LA MAESTRA ONLINE

E' tanto difficile far amare la scuola? Non ho la bacchetta magica ma...Ci proverò lo stesso!

 

OCCHIO AI COLORI!

Ad ogni gruppo tematico corrisponde un colore. Dal titolo si potrà capire con facilità a quale gruppo appartiene il post che state consultando.

AZZURRO: TEMI DI ATTUALITA' - PROBLEMATICHE SCOLASTICHE
ROSSO: HELP GENITORI 
VERDE: HELP STUDENTI
ARANCIO: PROPOSTE DIDATTICHE - LAVORI - SPUNTI
NERO: CURIOSITA' - VARIE ED EVENTUALI - UMORISMO SCOLASTICO

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

 

« UMORISMO SCOLASTICO:FILASTROCCA PER NATALE »

HELP STUDENTI:

Post n°6 pubblicato il 12 Dicembre 2007 da Maestra_Gio
 
Foto di Maestra_Gio

LE REGOLE D'ORO PER STUDIARE

1) Leggete con attenzione ciò che dovete imparare. Leggere una parola e poi guardare mezzora fuori dalla finestra, può essere poetico ma non è un granchè utile...

2) Sottolineate le parole nuove o difficili che dovete capire (altrimenti...vi limiterete solo  a ripetere come un "pappagallo" che parla e non sa cosa dice!), cercate il loro significato sul vocabolario e memorizzatelo. Attenzione che sul dizionario ci sono molte definizioni per una parola! Guardate il contesto prima di scegliere il significato...onde evitare figure da cioccolatai!

 

3) Segnate con la matita o con un evidenziatore le idee - chiave, cioè le parti fondamentali, le informazioni e i concetti più importanti. Non usate tremila colori. Il vostro libro sembrerà sicuramente più artistico, ma poco leggibile...  

4) Rileggete il testo e ripetetelo la prima volta a paragrafi (cioè parte per parte) ad alta voce. Ad alta voce non significa mettere al corrente dei vostri studi tutto il vicinato...

 

5)Preparate una mappa o uno schema con le idee - chiave e con i collegamenti necessari (per avere sott'occhio tutte le nozioni e i concetti da ricordare e da spiegare). Solitamente gli insegnanti benevoli permettono di tenere sotto mano la vostra salvezza. Se non è il vostro caso e avete un professore che è peggio di Cerbero il cane a tre teste, usate uno dei vostri trucchetti... 

6) Rileggete nuovamente tutto e ripetete ad alta voce il testo intero (così vi accorgerete facilmente di eventuali cretinate o di black out cerebrali improvvisi...)

7)Ripetete ancora, provando a registrarvi con un registratore a cassette (o usando il microfono del computer se siete tecnologici), per potervi riascoltare e correggere. Non mettete gli Mp3 delle vostre interrrogazioni su Emule, non credo vi inviterebbero a ritirare un Grammy Award e non penso vi chiamerebbero a MTV...

 

8) Arricchite la vostra esposizione con particolari, con osservazioni e con collegamenti utili, aggiungendo anche il vostro parere, quando serve (non è ammesso mandare all'inferno il Prof. anche se è la cosa che vi riesce meglio in assoluto!)

9) Fate ascoltare a qualcuno la vostra esposizione (per farvi consigliare e per vedere se siete comprensibili anche per gli altri). Se i vostri genitori o fratelli vi guardano storto, significa che vi siete espressi in Bantù o Swahili... 

10) Il giorno dopo ripassate tutto, rileggendo e ripetendo ancora la parte studiata.

ALCUNE  NOTE  IMPORTANTI  

I punti dal n.1 al n.5 andrebbero fatti di seguito, possibilmente senza interruzione: per due pagine del libro vi occorrerà circa mezz'ora per fare tutto (...45 minuti se siete dei tipi leeeeenti!).

I punti dal n.6 al n.9 possono essere fatti anche in un secondo momento (o il giorno dopo, se siete stanchi o non avete il tempo per fare tutto in una volta): ci vorrà un'altra mezz'ora. Ricordate, però, che se avete difficoltà nell'esposizione dovrete provare a ripetere più volte. Comunque vedrete che, dopo le prime prove (magari anche terrificanti), diventerete sempre più veloci nello studio (perché  volontà, cervello e memoria saranno sempre più allenati!).

Il punto n.7 vi può sembrare inutile, ma vi sbagliate: oserei dire, invece, che è quello più importante per la memorizzazione, per l'autocorrezione e anche per il ripasso nei giorni successivi. Dopo qualche prova, quando la vostra esposizione registrata sarà buona e completa, potrete riascoltarla come ripasso, senza nemmeno rileggere il testo (magari mentre siete svaccati sul divano, o mentre vi abbuffate a  merenda). Con la registrazione vi assicuro buoni risultati nella memorizzazione: provare per credere! 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: Maestra_Gio
Data di creazione: 04/12/2007
 

DISCLAIMER

Questo è un Blog dedicato ai bambini, alle famiglie e ai colleghi che come me credono che si possa ancora fare una buona scuola. Come insegnante di scuola primaria utilizzerò questo spazio per pubblicare lavori, spunti, suggerimenti. Sarò ben contenta di rispondere a domande inerenti la scuola e cercherò, nel mio piccolo, di aiutare chi avesse bisogno una mano per compiti e ricerche.

Chiaro che non accetterò nella maniera più assoluta intrusioni volgari e inutili, quindi provvederò a cancellare immediatamente i commenti ritenuti offensivi o non adatti ai potenziali utenti di questo spazio.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marti90.mfiorellasaterialeanna_depalmaeliss1991stefy.loboscoEremoDelCuorem.regi63doraguergiusi.monacellidonato.olimpiaditamara.pasinipuglisicarmenmicnaglierigiuludomanzo.anna1
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom