Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fra.sco52o1fedechiaradiegobincolettourlodifarfallarinoredos720Costanzabeforesunsetandcp0luise7studio.siarcQuartoProvvisorioMIJAGIornella63.ocmarco3dgl9mattia.101
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Modifiche costituzionali...Santommasi di ieri e di oggi. »

Inferni e paradisi.

Post n°1748 pubblicato il 06 Settembre 2021 da fedechiara
 


Lo sapevate che si può trascorrere nel 'mondo dei più' senza necessariamente e dolorosamente 'spegnere la nostra breve candela'? C'è una pagina di Wikipedia, l'enciclopedia dello scibile universale on line, che ci elenca, giorno per giorno, quali personaggi famosi sono trascorsi in quel mondo a nostra insaputa - e l'elenco è necessariamente lungo, pur se spurgato dei meno noti 'common people' che non meritano menzione se non negli ambiti familiari e tribali che ti vengono proposti sui socials con la fatidica domanda dell'amico avanti in età un bel mattino:
'Sai chi se ne è andato stanotte?' 'No, chi?' 'Marco.' Marco chi?' 'Il no vax che pubblicava tutte quelle statistiche su f/b.' 'Morto di covid?' 'No. Che dici? Era malato da tempo.' Ah, beh, si, beh.
E la domanda se davvero esiste un mondo dei più dove si aggirano, con le mani in mano, i noti e i meno noti pareggiati dalla Contadina con la falce è sempre di attualità, malgrado i neuroscienziati, sui documentari di raiscuola, ci spieghino con dovizia di particolari che i pensieri e la cosiddetta spiritualità con cui ci trastulliamo religiosamente altro non siano che un effimero transito elettrico tra neuroni e sinapsi di quella massa aggrovigliata di carne e vasi sanguigni che è il nostro cervello.
Del funzionamento del quale, peraltro, ben poco si sa anche negli ambiti iper specialistici dei neurologi e associati; ed è l'ultima frontiera della conoscenza ultima, che sfuma sugli orizzonti della inquietante I.A., insieme al danzante mondo quantistico che ogni giorno nuovo ci sorprende con qualche sua bizzarra e inspiegabile manifestazione e scoperta di nuova 'legge universale' fino a ieri impensabile.
E mia suocera buon'anima, qualche decennio fa, mi pregava di accompagnarla al cimitero in sedia a rotelle a far visita ai suoi cari e ai vicini di casa persi di vista e ai comuni frequentatori dei negozi di quartiere che ogni mese si aggiungevano, a sua insaputa, nella sfilata delle lapidi in alto e in basso di quel luogo di compunzioni e riflessioni sulla brevità delle nostre candele.
Ed era una sorta di 'visita parenti', e mi indicava sorpresa i nomi sulle tombe nuove e mi raccontava le storie relative e le relazioni forti o episodiche di lei con coloro in un tempo che 'non macina più'.
Erano le sue visite di cortesia al tempo passato e agli ospiti del 'mondo dei più' da cui derivano le nostre vite presenti e le future a cui sentiva di appartenere – e alieno, invece, le era il presente delle nuove cronache e gli eventi balzani e stupidi da cui si distaccava ogni giorno di più.
Ma se desiderate anche voi fare una 'visita di cortesia' a coloro che se ne sono andati a nostra insaputa cliccate sul link qui sotto e avrete modo di aggirarvi ancora in vita in quel mondo dei più, come Dante con Virgilio, e decidere gli inferni e i paradisi che si sono meritati (e che vi meriterete). https://it.wikipedia.org/wiki/Morti_nel_2021
Nessuna descrizione della foto disponibile.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog