Creato da iamnobody2011 il 04/06/2011

Nessuno RossoBlù

Tutto sulla Pieralisi Volley Jesi

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: iamnobody2011
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 30
Prov: AN
 

CHI SONO?

Sono un semplice tifoso della Pieralisi Volley, la squadra di pallavolo femminile di Jesi, la mia città; quella che una volta era chiamata Monte Schiavo e giocava in serie A1. Altri tempi ma la passione per questi colori e per queste ragazze è rimasta la stessa. In questo scalcinato blog cerco di raccontare la mia passione per le "prilline" (così venivano chiamate ai tempi dell'A1) e le loro imprese. Perché il nome "Nessuno Rossoblù"? Perché una volta qualcuno disse che nessuno seguiva la Pieralisi. Buona lettura! Nessuno

 

LA PIERALISI JESI 2023/24

1.Sofia Belen QUINTEROS S '05 <- da Volley Modena (B1)

2. Glenda GIRINI L '06

3. Benedetta CECCONI L '96

8. Agnese PEPA P '06

9. Erica PAOLUCCI S '00

10. Ilenia PERETTI P '97 

11. Alessia CASTELLUCCI S '96 <- da Trevi (B1)

12. Valeria MARCELLI C '03 <- da Pomezia (B1)

13. Caterina MIECCHI S '01 <- da Abano Terme (B2)

15. Alessia POMILI C '00 <- da Offanengo (A2)

16. TALITA MILLETTI C '02

17. Sofia MORETTO O '95 <- da Imola (B1)

Allenatore: Luciano SABBATINI

Vice Allenatori: Elisabetta BONCI e Tommaso VALERI

 

I MIEI LINK PREFERITI

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

Messaggi del 15/05/2024

Un giorno di ferie ben speso

Post n°3252 pubblicato il 15 Maggio 2024 da iamnobody2011
 

Finalmente una partita tranquilla. Finalmente una partita senza lo stress del risultato e senza la paura di cacciarsi in qualche guaio. Negli ultimi due anni, l'ultima di campionato non era stata vissuta serenamente dalla Pieralisi ed anche dal sottoscritto. Infatti, ero presente a Capannori nel 2022 quando Marcelloni & co, che avevano bisogno di un punto per scacciare l'incubo dei play-out, persero malamente per 3 a 0 e si trascinarono allo spareggio con Chieti. E c'ero pure lo scorso anno, a Campagnola Emilia, nel "mors tua, vita mea" con la Tirabassi & Vezzali, che poteva condannare la perdente del match al play-out con Corridonia. Almeno in quell'occasione, il finale fu felice, perché la Corplast si suicidò pochi chilometri più a sud, in casa del San Damaso Modena, e consegnò in quello strano modo, la salvezza alle rossoblù. A Firenze tutto quello stress, tutta l'ansia di quei due precedenti non c'era. Quella con la Liberi & Forti era una partita quasi insignificante per le jesine, già sicure del secondo posto e proiettate agli imminenti play-off; forse anche per questo fatto, a parte il Presidente ed i membri dello staff, io ero l'unico tifoso presente sulle tribune della "Paganelli". Però, proprio a memoria del brutto pomeriggio di Capannori e della sofferenza di Campagnola Emilia, mi sono voluto premiare con questa trasferta, anche perché quest'anno ne ho fatte davvero poche (ho fatto solo Moie, Capannori, Pomezia e Firenze).

Liberi & Forti 1914 Firenze - Pieralisi 2023/24Non l'ho detto a nessuno ma per andare a Firenze, per andare a vedere una partita inutile per la classifica, ho speso un giorno di ferie e devo dire che è stato un giorno speso benissimo. Tutto è stato perfetto. Avevo comprato il biglietto del treno poco dopo Pasqua, un po' perché volevo rispettare la tradizione dell'ultima gara di campionato, un po' perché avevo voglia di tornare a Firenze. L'ultima volta che c'ero stato con la Pieralisi non era andata granché bene; era un sabato pomeriggio poco prima di Natale 2017, e le rossoblù giocavano in casa del San Michele, che navigava a metà classifica. Quella è stata una delle trasferte più avventurose della mia carriera di tifoso, perché una volta sceso dal treno scoprii che c'era uno sciopero dei mezzi pubblici ed arrivare alla palestra "San Michele" fu una vera impresa. Diaz e compagne non stavano attraversando un grande momento ed infatti, persero per 3 a 1 facendomi rimpiangere di non essere rimasto a Jesi. La giornata era di quelle estive, perfetta per andare in trasferta a vedere la mia squadra del cuore. Appena arrivato in città, ho fatto un bel giro nel centro storico, dalla basilica di Santa Maria in Fiore, piazza della Signoria fino a Ponte Vecchio e Palazzo Pitti. Poco dopo le 16 ho cominciato a spostarmi verso la palestra "Paganelli", che è lontana dal centro storico ma ben collegata grazie al tram che parte proprio dalla stazione di Santa Maria Novella. La palestra, che sembra una replica del PalaCupola di Pomezia, è nel quartiere Novoli, a nord ovest, vicino al mercato ortofrutticolo.

Il clima che si respirava nel clan rossoblù era molto rilassato, tanti sorrisi e voglia di divertirsi. E' stato bello per un pomeriggio, poter chiacchierare anche prima della partita con le giocatrici e addirittura col Presidente. L'argomento era ovviamente il ballottaggio tra Altino e Catania. In contemporanea infatti, c'erano le partite del girone E, dal quale doveva uscire la squadra da affrontare il 1° giugno in trasferta. Quando alla "Paganelli" il primo set era al tramonto, è arrivata la notiza della vittoria di Altino a Terrasini. Io personalmente, sono stato felice, non tanto perché la Tenaglia è scarsa, ma perché non avrei dovuto affrontare una trasferta in Sicilia, che sarebbe stata la degna conclusione di questa stagione con tutti viaggi lunghi. La partita, anche se contava zero per le jesine, mi ha comunque appassionato, come ha appassionato sia Tiziano, che era seduto accanto a me, sia il Presidente, che era dietro di noi. Eravamo tutti e tre nel "settore ospiti" in mezzo ai fiorentini. I pochi tifosi locali (facevano pagare cinque euro all'ingresso e devo ringraziare Tiziano che ha pagato per me) erano belli agguerriti con trombette e addirittura un tenore. Roba mai vista! Alla fine, mi sono pure beccato un bel rimprovero da Erica, perché non sapevo che nella stagione 2021/22 lei era il capitano quando la titolare Marcelloni non era in campo. Avrei dovuto stracciare la tessera numero uno dell'Erica Paolucci Fans Club! Da Firenze sono tornato carico ed un po' dispiaciuto, perché questa settimana non potrò andare a vedere gli allenamenti e mangiare la pizza che Talità Milletti deve portare per la battuta finita sotto la rete. Ci voleva una trasferta così, prima dello stress dei play-off. FORZA JESI!!! NRB.

 
 
 

Fonte Nuova festeggia la salvezza. La Clementina 2020 sorpassa il Volleyr˛

Post n°3251 pubblicato il 15 Maggio 2024 da iamnobody2011
 

Castelfranco di Sotto - Pontedera 3-0. La capolista chiude la stagione regolare con la vittoria numero 23 (su 24) che la incorona miglior squadra di tutta la B1. Con la testa già ai play-off, il tecnico Bracci dà spazio a tutte le ragazze della rosa, che lo ripagano con un'ottima prestazione. "Sono contento di come è stata giocata questa partita. - ha detto a fine match - Da martedì inizieremo ad allenarci per il prossimo obiettivo: ci tuffiamo in una nuova avventura, quella dei PlayOff Promozione fatta di due partite secche, sabato 18 a Cesena e domenica 2 giugno in casa. Dobbiamo far di tutto per vincere entrambe le gare". Per Pontedera, che aveva centrato la salvezza la scorsa settimana grazie alla vittoria casalinga su Firenze, quella del derby è una sconfitta indolore. Le pisane chiudono al settimo posto, o ottimo risultato per una ripescata. Con la gara del "Bagagli" ha chiuso la sua carriera il capitano dell'Ambra Cavallini, Margherita Andreotti. 

