Creato da ghentiana il 02/09/2011

Trequartidime

avventura

 

Dal profondo IO


 Io, io li conosco bene i miei difetti;

ho la fronte troppo alta, 

una fronte in cui i pensieri si disseminano come su un immenso campo di grano,

però è bellissimo quando viene carezzata dal sole.

Io li vedo tutti i miei difetti;

Ho lunghe gambe robuste,

come un Pioppo Bianco, che mi erigono verso il cielo

e che mi impediscono di cadere, anche sotto le intemperie.

Io li riconosco i miei difetti: 

ho fianchi troppo larghi;

che non esistono braccia tanto lunghe da poterli abbracciare

ma sono l'orgoglio di ciò che hanno cullato.

Sì, io li conosco bene i miei difetti;

ho un cuore che batte troppo forte

talmente forte, che diventa un rumore 

sordo e incomprensibile.
 
 
 

Facciamo statistica

Post n°123 pubblicato il 05 Febbraio 2015 da ghentiana

Dopo essermi assentata per un po', riapro la messaggeria di Libero, ne deduco che posso fare una statistica:

Il 70% degli utenti di Libero di chiama Marco

Il 20% si chiama Matteo

Il restante 10% da sfogo alla fantasia

L'80% degli utenti che mi hanno contattato sono uomini

Il 90% degli utenti che mi hanno conttattato mi hanno chiesto che intimo indosso 

Il 10% degli iscritti è sposato, il 60% è separato, 30% è single

Il 70% è bugiardo

Il 90% degli utenti lascia un pessimo messaggio del buongiorno in messaggeria

Il restante 10% chiede, ancora, che intimo indosso

Il 95% degli utenti crede di essere un poeta 

Il 93% scrive poesie di merda

Il 98% degli utenti uomini ci prova

L'1% degli utenti sono donne

L'1% degli utenti che ci provano sono donne.

 

 

 

 
 
 

Estrazione del 25/02/2014

Post n°122 pubblicato il 25 Febbraio 2014 da ghentiana

Al visitatore del profilo numero 66666

darò in premio una foto del mio primo piano ^_*

 


*Inedita Ovviamente

 
 
 

Ripro post

Post n°121 pubblicato il 25 Febbraio 2014 da ghentiana
 

La mente razionale è influenzata da mille emozioni, e spesso il sentimento e la ragione entrano facilemte in conflitto. Nell'evoluzione di milioni di anni, il cervello raggiungendo il chilo e mezzo di peso,  ha sviluppato i suoi centri nervosi elaborando e perfezionando le aree inferiori più antiche. Ma c'è un posto dove le radici più antiche della nostra vita emotiva, prendono il sopravvento: La chat.


Ora stilerò una breve lista delle personalità chattiche che possiamo osservare:

IL CHATTATOLO BUONGIONO

IL CHATTAROLO BUONASERA

IL CHATTAROLO BUONGUSTAIO

IL CHATTAROLO AMIAMOCI

IL CHATTAROLO ODIAMOCI

IL CHATTAROLO ROMANTICO

IL CHATTAROLO ENIGMATICO

IL CHATTAROLO ENIGMISTICO

IL CHATTAROLO IRONICO

IL CHATTAROLO EROICO

IL CHATTAROLO EROTICO

IL CHATTAROLO MATTO

IL CHATTAROLO MATTONE

IL CHATTAROLO SERALE

IL CHATTAROLO SERIALE

IL CHATTAROLO SERIAL KILLER

 

e tu, che chattarolo sei?

 
 
 

Risultato del test

Qui il test


1 – Siete una persona divertente a cui piace creare sempre un’atmosfera rilassata e leggera.
Apprezzate anche le semplici cose della vita ma sapete circondarvi da cose belle e raffinate.
Amate usare il “servizio bello” anche per i pranzi normali, il vostro candelabro preferito o farvi preparare il pane dal vostro panettiere di fiducia.
Vi piace viaggiare ed entrare in contatto con altre culture. Volete davvero il meglio per gli altri e vi piace creare la giusta atmosfera dove ognuno si possa sentire a proprio agio.
E’ importante però che vi ricordiate che se avete bisogno di aiuto o conforto non c’è nessun problema a chiedere agli altri!

