S.O.S. NO_PROFIT

SIAMO QUI per AIUTARE il PROSSIMO senza APPROFITTARE di ESSO...

Creato da S.O.S.NO_PROFIT il 07/10/2008

Ci sono cose per cui sono disposto a morire....
ma non ce n'è nessuna per cui sarei disposto ad uccidere.....
(Mahatma Gandhi)

aggiungo io W LA PACE
http://blog.libero.it/tuttociocheevita/view.php?nocache=1234595673

 

CARI LETTORI!!!

Questo blog intende RACCONTARE la VITA e le DIFFICOLTA’ degli ULTIMI della FILA. Chi fatica ad arrivare alla seconda settimana, chi è precario, chi è senza lavoro, chi rischia la vita tutti i giorni e chi muore di lavoro.
INTENDIAMO  SOFFERMARCI sulla SOCIETA’ Italiana, non quella edulcorata della TV ma quella che vive, lavora e soffre tutti i giorni per mille euro al mese.

INTENDIAMO PROPORRE – DISCUTERE – ARGOMENTARE.

INTENDIAMO MOBILITARCI per le GUERRE NASCOSTE, quelle che l'informazione non ci racconta.

INTENDIAMO MOBILITARCI contro le DIFFERENZE SOCIALI, contro l'INCAPACITA’ della classe politica a recepire i disagi della gente

INTENDIAMO mettere in DISCUSSIONE la LOGICA del BUSINESS a tutti i COSTI che PREVALE su DIRITTI UMANI e BISOGNI SOCIALI.

La Redazione

 

Ultime visite al Blog

gerardopugliesemax_6_66animabilebal_zacstrong_passionScoglionato80mickeyitalfederica.cerbelliunamamma1ITALIANOinATTESAbecris03patri1955cile54adoro_il_kenyamassimocoppa
 

PETIZIONE

Firmate la PETIZIONE:

http://firmiamo.it/controlliamoicontrollori 

a cura di Alfio38 

 
Citazioni nei Blog Amici: 20
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

 

2° GIORNATA DELLE MALATTIE RARE

Post n°31 pubblicato il 09 Febbraio 2009 da S.O.S.NO_PROFIT
 

 28 febbraio 2009
Giornata delle Malattie Rare ( DIFFONDETE!!!)

ELENCO DELLE PIAZZE (aggiornato al 4 febbraio 2009)

 

L’Aquila, 28 febbraio-1 marzo 2009 –(referente Alessandra Maimone, Ass. AISME – cell. 368 969848, e-mail: aisme@interfree.it)

 

 

Napoli –(referente Antonella Diana – Ass. L’APE onlus – antodiana@libero.it )

 

Napoli, 21 febbraio 2009 (referente Dalia Aminoff, Associazione AIMAR: – 347/4486001, Email : aimar@aimar.eu

 

Modena, 28 febbraio 2009 - (Info: Rosalba Mele - Associazione AMA-Fuori dal buio, cell. 347 7111044 – email: info@fuoridalbuio.it  – sito: www.fuoridalbuio.it  )

 

Reggio Emilia, 27 febbraio 2009 (referente Paola Martinelli - Ass. Ring 14 – 348 9500941,  e mail: martinelli.paola@ring14.it )

 

Bologna, 28 febbraio 2009 (referente Monica Fiumi – Ass. AISP – tel. 051 361118 monicafiumi@alice.it )

 

Bologna, 28 febbraio 2009 ore 18:00 - (referente Dott. Oranges – Ass. AISPA, e-mail g.oranges@alice.it )

 

Roma, 26/27/28 febbraio 2009 - SEMINARIO “CONOSCERE PER ASSISTERE” rivolto a professionisti in ambito pediatrico e di medicina dell’adulto (accreditamento ECM) PROMOSSO da UNIAMO FIMR onlus in collaborazione con FARMINDUSTRIA, le società scientifiche SIMG, SIP e le Federazioni FIMMG e FIMP. Info e iscrizioni: Segreteria UNIAMO 041 2410886 – segreteria@uniamo.org

 

Roma, 28 febbraio 2009 – EVENTO MEDIATICO: “FIGLI DI UN MALE MINORE” promosso dall’On. Luca Barbereschi in collaborazione con Orphanet, Istituto Superiore di Sanità, Associazione Dossetti e UNIAMO FIMR onlus presso il teatro  ARGENTINA 2

 

Roma, 28 febbraio 2009 (referente Sig.ra Antonella Esposito – Ass. Italiana per la Sindrome di Noonan – 338 7816915, presidente@angelinoonan.it )

 

Genova, 28 febbraio 2009 –(referente Sig.ra Eva Pesaro – Ass. AISP, info@sindromedipoland.org)

 

Deiva Marina, coinvolgimento della scuola media

 

Milano, 28 febbraio 2009 – Convegno promosso dalla Regione Lombardia (programma in via di definizione)

 

Milano, 26-27 febbraio 2009 (referente Sig.ra Tommasina Iorno – Associazione ATDL - info@atdl.it  oppure iorno@fastwebnet.it )

 

Bergamo, 28 febbraio 2009 (referente Sig. Paolo Chiandotto – Progetto Alice SEU - info@progettoalice-seu.org )

 

Varese, 28 febbraio 2009 (referente Sig. Aurelio Dal Ferro – Associazione EAMAS cell: 349 0542104, e-mail: a.dalfe@virgilio.it )

 

Torino, 28 febbraio 2009 (referente Sig. Luigi Bonavita – Ass. Ita. Niemann Pick, cell. 348 3613765 e-mail: bonavita.luigi@niemannpick.org )

 

Torino, 1 marzo 2009 (referente Federazione FEDRA onlus: tel 011 5175016 www.fedra.org - fedra@fedra.org )

 

Alessandria, C.le Monferrato 28 febbraio 2009 - (referente Sig.ra Paola Raiteri – Ass. ACAR, e-mail: info@acar2006.org )

 

Cagliari, 28 febbraio 2009 – (referente Sig. Massimo Rodriguez Associazione Italiana Sindrome di Williams – cell.  3358108805 e-mail: massimo.rodriguez@gmail.com )

 

“Progetto RarInsieme 2009" –(referente Sig.ra Emanuela Serra – Ass. Sindrome di Crisponi e Malattie Rare – 3476743189, presidente@sindromedicrisponi.it )

 

Catania, 28 febbraio 2009 (referente Sig. Salvatore Canigiula – Ass. AISP - cell. 3472486165, salvo.canigiula@credit.tin.it )

 

Messina, 28 febbraio 2009 – (referente Sig.ra Luca Mattia, associazione AIFP, cell. 338 2388420, e-mail: lucamattia1983@libero.it )

 

Palermo, 28 febbraio 2009 (referente Sig.ra Carmen Salamone Associazione IRIS, tel. 338 9778006 e-mail: associazioneiris@libero.it )

 

Grosseto, 28 febbraio 2009 – (Referente: Cinzia Mazzuoli e-mail: a.ma.re@alice.it )
San Giovanni Valdarno (AR) – (referente Silvia Vinchesi info@giuseppetomasello.it, www.giuseppetomasello.it )

 

Cortona (AR), 28 febbraio 2009 - Giornata di presentazione della rete dei presidi regionali “La rete della Regione Toscana per l’assistenza alle malattie rare, nuove sfide e opportunità”

 

Trento 28 febbraio 2009, (referente Rina Middonti, Ass. VITARTE – cell: 333 1322245, e-mail: info@arkaweb.eu )

 

Bolzano (referente Luigina Galler, Ass. Sind. X Fragile – cell: 338 5947657, e-mail: xfragileluigina@infinito.it )

 

Perugia, (referente Sig. Pietro Marinelli, ASS.ASM 17 – cell. 339 1198097, e-mail: marinellipietro@gmail.com )

 

Padova, 28 febbraio 2009 – (referente Sig. Michele Del Zotti – Associazione AIP, cell. 3292249064 e-mail: michele_delzotti@libero.it )

 

Selvazzano (Pd), 28 febbraio 2009 –(referente Sig.ra Ulla Mulger, Ass. Naz. Cornelia De Lange, cell. 329 2170056, e-mail: umulger@aol.com )

 

Venezia, 28 febbraio 2009 (referente Sig.ra Renza Barbon Galluppi tel. 041-2410886 – cell. 3385893898)

 

Vicenza, 28 febbraio 2009 – (referente Sig.ra Cinzia Sacchetti, cell. 3487259450 e-mail: cinzia@afadoc.it)

 

Per maggiori informazioni o per aderire all’iniziativa, contattare i referenti o andare ai siti: www.uniamo.org        www.rarediseasesday.org 

 dal blog dell'amico Williams_Sindrome (http://blog.libero.it/OcchiStellati/view.php?reset=1)

 

LA REDAZIONE (Lafatadelmare)

 
 
 

APPELLO URGENTE

Post n°30 pubblicato il 09 Febbraio 2009 da S.O.S.NO_PROFIT
 
Tag: APPELLI

APPELLO A TUTTI GLI AMICI DI ROMA

Per favore, diffondete!

Margareta è una ragazza di Gornja Bistra (Croazia) ammalata di epidermolisi bollosa distrofica. La malattia non compromette minimamente le capacità intellettive, ma crea gravi ferite al corpo, esternamente e poi anche internamente.
Margareta vive da sola a pochi km da Zagabria ed è aiutata da alcune persone.
A causa della sua malattia le si sono purtroppo sviluppati dei tumori: è stata operata alla schiena ad ottobre 2008 e vogliamo aiutarla per un'urgente operazione al piede.
Ci sono purtroppo difficoltà in Croazia riguardo a quest'ultima operazione, perciò alcuni volontari dell’associazione onlus “Il Giardino delle Rose Blu” (
www.ilgiardinodelleroseblu.org) si sono attivati presso il dott. Paradisi dell'Istituto Dermopatico dell'Immacolata di Roma per questo urgente e delicatissimo intervento che è fissato per il 4 febbraio.

Margareta ha bisogno di volontari!

Abbiamo bisogno di persone che diano la propria disponibilità per un paio d'ore semplicemente per fare compagnia alla nostra amica, per socializzare con lei, per non lasciarla sola.

All'IDI-reparto chirurgia gli orari di visita che dovremo coprire sono:

giorni feriali: 15-17.30
giorni festivi: 11-12.30 e 15-17.30 (ma comunque sono elastici!)


Per raggiungere l'IDI: via Monte di Creta n° 104. Dalla stazione Termini linea A dir. Battistini, fermata Cornelia.

Contatti

Per dare la propria disponibilità, chiedere informazioni e chiarimenti, per proporre iniziative, concordare o suggerire azioni particolari, fare riferimento esclusivamente ai responsabili del progetto:
Nunzia Silvestro 340 196 38 82 nunzia.silvestro@ilgiardinodelleroseblu.org
Titti Romano 328 14 32 141

 

 

 

dal blog dell'amica sole.cp (http://blog.libero.it/vieniame/view.php?nocache=1234170643&ssonc=1527691294)

 

LA REDAZIONE (Lafatadelmare)

 
 
 

IMPARIAMO A FARE QUALCOSA DI BUONO

Post n°29 pubblicato il 24 Gennaio 2009 da S.O.S.NO_PROFIT
 

Ho imparato che bisognerebbe sempre usare buone parole,

perchè domani forse si dovranno rimangiare.
Ho imparato che un sorriso è un modo economico per

migliorare il tuo aspetto.
Ho imparato che non posso scegliere come mi sento,

ma posso farci qualcosa.
Ho imparato che quando tuo figlio appena nato tiene

il tuo dito nel suo piccolo pugno,ti ha agganciato per la vita.
Ho imparato che tutti vogliono vivere in cima alla montagna,

ma tutta la felicità e la crescita avvengono mentre la scali.
Ho imparato che bisogna godersi il viaggio e non pensare

solo alla meta.
Ho imparato che è meglio dare consigli in due circostanze:

quando sono richiesti e quando ne dipende la vita.
Ho imparato che meno tempo spreco,più cose faccio.

(dall'amico aquilanera1952)

IMPARIAMO ANCHE AD AIUTARE CHI HA

BISOGNO DI NOI.....(Lafatadelmare)

VISITATE QUESTI BLOG

PER FAVORE:

AIUTIAMO IL PICCOLO MICHELE domenica 1 febbraio a Formello (Roma) PASSEGGIATA DI SOLIDARIETA'

http://blog.libero.it/MicheleFichera/ 

http://blog.libero.it/Blogorroico/view.php?nocache=1232791711

 
 
 

AIUTIAMO OSCARINO

Post n°28 pubblicato il 22 Gennaio 2009 da S.O.S.NO_PROFIT
 
Foto di S.O.S.NO_PROFIT

Mi chiamo Oscar...ho 12 anni.. la mia vita sembrava iniziare felice con la mia famiglia...fino a quando...quello sfortunato 8 dicembre del 1996..caddi per terra sbattendo la testa e andando in coma per un mese per trauma cranico...quando mi risvegliai fui contento di rivedere mia madre che piangeva per me..per quel mese che non ci sono stato lei ascoltava sempre Eros Ramazzotti " Sarà L'aurora"..e fu con quella che mi risvegliai...perchè di quei tempi andava quella canzone e quando mangiavo la pappa con lei la trasmettevano sempre in tv. Con gioia di tutti che ero vivo..continuai...ma rimasi paralizzato per tutta la parte sinistra. Muovo solo la parte destra. Non ho capacità di parola...con la mia famiglia ho girato tanti ospedali ma ancora nessuno ha trovato la cura giusta per me...vorrei tanto correre con le mie gambe insieme a mia sorella Alice...vorrei correre dietro un pallone...sentire la sabbia scorrere sotto i miei piedi...l'acqua del mare  sfiorarmi....tante sono le cose che vorrei fare...ma sono legato ad una carrozzina...e nessuno mi aiuta...voglio vivere come un normale ragazzo della mia età...voglio vivere...e questo non è vivere...mi serve aiuto...


VISITATE IL BLOG CHE HA APERTO PER LUI SUA SORELLA


http://blog.libero.it/oscar96/


La Redazione (lafatadelmare)

 
 
 

BAMBINI IN GUERRA

Post n°27 pubblicato il 08 Gennaio 2009 da S.O.S.NO_PROFIT
 

Solitamente non sono per le immagini forti, non
riesco a guardarle e tanto meno a inserirle nel blog,

perchè mi si strazia il cuore.

Ma davanti a questa immagine non ho potuto fare

a meno di cedere.

Ho desiderato che fosse vista da più persone possibili.

Siamo inevitabilmente caduti nel terribile tranello

della guerra e del suo orrore: prendere parte,

stare con una fazione piuttosto che con l'altra. 

Invece dovremmo stare con la Pace

contro un uso distorto e mostruoso del potere,

della forza, della violenza e della democrazia.

Quali prospettive di vita attendono bimbi che

fin dal primo istante della loro nascita avvertono

sofferenza e urla di disgrazia?

( dal blog di Raniero9 http://blog.libero.it/raniero9/view.php?nocache=1231440751)

La Redazione (lafatadelmare)

EMERGENZA A GAZA...UN AIUTO PER I BAMBINI

I raid aerei e l'offensiva di terra, che hanno provocato

finora tra i palestinesi oltre 680 morti, un terzo dei

quali bambini e donne, e almeno tremila feriti, 

segnano il culmine di 18 mesi di blocco che hanno

reso da tempo Gaza teatro di una grave emergenza

umanitaria.

https://www.unicef.it/web/donazioni/index.php?c=6KPA&l=0001

FAI UNA DONAZIONE ALL'UNICEF...

