Di tanto in tanto mi arrivava sul cellulare qualche suo messaggio, che m’informava sul procedere del viaggio, e altri che parlavano d’amore e di desideri intensi. - Ci sei come turbine nel mio cervello, come fuoco nella testa, come serpente nel mio sesso. - lo graffi, lo riempi e lo appaghi. - Vorrei essere con te mi manca il tuo respiro, mi manca il tuo corpo, mi manchi amore. - Amore mio desidero darti milioni di torture, ma non sarei capace di farti morire, no perché ti amo davvero, voglio stare con te, sono eccitata e fremo dal desiderio. - Non è tutto... io voglio vederti soffrire per godere di te completamente, ma voglio anche vedere terrore nei tuoi occhi. - Tutto è amore posso fare ciò che voglio con te.A volte ero stupefatto da quella sua determinazione e dalla sua voglia di me e mi accadeva di chiederle, perché mai volesse proprio me, e mi rispondeva: - Perché mi sento onnipotente con te e mi sento tua proprietaria, e posso tutto proprio tutto su di te. - Tutto è dannatamente eccitante se è spietato, tutto è più meraviglioso con te.Una terribile miscela la sua.Alternava da sempre amore e piacere, dove il secondo era una costante che dominava tutto il resto

 

 Non ero spaventato ma sbigottito, stupefatto per quel che stava accadendo e andai verso di lei, per toglierle dalle mani quel coltello.

Arretrò fino al cassetto ed estrasse un altro coltello, più grande di quello che aveva in mano e si avvicinò a me tenendolo per la lama.

 Il sangue era scivolato giù lungo il braccio e aveva bagnato la mano e la lama del coltello dalla cui punta cadeva qualche goccia di sangue.

Laura appoggiò il coltello sul mobile e si tolse la maglietta sbattendola poi sul pavimento, per calpestarla con furia.

- Roberto, tu hai una sola possibilità adesso.

- Puoi uccidermi, oppure io uccido te ora, oppure ti ammazzerò in seguito se non farai quello che voglio, e stai sicuro che non m’importa nulla di quel che potrebbe succedermi e in ogni caso sarebbe autodifesa la mia.

- Pensaci, considerata la tua età, chiunque mi crederebbe, e ci sono le tue impronte su quel coltello.

- Non hai scelte, decidi subito e forse riesci a uccidermi ed è il solo modo che hai per fermarmi, ma sappilo … non rinuncerò a quello che voglio.

- Potevo andare in vacanza con le amiche e divertirmi e invece sono venuta fin qui ma non per giocare.

Guardai il coltello che avevo in mano e lasciavo pendere al mio fianco, e mi sentii prendere alla gola dallo sgomento, come se avessi appena commesso un terribile delitto e mi trovassi dentro un incubo, dal quale volevo svegliarmi.

 

Le plaisir et la cruauté - Les origines du mal -


 

Toujours plus de folie dans cette nouvelle histoire ... mais elle est tellement captivante.

On la ressent, on la vit, et on ne la lâche plus.


La folie a diverses tendances mais dans ce livre et dans cette histoire hors du commun, l'auteur nous bascule dans un monde où tout semble permis, où il n'existe plus ni loi ni règles et où le désir de vivre et de ressentir  son aventure brave tous les interdits.


Cette longue descente aux enfers nous tient en haleine du début à la fin.
C'est mon ressenti une fois encore en lisant ce livre où l'on comprend que plus rien ni personne ne changera la trajectoire de cet homme avide de sensations nouvelles, toujours plus fortes et plus intenses et il ira jusqu'au bout de son histoire, une fois encore, au péril de sa vie. 

C'est une chose innée en lui, une décision mûrement réfléchie car plus que jamais il a besoin de la vivre et où rien ne l'arrêtera même s'il semblerait qu'aujourd'hui l'élève dépasse le Maître!


C'est ce qu'elle pense et qu'elle clame bien fort mais c'est sa vision des choses, et nul ne saura jamais si réellement l'un dépasse l'autre.

Chacun le perçoit et l'interprète à sa manière.


Les deux personnages sont engloutis par ce même désir de pousser leurs limites toujours plus loin,  vers cet inévitable enfer qui leur tend les bras, vers cette folie sans faille qui les habitent  et qui risque à chaque instant de les faire basculer vers un point de non-retour.


C'est encore mon ressenti dans ce livre où seul l'auteur connait le dénouement.

Un livre qui nous fait frissonner, qui nous captive, qui nous englobe et qu'on ne ferme plus avant d'atteindre la dernière page où le démon allume sa seconde cigarette.

Aloma Vaxelaire

 

 

 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultimi commenti

Ciao ripasserò con più calma... complimenti per lo scritto,...
Inviato da: Emozione84
il 21/05/2014 alle 03:11
 
in effetti la casella dei messaggi è piena ;-)
Inviato da: chanelkuy
il 09/10/2013 alle 00:10
 
Non mi pare di avere la mail box piena
Inviato da: nogapov
il 08/09/2013 alle 20:57
 
svuota la mailbox!
Inviato da: La.ValigiaRossa
il 06/07/2013 alle 12:34
 
 

Ultime visite al Blog

nina.monamourmary.dark35strong_passionchanelkuyLady_Juliettepetalinudiailata76nogapoveric65vGINA_byKahirledonnenonraccontanoSeria_le_Ladype_nelopekema4
 
Creato da: nogapov il 08/12/2012
Solo per adulti

 

 

Camera 101

Post n°1 pubblicato il 08 Dicembre 2012 da nogapov

Lettura rigorosamente riservata ad un pubblico adulto

                Camera 101

   L'osceno è la radice del piacere

 

 

(Come l’Idra di Lerna, rinasce quel che non viene bruciato dal fuoco)


… Il diavolo accavallò le gambe, accese la sua seconda sigaretta e mi soffiò il fumo negli occhi …

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

 

Chambre 101

L'obscène est la racine du plaisir

PUB

 

Recensione di Aloma Vaxelair

J'ai peut être des penchants sadiques et pervers enfoui tout au fond de moi, mais pas maso.

Je suis à présent à fond dans ce livre, j' ai le sang qui bouillonne en moi et je veux dire une chose pour le moment. JE n' aime pas cette Femme , je la déteste ....je la Hais ...je serais capable de la tuer.
Une véritable emprise sur cet homme qui est prèt à tout pour vivre cette nouvelle expérience !!! Je suppose qu' il en a vécu beaucoup d' autres mais totalement différentes où là c' était lui le bourreau !!!!! Il a du aller tres loin dans ces aventures , et je pense jusqu' à même tuer pour eprouver du plaisir .

Là il rencontre cette femme son autre moitié habitée par le même démon et la folie meurtière s' empare de lui, jusqu' à braver les limites et risquer sa propre vie.Voilà mon ressenti en lisant ce livre je ne pense pas me tromper beaucoup mais çà seul l' auteur peut le savoir.

Je pense qu' inconsciemment ou volontairement ....il avait besoin de vivre et de ressentir ce qu' on peut eprouver quand on est de l' autre côté de la barrière ....et il a bien sû maitriser et decrire ce qu' il ressentait car on est pris dans ce bouquin et on a vraiment envie de savoir ce qui va suivre et jusqu' où la folie peut nous conduire .

Je crois qu' on est à fond dedans et on a pas envie d' arrêter la lecture !

C'est une histoire crue, chaude et torride, une lente descente aux enfers pour cet homme prèt à tout pour poursuivre cette aventure où il vit certainement quelque chose hors du commun, que très peu de gens peuvent connaître . Je pense qu une expérience pareille marque une personne à vie c'est quelque chose d' indélébile qu 'il ne pourra jamais effacer .

 

 

Il piacere e la crudeltà

 

Sapevo cosa avrebbe voluto fare con quegli oggetti, e mi ero guardato bene dall’accontentarla. Scese dal letto e uscì dalla camera, sbattendo la porta. Provavo a liberare i polsi freneticamente, mentre mi balenavano negli occhi i grossi coltelli che si trovavano in cucina e lo sgomento dilagava in me.

Nella mia mente passavano mille angosce e due lettere di Jacqueline.

 

«Io so far avvicinare solo chi posso facilmente schiacciare». Non ho paura degli insetti, ma cosa può darmi un insetto, a parte il sottile piacere di schiacciarlo strappandogli la vita per un piccolo formicolio di piacere? Ho paura.

 

 

La domanda più semplice è quella circa il cosa faccio.

Possiedo quanto basta per non fare nulla, e questo genera altri incubi.

Suono un sacco di strumenti.

Studio la musica e la ascolto.

Suono la batteria e il pianoforte.

A volte urlo nelle stanze e sotto il salice.

A volte i miei occhi sono cattivi e voglio il male.

Qualche volta uccido».

 

 

 

E non è giusto questo, lo sai Roberto? Non è giusto. Con questo non voglio dire d’essere esente dall’amore per il diavolo, anzi, lo amo più di te. Soffro perché soffri. Soffro perché conosco quel tipo di amore e so che è il più conflittuale, controverso, doloroso anche mentre vive. Più doloroso quando muore e tragicamente irreversibile. Non preoccuparti per le cicatrici. Salificheranno diventando inerti ricordi senza profumo. Ci vorrà tempo. Io ho ventotto anni, ventinove tra cinque mesi e so che sarei più pericolosa di lei per te. Io ti ucciderei in ventitré giorni. Sono qui, come sai, anche se non ci credi, sarò sempre qui.

 


«Una vita, in tutto uguale alla nostra per diritto e nascita, disgraziatamente posta dal destino alla nostra mercé». In quel momento possiamo vivere un rapporto fisico con il nostro stesso corpo che adoriamo per forma e dimensione. Ci si può sentire, perfetti e ancor più assoluti dal senso d’ineluttabilità della nostra decisione.

 

 

Avvicinò le labbra alle mie in un bacio leggero come una carezza. - Roberto ti amo e vorrei ucciderti, per farti mio per sempre. - Un giorno lo farò. - Oppure sarò io ad uccidere te - le risposi. - No maestro, tu non puoi hai troppi limiti; l’allieva ti ha superato e lei non ne ha di limiti. Per l’ultima volta, l’auto scese da quel passo di montagna, verso la valle, seguendo pigra, i tornanti, che uno dopo l’altro ci allontanavano per sempre da un mondo terribilmente solo nostro, e per l’ultima volta i nostri occhi, videro scritto in grande «je t’aime» sui murales, mentre le nostre labbra, quasi nello stesso istante dicevano «je t’aime».

 

Gli ebook di questa pagina sono reperibili presso i seguenti distributori in rete:

Amazon Kindle Store, Apple Ibook Store, Ultima Books, Ibs.it, Bol Mondadori, Nokia Reading, LaFeltrinelli, Libreria Rizzoli, Net-ebook, Cubolibri, Book Republic, Ebookizzati, Libreria Universitaria, DeaStore, Webster, Unilibro Libreria Universitaria, MrEbook, Ebook.it, Librisalus.it, The First Club, Ebookvanilla, Omnia BUk, Il Giardino dei Libri, 9am, Excalibooks, Hoepli, Libreria Fai da Te, Libramente, Ebook Gratis.

E sugli store internazionali: Amazon Kindle Store Francia, Germania, Spagna, Regno Unito, USA. Apple Ibook Store Austria, Belgio, Cipro, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lussemburgo, Malta, Olanda, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Barnes & Noble e Kobobooks. Gli store Amazon, lulu.com, google play, google libri.