2 – Siete una persona semplice e pulita che non ama i fronzoli. Anche la vostra vita, come ciò che vi circonda, deve essere nitida, perfetta. Ma ne vale davvero la pena? Non pensate che nel frattempo vi state perdendo qualcosa? Mettete ogni sforzo nella vostra carriera e nel vostro lavoro di cui siete orgogliosi. Per quanto abbiate seguito corsi, ottenuto certificazioni e meriti dovreste anche impegnarvi di più sul lato personale oltre che
quello professionale.
Ricordatevi di voi stessi. La vita sta anche nel creare un equilibrio di colori tra voi e ciò che vi circonda, vivendo anche avventure memorabili. Ogni tanto provate a lasciare la strada che ritenete sicura, potreste sorprendervi!

3 – Di sicuro siete una persona abbastanza eccentrica e molto estroversa. Avete molte doti, siete brave a fare un po’ di tutto in ogni campo e riuscite ad esprimervi in molti modi.
Avete anche la capacità di rinnovarvi anche come persone. Ricordatevi ogni tanto di scendere dalle nuvole e di passare più tempo nella natura che spesso non considerate abbastanza importante.

4 – Siete persone molto passionali, spesso con un animo artistico. Passate da un estremo all’altro con facilità, sapete infatti essere cordiali e socievoli ma subito dopo riuscite a costruirvi un muro che vi rende impenetrabili ed introversi. Spesso pensate che nessuno
possa realmente capirvi ma se riuscirete ad esprimervi e ad aprirvi scoprirete che potreste sentirvi meglio. Anche gli altri magari non aspettano altro da voi!

5 – E’ molto importante per voi riuscire a sentirvi indispensabili e a vostro agio in ogni situazione. Sentirvi costantemente impegnati a fare qualcosa vi fa sentire bene. Correte però il rischio di perdere di vista i vostri obiettivi e le vostre priorità.
Ogni tanto prendetevi il tempo per rilassarvi e capire cosa vi piace davvero fare, magari provando nuovi passatempi o sport fuori dalla routine. Esploratevi, anche se significa fermarvi un attimo e meditare un po’! Vivere non significa solo fare una quantità di dolci o commissioni ogni giorno!

6 – Dall’esterno date l’impressione di essere un persona sicura e tutta d’un pezzo ma dentro di voi siete nella confusione più totale. La vostra personalità può arrivare a essere anche autodistruttiva perché se qualcosa va male ve la prendere con voi stessi in modo molto violento.
Non date così tanto peso a cosa le persone pensano di voi, alle apparenze. Prendete il tempo per respirare e riflettere su come volete davvero essere e fare.

7 – Avete un carattere minimalista e sentimentale. Vi circondate di ricordi e conservate tutto.
La famiglia e gli amici sono molto importanti per voi, farete qualsiasi cosa per loro e spesso dimenticate voi stessi. Ricordate che per amare gli altri dovete anche amare voi stessi e rispettarvi,
la vostra vita è soprattutto “vostra” e unica. Prendetevi un po’ di tempo per decidere come volete il vostro futuro, non è una cosa brutta pensare di volere delle cose belle anche per voi e carpe diem!

8 – Il vostro carattere gioviale e giocherellone vi porta ad un clima sempre un po’ goliardico. Malgrado tutto, avete una scarsa autostima e molte ansie. Solitamente siete persone poco organizzate e non siete in grado di risolvere le situazioni
problematiche eventuali. Per migliorare e stare bene con voi stessi dovreste essere meno orgogliosi, lasciare entrare nella vostra vita le persone che vi vogliono bene e che possono aiutarvi.

9 – Siete persone molto pratiche che cercano di risolvere ogni problema in modo sorprendente.
Vi piace anche farlo per gli altri che sia aggiustare lo steccato del vicino, costruire una casetta per gli uccellini o aiutare ad accatastare la legna o aiutare i vostri amici che stanno traslocando.
La vita per voi è speciale e voi siete speciali, sapete trasmettere questo entusiasmo e potete esserne fieri!

10 – Apprezzate la stabilità e la tranquillità. Siete una persona molto affidabile che ama la qualità dei dettagli, anche se qualcuno potrebbe sostenere che siete un po’ pedanti. Amate la sicurezza in ogni cosa, anche facendo la spesa siete dei consumatori consapevoli, non azzardate mai. Non volete eccessi e non amate le cose inutili. La vostra fortuna sta nel fatto che sapete costruirvi anche un lato creativo: amate fare schizzi, canticchiare, suonare, anche se sapete che non ne farete mai un lavoro.
Non vi esponete troppo con gli altri pensando che potrebbe essere una debolezza ma ricordatevi che siamo tutti esseri umani.

 
 
 
 
 

Ci sono cose per cui vale la pena aspettare

http://digilander.libero.it/ghentiana/1620407_451950654933969_957782421_n.jpg

e altre, per cui non vale la pena nemmeno pensarci.

 
 
 

Catastrofe di donna

Post n°117 pubblicato il 17 Febbraio 2014 da ghentiana
 

- Sei single e ormai rassegnato al fatto che non troverai mai la tua anima gemella??
- Sei accoppiato/ammogliato e stai attraversando la crisi del 1°/......50° anno??
- Sei alla soglia dei '30 ed essendo affetto da una forma grave della sindrome di Peter - - - Pan non riesci (pur sforzandoti) neanche ad immaginare di appendere le "scarpette" al chiodo e metter su famiglia??

Non preoccuparti, la soluzione esiste ed è molto più semplice di quanto tu creda!!! COME FARE??

Semplice, devi frequentarti con me.

Pensa, non è nemmeno necessario che abbiamo una vera e propria relazione. Sarà sufficiente creare anche uno stupido ed insignificante rapporto platonico. E vedrai, come per magia (puff!) ti scatterà quella molla dentro e metterai la testa a posto, altrove.
Ma ti avverto: dopo di me, il minimo che può capitarti è sposarti (non con me, sia chiaro).
Se sei disposto a correre il rischio, contattami in pvt  dall'inizio della terapia fino all'altare.


Arcuti's Wedding Therapy: dire "si, lo voglio" non è mai stato così semplice!


http://risvegliodiunadea.altervista.org/wp-content/uploads/2013/11/il-signore-degli-anelli12.jpg

 
 
 

Rain, in My black eyes

Post n°116 pubblicato il 05 Febbraio 2014 da ghentiana
 

Quando la solitudine ti culla tra i versi

a cosa serve dirti tutto se poi non ci pensi..

A cosa serve pensarci se poi non ti dici nulla

..che te ne fai di una bella giornata.

 

A cosa serve una strada giusta se la direzione è sbagliata

Ti lasci piovere dentro a un sogno senza nuvole

goccia dopo goccia, da una pozzanghera a fiume.

Un fiume, che vuole far straripare il mare.

Stai come un forsennato, forse nato  male.

 

A cosa serve l'oracolo se conosci già il finale,

a cosa serve il finale se ti manca il titolo.

Sei l'ennesimo monologo plateale  per chiudere il capitolo.

Non ti fidi di nessuno, sei come un boss, solo,

all'ultimo bossolo.

Oppure te, che fissi una parete vuota così tanto

che alla fine, tanto per dire, alla fine pare te.

 

Quando l'apatia ti diventa amica, non ha mica l'esclusiva

si aggiungono tristezza ed inquitudine, così si crea la comitiva.

E li sai come ti va..

A cosa serve essere amati se non ti ami..

Che te ne fai del successo, adesso.

Che te ne fai di una bella giornata..

A cosa serve una strada giusta,

..se la direzione è sbagliata.

 

 

 

 
 
 

Oh Willy perché sei tu Willy

Post n°115 pubblicato il 25 Gennaio 2014 da ghentiana
 

Negli occhi nasce amore.
Da uno sguardo zampilla,
E s’alimente e brilla
di vivido splendore.
E come è nato muore.
Langue nella pupilla,
si spegne in una stilla
di pianto, e buio è il cuore.

 

 

w.s.


 
 
 

era che fu

Post n°114 pubblicato il 23 Gennaio 2014 da ghentiana
 

"Non so che viso avesse, neppure come si chiamava,

con che voce parlasse, con quale voce poi cantava,

quanti anni avesse visto allora, di che colore i suoi capelli,

ma nella fantasia ho l’immagine sua:

gli eroi son tutti giovani e belli" (Guccini)

  Si arriva ai 30 anni e il decadimento comincia a stendere un velo pietoso sul nostro vivere. Cominciamo a notare i primi segni del tempo che solcano il nostro viso, ma è la nostra anima che si rifiuta ad accettare la cruda verità. Se ancora vi ritenete giovani dentro e fuori, date un'occhiata a questa serie si "sintomi". Se vi ritrovate in almeno 3 di essi, è il caso di rivalutare il vostro status.

Al bar ordini solo caffè DEC, altrimenti comincia una tachicardia che sembri un purosangue in piena corsa ad ostacoli.

Indossi la maglia della salute per andara a fare la spesa nel reparto surgelati al supermercato

Cominci a non poter fare a meno della verdura

I potumi della sbronza durano 5 giorni

Sei sessualmente attratto dalle station wagon

Per una doppietta a letto ti occorrono almeno sei ore di pausa

Devi visionare almeno una 20ina di film porno prima di trovarne un che ti ecciti

Qundo devi comprare un capo d'abbigliamento, ne valuti la comodità

Non limoni più

Alle 22:00 sei già bello che cotto

Non esci tutte le sere

Usi il cellurare solo per chiamare

Non sopporti la musica ad alto volume

Hai un profilo fb che utilizzi solo per scambi di opinioni sulla politica

Hai un profilo fb su cui condividi solo frasi fatte

Hai un profilo fb meno aggiornato dei cappellini della Regina Elisabetta d'Inghilterra

Hai un profilo fb su cui condividi solo foto di tette e culi sodi

Hai un profilo fb su cui i tuoi amici scrivono: .. hai una certa età, riprenditi!

La tua mamma non ti lascia più la paghetta settimanale

Hai smesso di farti le canne

Hai una scorta di anticoncezionali

Quando esci il Sabato sera rientri  presto perché i  tuoi amici già sposati devono rincasare

Quando esci la Domenica sera rientri presto perché il Lunedì devi andare a lavorare

Per i restanti giorni della settimana non esci la sera

Per portare fuori il pattume la mattina, infili i jeans sopra il piagiama

Appena rientri in casa non vedi l'ora di "metterti comodo"

Hai una lista di creditori

Cominci a preoccuparti per quando andrai in pensione ( e soprattuto, se avrai una pensione).

 
 
 

Ringraziamenti e baci sparsi

Post n°113 pubblicato il 22 Gennaio 2014 da ghentiana

Ringrazio tutti gli utenti che gentilmente mi hanno intasato la messaggeria ^_^

Sono 39 anagraficamente

16 psicologicamente

e 27 fisicamente (oh yeaaaaa)

 
 
 

Quando ti ritrovi disoccupato, accade questo:

Post n°112 pubblicato il 19 Gennaio 2014 da ghentiana
 

La crisi non risparmia nessuno, e i circuiti del cervello si mettono in moto proporzionalmente al lavoro che latita.

Ti risvegli alle due del pomeriggio, con una fame da lupo. Apri il frigorifero che offre bel poco anche all'inventiva del miglior cuoco presente sulla piazza. Ti rinfranchi pensando ai due chili che hai perso. Recuperi tutte le monete da uno e due centesimi che hai rivalutato e ti rechi al discount. Davanti al bancone cominci a spulciare le offerte del giorno, e ti rivolgi al commesso dicendo: due fette di prosciutto cotto, ma proprio due eh! sono per il mio gatto che è un po' viziato.
Torni a casa,  da solo, perché il tuo compagno ti ha lasciato, ovviamente. Cucini, lavi, rammendi, il profilo della perfetta casalinga. Fai uno squillo ad un amico, sperando che non ti risponda subito, e quando lui ti propone una serata in pizzeria, ti declini cordialmente lamentando un attacco di diarrea acuta che non ti lascia scampo. Ma almeno hai  parlato con qualcuno.
Smetti di fumare, di bere, di respirare. Cominci a lavarti con il detersivo per i piatti. Bevi acqua del rubinetto dal sapore mettallico e con quel tetrogusto di cloro e immagini di essere stato in piscina.
Rubi la pagina degli annunci di lavoro nei bar. Subaffitti casa ad un gruppo di suonatori di strada. Dici di adorare la bici. Passi il tempo a scoprire le password della connessione di turno, imprecando ogni volta che qualcuno spegne la dsl. Quando finalmente ci sei riuscito, apri un blog.

 
 
 

Oggi sono

Post n°111 pubblicato il 09 Gennaio 2014 da ghentiana

QUI

 
 
 

Adoro i tacchi

Post n°110 pubblicato il 17 Novembre 2013 da ghentiana

 

per ché mi fanno sentire più vicina al cielo.

 
 
 

Oggi ci siamo svegliate così

Post n°109 pubblicato il 06 Ottobre 2013 da ghentiana

 
 
 

Punti-ni di vista

Post n°108 pubblicato il 30 Settembre 2013 da ghentiana
 

I puntini di sospensione m'incutono timore, non sai mai cosa nascondono... I due punti, invece, servono a spiegare o definire: ma non si può sempre spiegare tutto e, si sa, definire è limitare.
E poi c'è il punto, il punto semplice, che secondo me di semplice non ha nulla. É sempre difficile mettere un punto, decisamente troppo definitivo e sentenzioso, senza contare che bisogna andare a capo o addirittura voltare pagina e, per le persone come me, è difficilissimo ricominciare da capo, praticamente impossibile, perché qualcosa resta sempre e nemmeno una pagina nuova sarà mai completamente bianca.
I punti esclamativi invece, sono proprio prepotenti, come un urlo in faccia, un fuoco d’artificio, esplodono sì, ma fanno troppo rumore! e dopo... dopo lasciano sempre un silenzio imbarazzante.
I punti interrogativi? Non parliamone nemmeno, quelli sono pericolosissimi. E’ già nella loro forma il problema. Hanno quel cappio, quel cappio a uncino che potrebbe prenderti per il collo, e strangolarti.
Sul punto e virgola non ho molto da dire, non mi sembra 'né carne né pesce', anzi forse nessuno l'ha ancora capito davvero; perché di fatto si può usare sempre o non usare mai.
Infine, però, ci sono le virgole, amo immensamente le virgole, dopo una virgola può cambiare tutto e non cambiare nulla, ogni virgola è un respiro, un silenzio breve tra una parola e un’altra, una piccola pausa: uno sguardo, un sorriso, un’intesa, un sospiro. Le virgole sono la parte più interessante di un discorso, hanno la forma di una culla, e infatti sono calme e rassicuranti, scandiscono le sfumature e fanno sempre la differenza, sempre. Dove c'è una virgola non c'è fine, non c'è angoscia, non c'è dubbio, non c'è rumore, c'è solo la voglia di continuare.
Io, te, noi, poi di nuovo io e te, e ancora noi, in un modo, o nell'altro, noi, lontani, vicini, noi più, noi meno,
sorriso, abbraccio, lacrima,
colore, alba, tramonto, notte, alba, sfumatura, onda, vento, mare, pioggia, nuvola, sale, sole, corolla, petalo, fiore, e
, , , ,
, , , ,
, , , ,
e stavolta non voglio proprio terminare,

 
 
 

Comunicazione di servizio

Post n°107 pubblicato il 06 Giugno 2013 da ghentiana

LA VOGLIAMO SMETTERE DI INTASARE LA MESSAGGERIA??

 

 

 
 
 

..

Post n°106 pubblicato il 27 Maggio 2013 da ghentiana

 
 
 

uno spaccato di vita

Post n°105 pubblicato il 25 Aprile 2013 da ufffffffffffffffffo

Ore 3 del mattino nella capitale. La città sta dormendo. Alcuni dei suoi figli sono svegli qualcuno per insonnia altri per lavoro.

Non uno, ma molti, per evasione fuggono da una vita che gli sta stretta e trovano nella notte i loro grilli parlanti, non quello severo della fiaba, ma altri sempre accondiscendenti.

Vive nell'ombra Siria, come le sue amiche trans, colleghe si, ma compagne di vita e di avventura. Perchè quando condividi scelte di vita così bordeline chi ti sta affianco è per forza un amico.

I clienti girano attorno alla piazza, mi sento circondato da squali martello. Dopotutto anche loro, i mariti, gli avvocati, i giovani fidanzatini, i politici anche loro questa notte escono dall'ombra, ombra di un'esistenza recitata, quella misurata alla luce del giorno a volte infranta da un po' di violenza anche solo verbale contro chi non c'entra niente. Anche loro vogliono raccontarsi e i loro "strizzacervelli" sono pronti ad accoglierli. Non esiste un medico al mondo in grado di fare quello che fa un trans per 50 euro: ti provoca, ti ascolta, ti ama.

E' un uomo come te, ma anche una donna senza alcun tabù...nessuno. E forse il giorno le sta più stretto che a te... 

 
 
 
Successivi »
 

POTETE LEGGERMI ANCHE

QUI

 

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

 

 

T'adoro al pari della volta notturna, o vaso di tristezza, o grande taciturna! E tanto più t'amo quanto più mi fuggi, o bella e sembri, ornamento delle mie notti, ironicamente accumulare la distanza che separa le mie braccia dalle tue azzurrità infinite.

Mi porto all'accanto, m'arrampico all'assalto come fa una fila di vermi presso un cadavere e amo, fiera, implacabile, cruda sino la freddezza che ti fa più bella ai miei occhi.

 

 

http://digilander.libero.it/ghentiana/cwt_19%5B1%5D.jpg

 

 

 

 

http://digilander.libero.it/ghentiana/Sexy+Body+Full+Tattoo+Girl.jpg

 

GRAZIE