Ics volley santa lucia fonte nuova 2023/24Clementina 2020 - Valdarninsieme 3-0. Una vittoria ed un quarto posto inaspettato riportano il sorriso in casa Clementina 2020 e scacciano per un po' le nubi nere che si stanno addensando sopra la società di Castelbellino-Moie. Al PalaMartarelli coach Paniconi dà spazio a tutta la rosa, compresa le giovanissime Boari (prelevata in estate dalla Libertas Jesi in Prima Divisione) e Bastari, libero cresciuto un casa. La contemporanea sconfitta del Volleyrò a Capannori spedisce le clementine al quarto posto solitario, piazzamento platonico ma che può essere visto come un punto di partenza per la prossima stagione. "Chiudiamo bene. - ha detto il tecnico ex Helvia Recina - Sono contento del quarto posto ottenuto e vedere uscire le ragazze gratificate per quello che hanno fatto e anche consapevoli di quello che possono fare, ha dato a tutti qualcosa di positivo". Valdarninsieme chiude con una sconfitta, la 22ma di questa stagione, l'ultimo posto ed una retrocessione al termine di un campionato disgraziato con appena due vittorie e zero successi interni.

Capannori - Roma 3-2. Dopo sei anni consecutivi in B1, Capannori saluta la terza serie nazionale con una vittoria che addolcisce leggermente una stagione sfortunata, con un cambio di allenatore, otto vittorie ed una retrocessione dolorosa. Il futuro del club della provincia di Lucca però, non appare per nulla roseo: si parla di ridimensionamento, di cessione del titolo di B2 e di sola attività giovanile. Il Volleyrò chiude male una stagione che almeno fino a Pasqua l'aveva vista in lizza per i play-off. Nelle ultime quattro gare, le ragazze di coach Cristofani - probabilmente più concentrate nella preparazione delle finali nazionali under 18 - non hanno più vinto, perdendo all'ultima giornata anche il platonico quarto posto; chiudono quinte con 43 punti. 

Pomezia - Trevi 3-1. Pomezia chiude il suo terzo campionato in B1 con una vittoria ed un sesto posto che lascia qualche rimpianto, soprattutto pensando all'ultimo mese, in cui la United Volley ha centrato quattro vittorie consecutive. Peccato che oramai, i play-off fossero un traguardo troppo lontano per essere raggiunto. Dopo sei stagioni, Trevi saluta la terza serie nazionale. Una retrocessione che lascia un po' di amaro in bocca, nel clan umbro, al quale non è bastato essere l'unica squadra di tutta la B1 ad aver fermato la "corazzata" Castelfranco di Sotto, battuta al PalaGallinella per 3 a 0. 

Fonte Nuova - Montespertoli 3-1. Era l'unica partita, assieme a quella della Pieralisi, che ancora metteva in palio qualcosa di importante: Fonte Nuova (nella foto facebook.com/icsvolleysantalucia) doveva vincere per essere salva senza doversi preoccupare del risultato della Liberi & Forti. E' finita con la festa di Fonte Nuova, che non si è spaventata neppure dopo il primo set vinto da Montespertoli. Le laziali hanno chiuso la stagione regolare al nono posto con quattro punti di vantaggio sulla zona retrocessione, un ottimo traguardo per una matricola al primo anno in B1. Il Montesport, che si era salvato la scorsa settimana grazie alle sconfitte di Fonte Nuova e Firenze, lotta per un set, poi il tecnico Barboni fa ampio turnover lasciando strada alle locali, più motivate. Montespertoli chiude la stagione all'ottavo posto con trenta punti. FORZA JESI!!! NRB.  

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PU˛ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

IL CALENDARIO DELLE ROSSOBL¨

 

NON CI SONO

PARTITE IN 

PROGRAMMA

 

 

NESSUNO ROSSOBL¨ ON FACEBOOK

Nessuno Rossoblù

 

 

 

 

Visita la mia pagina Facebook "Nessuno Rossoblu"!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

iamnobody2011mritio86queenmadan180monellaccio19EasyTouchcassetta2sakukoivu11kalikaampiero540mauro.morandini.itAmanteScalzaShahriar98Ksoloeliosilviodanese
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963