Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

QuartoProvvisoriodalmazio.ravegliaruma4martellodgl13saccone.antonio54myrgiennio.fognaniciapacicciobionda66maxitedcassetta2fedechiarasurfinia60americo12ruggerigiacomo1971
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Vademecum per un futuro ...Animali intelligenti a c... »

Il mondo sulle spalle.

Post n°2250 pubblicato il 29 Settembre 2022 da fedechiara
 

Il mondo sulle spalle  -  29 settembre 2019

Atlante era giovane quando si prese sulle spalle il mondo – e chissà dove se ne andava a spasso negli ampi spazi del Mito con quel po-po' di gravame planetario sul groppone.
E forse era meglio se il  pianeta Terra lo lasciava libero di girare sulla sua orbita, tanto, si sa, i pianeti si rigenerano del loro; basta lasciargli il Tempo necessario a che un grosso asteroide impatti e cancelli i voracissimi dinosauri e imprima un diverso corso alla storia geologica, o che una nuova glaciazione si affermi e dipinga di bianco tutti i continenti – e pazienza se gli umani mangeranno di meno a causa dei cattivi raccolti e nuove malattie tormenteranno i loro bronchi e i polmoni refrattari agli antibiotici di nuovo conio.
Il fatto è che non è del pianeta Terra che parliamo, per il tramite della saccente bocca della svedesina imboccata dai suoi coaches mediatici (che ci maledicono) e per il tramite dei fantasiosi slogans degli studenti gretini che camminano per le strade del mondo – e si sa che 'camminare fa bene' e 'insieme è meglio', come dicono e scrivono sui manifesti quelli dell'associazione 'Pedibus' qui a Mogliano.
Parliamo di uomini e donne che hanno superato i 7 miliardi, parliamo di economie che ristagnano e dell'energia necessaria allo sviluppo economico, parliamo del vasto e complicato mondo degli uomini e delle sue mille differenze di latitudini e orizzonti fisici e mentali non riducibili a slogans.
Cari i miei salvatori del mondo immaginari, questa vostra nuova infiammazione mentale non sarà risolutiva di alcunché – non delle plastiche, che continueremo ad usare fintantoché i supermercati non troveranno le alternative necessarie agli imballaggi obbligatori che ci rifilano ogni santa spesa, e non dei combustibili fossili che continueremo ad estrarre dalle viscere del pianeta finché non sarà matura la mitica 'fusione nucleare' del Sole che ci illumina.
C'è bisogno di Tempo, cari i miei salvatori e novelli Atlanti, anche per far capire ai 'grandi del mondo' che bisogna mettere mano ai portafogli degli Stati e porre in essere le mitiche politiche 'green' che cambieranno le nostre vite.
'Vaste programme', come diceva De Gaulle ai tempi suoi. Vasto davvero.
Intanto associatevi a 'Pedibus' e pagate la quota mensile.
Camminare fa bene e insieme fa meglio (e fa dimagrire e smaltire le calorie delle troppe merendine che vi siete mangiati fino a ieri).
Nessuna descrizione della foto disponibile.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog