Creato da scricciolo68lbr il 17/02/2007

Pensieri e parole...

Riflessioni, emozioni, musica, idee e sogni di un internauta alle prese con la vita... Porto con me sempre il mio quaderno degli appunti, mi fermo, scrivo, riprendo il cammino... verso la Luce

 

 

« LA CHIESA AI TEMPI DI BE...I BUGIARDI NON HANNO COL... »

IMMONDIZIA DI ROMA: ODISSEA SENZA FINE! GUALTIERI DOVREBBE FARE MEA CULPA E DIMETTERSI,

Post n°1710 pubblicato il 28 Dicembre 2023 da scricciolo68lbr
 

Malagrotta è out. A Roma non resta altro che pagare per evitare che l'emergenza rifiuti diventi un dramma. La totale insufficienza nella gestione dello smaltimento dei rifiuti delle giunte di sinistra, costerà alla città (meglio ai romani) 400 mln di euro in 3 anni.Ama e Comune porteranno via dalla città e dalla regione Lazio, tutti i rifiuti che non si riuscirà a trattare nei pochi impianti ancora in efficienza.

A Gualtieri non resta che arrendersi all'evidenza, fare mea culpa e rassegnare le dimissioni: ha fallito!

Il piano del Campidoglio per ovviare alla situazione che vede Malagrotta al tappeto, dove i due impianti di trattamento meccanico biologico sono fuori uso a causa dei due incendi che li hanno devastati, a leggere il superbando milionario con cui Ama si ripromette di mantenere la città a livelli di igiene accettabili, evidenzia tutta la verità sul progetto del termovalorizzatore di Gualtieri e Caltagirone. Nonostante le procedure in corso e al netto dei nuovi ricorsi amministrativi presentati singolarmente dai Comuni di Albano, Marino, Ardea e Ariccia, l'impianto per bruciare i rifiuti di Santa Palomba non sarà pronto prima del, udite udite 2027 e quindi a Giubileo ormai bello che finito. E meno male che solo qualche tempo fa il sindaco Gualtieri, ospite di Lucia Annunziata, prometteva una rapida soluzione del problema rifiuti! 

Il Comune di Roma traccia un progetto farcito di fanta demagogia, annunciando il bando per “smaltire" 2 milioni di tonnellate di rifiuti. Scrive il Campidoglio: “Mettere in sicurezza la gestione del ciclo dei rifiuti nella città di Roma, alle porte e in vista del Giubileo. È l’obiettivo della maxi-gara, pubblicata sulla piattaforma telematica Invitalia, la più grande mai proposta da AMA, in accordo e in coordinamento con Roma Capitale, per il trasporto, scarico e trattamento/recupero per i prossimi 3 anni (2024-2026) di circa 2milioni di tonnellate complessive tra rifiuti solidi e rifiuti urbani residui(indifferenziato). L’ordine di grandezza di 2 milioni di tonnellate complessivi di rifiuti è già comprensivo di una quota eccedente stimata per l’anno giubilare (2025)”.

Ancora il Comune: “L’importo complessivo massimo di spesa dell’accordo quadro è pari a circa 400 milioni di euro (più iva). La procedura, aperta ai sensi degli art. 59 e 71 del d. lgs. n. 36/2023, riguarda la conclusione di accordi quadro con uno o più operatori economici per l’affidamento del “servizio di trasporto, scarico e trattamento/recupero dei rifiuti solidi prodotti dagli impianti di trattamento di AMA e dei rifiuti urbani residui prodotti nel territorio di Roma Capitale – eccedenti le quantità trattate presso gli impianti AMA e gli altri impianti regionali – su territorio nazionale ed estero”, suddiviso in 7 lotti, per un periodo di 36 mesi. Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato al 6 febbraio 2024”.

Il bando è aperto anche per operatori extra Italia. L’azienda, pertanto, si rivolge al mercato extra regionale e soprattutto estero per tali tipologie di servizi, proponendo un ampio e articolato accordo programmatico. All’interno della procedura, per la prima volta, AMA inserisce anche un lotto che rende possibile il recupero di materia dai rifiuti; in particolare un combustibile alternativo utilizzabile soprattutto nell’industria dei cementifici.

“Dopo le importantissime gare su mezzi pesanti, nuovi cassonetti e cestini getta-carte, con questa maxi-gara, la più grande mai bandita, AMA intende mettere in sicurezza anche il fronte del trattamento/recupero soprattutto dei rifiuti indifferenziati - sottolinea il Presidente di AMA Daniele Pace -. Se, come auspichiamo, la gara andrà a buon fine, verranno stipulati contratti tracciabili e con la massima trasparenza sulla base delle migliori offerte del mercato. Stiamo lavorando al massimo per garantire il decoro della Capitale, che si prepara a dare la migliore accoglienza ai milioni di fedeli che parteciperanno al Giubileo del 2025”.

E se Gualtieri si dimettesse prima dello sfascio totale delle casse comunali?

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

RADIO DJVOCE

 

PAROLE

   

     IL TIBET NASCE LIBERO

  LASCIAMO CHE RESTI TALE

                             i

Le parole.

                       I

Le parole contano
dille piano...
tante volte rimangono
fanno male anche se dette per rabbia
si ricordano
In qualche modo restano.
Le parole, quante volte rimangono
le parole feriscono
le parole ti cambiano
le parole confortano.
Le parole fanno danni invisibili
sono note che aiutano
e che la notte confortano.
                                  i
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

scricciolo68lbrcassetta2norise1there0perla88sQuartoProvvisoriom12ps12Kanty0ssurfinia60Rico65moroPenna_MagicaThirteen13daniela.g0starluci
 

I LINK PREFERITI

DECISIONI.

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

IMMAGINI DI TE

 

 

 

 

 

CONTATTO

 

 

PASSIONE

immagine


 

 

LIBERTÀ.

 

 

Affrontare ciò che ci spaventa

è il modo migliore per superare

ciò che ancora non si conosce.

 

 

 
 

ATTIMI

 

 

 

UN GIOCO!

 

 

EMOZIONI

 

 

 

 

 

PASSAGGI

Contatore accessi gratuito

 

 

ABBRACCIO

 

  

 

 

BOCCA

 

 

 

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963