Creato da poetica_mente il 20/10/2008

Inchiostro e Anima

di Giusy Cancemi Di Maria

 

« Il mendicante di StelleL'arresa del disincanto »

Non ritornerò più a casa.

Post n°52 pubblicato il 26 Gennaio 2011 da poetica_mente
 

 

 

 

Un pezzo del cielo volevo raggiungere; 

nel riflesso della luna e dietro l'uscio delle stelle

mi sarei nascosta 

ad attendere il miraggio di un sogno. 


Sotto la pioggia avrei danzato

coi piedi scalzi e sporchi d'illusioni 

coi desideri bagnati. 


Ad alta voce avrei urlato la mia anima. 


Ho dormito tra le stelle, 

ho avuto visioni, 

ho vagabondato tra i sogni, 

ho amato e sono stata amata, 

sono stata ferita e ho ferito 

e ho trovato parole più grandi di me,

che risuonano dai tempi più antichi dell'anima, 

parole che mi hanno fatta sentire polvere 

nella clessidra del tempo 

parole che mi hanno donato il volo. 


Non ritornerò più a casa.


Quel profumo di mare dal sapore antico 

fu l'oppio della mia esistenza.

 


Giusy Cancemi

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/inchiostramente/trackback.php?msg=9804405

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
labbrasilenziose
labbrasilenziose il 26/01/11 alle 12:59 via WEB
sempre intensa, parole da respirare...
 
mgf70
mgf70 il 26/01/11 alle 19:31 via WEB
Quelle parole che ti hanno donato il volo, ci regalano intense visioni. Un saluto, carissima amica
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

acquasalata111mariomancino.mdaunfiorebagninosalinaromgf70Sky_Eagleyuri1958colucigelatoalcioccopiscitelli.angelo80beppe1406qguidopardo1k_a_r_m_aanimafragilexsuntree
 

ULTIMI COMMENTI

 

  

 

" Benedetto Croce diceva che fino all'età dei diciotto anni tutti scrivono poesie. Dai diciotto anni in poi rimangono a scriverle due categorie di persone: i poeti e i cretini. E quindi io precauzionalmente preferirei considerarmi un cantautore."

F. De Andrè

"Venite pure avanti, voi con il naso corto
signori imbellettati, io più non vi sopporto.
Infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio
perché con questa spada
vi uccido quando voglio."

F. Guccini

  


"Così di notte in quella stanza
dove mi dimenticavo il tempo,
io stavo ad ascoltarlo di nascosto
mentre lui leggeva
parole di romanzi e versi come cose da toccare
e al frusciare di pagine mi sentivo volare..."

R. Vecchioni

 

 

"Sono io la morte e porto corona,
io son di tutti voi signora e padrona
e davanti alla mia falce il capo tu dovrai chinare
e dell 'oscura morte al passo andare. "

A. Branduardi

"Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,
dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via.
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,
dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai.
Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle tue manie."

F. Battiato 

 

 

"Le poesie si scrivono sulle pietre, con le ginocchia piagate"

A. Merini 

  

"Io non credo a quei poeti dalle cui menti, si dice, i versi prorompono già compiuti, come dee corazzate. So quanta vita interiore e quanto sangue rosso vivo, ogni singolo verso autentico deve aver bevuto prima di potersi alzare in piedi e camminare da solo."

H. Hesse

 

 

"Poiché tutte le cose son piene della mia anima
emergi dalle cose, piene dell'anima mia.
Farfalla di sogno, rassomigli alla mia anima,
e rassomigli alla parola malinconia."

P. Neruda

"Mi illumino di immenso"

G. Ungaretti


 

"Il sogno è una costruzione dell'intelligenza, cui il costruttore assiste senza sapere come andrà a finire."

C. Pavese

 

"Uomo libero, tu amerai sempre il mare!

Il mare è il tuo specchio; contempli la tua anima.
Nello svolgersi infinito della sua onda,
E il tuo spirito non è un abisso meno amaro.
Ti piace tuffarti nel seno della tua immagine;
L’accarezzi con gli occhi e con le braccia e il tuo cuore..."

C. Baudelaire

 

 

"Che tu sei qui-che esiste la vita e l’individuo,
che il potente spettacolo continua, e tu puoi contribuirvi
con un tuo verso."

W. Whitman

"...e, alla fine, arrivano sempre i ricordi,
con le loro nostalgie e la loro speranza,
e un sorriso di magia alla finestra del mondo,
quello che vorremmo,
bussando alla porta di quello che siamo."

F. Pessoa

 

"Ahimè, perché l'amore, di aspetto così gentile è poi, alla prova, così aspro e tiranno?"

W. Shakespeare

"Ma d'un tratto egli si alzò e, chiudendo gli occhi, si pose le dita sulle palpebre come per tenere in sé prigioniero qualche bizzarro sogno da cui temeva destarsi."

O. Wilde

"La stella è pianto rosa al cuore delle tue orecchie,
l'infinito è rotolato bianco dalla tua nuca ai reni
il mare ha imperlato di rosso le tue vermiglie mammelle
e l'Uomo ha sanguinato nero al tuo sovrano fianco."

A. Rimbaud

 

 


G. Leopardi

"L'inferno è vuoto... tutti i diavoli stanno qui"

 "Mi illumino di immenso"

G. Ungaretti

 

"Il sogno è una costruzione dell'intelligenza, cui il costruttore assiste senza sapere come andrà a finire."

C. Pavese

 

MUSICA

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 30
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31