LA MAESTRA ONLINE

E' tanto difficile far amare la scuola? Non ho la bacchetta magica ma...Ci proverò lo stesso!

 

OCCHIO AI COLORI!

Ad ogni gruppo tematico corrisponde un colore. Dal titolo si potrà capire con facilità a quale gruppo appartiene il post che state consultando.

AZZURRO: TEMI DI ATTUALITA' - PROBLEMATICHE SCOLASTICHE
ROSSO: HELP GENITORI 
VERDE: HELP STUDENTI
ARANCIO: PROPOSTE DIDATTICHE - LAVORI - SPUNTI
NERO: CURIOSITA' - VARIE ED EVENTUALI - UMORISMO SCOLASTICO

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

 

« HELP GENITORI:FINALMENTE IN VACANZA! »

LA CENERENTOLA DELLA SCUOLA

Post n°9 pubblicato il 18 Dicembre 2007 da Maestra_Gio
 

L'EDUCAZIONE MOTORIA, QUESTA SCONOSCIUTA...

Prima era semplicemente ginnastica, poi è diventata educazione motoria, in seguito "scienze motorie e sportive" e ultimamente "Corpo, movimento e sport". Possiamo girarla e rigirarla in mille modi, ma la musica non cambia: è sempre lei, la cara, vecchia, buona ginnastica o educazione fisica tanto trascurata, nonostante la sua grande importanza. Tutti i governi che sono passati negli ultimi anni hanno sempre sbandierato ai quattro venti l' assoluta necessità di fare attività fisica come forma di prevenzione. E poi? Poi è arrivata  la contraddizione. La Riforma Moratti ha diminuito le ore di educazione fisica e il governo attuale non ha cambiato nulla in merito. Una sola ora di attività nella scuola primaria è del tutto inutile sia dal punto di vista didattico che da quello della salute. Entriamo inoltre nel cuore della questione: come viene fatta questa benedetta ora curriculare di educazione motoria? Risposta: molto male nella stragrande maggioranza dei casi. La materia è infatti affidata agli insegnanti di classe ed è abbinata ad altre discipline. Per farla breve, l'insegnante di italiano o di matematica si ritrova "sul gobbo" pure la ginnastica con conseguenze a volte catastrofiche. L'insegnamento di un'attività fisica o sportiva NON PUO' ESSERE IMPROVVISATO! Far giocare i bambini a palla ogni benedetta lezione NON E' educazione fisica! Lasciare che i bambini si rincorrano per la palestra NON E' educazione fisica! Far arrampicare i propri alunni su quadro svedese, spalliere o scale mediche senza la minima cognizione di ciò che si sta facendo NON E' educazione fisica ma è pura e semplice INCOSCIENZA! Evitare di portare i bambini in palestra perchè non si sa che pesci pigliare, prendendo la scusa del castigo, è MANCARE COMPLETAMENTE DI SERIETA'! E' recente la notizia dell'intento di far entrare diplomati ISEF o laureati in scienze motorie anche nella scuola primaria, come specialisti. Ben vengano, se devono mettere al riparo i bambini dal rischio di finire in mano a persone, magari ottimi insegnanti di italiano o aritmentica, ma completamente ignoranti in fatto di sport e movimento. Siano benvenuti se possono garantire ai più piccoli di svolgere un'attività fisica seria che non può fare altro che bene alla loro salute! Chi scrive non è ISEF o in possesso di laurea, tuttavia ha conseguito diversi brevetti d'istruttore in differenti discipline del fitness e nella danza e ha alle spalle una carriera agonistica decennale nell'atletica leggera. La mia personale esperienza mi ha consentito di organizzare un programma di lezioni mirate in base all'età dei bambini e alle loro potenzialità a livello fisico. Nella mia scuola c'è questa situazione positiva, ma in passato mi è anche capitato di non poter mettere a frutto le mie competenze perchè si rischiava di ledere la maestà di qualche collega. Colleghi che, per citare un esempio lampante, trasformavano la loro ora di insegnamento di motoria nell'ora di correzione quaderni, lasciando che i bambini si sfogassero per conto loro senza controllo.   Va tuttavia affermato che ci sono anche colleghi di buona volontà che, pur non avendo esperienza, si documentano e cercano, se non di insegnare qualcosa di nuovo, almeno di evitare di far danno. La realtà più dolorosa purtroppo però è questa: la vera attività fisica nelle scuole elementari, vale a dire nella fase più cruciale dello sviluppo di una persona, in Italia non si fa. E' lasciata alla buona volontà di un insegnante (competente o no), allo spirito imprenditoriale di un dirigente scolastico (che organizza open day sportivi per tirare acqua al suo mulino) o in mano a un laureato in Scienze motorie precario (che tutto sogna fuorchè insegnare ginnastica a piccoli per forza di cose imbranati). Un altro dato di fatto piuttosto triste è rappresentato da un'educazione fisica che è considerata un di più da relegare a laboratorio extrascolastico, un soprammobile prezioso con cui abbellire gli spazi di commercializzazione della scuola stessa (i famigerati open day / specchietti per le allodole), un peso per maestri che la considerano una perdita di tempo. Cosa ne ricava la società? Solamente danni. Danni per la salute collettiva, per la professionalità degli insegnanti e per la scuola che diventa sempre meno credibile.    

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/MAESTRAGIO/trackback.php?msg=3782808

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 18/12/07 alle 18:40 via WEB
il nostro insegnante (3 media)dice di essere un bravo professore ma dice parolacce e non si interessa di noi studenti. quando entra in classe ci chiede cose che noi,secondo lui,dobbiamo sapere anche se non c'e le ha dette mai nessuno. Prende di mira alcune persone e le tratta male e di alcune non sa neanche il nome. Cosa ne pensa
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 18/12/07 alle 21:47 via WEB
Un'altro ruba stipendi!
 
 
Maestra_Gio
Maestra_Gio il 18/12/07 alle 21:57 via WEB
Cosa vuoi che ne pensi...Se la situazione è effettivamente quella che descrivi, mi viene da piangere e ti spiego perchè. Purtroppo è vero che ci sono insegnanti che non credono nella loro professione e che non si rendono conto dell'importanza che ha. Ci sono docenti che hanno in testa solo lo stipendio e la possibilità di sfruttare in ogni modo un mestiere che già di per sè dà l'opportunità di avere più tempo libero e più indipendenza rispetto ad altre professioni. Io certi insegnanti, tipo il vostro, li spedirei in miniera o a fare i turni di notte in officina. Mi spiace che vi sia capitato un simile essere, che purtroppo rovina tutta la categoria e che contribuisce a rendere gli insegnanti antipatici alla stragrande maggioranza dei ragazzi. Torna a trovarmi: se ti serve un consiglio, nel mio piccolo, io sono qui...Ciao! :-)
 
Pursuiter
Pursuiter il 20/12/07 alle 00:45 via WEB
Molti genitori pensano che l'"ora di ginnastica" sia solo un momento di relax. La cultura del corpo e lo sport come disciplina non sono cose tenute molto di conto ultimamente. Le bambine devono fare danza così diventano "aggraziate" e i bambini devo fare calcio così magari un giorno diventano ricchi. Semplifico troppo? Mmm, mica tanto. Tra l'altro molti genitori neanche sanno che gli insegnanti di ginnastica sono dei professori a tutti gli effetti.
 
 
Maestra_Gio
Maestra_Gio il 20/12/07 alle 13:00 via WEB
Pensa che io ho maschi che ballano e femmine che giocano a rugby. A tutti è concesso di sperimentare tutto, sottoforma di gioco, e devo dire che funziona a meraviglia. I bambini sono, come dire, più sicuri di loro stessi. Comunque, non solo i genitori non hanno una grande considerazione della disciplina, anche molti colleghi insegnanti delle materie "importanti" la snobbano e la considerano l'ultima ruota del carro. Dai fisici che hanno (grigi e ingobbiti)si capisce eccome!
 
atapo
atapo il 20/12/07 alle 09:30 via WEB
Nella scuola dove lavoravo io c'erano maestre che usavano la scusa del bellissimo giardino alberato per fare la ricreazione molto lunga e "spacciarla" per l'ora di educazione fisica. Io credo che nella scuola primaria a tempo pieno bisognerebbe trovare lo spazio per almeno due ore di educaz.motoria.
 
 
Maestra_Gio
Maestra_Gio il 20/12/07 alle 13:03 via WEB
Parole sante! Nella mia carriera ho girato diversi plessi e ne ho viste e vissute di ogni! Dall'evitare la motoria con la scusa del finire un lavoro di importanza vitale, alla scusa del castigo perchè i bambini non stanno tranquilli (Grazie tante...Se non li fai muovere ci credo che sono irrequieti!), alle partite di "Palla non si sa cosa" o di "Ce l'hai" spacciate per educazione fisica. Questo vuol dire essere ridicoli e rendersi ridicoli!
 
rustyprof
rustyprof il 21/12/07 alle 23:31 via WEB
Cara Gio, trovo che tu abbia pienamente ragione! Detto questo, permettimi di fare a te e ai "tuoi" piccoli tanti tanti tanti auguri di un felice Natale e di un buonissimo anno nuovo, ricco di salute e serenità! rusty
 
 
Maestra_Gio
Maestra_Gio il 22/12/07 alle 08:14 via WEB
Grazie! Ricambio affettuosamente gli auguri! :-)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 29/05/08 alle 11:07 via WEB
ciao mi trovavo nel tuo blog e visto che sei cosi disponibile volevo chiederti se mi potevi aiutare!!! pensi di essere un po grande pero io sono una ragazza che sta al 4 superiore e quest anno nn c'è l'ho fatta sono stata bocciata e quindi mi dv mettere sotto a studiare qquindi se puoi darmi una mano ad esempio mi dai dei compiti e io li faccio se mi faresti sta cortesia te ne sarai davvero grata rispondimi se puoi al piu presto pèossibile
 
il_fiume_di_susi
il_fiume_di_susi il 02/11/12 alle 22:27 via WEB
sono mamma di un bimbo che fa la seconda elementare, l'altro è in seconda media e per ogni anno scolastico i genitori hanno dovuto "finanziare" un corso di psicomotricità, che non durava nemmeno tutto l'anno, tra un corso e l'altro erano le maestre a portare i bambini in palestra. Ma possibile che non ci siano soldi per nulla? E ci siano inspiegabilmente soldi a palate per tutto, volendo:(? Molto bello il tuo blog. complimenti.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: Maestra_Gio
Data di creazione: 04/12/2007
 

DISCLAIMER

Questo è un Blog dedicato ai bambini, alle famiglie e ai colleghi che come me credono che si possa ancora fare una buona scuola. Come insegnante di scuola primaria utilizzerò questo spazio per pubblicare lavori, spunti, suggerimenti. Sarò ben contenta di rispondere a domande inerenti la scuola e cercherò, nel mio piccolo, di aiutare chi avesse bisogno una mano per compiti e ricerche.

Chiaro che non accetterò nella maniera più assoluta intrusioni volgari e inutili, quindi provvederò a cancellare immediatamente i commenti ritenuti offensivi o non adatti ai potenziali utenti di questo spazio.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fatinaebullbenedettamoccianeni1977giorgio.cavinabratta08marco_cara1978bobbybrownbellesinicamilla98mammengiuseppe65ctluigiccnomariangelaburdinocittadella.infanziasofia_carboneLOSTSPIRIT
 

ULTIMI COMMENTI

Ciao,insegno da una diecina d'anni in una scuola...
Inviato da: snemo
il 24/11/2014 alle 12:04
 
Grazie!
Inviato da: chris
il 26/01/2014 alle 10:51
 
Grazie!
Inviato da: ursula
il 26/01/2014 alle 10:51
 
Grazie!
Inviato da: Samie
il 26/01/2014 alle 10:50
 
Grazie!
Inviato da: coralie
il 26/01/2014 alle 10:50
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom