« Messaggio #619Messaggio #621 »

Post N° 620

Post n°620 pubblicato il 04 Novembre 2008 da latuaossessione3
 

Un po' in Rete e un po' in tv non posso non seguire con interesse la maratona elettorale americana. Tra qualche ora sarà il fatidico martedì di voto. Gli indecisi sono ancora molti, quindi i giochi ancora tutti da fare.

McCain con la sua montagna di soldi e la moglie bionda e rifatta non mi piace, l'intolleranza bigotta della Palin (vittima di un gustosissimo scherzo telefonico ascoltabile in originale su Youtube) mi angoscia. 

Obama mi sembra la scelta giusta per un paese indicato da chi ci vive come profondamente razzista. E' giovane, dinamico, comunicativo. Non so se davvero riuscirà a cambiare il corso della storia, ma perlomeno spero faccia dimenticare le nefandezze di una bomba ad orologeria come George Bush.

Ah, occhio al titolo di apertura di Libero di oggi. Feltri sceglie: 'America al voto. Un futuro nero? Ma va'.

Chissà che 'Ma va' non glielo possano mandare a dire nei prossimi giorni gruppi di cittadini indignati precisando anche il posto dove invierebbero molto volentieri il direttore del popolare quotidiano

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 21
 

Ultime visite al Blog

daphne_adenaureliobotteghiDaiscristianespdolcepinguino2013testipaolo40fammi.sognare2psicologiaforenseseifebbraio1953barooneMylady811galaxy2013drhause78MenelaoParideagricolmedma
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

THE AWFUL TRUTH

Life is like a tale told by an idiot, full of sound and fury, signifying nothing

Shakespeare, Macbeth

 

THE MARVELLOUS TRUTH

We are such stuff
As dreams are made of and our little life
Is rounded with a sleep...

Shakespeare, The Tempest

 

SORELLA POESIA

Poesia d' amore  

Le grandi notti d'estate

che nulla muove oltre il chiaro filtro dei baci,

il tuo volto un sogno nelle mie mani.  

Lontana come i tuoi occhi

tu sei venuta dal mare

dal vento che pare l'anima.  

E baci perdutamente

sino a che l'arida bocca

come la notte è dischiusa

portata via dal suo soffio.  

Tu vivi allora, tu vivi il sogno ch'esisti è vero.

Da quanto t'ho cercata.  

Ti stringo per dirti che i sogni

son belli come il tuo volto,

lontani come i tuoi occhi.  

E il bacio che cerco è l'anima.       

ALFONSO GATTO

  

 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963