Creato da Dream_Hunter il 08/09/2006

TrovaTeStesso

Ognuno di noi è in cammino per trovare se stesso ................................................... La vita e' cosi'. Non fai nemmeno in tempo a guardarti indietro che ti e' scivolata tra le mani, come la sabbia, come l'acqua del mare. Tra le dita non resta che polvere d'esistenza e i ricordi rimangono impigliati tra le unghie. Un instante tra due silenzi infiniti che urla la sua volontà di esistere, una luce nel buio che lascia una speranza per chi ci ha visto brillare. Dream Hunter

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 37
 

LA PORTA

Eccomi, sono qui. Davanti a quella porta chiusa da millenni.
Il tempo e la sua storia l'hanno chiusa per sempre.
Piove ancora, l'algida mano s'accosta al ligneo muro e le nocche tremanti intonano un lamento sordo.
L'eco di quella ritmica richiesta trova di nuovo quell'unica e
taciturna conferma.
Oltre, io so che si nasconde molto, molto altro:
un fuoco che arde senza scaldare nessuno; uno specchio rotto dai ricordi di un passato dannatamente presente; un orcio colmo di lacrime mai piante ed un scrigno pieno di felicita' mancata.
Con un passo lento ma sicuro volto le spalle a quell'antro di ignote paure.
E torno a vivere ove il mio destino mi porta.

E voi da quale parte della porta siete?

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: Dream_Hunter
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 52
Prov: AQ
 

 

Presenze

Post n°241 pubblicato il 10 Giugno 2021 da Dream_Hunter

Comprendere e capire sono due tratti del genere umano a cui spesso diamo un unico nome: empatia! È difficile mettersi nei panni degli altri (io dico impossibile al 100%) poiché' nonostante le affinità rimane l’unicità di ciò che siamo e delle esperienze che hanno contraddistinto il nostro cammino di vita. Sentire la vicinanza di qualcuno e la presenza di chi scorge in noi le emozioni che proviamo è sicuramente una delle cose più belle che ci possa capitare. Teniamoci strette queste persone perché possano condividere con noi i nostri momenti di luce ma anche quelli più bui tirandoci fuori da questi con il loro aiuto.

 

Pietro

 
 
 

Non perdere l'occasione per...

Post n°239 pubblicato il 13 Maggio 2021 da Dream_Hunter

Prima di incontrare  morfeo certe volte ritornano in mente alcuni episodi della vita che occupano uno spazio ed un tempo ben preciso. Hanno una collocazione spazio-temporale che li rende capaci di essere indelebili nel tempo. Ci pensi e ti rendi conto che non sempre li hai vissuti in piena consapevolezza: sono cose accadute e basta. Nei hai percepito l'importanza, empiricamente, ma non li hai goduti appieno. Sono eventi che non riuscirai mai a replicare ricreando il contesto poiche' tu sei diverso. Non ti resta che il ricordo ed il sapore delle emozioni provate e la promessa, fatta a te stesso, di imparare a riconoscerli e contestualmente avviare la fase di consapevolezza senza stravolgere, interferendo, cio' che sta accadendo. Difficile a farsi ma non impossibile quando si e' in sintonia con se stessi o in una fase di equilibrio temporaneo con l'universo.


Pietro

 
 
 

Amorevoli verità

Post n°238 pubblicato il 20 Aprile 2021 da Dream_Hunter

 

Il corpo, la fisicità, una bella presenza vengono meno con l’avanzare degli anni e così se il rapporto si basa su questo svanisce con loro. Questo non è vero amore ma semplicemente una palestra dove praticare: ginnastica da camera.

Amarsi è altro. È quella complicità che si scatena ad ogni sguardo, che nasce ad ogni angolo della vita in comune senza che nessuno la inviti apertamente. È non darlo mai per scontato poiché' le persone cambiano e con esse il loro sentire verso di noi. È' lasciare andare l'altro quando tutto finisce come ultimo gesto d'amore.

Così come per l'uomo anche la Donna non la potrai mai "possedere" (è un termine abusato ma ci può stare) veramente se non fai parte di lei, dei suoi sogni, dei suoi progetti, della sua: anima!

Alla fine della tua esistenza potrai dire che ti sei portato a letto cento, mille donne ma rimarrai solo con questa statistica senza che nessuna di queste ti abbia mai portato nel cuore e si ricordi di te anche solo per un momento o per un piccolo gesto d'affetto.

Certo il sesso in un rapporto è importante ma deve essere anche e soprattutto qualcosa di altro che nasce e si sviluppa prima attraverso un desiderio e poi attraverso emozioni che coinvolgono entrambi.

Chi ama veramente porta con sé dentro tutte queste riflessioni e mette in conto che ogni giorno sarà diverso dal precedente, unico e speciale come ognuno di noi!


Pietro

 
 
 

Normalità cercasi

Post n°237 pubblicato il 04 Aprile 2021 da Dream_Hunter

 

Mai come in questo periodo abbiamo sperato, anzi agognato, la tanto disprezzata: normalità. Una normalità a volte fatta di gesti semplici, di abitudini scontate, di respiri profondi che, oggi, facciamo fatica a coniugare con la paura di essere vittime del contagio.

Abbiamo avuto mesi per riflettere, capire, meditare ma stentiamo ancora una volta a riconoscere la nostra fragilità nascondendoci dietro le colpe di altri o parole che sono spesso piene di insano egoismo.

Abbiamo capito (forse) che navighiamo a vista tutti “ammassati” sulla stessa barca e, poveri o ricchi, dobbiamo fare i conti con un nemico invisibile che colpisce senza distinzioni e vive dentro e con noi.

Abbiamo perso il senso della socialità costretti al confinamento e a lasciare in soffitta abbracci, sorrisi, strette di mano. Sono rimasti gli sguardi, tristi, che bucano quelle museruole di stoffa e raccontano la solitudine di cui tutti siamo fatti e che fino a qualche tempo fa avevamo celato dietro il muro di una ipocrita aggregazione sociale.

Infine, ci siamo abituati ai freddi numeri, a quei bollettini di guerra che ogni giorno ci ricordano che qualcuno non è più tra noi. Li osserviamo con sempre più distacco e meno consapevolezza di essere ciò che siamo: uomini e donne, fatti, una volta, anche di pietà e di compassione per l'altro.

Il mio augurio per questa Santa Pasqua è quello di ritrovare in noi stessi la capacità di guardare gli altri e le cose del mondo con gli occhi di chi ha ancora voglia di risorgere dalle macerie della solitudine e trovare, con la speranza al suo fianco, una strada migliore da percorrere verso una auspicata maggiore umanità!

 

Buona Pasqua

 

Pietro

 
 
 

Inaspettata-mente...

Post n°236 pubblicato il 25 Febbraio 2021 da Dream_Hunter

L'inaspettato riempie gli interstizi della nostra vitalita'. Ci veste di nuda pelle e ci lascia con il sapore della meraviglia in bocca. Ti senti per quel poco che basta straniero dentro di te, piacevolmente violato nella tue sicurezze e colmo di insaziabili perche' che vengono a raffica a riempire di sussulti l'anima. Come l'attesa per cio' che sappiammo arrivera' o accadra' cosi' l'inaspettato ci fa compiere, d'un tratto, il passso oltre il baratro della normalita'.

Pietro

 

 
 
 
Successivi »
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Dream_Hunteracquasalata111surfinia60ambradistelleEstelle_kcuspides0alphabethaamastro.zeroalf.cosmosMr_Kolvenikconfort.zonethorn2021ernestoandolinaraziocinante
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

I SOGNI CI AIUTANO A CAPIRE CHI SIAMO


I sogni a volte ci fanno capire molte cose che la realta' ci nasconde profondendoci dosi di normalita' e di abitudine. Eccone uno, "tradotto" per l'occasione in parole, che mi ha dato da pensare e mi ha fatto riflettere molto.  

Buona Lettura.


" E'se fosse vero!!!" - esclamo' con uno sguardo attonito rivogendosi al suo inusuale e muto interlocutore mentre si guardava allo specchio.Purtoppo lo era. La sua immagine non era piu' la stessa, stentava a riconoscere quei tratti nuovi, cosi' profondamente diversi da quello a cui era abituato a vedere. Non piu' quello sguardo sicuro e determinato ma solo due piccole fessure stampate sul suo viso che a stento facevano passare il senso della vita intorno a lui. Le sue mani, un tempo forti e capaci, non riuscivano neppure a girare l'ultima pagina di quel libro che lo aveva condotto in un luogo al confine tra se stesso ed il tempo, tra la voglia di essere qualcuno diverso ed una realta' piena di "perfezione" che non gli dava tregua. Quelle paure che per tutta la vita lo avevano accompagnato, emergendo episodicamente ad ogni bivio importante, erano ormai padrone incontrastate del suo essere. Un gigante di argilla sotto la pioggia che si sgretolava ad ogni goccia tornando ad essere materia informe e non piu' eletta a sfidare il mondo.

 

LA NOSTRA STORIA

La nostra storia

Caducità dell'essere, confine tra sottili speranze ed immensi dolori. Gioie, poche, quelle si. Ma se dell'universo siamo piccoli spilli allora e per una volta sola, pungiamo l'orgoglio del tempo e viviamo. Un attimo, un soffio di vento, un solo battito di ciglia, tutto è solo per noi. Delle piccole cose facciamo tesoro, delle grandi osserviamo l'ombra scorrere sul nostro esile fiore. Lasciamoci andare a piccoli sorsi di felicità: in fondo non abbiamo mai nulla da perdere a riscrivere la storia, la nostra.