wait for a star

PENSIERI, PAROLE, OPERE O MISSIONI...

 
 
 
La prima regola è stata di non accettare una cosa per vera finchè non la riconoscessi per tale senza neppure un dubbio.
Renè Descartes
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 
 

 

AMARA TRISTEZZA

Post n°74 pubblicato il 11 Novembre 2010 da sko_m40

L'amara tristezza.....l'amarezza di tornare qui, un luogo che ho lasciato da tempo.
Da tempo ho abbandonato me stessa, ho chiuso dentro di me i sentimenti, la rabbia, il dolore. I nervi saltano, ti senti terribilmente solo...
Così giovane, dover vedere morire la persona che ami... Rimanere sola, in una casa grande e terribilmente piena di ricordi.  VUOTO DENTRO.
Arriva la solitudine, arrivano gli sbagli, i colpi di testa. Affoghi nelle insicurezze, senti il bisogno di cose che gli altri non possono darti...o forse non hanno il cuore per farlo.
Ti rimangono poche forze...talmente poche che non riescono a farti vedere la luce.
Non hai più voglia di niente, navighi nella voglia di non vivere più. Ogni cosa prende lo stesso colore, ogni emozione si perde nell'acido dei tuoi pensieri.
Tremi....tremi di freddo, tremi di solitudine, tremi di paura. Un colpo adesso potrebbe esserti fatale, l'unica risposta sarebbe quella di arrendersi alla fatalità.
Sono stanca, stanca di tutto... Stanca di dover essere sempre la più forte, stanca di non poter mai dare lascio alle mie emozioni (seppur autodistruttive che siano), stanca di dover mediare sempre con chi si infervora, stanca di non riuscire ad esprimere tutto il dolore che mi lancina, che mi uccide sempre di più giorno per giorno.
Mi scoppia la testa, mi scoppia il cuore...e solo Lei saprebbe cosa dirmi...o soltanto starmi accanto in silenzio facendomi sentire che è quì.
Dover vedere divorare dalla malattia chi ami, vedertelo strappare via sempre di più è la più atroce delle sofferenze. Ognuno ha sopportato in silenzio, ognuno ha strinto i denti per andare avanti.
Ma ora basta, non ce la faccio più, ho tremendamente bisogno di qualcuno che mi prenda tra le braccia e mi faccia morire di solitudine. Ho bisogno di quel sonno eterno, dal quale non si torna più.
E non mi vergogno di dire che ho perso.
Mi lascio andare perchè così voglio che sia.
Prendetemi, dilaniatemi, strappatemi il cuore a morsi, vendete la mia anima al diavolo...ma portatemi via di qua. Non è più il mondo che mi appartiene.
Voglio vedere la parola FINE in questa turpe esperienza di non-vita.
Datela a chi come Lei non ha potuto viverla ma l'ha tanto amata.

MAMMA, con te se ne parte la primavera della mia vita.
Ti amo gioia mia, e la tua mancanza mi lacera il cuore. Ogni notte vado a letto pensando agli ultimi giorni insieme, i tuoi sguardi, i tuoi silenzi, il tuo dolore. Il cancro che ti mangiava dentro...e tu fino all'ultimo dicevi che la vita è bella...
Dio quanto avrei voluto morire io al tuo posto. Dio quanto vorrei averti seguito quel giorno.
Dio quanto ce l'ho col mondo per averti strappata a me con tutta questa violenza.
Tu che eri la luce, eri il calore, eri l'amore. Eri la vita.

Inutile mentire, sono incapace di amare adesso....non ne ho le forze, non sono pronta ad aprirmi al mondo. Voglio solo chiudermi in un riccio e rimanere fin quando ne avrò bisogno.
Le paure mi attanagliano e mi sento terribilmente sola in questa confusione.
La pressione aumenta e il mio dolore è ogni giorno più tremendo e difficile da gestire.

sko-m40

 
 
 

COME REAGIRESTI SE ESSA BUSSASSE ALLA TUA PORTA?

Post n°73 pubblicato il 03 Ottobre 2009 da sko_m40

Come reagiresti se ti venisse detto : << La prognosi del tumore del surrene dipende dallo stadio della mallattia. I tumori metastatici hanno una prognosi infausta. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni dopo la rimozione chirurgica del tumore è di circa il 40%. Circa l’ 80% dei casi recidivano a distanza di 10 anni dal trattamento.  >>.

Della serie...... FINE DELLA CORSA.

Rifletti....rifletti, che cosa puoi fare adesso?
L'amore non basta, non cura.  Pregare? Buah, tanto lassù non c'è nessuno che ti ascolta. Sono solo illusioni. L'umanità è sola.
Ci sfoghiamo sul cibo? Si dai, non ho mai provato l'ebbrezza della bulimia!
Neanche fai in tempo a pensarlo che trovi in casa cibi nascosti in tutti gli anfratti. Ma quello non è il suo cibo, è solo un palliativo, stai cercando di mettere la vita da parte per paura che te la portino via.
Ingurgiti tutto ciò che puoi, lo nascondi dentro di te perchè nessuno lo trovi.
Dov'è l'errore???  E' proprio quì: il male è dentro di te, gli stai dando da mangiare, lo nutrisci affinchè possa distruggerti.
Wow, è un panorama mozzafiato.
Veder morire chi ami in agonia e soffocato dal cibo è la cosa più tremenda che possa capitarti.....la ricerca della felicità che termina in un soffocante panino alla mortadella.
I capelli se ne sono andati, il corpo lievita di giorno in giorno e tu quasi ne attendi l'esplosione. Nel frattempo, al cinema, ci sono due animelle: io e mia nonna. Io sono forte, prendo a calci la vita, lei sta lì, ferma immobile. Nelle pupille le si rispecchia la morte, dal suo corpo ne deduci già la decomposizione. Una è bulimica, l'altra anoressica. Una si affoga di cibo, l'altra perisce per la mancanza di energia vitale di qualsiasi tipo.
E IO? Ferma, immobile, una spettatrice silenziosa che dal suo spicchio di luna rimane impietrita, di ghiaccio, di fronte alle due potenze della vita e della morte. Aspetto il mio turno anche io, senza alcuna fede, senza alcuna paura perchè dopo di loro che mi rimane? Perdere tutto in un solo jackpot mi sembra proprio da spacconi.
Le persone stentano ormai a vedere in me qualsiasi cosa o emozione. Sono uno schermo grigio, che non lascia trapassare niente, nessun sentimento e nessuna paura.
Per le mie convinzioni lassù non c'è affatto nessuno ma è buffo pensare che invece ci sia.....e se ci fosse.....PREPARATI CARO MIO, STO VENENDOTI A PRENDERE E GODRO' NELL'INFLIGGERTI TUTTO CIO' CHE TU HAI INFLITTO ALL'INTERA UMANITA'. LA TUA IMMORTALITA' RENDE ANCOR PIU' LUNGO E DIVERTENTE IL NOSTRO GIUOCO.

In fede,
Hail.                                                                                                      sko-m40
 

 
 
 

ASGARD SAGA: MANOWAR ARE COMING BACK FROM ASGARD!!!

Post n°72 pubblicato il 13 Giugno 2009 da sko_m40

DIE WITH HONOR

If I Should Return
With My Body On My Shield
Tell My Son I Chose To Die Than Yield
Though My Life May Soon Be Gone
I Hope You'll Carry On
Remember Me As One Who Would Not Kneel

Fight With Blood
Fight With Steel
Die With Honor
Never Yield
Fearless Hearts
Filled With Pride
Into Glory We Shall Ride
Into Glory We Shall Ride


I am Driven On In The Face Of All Despair
Trust In Steel You Will Find Me There
A Sinner's Fate Awaits Me
But My Vision Guides Me On
I Will Not Stray
From The Path I'm Set Upon

I'll Fight With Blood
Fight With Steel
Die With Honor
Never Yield
Fearless Hearts
Filled With Pride
Into Glory We Shall Ride
Into Glory We Shall Ride

If I Do Not Return
Bring My Body On My Shield
Tell My Son I Chose To Die
I Chose To Die Than Yield

Fight With Blood
Fight With Steel
Die With Honor
Never Yield
Fearless Hearts
Filled With Pride
Into Glory We Shall Ride

Fight With Blood
Fight With Steel
Die With Honor
Never Yield
Fearless Hearts
Filled With Pride
Into Glory We Shall Ride

Fight With Blood
Fight With Steel
Die With Honor
Never Yield
Fearless Hearts
Filled With Pride
Into Glory We Shall Ride
I'll Die Fighting With My Brothers Side By Side.

Stanno tornando...
Uscirà il nuovo cd a fine 2009, questa volta sarà per Thor.
E noi warriors siamo qua ad aspettare la gloria del Valhalla.
Io per non dimenticare mai la gloria di quel giorno, il 9 giugno,
ho reso indelebile ciò che segna la mia appartenenza ad un
mondo stracolmo di magia nordica. Valknut.

Hail Gods!!!

 
 
 

I PAGLIACCI COME TE DOVREBBERO MORIRE BRUCIATI ALL'INFERNO

Post n°71 pubblicato il 08 Giugno 2009 da sko_m40



Certo...sei un ridicolo pagliaccio che merita di agonizzare tra
le fiamme che ho preparato per te sul tuo letto di morte.
Un guerriero ha un onore da rispettare e portare avanti finchè
non sarà davanti alla propria lapide e anche oltre.
Come ogni valoroso guerriero ho rispettato i miei compagni di
morte ed anche quando sono passati all'altro fronte li ho rispettati
come nemici.
Il rispetto, l'onore e la lealtà rendono un guerriero veramente immortale.
Degno di portare avanti la propria battaglia di vita, degno di leccare il
sangue delle vittime che vi hanno attentato.
Adesso è l'ora di piangere pagliaccio mio, hai osato quello che non dovevi,
hai provocato ciò che non avresti mai voluto vivere.
Dall'amore brucerai nell'odio e assaggerai la spada di uno dei più temuti
guerrieri della magia nordica più crudele.
Parati quelle chiappe grasse perchè diventeranno il prosciutto della mia
colazione!!!
Che guerra sia...vorrò vederti imprecare e implorare in ginocchio...nel mentre
starò affilando la mia spada per il tuo tenero e maleducato collo.
Nessun perdono per chi tenta di ledere il mio onore.

KILL WITH POWER, DIE DIE!!!!!!!!

 
 
 

OHNE DICH, FORSE OGGI DOVRO' ABBANDONARTI E LE NOSTRE VITE FINIRANNO LONTANE. ABBI CURA DI TE.

Post n°70 pubblicato il 09 Aprile 2009 da sko_m40



Sembra stupido dirlo...ma siamo in tanti ad affezionarci ai vecchi oggetti.
Hanno valori che nessuno tranne noi può capire. Hanno vissuto con te, al tuo fianco, e benchè siano sempre state presenze silenziose hanno assorbito come spugne ogni tuo pensiero, ogni tua tristezza, ogni tua piccola parte di vita nascosta...
Finiscono poi per impolverarsi un pò in un garage, ma la loro presenza è come una garanzia, un punto fermo dei valori e degli affetti magari ormai persi.
Non importa se siano rotti, mal messi, polverosi o sotto intere colonie di ragnatele... importa tutto quello che ti ricordano quando passi l'occhio sulle loro forme.
E quando arriva il momento di separare le vostre vite per fare nuovo posto sale la malinconia, vorresti salvare tutto, vorresti salvare i tuoi ricordi in un vano segreto di quegli oggetti per paura di perderli.
Arriva per tutti il giorno di farlo e basta...e forse il caso vorrà che per me sia oggi quel giorno. Per un pugno di euro mi separerò da un mio giovane amico che mi ha seguito negli anni più significativi (fino ad oggi) della mia gioventù...
E devo dire che il cuore mi si strizza un pò, vorrei quasi nascondermi lì dentro e rimanere con lui per garantirgli una vita felice e affetti veri come sono stati i miei.
Non vedrà più il mio garage, non correrà più sulle strade panoramiche della bella toscana, non parteciperà più a tutte le mie cazzate giovanili ma bensì a quelle di un altro.
Era il mio compagno di giochi, la mia conquista della libertà, il mio sfogo selvaggio nei momenti di tristezza, il mio sfogo di gioia nei momenti felici, la mia medicina per lo stress, il mio fedele destriero con il bello e cattivo tempo, sotto il sole e nel bel mezzo dei temporali...eravamo pronti a saettare come fulmini per percorrere ogni lato della vita, fosse anche il gettarsi da un burrone...l'avremmo fatto insieme.
Forse per qualcuno sarà stupido parlare così di un oggetto ma è l'infinito che porta in sè che per me conta...e spero che la mia stella, pur lontana, ovunque andrà a finire, porti sempre nel cuore tutto il vissuto che abbiamo amato insieme.

Stammi bene fratellino mio, spero che abbiano cura di te, per sempre.

Tua,                                                                                     sko-m40

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: sko_m40
Data di creazione: 20/08/2007
 

 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

annalisa_terrasihalpertsingingmaskvaleria_bertonfe2eCamionistaStefanocappelliadrianos.catmandeja_niragiusilvestre79johnkeymic.ferricantatoresimonaimpetronrocco.cifali
 

TILL LINDEMANN - RAMMSTEIN

 
 
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

THAT'S ME