Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiarag1b9Arianna1921Riamy55maremontycassetta2norise1mariasen1bisou_fataldronedjibaldolondrafrescaselvaamorino11Crowuglybadbanderuola0
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 14/04/2024

L'Occidente schizofrenico e il pulsante rosso della 'legge di Murphy'.

Post n°3133 pubblicato il 14 Aprile 2024 da fedechiara
 

Dunque è arrivato. Il tanto temuto attacco iraniano ad Israele si è rivelato essere poco più di una salva di missili e droni, contrastati e annichiliti dal fuoco della contraerea e dai missili Patriot forniti dagli americani.
Una sorta di copione letto e recitato dignitosamente dai protagonisti e dai comprimari del film che si recita sulla scena del mondo.
'Se sia più nobile prendere l'armi contro un mare di triboli...'.
Solo che, stavolta, la parte di Amleto la recitano i pretoni islamici feriti e offesi dall'attacco di Israele ai suoi comandanti, ben più efficace negli esiti militari.
E la reazione dell'Occidente, solidale con Israele, è stata di uno straordinario 'apaisement'.
A un dipresso: Israele se l'è cercata, l'Iran ha risposto – giusto per non perdere l'onore delle armi – fermiamoci qui e riflettiamo ed evitiamo l'escalation.
Tutto qua? Un puro fuoco di artificio con qualche ferito e qualche danno ad una base militare? O qualcuno, tra gli Stati Maggiori contrapposti, farà qualcosa di sbagliato nelle prossime ore e partirà un missile di troppo che forerà le difese aeree e 'apriti cielo!' ?
La legge di Murphy è sempre in agguato in questo genere di cose – e su questo genere di errori e drammaticissime conseguenze degli errori si basava la sceneggiatura di 'Il dottor Stranamore.' Sottotitolo: 'Come imparai ad amare la Bomba...'
E' una strana guerra quella che si combatte in Medio Oriente – molto diversa da quella per procura Nato in Ucraina. Ma ricorre alla mente quel che l'Occidente non ha fatto, non ha voluto fare quando montavano i conflitti sulla esiziale frontiera con la Russia. Cercare 'l'apaisement', come fanno oggi in Medio Oriente, sfumare i conflitti, evitare l'escalation militare.
Smettere di foraggiare con maledetti soldi ed armi i politici e i militari ucraini nella sporca guerra contro i loro concittadini nel Donbass. Una guerra ed una invasione militare russa conseguente largamente annunciate. Smettere di dire e magnificare la pretesa democrazia ucraina dei nazistoni Azov contrapposta all'autocrazia russa.
Evitare le contrapposizioni stantie da guerra 'fredda' – poi, inevitabilmente, tornata 'calda'.
Un pugno di insensati politici europei succubi ai desiderata americani non l'ha fatto e ci ha trascinato nella più stupida guerra del secolo breve che dura fin dentro il terzo millennio.
Con sullo sfondo il conflitto termonucleare del finis terrae e vitae.
Saremo più sensati, da qui al futuro prossimo, noi scalmanati Occidentali che abbiamo mandato a morire gli sventati Ucraini a centinaia di migliaia perseguendo una vittoria impossibile, da 'scemi di guerra', ed oggi consigliamo soavi ad Israele di 'mettersela via', di non rispondere per le rime armate, timorosi dell'esplodere del terzo conflitto mondiale termonucleare?
Lo saremo? E' lecito dubitarne. Chi vivrà vedrà e il futuro non ha orizzonte visibile.

 
 
 

L'infinito viaggiare.

Post n°3132 pubblicato il 14 Aprile 2024 da fedechiara
 

CACHI, 25 marzo 2019 – L'infinito viaggiare.

E dell'infinito viaggiare è epitome questo dilatarsi dei paesaggi chiusi in lontananza dalla catena delle cime pre andine dove si sfilacciano le nubi fermate dalle Ande. E la strada vuota, la mitica ruta nacional 40 resa famosa dal giovane Guevara nel suo viaggio iniziatico in motocicletta e dagli epigoni che ne seguirono le orme, è spina dorsale di questo paese che si estende fino al finis terrae della fredda Patagonia ma fa tesoro, a metà del tragitto, del suo clima sub equatoriale e a Mendoza mostra il trionfo dei vigneti che danno un vino-idromele che ben si accompagna alla carne squisita e tenera come un burro.
Ed è vero che 'lascia senza parole' questo susseguirsi di immagini coloratissime del nostro viaggiare e ci incanta tanto quanto ci hanno incantato le nostre Alpi, ma con l'aggiunta di una estensione terrestre che la placca africana-europea nel suo insorgere non raffigura infinita al pari della placca continentale del Pacifico.
E il villaggio di Cachi è silente e vuoto di persone e attraversato dal vento, come nelle colonne sonore dei film 'western' girati al confine con il Messico, e l'architettura coloniale della dominazione ispanica viene ripresa dall'architetto che ha costruito il bell'albergo a cinque stelle dove alloggio e, sapientemente, mescola e compendia in un'unico luogo gli elementi caratteristici della scarsa vegetazione degli altopiani pre andini con risultati eccellenti.
E un buon albergo è parte del piacere del viaggiare e, a sera, negli occhi stanchi delle lunghe miglia percorse, si configura come quella poetica siepe che 'di tanta parte dell'ultimo orizzonte il guardo esclude'.
L'infinito viaggiare del sogno del poeta recluso nella sua Recanati.

 
 
 

I cloni della Elly e i 'format'.

Post n°3131 pubblicato il 14 Aprile 2024 da fedechiara
 

Elly Schlein ha molti cloni. Ne ho incontrato uno, in treno, giusto ieri. Stessa voce pastosa e sicura di sé, stessa sicumera nel farsi sentire dall'intero vagone a protestare e dirsi solidale con i giornalisti di rainews24 per il fatto che non sarà più necessario, nelle interviste ai politici in tivù, zittirli, rintuzzarli, interromperli ad ogni piè sospinto, deformando il loro ragionamento per reindirizzarlo dove il rompi........ di turno vuole che il poveretto vada a parare e/o a contraddirsi e auto ridicolizzarsi – se non fornito degli opportuni strumenti per mandare con eleganza a quel paese il preteso giornalista e dirlo fazioso oltremodo e oltre il lecito e il tollerabile.
E, quanto a dirlo 'giornalismo' - quel loro interrompere e reindirizzare e contrastare fastidiosamente il povero cristo pelosamente invitato alla tortura del non poter dire in chiaro e intelligibilmente il suo pensiero e il programma politico di cui è portatore – è davvero 'cosa dura esta selva selvaggia ed aspra e forte', id est lo studio televisivo in cui si scambia il giornalismo dei trappoloni dei soliti noti quale sola via democratica praticabile e propedeutica necessaria per il popolo scemo – e mi viene in mente il metodo-Annunziata e il metodo-Lilli di contrasto armato al piccinino di turno impreparato e succube e che ha accettato stupidamente l'invito a cena con delitto.
Ed è una pura e semplice questione di 'format' televisivo, invece, un format che consenta a chi è interessato di là dei video a conoscere la posizione politica dell'invitato ed ascoltarne il pensiero compiuto e semmai di stimolarlo a dire compiutamente, a precisare e ad integrare, se del caso, ove necessario e con la massima cautela e il rispetto dovuti.
E credo che la maggior parte di noi spettatori sia provvista di tutti e di ogni strumento intellettivo per indovinare di che pasta è fatto e di quale programma politico è portatore il personaggio intervistato e chi è interessato e non cambia canale altro non chieda che di ascoltarne il pensiero compiuto senza le fastidiose interruzioni e le sovrapposizioni e le sostituzioni e i ribaltamenti del giornalista che si pretende e si impanca a protagonista assoluto della scena.
E se l'Annunziata sarà candidata alle europee sarà interessante sottoporla al martellamento e al fuoco di fila del contrasto armato da parte di un giornalista avverso giusto perché si renda conto di quale tormento (senza relativa estasi) sia il subire la prevaricazione televisiva dei suoi emuli e sodali in tivù.
Chi vivrà vedrà (e i cloni della Elly rispettino il regolamento ferroviario ed evitino di disturbare gli altri passeggeri con toni di voce troppo alti e i comizi indebiti in carrozza. Anche questo è un 'format', perbacco.)
Format televisivo - Wikipedia
IT.WIKIPEDIA.ORG
Format televisivo - Wikipedia

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963