Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

vololowgentfranv.fasano39cosimotorselloGnollefedechiaraMARI066renzo.bianchini2010ing.canalegasparealbykapsqumraFrancescaGrausoamabed_2016mauri.maltoni
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« To leave left leftGarbage city e dintorni »

Si accettano scommesse. A novembre.

Post n°1279 pubblicato il 23 Giugno 2020 da fedechiara
 

 

Non ho speciali simpatie per Donald Trump. E' figura antipatica, ne convengo, sbruffone - e non ha 'le fisique di role': quella speciale attribuzione personale di 'aplomb' piacevole a vedersi e udirsi che ha fatto di Obama, - una figura tutto sommato scialba e di poco costrutto presidenziale e molti i demeriti politici -, un personaggio 'da Nobel'.
E tuttavia sono costretto a difenderlo, Donald Trump, perché mai nessun presidente americano prima di lui ha subito un assalto all'arma bianca così 'banzai' da parte delle odiose fazioni (che sprizzano odio ad ogni parola e slogan e sguardo) sedicenti democratiche, che non gli perdonano lo scippo con destrezza fatto alla Clinton – anch'essa figura pessima in politica e responsabile, in qualità di segretario di Stato, di tutti i guasti delle 'democrazie arabe' sostenute e foraggiate dalla C.i.a.

Uno scippo che potrebbe ripetersi a novembre contro lo scialbo Biden, proprio per l'odio manifesto e patologico di quelle vergognose fazioni che hanno brigato nei modi più bassi e scomposti per mettere 'the Donald' sotto impeachment, inventandosi di sanapianta le balle spaziali dei russi responsabili di brogli a suo favore - e oggi la puttanata manifesta di dirlo segreto alleato di Xi Jinping per chissà quali abominevoli mene di qua e di là del Pacifico.

E che non sia azione 'politica' condivisibile quella dei sedicenti democratici, bensì teppismo della più vituperabile specie lo dice il fattaccio di Tusla che alcuni nostri giornali mainstream (Stampa. Repubblica, Corriere e altri) esaltano con titoli tipo: 'il mondo salvato dai ragazzini' – che la dice lunga sulla intollerabilità di fazione giornalistica smaccata che siamo costretti a subire da oltre un lustro ormai: da che il sovranismo e i populismi dilaganti, e Salvini al 30 per cento dei sondaggi, hanno fatto andare il sangue alla testa dei nostri compassati e spudorati giornalisti da un tanto al chilo.

Perché se il gioco vigliacco dei 'ragazzini' che hanno prenotato a migliaia, via social, il palasport di Tusla per giocare un tiro birbone al presidente americano e impedire ai suoi sostenitori il legittimo diritto di esserci e partecipare e sostenerlo, se una tale azione da bulli scolastici e fascistissimi 'centri sociali' l'avessero perpetrata a rovescio i figli dei repubblicani, figuratevi il clamore di stampa e televisioni – come un sol uomo schierate contro Trump-il-mostro.

E sarà vittoria di Pirro, la loro, e tiro mancino che gli si rivolterà contro nelle urne perché l'America profonda che ha votato Trump contro la Clinton negli stati-chiave lo rivoterà con ancora maggiore malanimo contro Biden-il-Nulla-che-cammina, anche e specialmente per la vergognosa campagna denigratoria che hanno voluto insensatamente condurre contro il legittimo presidente degli Stati Uniti d'America.

Novembre è vicina e poiché il 20-20 è anno di disgrazie conclamate beccatevi anche la rielezione di Donald Trump, voi bulli politici sedicenti democratici. 
Si accettano scommesse.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog