Creato da scricciolo68lbr il 17/02/2007

Pensieri e parole...

Riflessioni, emozioni, musica, idee e sogni di un internauta alle prese con la vita... Porto con me sempre il mio quaderno degli appunti, mi fermo, scrivo, riprendo il cammino... verso la Luce

 

 

« HANNO SCRITTO AL PRESIDE...CHI SPECULA SUL CLIMA? »

BASTA CON LE FALSE EMERGENZE!

Post n°1548 pubblicato il 20 Luglio 2023 da scricciolo68lbr
 

FONTE:
https://www.meteoweb.eu/2023/02/basta-castrafismi-clima-scienziati-scrivono-giorgia-meloni/1001208225/

.

Basta con i catastrofismi sul clima, esperti italiani scrivono a Giorgia Meloni: “nessun fondamento scientifico”Un folto gruppo di scienziati italiani ha deciso di scrivere a Giorgia Meloni per fare chiarezza sull'eccesso di allarmismo per i cambiamenti climatici

Noi sottoscritti di Clintel-Italia inviamo la seguente nota al Presidente del Consiglio del Governo Italiano“, inizia così una lettera sottoscritta da numerosi esperti italiani, inviata al presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, che hanno deciso di fare luce sull’allarmismo, infondato, in merito ai cambiamenti climatici. In particolare, gli scienziati pongono l’accento sul catastrofismo eccessivo.

Posto che quella dell’emergenza climatica causata dalle emissioni antropiche è un’emergenza priva di fondamento scientifico, e posto che i sostenitori della stessa si sono più volte sottratti al confronto scientifico, rimane comunque il fatto che la misura di riduzione al 100% delle emissioni da parte della sola Italia, o anche della sola Unione Europea, neanche scalfirebbe il presunto problema.
Infatti, le emissioni italiane e della UE-27 incidono, rispettivamente, per meno dello 0.9% e per meno del 9% su quelle mondiali (dati EDGAR – Emissions Database for Global Atmospheric Research 2022, European Commission) – scrivono gli studiosi -. Le emissioni mondiali sono aumentate del 60% rispetto ai livelli del 1990, e i soli due Paesi Cina e India, le cui emissioni sono oltre il 40% di quelle mondiali, stanno attuando politiche energetiche che, a dispetto di ogni dichiarazione, sono di fatto volte all’incremento cospicuo delle emissioni (rispetto ai livelli del 1990 le hanno aumentate di oltre il 350%)”.

Né il persistere, dell’Italia e della Ue, con le politiche di riduzione può essere giustificato dal desiderio di voler essere di esempio per il resto del mondo: l’esempio in parola non sarebbe come una innocua fiaccolata dimostrativa ma comporterebbe un gravissimo impoverimento della popolazione italiana ed europea, a tutto vantaggio di una minoranza di profittatori senza scrupoli che con quelle misure di riduzione si arricchirebbe, senza alcun beneficio ma con nocumento per la collettività. La mole di risorse impegnate verso la presunta emergenza verrebbe invece stornata da emergenze reali e concretequelle da terremoti o da dissesto idrogeologico sono solo due esempi.

Noi di Clintel-Italia chiediamo pertanto che, in proposito, il Governo italiano faccia sentire la propria voce in sede Europea. Naturalmente reiteriamo quella sfida al confronto scientifico al quale gli assertori dell’emergenza climatica indotta dalle emissioni antropiche di COsi sono sempre sottratti“, conclude la missiva.

A sottoscrivere la lettere sono: Uberto Crescenti, Professore Emerito di Geologia Applicata (già Magnifico Rettore), Università di Chieti-Pescara Presidente di Clintel-Italia; Alberto Prestininzi, Professore di Geologia Applicata, Università La Sapienza, Roma Ambasciatore per l’Italia della Fondazione Internazionale Clintel; Franco Battaglia, Professore di Chimica Fisica Università di Modena; Mario Giaccio, Professore di Economia delle Fonti d’Energia (già Preside della Facoltà di Economia) Università di Chieti-Pescara; Enrico Miccadei, Professore di Geografia Fisica e Geomorfologia Università di Chieti-Pescara; Giuliano Panza, Professore di Sismologia, Accademico dei Lincei e dell’Accademia Nazionale delle Scienze, detta dei XL. Università di Trieste; Franco Prodi, Professore di Fisica dell’Atmosfera Università di Ferrara; Nicola Scafetta, Professore di Fisica dell’Atmosfera e Oceanografia Università Federico II di Napoli

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Sonoio68/trackback.php?msg=16658713

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

RADIO DJVOCE

 

PAROLE

   

     IL TIBET NASCE LIBERO

  LASCIAMO CHE RESTI TALE

                             i

Le parole.

                       I

Le parole contano
dille piano...
tante volte rimangono
fanno male anche se dette per rabbia
si ricordano
In qualche modo restano.
Le parole, quante volte rimangono
le parole feriscono
le parole ti cambiano
le parole confortano.
Le parole fanno danni invisibili
sono note che aiutano
e che la notte confortano.
                                  i
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

scricciolo68lbrm12ps12Arianna1921kalinka0588MrMephistoOtis67modaniela.g0cassetta2ricarichetopZanzarina11terzosessocapuzzoanima_on_linegjanpy
 

I LINK PREFERITI

DECISIONI.

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

IMMAGINI DI TE

 

 

 

 

 

CONTATTO

 

 

PASSIONE

immagine


 

 

LIBERTĀ.

 

 

Affrontare ciò che ci spaventa

è il modo migliore per superare

ciò che ancora non si conosce.

 

 

 
 

ATTIMI

 

 

 

UN GIOCO!

 

 

EMOZIONI

 

 

 

 

 

PASSAGGI

Contatore accessi gratuito

 

 

ABBRACCIO

 

  

 

 

BOCCA

 

 

 

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963