Creato da scricciolo68lbr il 17/02/2007

Pensieri e parole...

Riflessioni, emozioni, musica, idee e sogni di un internauta alle prese con la vita... Porto con me sempre il mio quaderno degli appunti, mi fermo, scrivo, riprendo il cammino... verso la Luce

 

 

« LA SALUTE DELLA TV? I DA...SPERANZA ERA A CONOSCENZ... »

LA PAURA? USATA PER MANIPOLARE LE MENTI!

Post n°1804 pubblicato il 09 Aprile 2024 da scricciolo68lbr

LA PAURA, QUALE STRUMENTO DI MANIPOLAZIONE DELLE MASSE.

Vorrei oggi parlare di un argomento molto dibattuto in questi ultimi quattro anni, che ritengo di grandissima valenza per ognuno di noi. Quello della manipolazione delle menti attraverso il sentimento e l'emozione della paura.

Negli ultimi tempi, infatti, gli organi d'informazione e la stampa mainstream focalizzano, o almeno questo è l'intento, l'attenzione su nuovi allarmi e vengono istillate nuove paure. Mai come in questo ultimo periodo tutti ci siamo accorti che tutto questo è fatto con il proposito di controllare le libertà delle persone e limitarne gli spazi di intervento e di partecipazione.

Questo metodo è sempre più utilizzato anche per tentare di annullare soprattutto la coscienza critica.

Questa manipolazione, è stata descritta molto bene in un decalogo, cosiddetto della “distrazione”, che secondo l’autore è stato diuso attraverso il sistema mediatico. Uno dei punti di questo decalogo è proprio instillare paura.   

Questo testo è stato attribuito impropriamente a Noam Chomsky, in realtà non è stato elaborato da lui, quanto invece ricavato da alcuni suoi scritti sul tema della manipolazione di massa (come lui stesso disse in qualche occasione).

Al di là del come e del perchè e di chi sia l’autore, ciò che a me interessa generare è una riflessione utile per comprendere come si sono succeduti certi eventi che hanno prodotto una delegittimazione complessiva del sistema delle libertà e delle democrazie.

Alcuni recenti esempi lo dimostrano ancora una volta, a partire in ordine di tempo dal Forum di Davos, dove recentemente è stato lanciato un allarme per una nuova malattia X. Gli esperti ipotizzano che questa futura patologia potrebbe causare 20 volte più decessi di quelli causati dalla psico-info-pandemenza 2020-2022.

La virologa Ilaria Capua ha dichiarato: “Non è questione di sé, ma di quando arriverà”.

E a fronte di questi ennesimi allarmi, si prospettano nuovi vaccini, nuovi lockdown e altre misure tutte contro le libertà degli individui. Anche il piano pandemico 2024-2027 stilato dal ministro della Salute Schillaci, va in questa direzione. Tuttavia il giochino non attacca più, le persone hanno compreso e non credo siano più così ingenue da cascarci. La riprova di quanto sto dicendo, la troviamo nella "calda" per usare un eufemismo, accoglienza riservata dal pubblico SIVAX (i sierati rimasti danneggiati dal siero genico sperimentale) e non da quello NOVAX (attenzione ad usare questo appellativo, viste le recenti sentenze di magistrati che ne hanno condannato un uso indiscriminato), come gli organi di informazione mainstream si affannano (inutilmente) a sottolineare.

Ancora, per testimoniare queste drammatizzazioni raccontate dall'informazione mainstream, faccio un ulteriore esempio: negli ultimi giorni, il Comune di Roma ha invitato, addirittura, i cittadini, con un’ordinanza, a limitare l’esposizione all’esterno per le polveri del Sahara (anche se alcuni video su YouTube e sul web in generale, dimostrano come non di polveri si tratta, quanto di materiale che può essere spostato con delle calamite), che sarebbero state, secondo la narrativa e il pensiero unico dominante, trasportate anche in Italia. Per questo la raccomandazione (instillare la PAURA, come nei lockdown) per evitare probabili rischi per la salute, di stare più possibile a casa.

Come pure a Roma le polveri sottili hanno superato il livello di guardia, quindi anche questo sarebbe un altro rischio per la salute dei cittadini. Perchè seguitare a spaventare attraverso queste denunce, le persone?

Tutto si ripete ogni volta, le notizie vengono ammantate sempre da "rischi per la salute delle persone", le quali devono stare attente e vengono invitate a limitare i movimenti; con lo scopo di impaurire le persone per la propria salute, nella speranza, come normale conseguenza, secondo le loro malate menti, di accettare di limitare i loro spazi di libertà democratiche.

Ma è proprio così? Non è bastata la lezione della psico-pandemenza?

Finalmente, o purtroppo, oggi stanno venendo fuori le tante violazioni alle norme costituzionali; i mille pericoli successivi derivati dall’imposizione di “presunti” vaccini, come testimoniato da molti scienziati, con decine di migliaia di morti improvvise e malattie nuove; oltre alle disfunzioni sociali, economiche, produttive e alla mancanza di socialità, soprattutto per i giovani.   

Già in precedenza si è attraversato un lungo periodo in cui i cittadini spesso subivano qualsiasi evento impauriti.

La Paura veniva promanata in tutte le salse con una manipolazione continua delle menti.

Questa strategia è indispensabile per il potere oscuro, le lobbies finanziarie globaliste agganciate a politici corrotti, in quanto impedisce che l’interesse pubblico si concentri sui reali problemi sociali, accattivandolo con temi senza un’importanza reale.

Si distoglie, insomma così l’attenzione pubblica dai "problemi importanti" e dai cambiamenti determinati dalle élite finanziarie e politiche ed economiche, mediante la tecnica dell’inondazione di continue distrazioni e di informazioni insignificanti, condite di PAURA.

Quello di utilizzare l’aspetto emozionale è una tecnica classica per provocare un "corto circuito" nell’analisi razionale e nel senso critico dell’individuo.

E su quale emozione si può puntare di più, se non sulla paura?

Ogni evento viene descritto con abbondanza di particolari sui probabili disastri in cui si può incorrere, determinati da alluvioni, piogge torrenziali, smottamenti, emergenze  climatiche, terremoti, fino ultimamente ai nuovi immancabili virus.

Tutto viene strumentalizzato in modo enfaticamente drammatico per fare in modo che prevalga la paura e autonomamente ogni individuo si senta costretto, così, ad accettare di "sacrificare la propria libertà", per evitare qualche probabile danno o calamità.

Oggi, si può dire che, alla luce anche di queste enfatizzazioni, il principio generale di libertà è stato interamente assorbito dal principio di sicurezza personale, dettato dalla finanza e dalla globalizzazione, come dai politici corrotti che lo assecondano, e che è stato assunto a modello ideologico generale di tutta la società. Questi con l'intento di fare nascere una crisi, la più devastante e lunga possibile.

È opportuno ricordare sempre  un aforisma che così si esplicita: La paura controlla
l’ignoranza. La conoscenza la Paura
.

Quindi, per vincere le paure è fondamentale arrivare alla conoscenza.

Vorrei ricordare, per rafforzare questo assunto, che il partito socialista francese, con la leadership di Mitterand, aveva individuato uno slogan prima di andare al governo, che recitava: Conoscere, controllare, decidere.

Il significato era rendere partecipato e democratico il sistema di governo. In sintesi, il cittadino per poter essere al centro delle decisioni, di carattere politico, economico e sociale deve essere in grado di controllarle e può farlo solo conoscendo.

Quindi si può dedurre ancora che la conoscenza è democrazia.

Proprio così!

Invece della reale conoscenza, con la strategia della paura e con le misure prese, nella fase della psico-Pandemenza, si sono causati una serie di problemi attinenti alla limitazione degli spazi di libertà, quella dei singoli, ma anche quella di tutti i cittadini e conseguentemente anche della democrazia.

Carlo Rosselli sostenne che la libertà comincia con l’educazione dell’uomo e si conchiude con il trionfo di uno Stato di liberi, in parità di diritti e di doveri, in uno stato in cui la libertà di ciascuno è condizione e limite alle libertà di tutti.

Se ne discute poco!

È sempre più importante, invece, avviare un’ampia riflessione sulle libertà e sulla democrazia perché si rischia, come avvenuto con i precedenti provvedimenti sulla base dell’emergenza, di incidere profondamente su diritti fondamentali e costituzionali, anche perchè in quella fase la restrizione di questi diritti è stata giustificata immotivatamente, alla luce degli studi recenti e dei dati raccolti, dalla tutela della salute.

È ovvio, appare evidente a tutti, che l'intento delle élite e spingere affinché il diritto alla vita ed alla sicurezza dell’individuo prevalga rispetto a tutto! Tuttavia in Costituzione non ci sono diritti di seria A e diritti di serie B, anche nel caso in cui sia la stessa Costituzione a perimetrarne eventuali limiti, come nell’art.16 della Costituzione.

Sia su questo, sia sulla tecnica della distrazione attraverso la paura, ci sarebbe bisogno di un momento di elevatissimo confronto, perché si toccano le regole costituzionali che la comunità ha scelto di darsi, oppure si elimina la partecipazione del cittadino.

I dibattiti ci sono, sul web, su YouTube, le persone comprendono cosa stia accadendo in realtà, eppure molto c'è ancora da fare, importante è che le persone hanno compreso che tutto quello che la narrativa dominante propone è volto a ridurre le libertà e la democrazia.

Scusate... non è poco!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Sonoio68/trackback.php?msg=16756159

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

RADIO DJVOCE

 

PAROLE

   

     IL TIBET NASCE LIBERO

  LASCIAMO CHE RESTI TALE

                             i

Le parole.

                       I

Le parole contano
dille piano...
tante volte rimangono
fanno male anche se dette per rabbia
si ricordano
In qualche modo restano.
Le parole, quante volte rimangono
le parole feriscono
le parole ti cambiano
le parole confortano.
Le parole fanno danni invisibili
sono note che aiutano
e che la notte confortano.
                                  i
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Desert.69scricciolo68lbrcassetta2norise1there0perla88sQuartoProvvisoriom12ps12Kanty0ssurfinia60Rico65moroPenna_MagicaThirteen13daniela.g0
 

I LINK PREFERITI

DECISIONI.

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

IMMAGINI DI TE

 

 

 

 

 

CONTATTO

 

 

PASSIONE

immagine


 

 

LIBERTà.

 

 

Affrontare ciò che ci spaventa

è il modo migliore per superare

ciò che ancora non si conosce.

 

 

 
 

ATTIMI

 

 

 

UN GIOCO!

 

 

EMOZIONI

 

 

 

 

 

PASSAGGI

Contatore accessi gratuito

 

 

ABBRACCIO

 

  

 

 

BOCCA

 

 

 

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963