Creato da lo_snorki il 21/01/2005

Snorki sarai tu!

L'Italia non è un paese per onesti ...

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

TAG

 

EDITORIALI ZVEN

 

ZVEN SITE







 

ZVEN LEGGE ...

 
 
Il Manifesto

 

UNA CANZONE PER TE

Caricamento...
 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Lady_SeleKtaardizzoia.nataliaaniram1959elisabetta.191172costanzatorrelli46cassetta2poeta_sempliceGUATAMELA1lubopolunadellupotheothersideofthebedmargherita5575Muttley666DaniloVelardiSignorina_Golightly
 

ZVEN CONSIGLIA ...

Bloguzz
Blogbabel

Quo M&dia Queer Blog 
Una canzone per te Un Posto al Sole Fan Forum

 

ANDREA BOCELLI, LA MADRE, LA LEGGE CHE NON C'ERA

 

SPOT NAPOLI PULITA: UNA FURBATA!

Da qualche giorno in tv gira una pubblicità che ricorda a tutti gli italiani che il governo ha ripulito Napoli e che invita gli stessi a tenerla pulita.

E' chiaro: trattasi di una furbata! Una furbata perchè Napoli non è mai stata ripulita, in quanto mentre hanno provveduto a togliere la sporcizia dal centro, hanno lasciato la periferia invasa dall'immondizia. Una furbata anche perchè mettere questa pubblixcità a poco più di due mesi dalle europee equivale a farsi pubblicità (che come abbiamo detto prima è inveritiera.

Nella prima parte del video sottostante c'è la pubblicità in questione interpretata dall'attrice Elena Russo (raccomandata da Berlusconi come le intercettazioni ci hanno fatto scoprire); poi segue una breve spiegazione della vera situazione del napoletano.

 

3193 280409 BIGNARDI - BRUNETTA

Francamente credevo che con quello che avevo scritto qualche post fa sulla sesta puntata di L'Era glaciale ci chiudere l'argomento. Mi riferisco all'intervista che la Bignardi ha fatto a Brunetta. Ma mi accorgo, invece, che in questi giorni non si fa altro che parlare di questo sia sui giornali, che in internet.

Io la mia l'ho già detta e francamente ho trovato Brunetta molto arrogante e non mi sento di rimproverare alla Bignardi di essere sbottata in più di un occasione. Perchè tutto ciò è umano. Noto invece che mentre chi è a favore della Bignardi argomenta (leggere ad esempio il mio pensiero nei commenti del post in questione); chi è favorevole a Brunetta lo fa d'ufficio in quanto elettore del centro destra. E ci capisce da quello che scrive. Ma l'apice l'ha toccato un signore che evidentemente oltre ad essere elettore del centrodestra è anche fan della Bignardi che ha argomentato che i toni devono essere sveleniti da entrambe le parti e che comunque la Bignardi da un anno a questa parte non è più la stessa. 

Che tristezza! Ecco dove va a finire la libera informazione...

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

REPUBBLICA.IT

Caricamento...
 

FLAG COUNTER

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Bongiorno arriva a SkyL'era glaciale - Nella ... »

Debora Serracchiani, nel Pd è nata una star

Post n°3127 pubblicato il 28 Marzo 2009 da lo_snorki
 
Tag: pd

Debora Serracchiani: trentotto anni, avvocato. Un viso dolce, uno sguardo timido e un piglio felino che non ti aspetti. E' la giovane che sabato scorso, all'assemblea dei circoli del Pd, ha scosso con un discorso infuocato i tremila delegati del cosiddetto 'territorio'. “Vengo da Udine – ha esordito - la città che, per darvi delle coordinate sportive, è quella dell'Udinese e della Snaidero”. Poi piazza l'indicazione più pesante, la prima zampata di una serie: “E' la città che ha accolto, permettetemi di dirlo, Eluana Englaro”. Fa subito capire che non scherza. Che non è arrivata fino a Roma per fare una passeggiata.

Nella sala c'è rumore e disattenzione, ancora. Ma lei zittisce tutti: “Scusate, così è pressoché impossibile parlare”. Si gratta la testa, non le piace essere cattiva, rimprovera con il sorriso. Poi riparte e non si ferma più. “Il problema di questo partito non è stato Walter Veltroni, è mancata la leadership intesa come il mezzo per una linea politica di sintesi”. Partono i primi applausi. Franceschini, in platea, inizia a prestare attenzione.

E proprio a lui si rivolge, senza mezze misure: “Chiedo al mio segretario di dirci convintamente che il cambiamento che abbiamo avvertito da quando ha dato le dimissioni Veltroni non è la paura perché abbiamo toccato il fondo, ma è una strategia, che abbiamo la linea di sintesi”. Altri applausi. “Fino ad ora mai una linea netta, mai una linea unica”, incalza. E le mani dei delegati battono più intensamente.

Poi arriva il clou. Attacca Di Pietro: “A capo di un partito fai da te, personale e personalista, che con il centrosinistra non ha niente a che vedere”. Applausi a valanga. “Questo partito deve assumere decisioni, se necessario anche a maggioranza, se necessario anche lasciando a casa qualcuno”. In sala è un boato. Lei ride, sorpresa, infila la testa tra le spalle. Si tocca i capelli. Quasi non ci crede. E per un attimo si smarrisce. Solo un attimo però.

Via ancora: “La libertà di coscienza non deve essere il paravento dietro al quale nascondersi quando non siamo uniti”. E aggiunge: “Su argomenti come il testamento biologico quando c'è una posizione prevalente dentro al Partito democratico, questa deve avere il giusto riconoscimento”. Unghia in bella mostra, è un graffio.

