'hai? Sei stanca?"
Francesca che avevo gli occhi strani, tristi...
Silvia che stavo schizzata.
Stefano che sembrava avessi un peso che mi aleggiava sopra, che mi schiacciava.

Io...io mi ero accorta di stare male, per i ripetuti pianti sempre la sera, quando non sono impegnata a fare qualcosa che mi tiene occupata la mente (per fortuna che ho iniziato il servizio civile, e duante il giorno sono impegnata in altro).

Mi ero accorta di star male, ma non fino a questo punto.

Non riuscivo a guardarli in faccia senza provare disagio.
Mi sentivo osservata, guardata come se avessi qualche strano segno sul viso, squadrata.
Non lo facevano per cattiveria, volevano solo vedere cos'ho, lo so.

Mi sono sentita così finchè non ho cominciato ad essere un pò brilla, dopo un litro e mezzo di birra e un coktail.
Allora ho cominciato quasi a fregarmene di tutti. E sono stata "bene".

La canzone di oggi "ti regalerò una rosa"...ci sta tutta!

Ti regalerò un rosa
una rosa rossa per dipingere ogni cosa
una rosa per ogni tua lacrima da consolare
e una rosa per poterti amare.

Ti regalerò una rosa
una rosa bianca come fossi la mia sposa
una rosa bianca che ti serva per dimenticare
ogni piccolo dolore.

Mi chiamo Antonio e sono matto
sono nato nel 54
vivo qui da quand'ero bambino
credevo di parlare col demonio
così m'hanno chiuso 40 anni
dentro a un manicomio.

Ti scrivo questa lettera perchè non so parlare
perdona la calligrafia da prima elementare
e mi stupisco se provo ancora un'emozione
ma la colpa è della mano che non smette di tremare.

Io sono come un pianoforte con un tasto rotto
l'accordo dissonante di un'orchestra di ubriachi
e giorni e notti si assomigliano
nella poca luce che trafigge dentro i varchi.

Me la faccio ancora sotto perchè ho paura
per la società dei sani siamo sempre stati spazzatura
puzza di piscio e segatura
questa è malattia mentale e non esiste cura.

Ti regalerò una rosa
una rosa rossa per dipingere ogni cosa
una rosa per ogni tua lacrima da consolare
e una rosa per poterti amare.

Ti regalerò una rosa
una rosa bianca come fossi la mia sposa
una rosa bianca che ti serva per dimenticare
ogni piccolo dolore.

I matti sono punti di domanda senza frase
migliaia di astronavi che non tornano alla base
sono dei pupazzi stesi ad asciugare al sole
i matti sono apostoli di un dio che non li vuole.

Mi fabbrico la neve col polistirolo
la mia patologia è che son rimasto solo
prendete un telescopio
misurate le distanze
guardate tra me e voi chi è più pericoloso.

Dentro i padiglioni ci amavamo di nascosto
ritagliando un angolo che fosse solo nostro
ricordo i pochi istanti in cui ci sentivamo vivi
non come le cartelle cliniche stipate negli archivi.

Dei miei ricordi sarai l'ultimo a sfumare
eri come un angelo legato ad un termosifone
nonostante tutto io ti aspetto ancora
e se chiudo gli occhi sento la tua mano che mi sfiora.

Ti regalerò un rosa
una rosa rossa per dipingere ogni cosa
una rosa per ogni tua lacrima da consolare
e una rosa per poterti amare.

Ti regalerò una rosa
una rosa bianca come fossi la mia sposa
una rosa bianca che ti serva per dimenticare
ogni piccolo dolore.

Mi chiamo Antonio e sto sul tetto
cara Margherita sono vent'anni che t'aspetto
i matti siamo noi quando nessuno ci capisce
quando pure il tuo migliore amico ti tradisce.

Ti lascio questa lettera
adesso devo andare
perdona la calligrafia da prima elementare
e ti stupisci che io provi ancora un'emozione.

Sorprenditi di nuovo perchè Antonio sa volare.



 
 
 

Notizia

Post n°256 pubblicato il 15 Gennaio 2012 da luce776

Stiamo creando uno spazio top trenta per varie categorie. Scegli la categoria a cui appartiene il tuo blog o profilo.I trenta profili o blog più interessanti di libero saranno premiati con targhe e premi da esporre nei propri spazi. L'indirizzo (url) di coloro che ritenete meritevoli di essere premiati, segnalateli cliccando qui e non tramite messaggi. Una volta visualizzato il blog o profilo scelto da voi, sarà a nostra discrezione se inserire o meno l'utente nei top 30. Grazie per l'attenzione e scusateci per l'intrusione ;)

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: s3ganera
Data di creazione: 19/02/2005