Creato da maidiremichy il 10/12/2005
La mia avventura in africa
 

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

DIAMANTE.ARCOBALENOvitanova74VEDO.TUTTOhighlander_1976maidiremichySirStephen.61LACOCCINELLALILLIunamamma1a4.sobbyvaleluccarinimarrocristinaUniroma.Tvsa.86chiara.fersini
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« 11 GENNAIO 2007 - IL TER...

FRAGOLINO

Post n°149 pubblicato il 19 Febbraio 2007 da maidiremichy

Credo di aver fatto un corso specialeáper andarmi a cercare vari modi per farmi del male. Si deve essere questo.

La settimana scorsa ho visto al buio una mamma gatta con un micino e ho detto 'che bellino che bellino'. Un militare del Bangladesh mi ha sentito e mi ha detto che la gatta che sta da loro ha fatto 3 cuccioli se volevo potevo prenderne uno...

Il giorno dopo mi precipito a vedere i cuccioli, hanno circa un mese e mezzo, bellissimi tutti e tre, ma nascosti. Poi ne trovo un quarto all'aperto.

Rimango colpita dalla sua dolcezza e docilita. Lo afferro lo porto a casa lo presento a Steve e poi lo riporto alla sua mamma.

Ma c'e' qualcosa di strano. Questo povero gattino era paralitico, non ha mai mosso le zampine posteriori ed e' visibilmente piu magro degli altri. I fratelli lo snobbano e anche la mamma.

Per giorni Lo nutro con siringhe di latte. Sono andata ogni mattina pomeriggio sera notte nel giardino dei ragazzi del bangladesh a prendermi cura del piccolo sfortunato fragolino.

L'ho chiamato fragolino xke un giorno ha iniziato a leccare la mia mano sporca di gelato alla fragola ed era felicissimo. Ha iniziato a giocare, ad essere piu vispo.

Domenica mattina vado a trovarlo e mi accorgo che ha passato la notte al freddo da solo, la sua famiglia lo rifiuta, cosi decido di fregarmene delle procedure e me lo porto a casa (x regolamento nn possiamo tenere animali a casa...).

L'ho coccolato massaggiato nutrito, gli ho fatto fare ginnastica, ho cercato sul web notizie su come allevare un gatto paralitico. Sembrava stesse meglio, poi nel tardo pomeriggio ha iniziato a piangere e la sera intorno alle 21.30 mi e' morto fra le braccia.

Una cosa che ho notato e' che non riusciva a fare ne pipi ne altro. Forse era paralitico pure all'interno, non lo so, so solo che ancora non ho smesso di piangere.

Forse e' meglio cosi, ma vedere quel suo corpicino privo di vita mi ha fatto sentire inutile e sola.

Appena posso pubblico la foto cosi potete capire.

:-(

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963