ENERGIA UNIVERSALE

TAROCCHI INTUITIVI - ONENESS BLESSING DIKSHA - TECNICHE ANDINE - REIKI - SAGGEZZA DEI MAESTRI- MEDITAZIONE - REBIRTHING - MASSAGGI - THETA HEALING - QI QONG - YOGA - PILATES

 

OSHO.... GRAZIE...GRAZIE.....GRAZIE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: lasmareas
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 58
Prov: BI
 

...Immagina la sensazione di vivere libero dal passato, da tutti gli errori commessi finora, da cattivi sentimenti e da pensieri negativi....Libertà dalle paure, dai timori, dai sensi di colpa e dai modelli che compromettono la tua salute e la tua energia...Ma soprattutto immagina di vivere felice tutti i giorni. Di scoprire le potenzialità all'interno di te stesso e imparare ad usarle per vivere meglio e per aiutare gli altri a migliorare...E ad avere finalmente una vita colma di gioia e di pace interiore. La Pace comincia da Te....

 

 

AMMA E BHAGAVAN...NAMASTE'

Il Diksha è il fenomeno al servizio del risveglio all’unità, che porta a una crescita della consapevolezza. Ha la sua fonte nella consapevolezza di Sri Amma e Bhagavan, fondatori dell'Oneness Movement.

L'Oneness Diksha è sperimentato in modi molto diversi da ognuno. Possiamo sentire uno stato di unità con le altre persone, di pace e amore senza motivo specifico, o gioia e gratitudine per il solo fatto di esistere.

 Si possono anche avere realizzazioni ed esperienze più profonde, con l’opportunità di guarire i propri rapporti con gli altri. Tutto ciò varia molto da persona a persona.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

ILLUMINAZIONE E CONSAPEVOLEZZA

ASCOLTA IL TUO ANGELO
Se tu sapessi con quanto amore seguo i tuoi passi.
Se tu sapessi con quanto amore asciugo le tue lacrime.
Se tu sapessi con quanto amore ti prendo per mano affinchè tu non cada.
Se tu sapessi con quanto amore ti guardo, mentre annaspi nel caos della vita.

E ad ogni istante, minuto, ora, della giornata ti sono accanto. In ogni tuo respiro prende vita il mio battito d'ali. In ogni tuo sguardo prende vita il mio sorriso. Vorrei volare assieme a te, e forse un giorno lo faremo. Quando sarai consapevole della tua divinità, aprirai le ali e volerai felice, capirai cosa sono. E quanto ti amo. Ora non volo, ma cammino assieme a te, a fianco a te.

Io sono il tuo angelo, quello della tua anima, del tuo cuore.
Quell'angelo che ogni mattina ti sveglia con un bacio,
 e ogni notte apre le sue ali, per riscaldarti il cuore.
Io sono il tuo angelo, quello che mai ti abbandonerà,
quell'angelo che aspetta solo un tuo SI,
per rivelarsi al tuo cuore.

 

 

 

AREA PERSONALE

 

ACQUA DIAMANTE

UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA
 
  DELL'
ACQUA DIAMANTE

   "Una Coscienza al servizio
dell'Umanità del terzo millennio"


 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

VOLA....VOLA....

Photobucket - Video and Image Hosting

Ed ora, che guardi la meta più alta,
ti do la chiave per aprire ogni porta…
più tu la usi e meno si usura,
apre ogni mente e la sua serratura…
è Amore, la potente e chiara Parola,
confusa fra tante, ma brillante e sola…
è la terza volta che qui te la dono,
è per il fratello vicino e per quello lontano,
sarà una stella in più, nel limpido cielo,
e magica forza che abbraccerà il mondo,
perché tante sono le mani congiunte
nell’unico cerchio che il Cuore comprende…

Questo ti offro nel più limpido giorno,
e avrai la certezza che ti siederà accanto,
sarai una fiaccola da portare ovunque,
quando, la notte, avrà avvolto ogni mente….
A te giunge questo messaggio divino,
sia questo il tuo dono da fare ad ognuno,
perché l’Agnello, che scelse la grotta
e di Luce inondò, ogni crepa nascosta,
non abbia percorso invano la Via
e non venga coperto da un’altra bugia…

Guardate tutti le stelle, è l’unica strada,
restate sereni, c’è chi sempre vi guida
e, se la dolce Parola berrete a ogni ora,
avrete spenta la sete e vinto la serA

 

ULTIME VISITE AL BLOG

musa_1978mariomancino.mcrazyeagle0yllyefara3rafabieufmarinamarniemanuela.mucchettomarco10mpPaolaRiccardiytakantonellapierettistellaserenityultimo23MyHeadIsAnAnimal
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

MAHATMA GANDHI

immagine

Un dono

Prendi un sorriso,

regalalo a chi non l'ha mai avuto.

Prendi un raggio di sole,

fallo volare là dove regna la notte.

Scopri una sorgente,

fa bagnare chi vive nel fango.

Prendi una lacrima,

posala sul volto di chi non ha pianto.

Prendi il coraggio,

mettilo nell'animo di chi non sa lottare.

Scopri la vita,

raccontala a chi non sa capirla.

Prendi la speranza,

e vivi nella sua luce.

Prendi la bontà,

e donala a chi non sa donare.

Scopri l'amore,

e fallo conoscere al mondo.

 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

MESSAGGI DAI MAESTRI - LUCE ED ENERGIA

immagine


DEVA PREMAL


 

ULTIMI COMMENTI

Amore viene da a-mors...ovvero privo di morte...Quindi ...
Inviato da: Triomede Fourone
il 12/11/2013 alle 12:52
 
Bellissimo, mi piace!
Inviato da: George Luis
il 28/06/2012 alle 18:31
 
Il Cuore non inganna ma parla, non tace ma canta, non ha...
Inviato da: pendrakon
il 28/05/2012 alle 22:57
 
Che bella questa poesia sull'energia!
Inviato da: Rebuffa17
il 16/05/2012 alle 14:27
 
Sono capitata qui, perchè cercavo una traduzione del Moola...
Inviato da: TheWolvessyster
il 19/01/2012 alle 01:11
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

REGISTRA

immagine


immagine

 

SENZA FRONTIERE

immagine

 

immagine

 

immagine

immagine

 

 

CEDERE ALL’INEVITABILE

Post n°281 pubblicato il 28 Febbraio 2013 da lasmareas
 
Foto di lasmareas

CEDERE ALL’INEVITABILE “Questo fenomeno non terminerà fino a quando l’ultima persona del pianeta non sarà Risvegliata.”Sri Bhagavan“Così, man mano che ognuno di voi che diventa illuminato, contribuisce all'illuminazione del mondo. Potrà ridurre ilivelli di conflitto nel mondo. Vedrete che ci saranno meno problemi nel mondo, ci saranno meno incidenti, menomalattie, meno difficoltà di relazione. Tutta l'atmosfera si ripulirà. Così chiunque lo raggiungerà, starà influenzando il mondo intero, perfino vivendo tranquillo in casa propria.”Sri BhagavanCome molti sanno, stiamo vivendo tempi senza precedenti... l'energia, l'empowerment, l'afflusso di coscienza è diverso da qualsiasi cosa mai sperimentato su questo pianeta. Il risultato di questo potrebbe offrirsi come sensazioni di intensità, euforia, felicità, tristezza... o qualsiasi combinazione di esse. Come ha detto qualcuno... è come se noi stessimo vivendo l'inevitabile... Non possiamo più far finta che non stia accadendo a ognuno di noi.Quindi, come possiamo gestire al meglio questa situazione?Può essere abbastanza semplice. Noi lo sperimentiamo. Cerchiamo di evitare di ricadere nelle illusioni della mente che farà girare le storie in corso di sofferenza e di dolore. Se il dolore o la sofferenza accadono, siamo in grado di provarli e sperimentarli. Se la felicità, la gioia o felicità è ciò che sta accadendo... cerchiamo di sperimentarle.Se siamo in grado di restare ancorati ad ogni singolo istante... possiamo ridurre la nostra esperienza ad una cosa molto semplice... alla sensazione di essere presenti.A volte è difficile vedere il nostro condizionamento o la nostra programmazione. Abbiamo passato una vita coltivando il modo per trovare la nostra strada nella vita… e cercare di cambiare questi modelli è impossibile. Sri Bhagavan ha sempre detto che non riusciremo mai a cambiare la mente o suoi modelli... ma attraverso la consapevolezza, e come ci sta guidando, siamo in grado di vedere queste reazioni di lunga data nella vita, lentamente si dissolvono fino a scomparire tutte insieme. Il nostro risveglio è inevitabile.Prima possiamo aprirci a questa verità... prima potremo cominciare a cedere all’inevitabile. Non c'è bisogno di andare in India per questo, è una trasformazione universale collettiva che è qui per tutta l'umanità... non solo per alcuni... ma per tutti. Cominciamo a celebrare e vedere questi tempi a venire per quello che sono. Noi tutti abbiamo scelto di essere qui in questo momento... siamo in grado di entrare in un luogo di gratitudine e di riconoscenza per quello che ci viene dato. Si tratta di un dono del Divino. Con amoreLarry

 
 
 

Il risveglio

Post n°280 pubblicato il 28 Febbraio 2013 da lasmareas
 
Foto di lasmareas

Il risveglio si farà attraverso alcune esperienze! Si farà attraverso esperienze personali a volte dolorose, esperienze che vivrete attraverso coloro che vi amano (e anche loro vivranno esperienze difficili).

Tutto questo è fatto per farvi avanzare più velocemente! Alcuni ne avranno meno bisogno che altri ma in un modo come in un altro,ognuno dovrà incentrarsi, prepararsi a prendere il proprio volo La vostra frequenza vibratoria non vi inchioderà più al suolo come lo siete !

Tutto sarà diverso, la musica espressa dai vostri corpi sarà molto più sottile, molto più leggera,poiché non dimenticate che un suono emana da ognuno di voi. Vi sarà chiesto di pregare molto, non forzatamente utilizzando parole di chiesa o parole di qualunque religione! Pregare è onorare, pregare è amare, pregare è essere in gioia, pregare è avere fiducia!

Se ciò che chiedete nelle vostre preghiere non vi sarà accordato subito, spesso è per un bene perché non siete ancora affatto pronti nel superare l'esperienza che vivete che vi porta ad una grande trasformazione o che può portarvi ad una grande trasformazione Noi, vi chiediamo di unirvi sempre più, vi chiediamo di visualizzarci, di connettervi a noi tanto quanto potete farlo, vi chiediamo di svegliarvi.”

 
 
 

Mool Mantra - Amrit Kirtan

Post n°279 pubblicato il 28 Febbraio 2013 da lasmareas
 

                                       

C'è un solo Dio, il suo nome è Verità, Il Creatore, senza paura, senza odio.Essenza eterna, al di là di nascita o della morte, l'aiuto esiste per la Grazia del Maestro. Canta e Medita! La verità fin dall'inizio, anche prima dell'inizio del tempo e l'universo.Eterno nel tempo.E 'qui, adesso! La verità senza fine!

 
 
 

PREGHIERA SILENZIOSA

Post n°278 pubblicato il 28 Febbraio 2013 da lasmareas
 
Foto di lasmareas

 NELMIO CUORE

ACCETTOLA MIA PERFEZIONE

ACCETTOCHE LA GIOIA CHE HO VOLUTO SIA SEMPRE NELLA MIA VITA 

 ACCETTOCHE L'AMORE CHE HO CHIESTO NELLA PREGHIERA SIAGIÀ IN ME

 ACCETTOCHE LA PACE CHE HO CHIESTO SIA GIÀ LA MIA REALTÀ

 ACCETTOCHE L'ABBONDANZA CHE HO CERCATO RICOLMI GIÀ LA MIA VITA

 NELLAMIA VERITÀ


ACCETTOLA MIA PERFEZIONE

 MIPRENDO LA RESPONSABILITÀ DELLE MIE PERSONALI CREAZIONI

EDI TUTTE LE COSE CHE SONO LA MIA VITA

 RICONOSCO ILPOTERE DELLO SPIRITO CHE È DENTRO DI ME

ESO CHE TUTTE LE COSE SONO COME DOVREBBERO ESSERE.

  NELLAMIA SAGGEZZA

ACCETTOLA MIA PERFEZIONE

  LEMIE LEZIONI SONO STATE SCELTE ACCURATAMENTE DA ME

EDORA LE STO ATTRAVERSANDO IN PIENA CONSAPEVOLEZZA.

 ILMIO SENTIERO MI PORTA SU UN PERCORSO CON SCOPO DIVINO. 

LEMIE ESPERIENZE DIVENTANO PARTE DEL TUTTO. 


NELLAMIA SAPIENZA

ACCETTOLA MIA PERFEZIONE

  INQUESTO MOMENTO MI VEDO NELLA MIA VESTE DORATA

ESO DI ESSERE UN ANGELO DI LUCE. 

 GUARDOVERSO IL MIO VASSOIO DORATO IL DONO DELLO SPIRITO

ESO CHE TUTTI I MIEI DESIDERI SONO STATI PIENAMENTEESAUDITI.

 NELL'AMORECHE HO PER ME

ACCETTOLA MIA PERFEZIONE

 NONMI CARICO DI GIUDIZI O FARDELLI PESANTI

 ACCETTOCHE OGNI COSA DEL MIO PASSATO SIA STATA DATA CON AMORE

 ACCETTOCHE OGNI COSA IN QUESTO MOMENTO PROVENGA DALL'AMORE

 ACCETTOCHE OGNI COSA DEL MIO FUTURO PORTERÀ UN AMORE PIÙ GRANDE.

NELMIO ESSERE

ACCETTOLA MIA PERFEZIONE 

 COSI'SIA




 
 
 

Omraam Mikhaël Aïvanhov 

Post n°277 pubblicato il 28 Febbraio 2013 da lasmareas
 
Foto di lasmareas

"Qualche volta pensate: «Ma a cosa serve che io preghi, mediti, che mi sforzi di vivere nella luce e nella purezza? Ciò non giova a nessuno, nessuno se ne accorge». Ebbene, vi sbagliate! Dal momento che avete fatto degli sforzi per vivere nell’armonia e nella luce, la vostra sola presenza apporta qualcosa di prezioso e di cui non potete misurare l’influenza. Anche se rimanete sconosciuti, nascosti, l’amore e la luce che emanano da voi vengono raccolti da entità invisibili che se ne nutrono e che possono anche trasportare quell'amore e quella luce molto lontano, per salvare delle creature che chiedono aiuto.  Nella Sua immensa saggezza, l’Eterno non ha lasciato nulla di inutile. Quando alcune persone si riuniscono per pregare, quanti spiriti possono venire ad attingere in esse delle quintessenze che serviranno alla guarigione dei mali dell’umanità! Pensateci, e tutto a un tratto la vostra esistenza assumerà un nuovo significato." 

 
 
 

Il sogno

Post n°276 pubblicato il 18 Settembre 2012 da lasmareas

Il sogno
 

Zen Tarot Card
Il sogno

Continuamente, nel corso dei secoli, è stato detto e ripetuto - tutte le persone religiose l'hanno detto: "A questo mondo veniamo soli, e soli ce ne andiamo". Ogni unione è illusoria. L'idea stessa di essere insieme a qualcuno è frutto del nostro essere soli, e la solitudine fa male. Nella relazione vogliamo annegare la nostra solitudine. Ecco perché ci coinvolgiamo tanto nell'amore. Cerca di capirlo: di solito pensi di esserti innamorato di una donna, o di esserti innamorata di un uomo perché l'altra è bella, perché l'altro è meraviglioso. Non è vero. La verità è esattamente l'opposto: ti sei innamorato perché non riesci a stare solo, l'innamoramento era inevitabile - in un modo o nell'altro dovevi evitare te stesso. E ci sono persone che non s'innamorano di uomini o donne - s'innamorano del denaro. Iniziano a giocare col denaro, oppure col potere, e diventano uomini politici. Anche questo è un modo di evitare la propria solitudine. Se osservi un uomo - se osservi te stesso profondamente - rimarrai sorpreso: tutte le vostre attività possono essere ridotte a un'unica fonte. La motivazione all'origine del vostro agire è questa: avete paura della vostra solitudine. Ogni altra cosa è solo una scusa. La causa reale è che vi sentite estremamente soli.

Osho Take it Easy, Volume 2 Chapter 1

 

Commento:

Una sera incantata incontrerai la tua anima gemella, la persona perfetta che appagherà tutti i tuoi bisogni e soddisferà tutti i tuoi sogni. Giusto? Sbagliato! Questa fantasia che cantanti e poeti perpetuano con tanta passione ha le proprie radici nei ricordi del ventre materno, in cui eravamo così sicuri e uniti a nostra madre. Non meraviglia che si brami tanto spasmodicamente, per tutta la vita, di tornare in quel luogo sicuro e protetto. Ma, per metterla in termini brutali, è un sogno infantile. Ed è sorprendente che ci si aggrappi a questo sogno tanto caparbiamente, malgrado ogni evidenza in contrario. Nessuno, che sia il tuo compagno o la tua compagna attuale, o un partner che sogni per il futuro, ha l'obbligo di consegnarti su un piatto d'argento la tua felicità - né potrebbe, anche se lo volesse. Il vero amore è frutto non del nostro tentativo di soddisfare il nostro bisogno creando una dipendenza da un altro, bensì dello sviluppo della nostra ricchezza interiore e della nostra maturità. A quel punto avremo un amore immenso da donare, per cui attireremo a noi gli amanti, naturalmente.

 
 
 

Illuminazione

Post n°275 pubblicato il 18 Settembre 2012 da lasmareas
 

 Illuminazione 

Transformation Tarot Card
Illuminazione

Perché il Buddha aspetta alle Porte del Paradiso

Qualsiasi cosa tu debba fare, falla con profonda attenzione; in questo modo, perfino le cose più semplici diventano sacre. Allora pulire o cucinare diventa sacro; diventa devozione. Non importa ciò che fai, l’importante è come lo fai. Puoi pulire un pavimento come un automa, con un gesto automatico - lo devi fare, per cui lo fai - ma in questo modo ti lasci sfuggire qualcosa di meraviglioso. Pulire il pavimento avrebbe potuto essere un’esperienza incredibile, ma te la sei lasciata sfuggire: il pavimento alla fine è pulito, ma in te non è accaduto qualcosa che sarebbe potuto succedere. Se fossi stato presente, consapevole, non solo avresti pulito il pavimento, ma anche tu ti saresti sentito profondamente ripulito.

    Pulisci il pavimento colmo di consapevolezza, luminoso di presenza attenta. Lavora, siedi o cammina, ma una cosa deve restare come filo conduttore continuo: fa’ che un numero sempre maggiore di istanti nella tua vita sia rischiarato dalla consapevolezza. Fa’ che la luce della consapevolezza arda in ogni istante, in ogni azione. L’effetto cumulativo è l’illuminazione. L’effetto cumulativo, la somma di tutti gli istanti, di tutte quelle flebili candele, diventa una fonte di luce immensa.

    Si narra che, alla sua morte, Gautama il Buddha raggiunse le porte del paradiso. Quelle porte vengono aperte molto di rado, solo una volta ogni tanto, dopo secoli – non ci sono visitatori giornalieri, e quando qualcuno si presenta l’intero paradiso è in festa: un’altra consapevolezza ha raggiunto la sua fioritura, e l’esistenza è di gran lunga più ricca di quanto non lo fosse in precedenza.

    Le porte furono aperte, e gli altri illuminati, entrati in paradiso prima del Buddha… nel buddhismo non esiste alcun Dio, ma gli illuminati sono divini, per cui esistono tante divinità quanti sono gli illuminati. E tutti si erano riuniti sulla soglia tra musiche, canti e danze. Volevano dare il benvenuto a Gautama il Buddha, ma con loro grande stupore videro che questi se ne stava ritto in piedi, con le spalle rivolte alla soglia. Il suo volto era ancora voltato verso la sponda ormai lontana che si era lasciato alle spalle.

    Commentarono: “È strano… chi aspetti?” 
E si dice che il Buddha abbia risposto: “Non ho un cuore così piccolo… sto aspettando tutti coloro che mi sono lasciato alle spalle e che stanno lottando sulla Via. Sono miei compagni di viaggio. Potete chiudere queste porte – dovrete aspettare ancora un po’ per celebrare il mio ingresso in paradiso, perché ho deciso di essere l’ultimo uomo a oltrepassare questa soglia: quando tutti gli altri si saranno illuminati e l’avranno oltrepassata, quando all’esterno non rimarrà più nessuno, allora verrà il mio turno per entrare”.

    Si tratta di una leggenda – non è un fatto vero. Non puoi decidere nulla di simile: quando t'illumini, entri nella fonte universale della vita. Non è qualcosa che puoi scegliere o decidere. Ma la leggenda narra che il Buddha ci stia ancora provando, anche dopo la morte. Questa leggenda è frutto di ciò che disse di voler fare il giorno prima di morire: avrebbe aspettato tutti voi.

    Non poteva aspettare qui più a lungo, aveva atteso ben oltre il tempo che gli era stato concesso. E a quel punto avrebbe già dovuto dissolversi ma, vedendo la vostra miseria e la vostra sofferenza, riuscì in qualche modo a tenersi insieme, anche se stava diventando sempre più impossibile… Riluttante, ha dovuto lasciarvi, ma continuerà ad attendervi sull’altra sponda. Non entrerà in paradiso, è una promessa. Disse: “Dunque, non dimenticate che, per voi, rimarrò in attesa per secoli, voltando le spalle a quella soglia. Ma voi affrettatevi, non disprezzate il mio sforzo, e non fatemi aspettare troppo a lungo”.

 
 
 

Accettazione di Sé La Viola nel Giardino del Re

Post n°274 pubblicato il 18 Settembre 2012 da lasmareas

Transformation Tarot Card
Accettazione di Sé

La Viola nel Giardino del Re

Non puoi migliorarti. E non sto dicendo che non avverrà mai alcun miglioramento, ricordalo – tuttavia non puoi migliorarti. Quando smetti di migliorarti, la vita ti migliora. In quel rilassamento, in quella accettazione, la vita inizia ad accarezzarti, la vita inizia a fluire attraverso di te. Nessun altro è mai stato simile a te e nessun altro sarà mai simile a te; tu sei semplicemente unico, senza confronti. 

Accetta ciò che sei, amalo, celebralo – e proprio in quella celebrazione inizierai a vedere l’unicità degli altri, l’incomparabile bellezza di ogni essere umano. 

L’amore è possibile solo quando esiste una profonda accettazione di se stessi, dell’altro, del mondo. L’accettazione crea l’ambiente in cui l’amore cresce, il terreno in cui l’amore può fiorire.

Ho sentito raccontare: 
Un re andò nel suo giardino e trovò alcuni dei suoi alberi morenti, fiori e cespugli stavano appassendo. La quercia disse che stava morendo perché non riusciva a essere alta come il pino. Osservando il pino, il re lo trovò piegato perché non riusciva a sostenere i grappoli come la vite. E la vite stava morendo perché non era in grado di fiorire come la rosa. Infine trovò una viola, fresca e fiorente come sempre. Alla domanda del re, la viola rispose: 

“Ho dato per scontato che, quando mi hai piantata, volevi una viola. Se avessi voluto una quercia, una vite o una rosa, avresti piantato quelle. Per cui ho pensato: visto che avevi piantato proprio me, dovevo fare del mio meglio per essere ciò che volevi. Io posso solo essere me stessa, e sto cercando di esserlo al meglio delle mie capacità”. 

Tu sei qui perché questa esistenza ha bisogno di te, così come sei. Altrimenti sarebbe esistito qualcun altro! L’esistenza non ti avrebbe aiutato a essere qui, non ti avrebbe creato. Tu stai adempiendo qualcosa di assolutamente essenziale, qualcosa di fondamentale, così come sei. Se Dio avesse voluto un Buddha, ne avrebbe potuti creare quanti ne voleva. Ne ha generato uno solo, era sufficiente, e lo ha appagato nel profondo. Da allora non ne ha più prodotto un altro. 

Invece ha creato te. Pensa semplicemente al rispetto che l’universo ti ha dimostrato! Sei stato scelto tu, non Buddha, non Cristo, non Krishna. E il motivo è questo: tu eri più necessario. Ora sei tu il più adatto. Il loro lavoro è compiuto, essi hanno contribuito la loro fragranza all’esistenza. Ora tu devi contribuire la tua. 

Ma i moralisti, i puritani, i preti continuano a insegnarti, facendoti impazzire… è come se dicessero alla rosa: “Diventa un fior di loto.” E al loto: “Che fai? Devi diventare qualcos’altro”. Fanno di tutto per far impazzire l’intero giardino, e ogni cosa sta morendo – e questo perché nessuno può mai essere qualcun altro. È impossibile.

Ecco cos’è accaduto all’umanità: tutti stanno fingendo. Ogni autenticità, ogni verità è perduta, tutti cercano di apparire diversi da ciò che sono. Guarda semplicemente te stesso: stai fingendo di essere qualcun altro. E puoi solo essere te stesso – è impossibile, né potrà mai accadere, che tu sia qualcun altro. Rimarrai te stesso, sempre e comunque. Puoi godere di questa realtà e fiorire, oppure condannarla e appassire.

 
 
 

Meditazione per difendersi della negativitò

Post n°273 pubblicato il 25 Giugno 2012 da lasmareas
Foto di lasmareas

">

"Una pratica per difendersi dalla negatività degli "altri"

L'esperienza e l'intuizione portano alcuni soggetti a scegliere di vivere applicando un atteggiamento sereno e positivo. L'intuizione, tuttavia, spesso precede l'effettiva solidità costituzionale psicosomatica richiesta per sostenere e difendere la scelta di tale atteggiamento. Ecco perché nella maggior parte dei casi si rimane ancora influenzabili dall'ambiente esterno nonostante la scelta sia stata decisa e chiara.
E' anche troppo palese che, senza aver prima realizzato una salda capacità di "distacco", ovvero di non coinvolgimento, si è vincolati a suggestioni provenienti dall'esterno.
Credo sia capitato a tutti, di fare i conti con la contaminazione negativa che noi stessi, o altri, in taluni momenti portiamo nel circolo di esistenze che stanno intorno a noi.
Un caso tipico viene spesso vissuto sul posto di lavoro quando, ad esempio, e capita più facilmente di lunedì, un collega dopo aver passato un brutto fine settimana, magari a bisticciare con la moglie, con i figli o con la suocera, si presenta di cattivo umore. Anche se rimane silenzioso e in disparte, finisce con coinvolgere chi gli sta intorno, trasmettendo la propria negatività, e dalla quale, senza esperienza, agli altri, diverrà difficile potersi salvaguardare.
Eccovi allora un esercizio che può aiutare a rinforzare le proprie difese attivando uno schermo psicosomatico :
sdraiatevi sul pavimento (se non vi è possibile lo potete fare anche su un letto) e, prima di tutto, sistemate con cura il corpo, nella posizione ideale di rilassamento : le gambe leggermente aperte con le punte dei piedi che cadono verso l'esterno, le braccia non troppo vicine né troppo lontane, con il palmo delle mani rivolto verso l'alto. Il mento leggermente più vicino allo sterno. 
Concentratevi sul piano fisico e gradatamente, realizzate uno stato di totale abbandono. Poi divenite consapevoli del respiro impegnandovi a risvegliare la respirazione naturale e spontanea e, quando l'avrete ottenuta, assumetene il controllo sviluppando respirazioni più lente e profonde. 
Concentratevi in seguito su un punto sotto i piedi distante circa 10 centimetri. Intensificate la vostra consapevolezza e sentite questo punto chiaramente. Poi fate la stessa cosa sopra la testa cercando di percepire nitidamente un punto 10 centimetri oltre il capo. 
Visualizzate ora l'inspirazione che partendo dal punto oltre i piedi risale sul lato destro fino al punto sopra la testa formando un semicerchio luminoso. Con l'espirazione, al contrario, completate il cerchio luminoso scendendo da sopra il capo a sotto i piedi sul lato sinistro. Continuate a lungo per rinforzare sempre più tale immagine fino a sentir divenire concreto e reale quello scudo energetico a forma luminosa di cerchio che vi state costruendo con la forza della vostra mente e del respiro.

Quando avrete resa tangibile, quasi reale, la visualizzazione del cerchio, allora immaginate voi stessi sicuri, rilassati e protetti all'interno di quel cerchio e continuate fino a quando il tempo ve lo permetterà.
Senza dubbio, tale esercizio, in relazione con il piano energetico, vi rinforzerà, anche da un punto di vista psicologico.

 
 
 

L'Amore è la religione naturale

Post n°272 pubblicato il 22 Giugno 2012 da lasmareas

 L'amore è un fiore raro perché fiorisce soltanto quando non c'è paura, mai prima. Questo vuol dire che l'amore può accadere solo a una persona profondamente spirituale, religiosa. Il sesso è per tutti, la conoscenza superficiale è per tutti. L'amore no. (...)



La persona orientata verso l'amore è la persona religiosa. Una persona orientata verso l'amore è una persona che non ha paura del futuro, che non ha paura dei risultati e delle conseguenze, che vive qui e ora.(...)

Fai dell'amore un sadhana, una disciplina interiore. Non permettere che sia soltanto una cosa frivola, non permettere che sia solo un'occupazione della mente. Non permettere che sia soltanto una soddisfazione del corpo. Fanne una ricerca interiore.

La chiave di base è questa: devi permettere all'altro di penetrarti sin nel recesso più profondo del tuo intimo, fino alle fondamenta del tuo essere. La distruzione dell'ego è la meta. Da qualunque porta si entri nel mondo interiore - dall'amore, dalla meditazione, dallo yoga, dalla preghiera - qualunque sentiero si scelga, la meta è la stessa: la distruzione dell'ego, buttare via l'ego. Attraverso l'amore può essere fatto molto facilmente, ed è cosí naturale! L'amore è la religione naturale.


Osho

 
 
 

Sei Libero..!!

Post n°271 pubblicato il 22 Giugno 2012 da lasmareas

Zen Tarot Card
Comprensione

Sei fuori dalla prigione, fuori dalla gabbia; puoi schiudere le ali - tutto il cielo ti appartiene. Tutte le stelle e la luna e il sole ti appartengono. Puoi scomparire nell'azzurro del trascendente, devi solo smettere di aggrapparti a questa gabbia; escine e tutto il cielo è tuo. Schiudi le ali e vola oltre il sole, come un'aquila.

Nel cielo interiore, nel mondo interiore, la libertà è il valore più elevato - ogni altra cosa è secondaria, perfino la beatitudine, perfino l'estasi. Ci sono migliaia di fiori - un numero infinito - ma tutti quei fiori esistiono in un clima di libertà.

Osho Christianity, the Deadliest Poison and Zen… Chapter 6

 

Commento:

L'uccello raffigurato in questa carta guarda verso l'esterno da quella che sembra essere una gabbia. Non c'è una porta, e di fatto le sbarre stanno scomparendo. Le sbarre erano un'illusione, e questo tenero uccellino viene invitato a spiccare il volo dalla grazia e dalla libertà e dall'incoraggiamento degli altri. Egli sta per aprire le ali, pronto a volare per la prima volta.

L'alba di una nuova comprensione - e cioè il fatto che la gabbia è sempre stata aperta, e il cielo è sempre stato presente, perché lo esplorassimo - all'inizio può farci sentire un po' scossi. Va bene così, è naturale essere un po' scossi, ma non lasciare che ciò oscuri l'opportunità di sperimentare la leggerezza e l'avventura che ti viene offerta, proprio insieme alla trepidazione. 

Accompagnati alla dolcezza e alla grazia che questo momento ispira. Senti dentro di te il palpito, schiudi le ali e sii libero!

Zen Tarot Card
Comprensione

 

 
 
 

Cammina e siedi immerso nello Zen

Post n°270 pubblicato il 22 Giugno 2012 da lasmareas

Zen Tarot Card
Rallentare

La meditazione è una sorta di medicina - il suo uso è solo momentaneo. Una volta che ne hai appresa la qualità, non occorre più che tu faccia una meditazione particolare; in quel caso la meditazione deve diffondersi in tutta la tua vita. Cammina nello Zen e siedi nello Zen.

Quale sarà questa qualità? Attento, presente, gioioso, privo di motivazioni, centrato, amorevole, fluido, cammini - e il tuo camminare è una passeggiata senza meta. Amorevole, attento, presente, ti siedi, senza motivazione alcuna - non ti siedi per un motivo particolare, godi semplicemente la bellezza di sederti senza far nulla, ne godi il rilassamento, il riposo. Al termine di una lunga passeggiata, ti siedi sotto un albero e la brezza viene a rinfrescarti. Ad ogni istante si deve essere in pace con se stessi, senza cercare di migliorare, senza coltivare alcunché, senza praticare nulla.

Cammina e siedi immerso nello Zen. Sia che parli o stai in silenzio, sia che ti muovi o resti immobile, l'essenza è in pace. L'essenza è in pace: questa è la parola fondamentale. L'essenza è in pace: questa è l'affermazione chiave. Fai qualsiasi cosa, ma nelle profondità di te stesso resta in pace, calmo, quieto, centrato.

Osho The Sun Rises in the Evening Chapter 7

Commento:

Il Cavaliere di Arcobaleno vuol essere un monito a ricordare che, come la tartaruga, trasportiamo con noi la nostra casa ovunque andiamo. Non c'è bisogno di affrettarsi, né occorre trovare rifugio altrove. Perfino quando ci addentriamo negli abissi delle acque dell'emozione, possiamo restare in pace con noi stessi e liberi da attaccamenti.

In questo momento sei pronto a lasciar andare ogni aspettativa che hai nutrito su di te e sugli altri, e ad assumerti la responsabilità per qualsiasi illusione ti possa essere portato dietro. Non occorre fare altro che riposare nella pienezza di chi sei, in questo momento. Se desideri e speranze e sogni sfumano in lontananza, tanto meglio così. La loro scomparsa farà spazio a una nuova qualità di quiete e d'accettazione di ciò che è, e potrai dare il benvenuto a questo sviluppo come mai hai potuto fare in precedenza. Assapora questa qualità di rallentamento, di arrivare a uno stato di riposo, e riconosci il fatto che sei già a casa.

 
 
 

Oltre al caos

Post n°269 pubblicato il 22 Giugno 2012 da lasmareas

 

L'uomo è scisso.

La schizofrenia è la normale condizione dell'essere umano - quanto meno adesso. Forse non era così in un mondo primitivo, ma secoli di condizionamenti,di civiltà, di cultura e di religione hanno reso l'uomo una folla - diviso, scisso, contraddittorio...

Tuttavia, poiché questa schizofrenia è contro la sua natura, da qualche parte nelle profondità del suo essere sopravvive ancora l'unità. Poiché l'anima dell'uomo è una, i condizionamenti arrivano al massimo a distruggere la periferia. Il centro resta vergine, non ne è toccato - ecco perché l'uomo continua a vivere.

Ma la sua vita diventa un inferno. L'intero sforzo dello Zen è diretto a tentare di lasciar cadere questa schizofrenia, questa personalità scissa, questa mente umana divisa, e a diventare indiviso, integro, centrato, cristallizzato. Così come sei, non puoi dire di esistere. Non hai un essere. Sei una piazza di mercato - un vociare.

Se vuoi dire di sì, subito si profila il no. Non puoi neppure pronunciare una parola semplice come un sì con totalità. In questo stato di cose non è possibile alcuna felicità; l'infelicità è la conseguenza naturale di una personalità scissa.

Osho Dang Dang Doko Dang Chapter 3

 

 
 
 

Sii presente ad ogni cosa

Post n°268 pubblicato il 22 Giugno 2012 da lasmareas
Foto di lasmareas

Ovunque tu sia osserva gli oggetti attorno a te, nota le forme e i colori; ascolta i suoni che ti circondano, distingui tra suoni alti e suoni bassi; tocca un paio di cose a portata di mano, sii consapevole del loro colore e della loro consistenza.

Fai questo esercizio ogni volta che ne hai voglia per tutto il tempo in cui lo trovi interessante

2 Utilizzando un orologio con il conteggio dei secondi evidente, conta il numero di volte in cui respiri naturalmente in un minuto. Quindi prenditi un minuto di pausa nel quale cercherai di essere consapevole dell’ambiente che ti circonda, quindi ripeti l’esercizio precedente per il minuto successivo. Vedrai che la seconda volta il numero di respiri sarà inferiore al primo conteggio, perché nel frattempo avrai ridotto il tuo livello di stress e avrai aumentato il tuo livello di rilassamento.

3 Presta attenzione a qualcosa di bello presente nel luogo dove ti trovi e mantieni fissa l’attenzione sull’oggetto per qualche tempo. La natura offre moltissimi spunti adatti a fare ciò e camminare nella natura aiuta a mantenere la messa a fuoco. Ma ricordati che è possibile trovare la bellezza ovunque!

4 Pratica uno sport non competitivo come lo sci o lo jogging e concentrati su ciò che stai facendo.

5 Impegnati in un lavoro artigianale che richieda la tua totale attenzione, evitando lavori ripetitivi che liberano la mente dall’impegno dell’attenzione.

L’intenzione di raggiungere la consapevolezza rende tutti questi esercizi estremamente efficaci.

Il Qui ed ora è uno spazio/tempo di pace e di guarigione ed è una risorsa incredibilmente efficace a disposizione di tutti, importante quindi è allenarsi ad utilizzarla al meglio.

Liberamente tratto da uno scritto di Serge Kahili King
http://www.huna.org/html/discipline.html

 
 
 

Pensa col Cuore!

Post n°267 pubblicato il 24 Aprile 2012 da lasmareas
Foto di lasmareas

“Per prima cosa vorremmo sinceramente farvi le congratulazioni e darvi il benvenuto! Siamo i vostri amici di casa, ma più vicini che mai per vibrazione e vi accogliamo all’arrivo nel vostro punto di destinazione, il 2012. Davanti a voi ci sono dei cambiamenti talmente belli e profondi” – Alto Consiglio PleiadianoL’AMORE passa al COMANDOE così finalmente siamo riusciti a raggiungere la terra promessa!


 Naturalmente, non abbiamo proprio un’idea concreta di quello che voglia dire, per ora... principalmente perché dovremo crearlo... ma il punto è che, insieme, ce l’abbiamo fatta ad arrivare a quello che si rivelerà come l’anno più determinante della storia umana. Per quelli di voi che hanno lavorato coscientemente per rimettersi in sesto con AMORE, in maniera specifica e intensa a partire dal 1999... quando le ruote iniziarono a staccarsi... voi siete gli insegnanti del nuovo mondo, le guide, gli apripista e i costruttori di ponti. Per questo gruppo il 2012 promette di essere sorprendente in un modo straordinario: l’AMORE è finalmente al primo posto ed è qui per sostenervi al massimo.La capacità e la libertà di CONDURRE con AMORE è il massimo... la quintessenza e tutto ciò per cui abbiamo lavorato incessantemente. 

Uscire finalmente dalla nostra testa ed entrare completamente nel nostro cuore è quello per cui ci siamo impegnati, sacrificati, abbiamo vissuto sul divano affrontato ogni demone interiore. L’AMORE è sempre stato l’obiettivo. Ogni respiro di verità che abbiamo fatto volontariamente era per soffiare sulla scintilla(Dio) divina, per accendere la triplice fiamma sacra, dentro lo spazio del nostro cuore, affinché tutte le nostre scelte/intenzioni provenissero dall’AMORE e non dalla paura. Questa è la libertà che ci siamo guadagnati e la luce in cui abitiamo ora illuminerà efficacemente ogni angolo buio del mondo.Dalla Testa al CUORE“Veniamo avanti sul raggio dell’AMORE, un raggio che quest’anno vi diventerà molto familiare e vorremmo estendere un abbraccio amorevole a tutti quelli che sono al timone della nuova umanità” – ACPCondurre con AMORE cambierà talmente tanto nelle nostre vite, quest’anno, che per la fine del 2012 il nostro passato potrebbe essere irriconoscibile. Stiamo entrando nel flusso universale e molti stanno già sperimentando la rapidità con cui avviene ora la sincronicità/attrazione... e questa non è che la punta dell’iceberg.L’accelerazione che deriva dalla nostra liberazione dal tempo lineare, implica che il lasso “temporale” fra il pensare e il sentire non esiste più, o quasi... il che vuol dire anche che l’intervallo di tempo fra quello che sentiamo e quello che attiriamo è istantaneo. 

Questo è tanto liberatorio quanto sconvolgente, a seconda della quantità di lavoro di depurazione che abbiamo fatto, ma una cosa è certa... quest’anno sapremo, senza ombra di dubbio, dove c’è ancora bisogno d’AMORE nella nostra vita.Il messaggio principale dell’ACP per il 2012 è che non possiamo più fare affidamento solo sul sostegno del nostro processo mentale. C’è una nuova dinamica (AMORE) in atto, adesso, che tutti quanti... consciamente o meno... dovranno rispettare.“A quelli che contribuiscono alla crescita collettiva e all’evoluzione del pianeta diciamo questo... è arrivato il vostro momento. C’è un nuovo sistema di energie in atto, che è supportato solamente da intenzioni fondate sull’amore. Quelli in prima linea, quelli che sono stati diligenti e risoluti nell’incarnare l’AMORE, ora si trovano nella posizione di reclamare la tutela del pianeta. Le forze del male non saranno più sostenute, perché il nuovo componente della terra è l’AMORE” – ACPEcco perché adesso è imperativo Pensare con il Cuore, perché solo il nostro cuore contiene l’intelligenza per operare ottimamente qui... con la velocità, la precisione e la frequenza necessarie per funzionare nella 5D, nella nuova terra.

Le nostre funzioni mentali ora sono totalmente governate dall’intelligenza del cuore, che significa che saremo capaci di molte meno cose, se cerchiamo di usare soltanto le nostre menti pensanti, senza l’ispirazione dei desideri del nostro cuore. Ogni azione, tutto ciò che pensiamo e facciamo, devono provenire dall’AMORE (e non dalla paura) per essere completamente sostenute dalle energie di qui. Pensare con il cervello, adesso, è come sparare a salve, mentre pensare con il cuore sarà come sparare razzi. Quando ci armonizziamo con il flusso della vita di quello che sentiamo giusto, che ci chiama, che è o vuole essere, allora saremo supportati dal cosmo a svolgere una miriade di compiti senza sforzo, brillantemente e in un brevissimo periodo di “tempo”. Allo stesso modo, quando resistiamo al flusso e cerchiamo di imporre la nostra volontà alla volontà divina... come con una “scadenza”, ad esempio... ostacoleremo la magia e creeremo sofferenza non necessaria. Questa dinamica è la ragione per cui quest’anno molte cose intorno a noi crolleranno, perché la maggioranza del mondo è governata dalla TESTA... indipendentemente da, o senza: AMORE, spirito, Unità.Ma per quelli che pensano con il proprio cuore e permettono ai propri sentimenti di animare l’immaginazione e alimentare ogni scelta, i miracoli si possono ottenere. Questo è ciò che il 2012 ci dimostrerà.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: lasmareas
Data di creazione: 01/03/2006
 

IL VOLO DELLA LIBERTÀ.

 

 E’ essenziale nel lavoro di guarigione interiore decidere di imparare solo più dalla gioia, dall’amore..

Energia di Guarigione come Energia d’Amore....

Purificazione Energetica con il Reik...Diksha...Ilahinoor...

Questi Insegnamenti propongono una chiave per accedere alle vibrazioni piu' elevate di ognuno dei sette centri energetici principali (chakra). Purificazione Energetica attraverso meditazioni e visualizzazioni.

Calmare Se Stessi attraverso il Respiro


ABBRACCI e COCCOLE

é "sprigionare l'energia che dimora in ognuno di noi e regalarla/offrirla all'altro nella convinzione di ricevere lo stesso dono, perchè in ognuno è racchiusa un'energia che forse neanche noi siamo consapevoli di contenere..."

                      Il dono

 

   

Perchè non ti accorgi di essere Dio?

 

 

 

REIKI MEDITAZIONE MASSAGGI TAROCCHI INTUITIVI


Tarocchi Intuitivi

"Il Tarocco puà fare miracoli,

purché tu non permetta alla mente di interferire"

Il Metodo Reiki di Guarigione Naturale

Il metodo Reiki consente, attraverso delle iniziazioni, o armonizzazioni, di diventare canale attivo di energia equilibrata, ripristinando quella connessione energetica tra l’umano e il cosmico che secoli e secoli di condizionamenti culturali e sociali hanno parzialmente gettato nell’oblio: in altre parole, l’uomo ha in un certo senso "dimenticato" la sua essenza spirituale.Il Reiki, riarmonizzando corpo, mente e spirito attraverso l’assimilazione cosciente dell’energia cosmica equilibrata, facilita una centratura consapevole del proprio essere ed un’evoluzione individuale attraverso il piano del cuore.

 Massaggio Hawaiano

Il Lomi Lomi Nui in passato era considerato quasi un rituale sacro, ed era sia una tecnica curativa, sia un rito che accompagnava fasi di passaggio nella vita.

IL MASSAGGIO Anti-stress

E' una forma di terapia antica e anche uno dei gesti più naturali che compiamo quotidianamente, dal momento che è istintivo frizionare una spalla indolenzita, o sfregare quella parte del corpo che ci fa male. 
In pratica è un insieme di diverse manovre eseguite sul corpo per lenire dolori muscolari o articolari, per tonificare il volume di alcuni tessuti, ma anche per preservare e migliorare il benessere psichico, allentando tensioni e fatiche.

 MEDITAZIONE

La meditazione è una pratica fondamentale del cammino spirituale, ed ha lo scopo di metterci in contatto con la nostra natura divina, di farci realizzare che siamo una cosa sola con l’Amore Infinito che pervade tutto l’Universo. Attraverso la pratica regolare della meditazione, si sperimenta un senso di pace interiore e di benessere generale che rende la nostra vita più viva.

 

IL CERCHIO

Da qualche parte l'oceano

 della vita ti sta chiamando:

la tua sete di felicità ne è la prova.

 Dipende solo da quanto è intenso lo

sforzo per raggiungere il tuo centro.



OSHO
Tratto da:
Una Vertigine chiamata vita
L’autobiografia di un misticO

spiritualmente scorretto

 

ASCENSIONE E RINASCITA

 

ENERGIA DIKSHA

L’Oneness Diksha viene dato ponendo le mani sulla testa di chi lo riceve per circa un minuto, e le ricerche in corso stanno studiando la riduzione dell'attività neurologica dei lobi parietali e l’aumento di quella dei lobi frontali che consegue. Questo comporta una serie di trasformazioni che portano al superamento del senso di "separazione", senso che è ovviamente funzionale al nostro stare nel mondo come esseri umani, visto che ci fa sentire la differenza tra un Io e un Tu e ci permette di muoverci nello spazio fisico, ma che ci impedisce di sentirci, come invece siamo, parte di un Tutto e una fra le sue tante espressioni.

MOOLA MANTRA

L’Oneness Diksha aiuta a liberarsi dagli schemi emozionali negativi, che spesso sono ripetitivi e distruttivi, in modo da sentirsi più a proprio agio con se stessi, nelle relazioni migliora la sensibilità e la connessione con l’altro, riducendo progressivamente i limiti posti da carichi passati, condizionamenti e giudizi.

 MOOLA MANTRA

Un altro effetto dell’Oneness Diksha è lo stimolo e l’attivazione della capacità di contattare la propria parte spirituale nel senso più ampio e assolutamente personale del termine, quello che potremmo anche chiamare il nostro viaggio di scoperta interiore...

 

OSHO

AMORE e ODIO

Innocenza intelligenza

 

FAR CRESCERE L'AMORE

 Far crescere l'amore

Bhagavan, cosa fare per far crescere l’amore in noi?

Bhagavan: Rendersi conto che non c’è nulla da fare, questo è l’inizio dell’amore. Nel campo della spiritualità, il momento in cui si comprende che non c’è nulla da fare, quello è l’inizio della crescita spirituale. Finché uno continua a provarci, non arriverà mai e poi mai, perché il problema sta proprio in quel voler provarci.

Quel provare è ciò che tiene lontano dalla meta che si vuol raggiungere. Quando si entra nella sfera del mondo interno, bisogna rendersi conto della futilità di ogni sforzo. Ogni sforzo sul sentiero spirituale è futile. Se viene afferrato questo concetto, anche se per alcuni può essere una mazzata tremenda, allora tutti gli sforzi termineranno. Il momento in cui lo sforzo cessa, arriva l’amore, la pace. Ma fino a quando si continua a lottare, fino a quando uno si sforza, ci si allontanerà sempre più dalla meta.

Se vuoi scoprire l’amore, ma ti sforzi, ti allontanerai sempre più dall’amore. Se vuoi la pace e fai sforzi per averla, ti allontanerai dalla pace, proprio perché quello sforzo causa disturbo e rumore.

E’ importante comprendere la futilità dello sforzo.


immagine