E' URGENTE...

 
 
 

PENSIAMO AI BAMBINI

Post n°26 pubblicato il 05 Gennaio 2009 da S.O.S.NO_PROFIT
 

TRAPIANTI E LISTA D'ATTESA

In molti paesi il trapianto pediatrico ha un'organizzazione autonoma rispetto al trapianto nella persona adulta. In Italia vi è un'unica lista di attesa nazionale, ma la legge non indica la priorità ai minori. Così solo alcuni centri regionali e interregionali danno loro la precedenza nell'allocazione di organi compatibili.

Per i pazienti pediatrici (entro il 18° anno), essendo da anni istituita la lista unica nazionale per tutti i programmi di trapianto, è consentita una sola iscrizione sul territorio nazionale.

Nel bambino il trapianto presenta aspetti peculiari: uno di questi è la necessità di trovare organi da trapiantare che siano di dimensioni adeguate a quelle dell'organismo cui sono destinati. Ciò rende più difficile l'intervento, in quanto il numero dei bambini che decedono per morte cerebrale, per fortuna, è esiguo. D'altra parte i bambini in attesa di trapianto di rene, di cuore o di fegato hanno più complicanze degli adulti in lista di attesa: di conseguenza, spesso, il trapianto pediatrico andrebbe compiuto in tempi brevi.

Un importantissimo passo avanti è stato compiuto recentemente nel trapianto pediatrico di fegato. La tecnica chirurgica dello split liver (letteralmente 'divisione del fegato') permette infatti di utilizzare un solo fegato prelevato da cadavere per trapiantare due persone in lista di attesa, un bambino e un adulto. Ciò permette di soddisfare tutte le richieste pediatriche di trapianto epatico. Attualmente le liste d'attesa per quanto riguarda i bambini sono estremamente contenute.


Informazioni più dettagliate possono essere richieste ai centri regionali per i trapianti (CRT) o direttamente al Centro Trapianti Nazionale (CNT) contattando il numero verde 800 333 033.

Il Trapianto Pediatrico avviene in centri specializzati,

con le stesse modalità dei trapianti effettuati su persone adulte.

INFORMAZIONI

http://www.atotrapianti.org/INFORMAZIONI.htm

DONAZIONI            

http://www.atotrapianti.org/BABY%20DONAZIONE.htm

 Il consenso alla donazionE

Chi esercita la patria potestà è titolare della scelta di donazione nei soggetti di minore età. La nuova legge sui prelievi da cadavere, a regime, pone alcuni limiti:

• il prelievo su minore non si può fare

se vi è disaccordo tra i genitori

• sono esclusi dalla donazione i nascituri e chi non ha capacità di agire (vuol dire che non si può disporre di un figlio ancora in utero né di una persona interdetta) nonché i minori ricoverati o affidati a istituti

ULTERIORI NOTIZIE
http://www.atotrapianti.org/BABY%20NEW.htm
LA REDAZIONE (Lafatadelmare)

 
 
 

BUON ANNO A TUTTI

Post n°25 pubblicato il 02 Gennaio 2009 da S.O.S.NO_PROFIT
 
Tag: auguri

Ci sono momenti in cui vorremmo aiutare chi amiamo, tuttavia non possiamo fare nulla: le circostanze non ci permettono di avvicinarci, oppure la persona si dimostra refrattaria a qualsiasi gesto di solidarietà e di sostegno. Allora, non ci resta che l'amore. Nei momenti in cui tutto risulta inutile, possiamo ancora amare, senza aspettarci ricompense, cambiamenti, ringraziamenti. Se siamo in grado di comportarci in questo modo, la forza dell'amore inizia a trasformare l'Universo intorno a noi. Quando compare, quell'energia riesce sempre a portare a compimento la propria opera. "Né il tempo né il potere della volontà cambiano l'uomo. È l'amore a trasformarlo," scrive Henry Drummond. Su un giornale, ho letto di un bambino di Brasilia picchiato brutalmente dai genitori. Riportò gravi conseguenze: la paralisi di alcune parti del corpo e la perdita della parola. Ricoverato in ospedale, fu accudito da un'infermiera che ogni giorno gli ripeteva: "Io ti amo." Benché i medici affermavano che il bambino non potesse sentirla e che i suoi sforzi erano inutili, la donna seguitò a ripetergli: "Io ti amo, non dimenticarlo." Tre settimane più tardi, il bambino recuperò le facoltà motorie. E un mese dopo, riprese a parlare e a sorridere. L'infermiera non rilasciò nessuna intervista, e il giornale non riportava il suo nome, tuttavia la traccia del suo impegno resterà per sempre: l'amore guarisce. Si, l'amore trasforma e guarisce. Ma, a volte, architetta trappole mortali e finisce per annientare chi ha deciso di concedersi totalmente. È un sentimento davvero complesso, anche se può rappresentare l'unica ragione per continuare a vivere, a lottare, a cercare di migliorarsi. Sarebbe irresponsabile cercare di definirlo perché, come tutto ciò che alberga negli esseri umani, si riesce solo a provarlo. Si scrivono libri, vengono allestite opere teatrali, si producono film, si compongono poesie, si realizzano sculture in legno o in marmo, eppure l'artista riesce a trasmettere soltanto l'idea di un sentimento – non il sentimento nella sua pienezza. Comunque, io ho imparato che l'amore è insito nelle piccole cose e si manifesta anche nel nostro atteggiamento più insignificante: ecco perché dobbiamo sempre averlo in mente, quando agiamo o quando evitiamo di agire. Sollevare la cornetta del telefono e pronunciare quella parola affettuosa che abbiamo taciuto. Aprire la porta e fare entrare chi ha bisogno del nostro aiuto. Accettare un lavoro. Lasciare un impiego. Prendere la decisione che avevano finora rimandato. Chiedere scusa per un errore che abbiamo commesso e che ci tormenta. Rivendicare un diritto. Aprire un conto dal fioraio, un negozio assai più importante della gioielleria. Alzare il volume della musica quando la persona amata è lontana, abbassarlo quando è vicina. Saper dire di "si" e "no", giacché l'amore si confronta con tutte le energie dell'uomo. Scegliere uno sport che si possa praticare in due. Non seguire alcuna formula, neppure quelle scritte in questo paragrafo perché l'amore ha bisogno di creatività. E quando nulla di tutto ciò è possibile, quando rimane soltanto la solitudine, ricordarsi di questa storia, inviatami da un 'amica. Una rosa bramava giorno e notte la compagnia delle api, ma nessuna andava a posarsi sui suoi petali. Nonostante ciò, il fiore continuò a sognare: nelle lunghe notti, immaginava un cielo dove volteggiavano miriadi di api, che si posavano a baciarlo teneramente. Grazie a questo sogno, riusciva a resistere fino all'indomani, allorché tornava a schiudersi con la luce del sole. Una notte, conoscendo la solitudine che la attanagliava, la luna domandò alla rosa: "Non sei stanca di aspettare?" "Forse si. Ma devo continuare a lottare." "Perché?" "Perché se non mi schiudo, appassisco." Nei momenti in cui la solitudine sembra annientare ogni bellezza, l'unica maniera di resistere è quella di mantenersi aperti. (LA REDAZIONE...Lafatadelmare)

 
 
 

LA LEGGENDA DEL VISCHIO

Post n°24 pubblicato il 21 Dicembre 2008 da S.O.S.NO_PROFIT
 

C'era una volta, in un paese tra i monti, un vecchio

mercante. L'uomo viveva solo, non si era mai sposato

e non aveva piu' nessun amico. Per tutta la vita era

stato avido e avaro, aveva sempre anteposto il

guadagno all'amicizia e ai rapporti umani.

L'andamentodei suoi affari era l'unica cosa che gli

importava. Di notte dormiva pochissimo, spesso si

alzava e andava a contare il denaro che teneva in

casa, nascosto in una cassapanca.

Per avere sempre piu' soldi, a volte si comportava in

modo disonesto e approfittava della ingenuita' di alcune persone. Ma tanto a lui non importava, perche'non andava

mai oltre le apparenze. Non voleva conoscere quelli con

i quali faceva affari. Non gli interessavano le loro storie e

i loro problemi. E per questo motivo nessuno gli voleva

bene. Una notte di dicembre, ormai vicino a Natale, il

vecchio mercante non riusciva a dormire e dopo aver

fatto i conti dei guadagni, decise di uscire a fare una passeggiata. Comincio' a sentire delle voci e delle risate,

urla gioiose di bambini e canti. Penso' che di notte era

strano sentire tanto chiasso in paese. Si incuriosi' perche'

non aveva ancora incontrato nessuno, nonostante voci e rumori sembrassero molto vicini.

A un certo punto comincio' a sentire qualcuno che pronunciava il suo nome, chiedeva aiuto e lo chiamava fratello. L'uomo non aveva fratelli o sorelle e si stupi'.

Per tutta la notte, ascolto' le voci che raccontavano

storie tristi e allegre, vicende familiari e d'amore.

Venne a sapere che alcuni vicini erano molto poveri e

che sfamavano a fatica i figli; che altre persone soffrivano

 la solitudine oppure che non avevano mai dimenticato un amore di gioventu'.

Pentito per non aver mai capito che cosa si nascondeva dietro alle persone che vedeva tutti i giorni, l'uomo

comincio' a piangere. Pianse cosi' tanto che le sue

lacrime si sparsero sul cespuglio al quale si era

appoggiato.

E le lacrime non sparirono al mattino, ma continuarono

a splendere come perle. Era nato il vischio.

SERENO NATALE A TUTTI GLI AMICI...(LA REDAZIONE. lafatadelmare)

 
 
 

BUON NATALE A TUTTI...ANCHE A LORO

Post n°23 pubblicato il 19 Dicembre 2008 da S.O.S.NO_PROFIT
 

PER CHI PASSA

Per tutti i bambini che sono stati privati dell'infanza e anche della vita:

 
per Tommy
per Ciccio e Tore
e per tutti gli altri bambini scomparsi o uccisi.
Non dimentichiamoli. Hanno perso troppo presto tutto... Sono bambini, l'innocenza fatta essere umano e nonostante ciò hanno pagato loro le colpe degli altri.
copia sul tuo blog questo messaggio, contribuirai  a non dimenticare quello che è successo nel 2008 ed a onorare quello che non dovrebbe più succedere nel 2009. Ammira la forza delle loro famiglie perchè non c'è dolore più grande che perdere la persona che ami per sempre.
 
  
 
.
 
 
 
 
GRAZIE

Grazie anche a "filumena" (http://blog.libero.it/filumena/view.php?reset=1)

Lafatadelmare e tutta la Redazione

 
 
 

ATTENTI AL MOSTRO

Post n°22 pubblicato il 27 Novembre 2008 da S.O.S.NO_PROFIT
 
Foto di S.O.S.NO_PROFIT

MISERIA E ABUSI SUI BAMBINI: L’ITALIA E’ AL SECONDO POSTO NELL’UNIONE EUROPEA.

Aumentano i bambini poveri. Bambini soli. Spesso sfruttati o abusati da adulti privi di srupoli. E l’Italia è al secondo posto in Europa per numero di minori poveri. Minori a rischio di sfruttamento, devianza e disagio, sia che si tratti di italiani che stranieri. Un quadro veramente triste!

 

Non se ne parla solo a Rio (dove si sta tenendo il III ° Congresso Mondiale contro lo Sfruttamento Sessuale Commerciale di bambini e adolescenti): di abusi nei confronti dei minori si sta discutendo anche in Italia dove si è registrato un + 30% dei casi di abusi sessuali sui bambini, rispetto agli anni precedenti. Nel 2007 sono 3.000 i minori scomparsi. Si è mantenuta drammaticamente bassa l’età media delle vittime di abuso, che va da zero a cinque anni.

Solo nel primo semestre del 2006 i siti, collettivi o individuali, pro-pedofilia hanno avuto un incremento del 300% e la criminalità legata alla pedofilia in internet, produce un introito giornaliero di circa 90mila euro per sito!!!!!!!!!!!!!

“Abusi e pedopornografia sono un’epidemia silenziosa che deve essere combattuta con ogni mezzo possibile”.

Abusi sui minori: tragedia globale, boom italianosu PANORAMA.it  

E’ desolante sapere che l’Italia abbia simili primati, gli italiani vanno in chiesa la domenica e poi abusano dei loro figli o nipoti?

E’ desolante sapere che tanti di quelli che partono “in vacanza” nella sostanza vanno a fare sesso con bambini in altri Paesi!

E’ desolante questo messaggio privato che mi è arrivato nei giorni scorsi:- hai rotto con la pedofilia paranoica!!!!

Firmate questa petizione contro la prescrizione dei reati di abuso sui minori: DIMOSTRIAMO CHE SIAMO  ITALIANI ONESTI E PULITI   e non italiani come tutti gli altri!!!

http://firmiamo.it/lottacontrolapedofilia 

 RAGGIUNGIAMO STASERA LE MILLE FIRME!!!

 E' MAI POSSIBILE CHE SE QUALCUNO TOCCASSE I VOSTRI BAMBINI GLIELA FARESTE PASSARE LISCIA?...FIRMATE!

 La redazione. lafatadelmare

 
 
 
Successivi »
 

   

 

BLOG MODERATAMENTE APERTO

 BLOG
 MODERATAMENTE
APERTO

    

 

FACEBOOK

 
 

    

ATTENDIAMO

   i   

VOSTRI POST

 

PARTECIPATE CON NOI

SE AVETE da PROPORCI

NUOVI ARGOMENTI da MENZIONARE

o per

AIUTARE il PROSSIMO

SCRIVETECI in PRIVATO

La Redazione

 

La Redazione

 

MAMMOGRAFIE GRATIS

Un sito per aiutare le DONNE nella lotta contro il TUMORE (CLICCATE TUTTI PER FAVORE...)

http://www.thebreastcancersite.com/clickToGive/home.faces?siteId=2
 pigiando il bottone rosa "Click Here to Give", senza
alcuna spesa si potranno
garantire mammografie gratis a migliaia di donne

La REDAZIONE
 

IMPORTANTE

MESSAGGIO IMPORTANTE Gli operatori delle ambulanze hanno segnalato che molto sovente, in occasione di incidenti stradali, i feriti hanno con loro un telefono portatile. Tuttavia, in occasione di interventi, non si sa chi contattare tra la lista interminabile dei numeri della rubrica. Gli operatori delle ambulanze hanno lanciato l'idea che ciascuno metta, nella lista dei suoi contatti, la persona da contattare in caso d'urgenza sotto uno pseudonimo predefinito. Lo pseudonimo internazionale conosciuto è ICE (=In Case of Emergency). E' sotto questo nome che bisognerebbe segnare il numero della persona da contattare utilizzabile dagli operatori delle ambulanze, dalla polizia, dai pompieri o dai primi soccorritori. In caso vi fossero più persone da contattare si può utilizzare ICE1, ICE2, ICE3, etc. Facile da fare, non costa niente e può essere molto utile.

La REDAZIONE

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom