TraLeStelleDell'Orsa

La Luce di Mizar

 
 

PUNTI D'OSSERVAZIONE...

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Ci sono  hit counter  stelle

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

papacifico0eugeniosoniaborges01Biagini26s.fabbritraslochim.lusinilaura.tellarini22Superfragilisticmarcello_dagostinigiuseppe.flaceM_i_z_a_rG1US3PPEgbeditorerobertovetrone
 

No alla pedofilia

No al nucleare

 

 

 


Riciclo

Vuoi il mio posto? Allora prenditi anche il mio handicap

 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

 

MATERA BY NIGHT

Le suggestive foto dei Sassi che vedete in questo box sono state scattate da Gerardo Fornataro, che mi onora della possibilità di arricchire e valorizzare il mio blog con i suoi lavori.
Grazie Gerardo.


































































































 
 

 

« Quei "gran simpaticoni...The Simpson's »

La luce... del Toro

Post n°234 pubblicato il 27 Gennaio 2009 da mizar_s_light
 

 

Per individuare la seconda delle costellazioni dello Zodiaco vi consiglio di cercare prima Orione, qui spiego come fare. Vedrete la classica forma a "V" del Toro in alto a destra rispetto al grande guerriero, nella sua eterna posizione di attacco. Si trova in una bellissima zona del cielo in cui trovano posto anche l'Auriga ed i Gemelli.

La stella più luminosa, la alfa tauri, è Aldebaran, una gigante arancione con un diametro 38 volte superiore a quello del Sole, che assieme ad Antares (Scorpione), Regolo (Leone) e Formalhaut (Pesce Australe) era una delle quattro stelle regali dei Persiani. Le sue dimensioni e la sua luminosità, 150 volte maggiore di quella del Sole, la rendono la tredicesima stella in ordine di magnitudine.
La beta tauri è Elnath, che corrisponde al corno sinistro del Toro ed è condivisa con la costellazione dell'Auriga.

Ad ovest di Aldebaran vi è l'ammasso aperto più luminoso della volta celeste, le Pleiadi, un gruppo di stelle vicinissime e legate gravitazionalmente tra loro. La loro lucentezza azzurrina, immersa nella polvere stellare che ne riflette la luce, residuo della nube dalla quale sono nate, ha fatto sì che fossero conosciute fin dall'antichità, tanto da essere considerate una costellazione a parte in alcune culture. Formano un asterismo simile a quello del Piccolo Carro che ha spesso creato confusione con quest'ultimo. Lo spettacolo delle Pleiadi, viste anche con un semplice binocolo, è di quelli che non si dimenticano.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: mizar_s_light
Data di creazione: 08/12/2007
 

AREA PERSONALE

 

MIZAR

Zeta Ursae Majoris

Dall'arabo Miz'ar (cintura) è la stella centrale del "timone" della costellazione del Grande Carro, porzione dell'Orsa Maggiore e si trova a 60 anni luce dalla terra.
Il suo nome originario era Mirak, fu ribattezzata nel sedicesimo secolo da Giuseppe Scaligero.
Sua compagna inseparabile è Alcor, distante dalla terra 80 anni luce, più difficilmente visibile data la vicinanza ad una stella molto più luminosa, tanto che gli arabi la chiamavano Al-Suha "La trascurata". Nelle notti senza luna e fuori dalle città la si può vedere brillare debolmente, sopratutto se si cerca di non guardare direttamente Mizar. Nell'antichità la capacità di saper individuare nel firmamento le due stelle era considerata segno di buona vista.

I moderni telescopi hanno scoperto che il sistema Mizar-Alcor è tra i più complessi e tra i più affascinanti di quelli conosciuti. Entrambi gli astri infatti si dividono in sistemi multipli, Mizar è in realta una coppia strettissima di due stelle, Mizar A e Mizar B, che sono a loro volta una doppia ed una tripla, Alcor invece è una doppia.

Il motivo per cui Mizar è il mio nick e la luce di Mizar è il nome del mio blog è insito proprio in questa breve descrizione. Il suo sembrare un unica stella alla sola vista essendo in realtà un sistema molto complesso rispecchia la mia personalità ed il mio modo di pormi con gli altri. La prima impressione che trasferisco al mio interlocutore è sempre fuorviante rispetto alla mia vera essenza, la mia personalità è molto variegata e complessa e spesso mi piace "giocare" a far trasparire un lato piuttosto che l'altro. Mi piace essere poliedrico.
La luce di Mizar è una metafora del mio pensiero, perchè come la sua luce è il frutto e la somma delle luci delle stelle che la compongono, così il mio pensiero è il risultato dell'interazione di tutte le componenti della mia personalità.

Ed io non le conosco tutte...

 

VIAGGIO VERSO L'ORSA...

...attraverso un mondo, dighiaccio apparente.

Premi play
lacio drom

 

PER ME, IL POSTO PIÙ BELLO DEL MONDO

 

 

 

Io sono interista

 

 

 

 

LE MIE FOTO







































































































































 

LE MIE FOTO

 











 











 









 









      

 

 




01 Febbraio 2009 - Diga San Giuliano - Matera

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova