**TEST**
Un blog creato da luc.conifru.nic il 29/12/2011

creando

un po' di tutto

 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

prolocoserdianamauriziocamagnaamore_nelcuore1falco1941carlolazz44les_mots_de_sablebob_gekoQuartoProvvisoriocassetta2squaw04IrrequietaDlesaminatoreMaAnkeNoXkeSiblaskina88luc.conifru.nic
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

IN RICORDO DI AUGUSTO DAOLIO

 
 
 
 
 
 
 

PARIS MON AMOUR

 
 
 
 
 
 
 
QUESTO BLOG NON E' UNA TESTATA GIORNALISTICA
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità,a discrezione dell'autore
e comunque non sistematicamente. 
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001 L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore lo comunichi all'autore del blog che provvederà

alla loro pronta rimozione. 
 
 

 

 

 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 

WEST LIFE

..hai preso le mie mani
hai toccato il mio cuore
mi hei sempre presente
vicino a me notte e giorno
attraverso tutte le difficoltà
ma vada come vada
spazzata via da un'onda di emozioni
sopraffatta dall'occhio della tempesta
e ogni volta che mi sorridi
faccio fatica a credere che
tu appartenga a me
questo amore è indistruttibile
è inequivocabile
e ogni volta che ti guardo negli occhi,
so perchè questo amore è intoccabile
sento che il mio cuore non può proprio negarlo
abbiamo riso insieme abbiamo pianto insieme
entrambi sappiamo che da qui ce la faremo
perche insieme siamo forti
le mie braccia sono il luogo a cui appartieni....ai abbracciato forte

...sono stato sfiorato dalle mani di un angelo
sono stato benedetto dal potere dell'amore
e ogni volta che sorridi
faccio fatica a credere che tu appartenga a me
questo amore è indistruttibile
tra fuoco e fiamme
quando arriverà la fine di tutto
il nostro amore continuerà ad esistere...

 

 

 
 
 
 
 
 
 

 

 

Gli errori servono a crescere

Novara (pedagogista): gli errori servono a crescere. Scuola dovrebbe insegnare a gestire i conflitti


Novara critica l'atteggiamento iperprotettivo di genitori e insegnanti, volto a far sì che gli studenti siano perfetti e non commettano mai errori. Il problema di fondo, dunque, è che la scuola non è più vista come luogo in cui si impara e si cresce, in quanto l'errore non è più considerato come elemento fondamentale per la crescita dei ragazzi.
Tale atteggiamento, secondo il pedagogista, deriva disinvestimento istituzionale e della politica nei confronti della scuola.
I genitori sono terribilmente ansiosi e controllano i figli in maniera esagerata, spegnendo nei ragazzi ogni necessità di gestirsi. Ciò è testimoniato, ad esempio, dal fatto che, grazie al registro elettronico le famiglie conoscono i voti prima ancora dei figli: "Io lo abolirei subito", afferma Novara.
La scuola, conclude il pedagogista, va considerata un luogo di crescita, in cui l'alunno impara, dove dovrebbe essere stimolata la curiosità e allo stesso tempo in cui impara anche ad affrontare i problemi e le frustrazioni, a gestire i conflitti.
(Da OrizzonteScuola.it)

Sono pienamente d'accordo con il pedagogista Novara!Voi che ne pensate?

 

 
 
 

VIVA LE CALDARROSTE

Post n°439 pubblicato il 27 Ottobre 2019 da luc.conifru.nic
 
Foto di luc.conifru.nic

 

 

In queste belle giornate d'autunno alla nostra famiglia piace gustare caldarroste fumanti. Spesso le ho preparate con l'apposita padella forata. In tutta la casa si spandeva un profumo invitante...ma il fornello su cui si cuocevano era inguardabile: bucce spelacchiate e bruciate uscivano da tutte le parti, nonostante il coperchio, per cui ho optato per un altro modo che utilizzava mia suocera: vale a dire cuocerle al forno!


Preriscaldo il forno a 200°; nel frattempo preparo i marroni praticandovi il famoso taglio orizzontale, spesso lo faccio anche a croce! Quando il forno ha raggiunto la giusta temperatura posiziono in un unico strato su una teglia i frutti incisi e li inforno. Mentre gli stessi si cuociono ...sale l'acquolina in bocca e tutta la famiglia si riunisce attorno al forno e si fa la gara a chi riesce a capire a che punto è la cottura! Chi non resiste apre lo sportello del forno e ...se ne ruba qualcuno per assaggiarlo...imprecando per il calore sulla lingua!


Dopo 30, 35 minuti le caldarroste sono pronte e c'è la corsa a chi arriva prima a prendere le meno bruciate!


Si scherza e si contano quelle dei vicini per accertarsi che siano state divise equamente!


Terminata la "magnata", a me rimane sempre l'incarico di aprire le ultime che nel frattempo si sono raffreddate e...non ne vogliono sapere di lasciarsi sbucciare! Armata di santa pazienza riesco quasi sempre nell'intento e successivamente metto la polpa in una tazza...che magicamente in poco tempo si vuota...facendo rimanere a bocca asciutta l'ultimo arrivato!


Navigando in internet alla ricerca di ricette speciali ho trovato alcuni consigli per cuocere le castagne al forno che voglio condividere con voi: lasciarle in ammollo per due ore, tagliarle dopo averle asciugate o cuocerle in acqua prima di metterle nel forno!
Mia suocera non l'ha mai fatto ma la prossima volta voglio provare anch'io!

 

Mi farebbe piacere sapere se voi seguite già questi consigli!
Grazie!
Lucy

 
 
 

Cover Lele allegra band!

Post n°438 pubblicato il 06 Agosto 2019 da luc.conifru.nic
 

 

Le parole di questa cover mi hanno colpito per la profondità dei messaggi!

La voglio dedicare a mio marito che quarantunanni fa tornava dal servizio militare, perchè proprio questa esperienza di lontananza ha reso più forte la nostra unione e ci ha fatto capire che non potevamo fare a meno l'uno dell'altra!

Grazie Lele!

Lucy

 

 
 
 

Liquore con i noccioli delle ciliegie

Post n°437 pubblicato il 20 Giugno 2019 da luc.conifru.nic
 

Liquore di ciliegie con i noccioli

Ho comprato delle ciliegie al supermercato e mi è venuto in mente che con i noccioli si può fare un buon liquore, ma non mi ricordavo più la ricetta per cui l'ho cercata in internet. Nell'attesa di raccogliere tutti i noccioli voglio condividere con voi la ricetta!

 

Ingredienti
1 kg Ciliegie (soltanto i noccioli)
500 ml Alcol Puro
300 g Zucchero
600 ml Acqua


Preparazione
1- Preparare il liquore di ciliegie solo noccioli è davvero facile, dobbiamo solo aspettare la macerazione ma del resto la cosa non è complicata per niente, io vedevo mia nonna quando lo faceva e io ero piccola andavo a controllare sempre le bottiglie in macerazione, andiamo a vedere che dobbiamo fare

2- Mettete in una bottiglia con tappo a chiusura ermetica o in un vasetto di quelli per la conserva i noccioli di ciliegie lavati e lasciati asciugare su un canovaccio pulito, mescolate al alcol, chiudete il tappo e ponete in luogo fresco e buio almeno per 20 giorni.

Trascorsi i 20 giorni controllate che il colore del vostro alcol dev'essere piuttosto rosso scuro, se non succede lasciate ancora a macerare per altri 5 o 6 giorni.

3- Passato il tempo di macerazione, preparate uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero fino che lo zucchero si scioglie per bene e il sciroppo si riduce di un poco diventando appena poco più denso dell'acqua, quindi spegnete, aggiungete nella pentola insieme al sciroppo il vostro alcol con i noccioli di ciliegie e lasciate arrivare a temperatura ambiente a pentola coperta.

4- A questo punto prendete delle bottiglie sterilizzate e asciutte e procedete ad imbottigliare il vostro liquore di ciliegie passando il tutto per un collino a maglie fitte per eliminare i noccioli e le impurezze che possono essere presenti.

Tappate le vostre bottiglie e lasciate al buio e al fresco per 1 mese prima di gustare il vostro liquore di ciliegie avendo cura di scuotere ogni tanto la bottiglia per non far depositare lo sciroppo in fondo e..

BUON APPETITO con il liquore di ciliegie !!

E' un buon digestivo da cosumare dopo il pasto!

 

liquore alle ciliegie

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Buona Pasqua

Post n°436 pubblicato il 21 Aprile 2019 da luc.conifru.nic
 

 
 
 
Successivi »
 
 
 
 
 
 
 

finestra

Vilma (gallovil), Massimiliano Gentile e i nostri cari guidano i nostri passi dalla finestra dell'universo.

 
 
 
 
 
 
 

PREGHIERA PER IL NUOVO ANNO

 

Quando ho paura
inghiottita dalla notte scura,
vedo la tua luce
il tuo volto che riluce.

Quando perdo la speranza
sento la tua voce in danza,
che mi indica la via
e sostiene l'anima mia.

Quando non vedo coi miei occhi
tu li apri e il cuore tocchi,
la tua strada è sempre là
per chi cerca la verità.

Quando guardo le mie mani
vuote senza domani,
trovo la tua forza infinita il futuro oltre la vita

Tu ci sei non mi abbandoni
sono io che non vedo i tuoi doni,
donami Signore il coraggio
di portarti nel cuore in questo viaggio.

Manuela