Poi si rivolge direttamente al segretario, prova a dargli del 'tu', anche se le crea imbarazzo. “E' un errore assoluto – dice - quello di aver indicato come capogruppo della commissione Sanità chi non rappresenta l'opinione prevalente del partito”. Via i sassolini dalle scarpe, uno dietro l'altro. La ragazza ci ha preso gusto. La gente in sala le grida “brava”, è euforica. Franceschini sorride. Non sembra affatto preoccupato. Lei prosegue: “Ne ho per tutti”. Avviso ai naviganti un po' tardivo, verrebbe da dire. E via ad all'attacco: “E' intollerabile che dopo aver dato mandato all'allora vice segreterio di chiudere l’accordo sulla legge per le Europee, escano il giorno dopo critiche sul giornale”.

E giù di nuovo, a testa bassa: “In questi mesi ho avuto l'impressione che l'appartenenza al nuovo partito fosse sentita molto di più dalla base che dai dirigenti”. Standing ovation. “C'è bisogno di una nuova generazione politica, che non è una questione anagrafica, ma di mentalità”, esclama sicura di sé. Poi guarda in faccia il segretario: “Hai un compito difficile perché non sei un volto nuovo, però hai il compito di dare una credibilità a questo partito e ci stai riuscendo alla grande”. Franceschini non ride sotto i baffi (che del resto non ha), ma di gusto, a scena aperta.

Commenti al Post:
jawas
jawas il 28/03/09 alle 14:15 via WEB
almeno ha avuto il coraggio di dire quello che pensa la maggior parte degli elettori una bella scossa elettrica spero.
 
ITALIANOinATTESA
ITALIANOinATTESA il 28/03/09 alle 21:19 via WEB
Potrei dire meglio di niente; ma mi sembra qualcosa di più.
 
rasputin888
rasputin888 il 18/06/12 alle 17:16 via WEB
Anche se la Debora è carina e molto preparata, ormai è vecchio il movimento con le idee che si portano avanti. E' Grillo il nuovo, quello che non ha paura di dire come stanno le cose e che il 90% dei politici, se ne dovrebbe andare. Tu questo Debora non l'hai detto!
 
 
lo_snorki
lo_snorki il 19/06/12 alle 03:18 via WEB
Grillo è un tizio che incita alla protesta, ma che non sa risolvere i problemi. Grillo è una moda che finirà quando ci si accorgerà che non riesce a mettere in pratica quello che dice ...
 
lo_snorki
lo_snorki il 23/04/13 alle 16:05 via WEB
Oggi Debora Settacchaini che molti ricordano solo per questo discorso (maleinformati!) è diventata governatrice del Friuli Venezia Giulia, abbandonando quindi Bruxelles. E a vinto superando l'uscente Tondo del centrodestra. Grillo è dimezzato.
 
lo_snorki
lo_snorki il 09/04/14 alle 08:32 via WEB
Chi l'avrebbe mai detto: in cinque anni da sconosciuta a vice-segretaria del Pd. Brava Debora!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ESTERI







 

SOCIETÀ











 

GIUSTIZIA







 

POLITICA















 

CONDOGLIANZE









 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lo_snorki
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 42
Prov: MI
 

ZVEN SOSTIENE ...

Ti sembrano contro natura?
Fattene una ragione

Silvio c’è… ma a me me lo puppa!
Blog laico!
anti-pedofilia

 

BERLUSCONI SU TELEVISIONI E SCUOLE SUPERIORI

Guardate un pò cosa riesce a dire il Berlusconi davanti a un D'Alema e un Rutelli increduli. Per Berlusconi infatti scuole superiori e televisioni (ma non solo) sono in mano alla sinistra ...

Per non dimenticare

 

DEBORA SERRACCHIANI, IL VOLTO NUOVO DEL PD

Debora Serracchiani: trentotto anni, avvocato. E' la giovane che all'assemblea dei circoli del Pd ha scosso con un discorso infuocato i tremila delegati del cosiddetto 'territorio'. 

“Chiedo al mio segretario di dirci convintamente che il cambiamento che abbiamo avvertito da quando ha dato le dimissioni Veltroni non è la paura perché abbiamo toccato il fondo, ma è una strategia, che abbiamo la linea di sintesi”. Altri applausi. “Fino ad ora mai una linea netta, mai una linea unica”, incalza. E le mani dei delegati battono più intensamente.

“E' un errore assoluto quello di aver indicato come capogruppo della commissione Sanità chi non rappresenta l'opinione prevalente del partito”. Franceschini sorride. Non sembra affatto preoccupato. Lei prosegue: “Ne ho per tutti”. “E' intollerabile che dopo aver dato mandato all'allora vice segreterio di chiudere l’accordo sulla legge per le Europee, escano il giorno dopo critiche sul giornale”.

PER COMMENTARE CLICCA QUI

 

2138 11.02.07 IO DI.CO. DI SI!

Dico Pacs. Diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi. Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto legislativo sulle coppie di fatto: non più pacs ma dico. Appena sentita la notizia ho pensato: finalmente il governo di centrocentrocentrocentrosinistra ha fatto qualcosa per i diritti civili. Poi mi sono soffermato sulla prima dichiarazione di RutelliRuini: "e' stata una scelta alta di riconciliazione". E mi sono preoccupato.

Di quale alta riconciliazione si tratta?. Via la dichiarazione congiunta. Una dichiarazione disgiunta che neppure il 730...Il convivente ha l'onere di dare comunicazione all'ignaro convivente numero due con raccomandata con ricevuta di ritorno. Il postino vestito in livrea?.

Alta riconciliazione. Successione: 9 anni. Quanto dura un matrimonio moderno?

PER COMMENTARE CLICCA QUI