Creato da eheheh1234 il 14/12/2009

Fulmine..di emozioni

...a ciel sereno ed a cuore aperto

 

 

« A casa del misantropo...RISPETTO... »

Buon Natale a tutti...

Post n°101 pubblicato il 25 Dicembre 2014 da eheheh1234

 

Non sono bravo a cantare (a suonare un piano o una tastiera me la cavo meglio) e se non erro: ‘’via del campo c’è una graziosa, che di amarla ti vien la voglia…dai diamanti non nasce niente, dal letame nascon  i fior’’…Grande De Andrè,  prima che cantautore, grande poeta, conoscitore di anime e di situazioni quotidiane. Questa canzone ha un’introduzione al pianoforte che fa ‘’strizzicare’’ le carni.. E da Lui prendo spunto per questo post, oltre che da Greta che me ne ha consigliato un approfondimento:  Al giorno d’oggi quanti sono in grado di  saper donare un sorriso o una buona azione sapendo che tale gesto verrà ampiamente ripagato, non nella nostra psiche, ma in quella di chi l’ha ricevuta? Perché è normale che nella nostra mente, ci si sollazzi e ci si senta bene per aver fatto del bene, ma vi siete mai chiesti nell’altra mente cosa accade? Uno tende la mano, ha fame, forse finge dovendo dar retta a stereotipi, ma intanto la mano la tende, ha avuto il coraggio di scavalcare quel limite che separa le bestie dall’uomo, sta a noi saper donare in quelle mani qualcosa che sia utile e che non offenda la dignità oggetto di tale separazione: c’è un tatto in tutto: sia nel saper donare che nel saper accettare, perché se si butta volgarmente l’euro a chi una cortesia ce l’ha anche fatta, pare più un offesa che una nostra elevazione culturale. Con ciò vi esorto a cogliere i particolari delle piccole storie quotidiane: sono i nostri piccoli gesti, sommati, ad avere un grande effetto e creare una grande azione. L’oceano disse alla goccia di pioggia: mi fai solletico, ella rispose, dissolvendosi nella sua immensità: non importa, ho contribuito. Posso solo aggiungere: questo è il mio augurio di buon Natale: ricordate che gli avanzi del pranzo natalizio di oggi, che a noi possono schifarci alle cinque di pomeriggio, esausti, satolli e sazi, potrebbero erre cibo per altri. Della mente soprattutto. Meditiamo.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog