**TEST**
Creato da goldkampa il 23/08/2007

IL MIO TEMPO

PENSIERI IN LIBERTA'

 

Messaggi di Gennaio 2010

LOVE STORY...Prof e sottomarini

Post n°923 pubblicato il 20 Gennaio 2010 da goldkampa
 

Nei giorni scorsi ci ha lasciato Erich Segal...Come certamente sapranno, le gentili amiche che in modo generoso frequentano queste pagine,si trattava dell'autore di una delle più romantiche e struggenti vicende da best sellers della storia editoriale e cinematografica...
Non a caso si parla di love story per definizione.
Naturalmente nessuna sarà disposta a ricordare...
Immagino, che ancora eravate tutte troppo piccole se non,ancora di là da venire,ma per sentito dire,non potete non sapere...
Confesso che anche un adolescente kampa ha versato una lacrimuccia di romantico dolore,in un'anonima sala cinematografica della collina padana...
La pellicola era già di sesta o settima visione...Con i tagli e le interruzioni per le riparazioni,il film si era accorciato certamente di un buon quarto d'ora,ma la scena finale durò almeno 25 minuti...
La dolce fanciulla non moriva mai...
Credo,romanticamente parlando,che si tratti a tutt'oggi,di una delle più lunghe agonie cinematografiche,a cui mi sia capitato di assistere!!
....All'epoca avevo una Prof ,che secondo me sarebbe potuta benissimo essere la mia fidanzata...Io comunque mi sarei "adattato" benissimo...Ed inoltre assomigliava in modo straordinario alla bella Ali Mac Graw...Erano tutte e due più grandi di me e indiscutibilmente femmine!!
Insomma,quando la vedevo,pur detestando strepitosamente la sua materia,non potevo commuovermi e lasciarmi scappare "una furtiva lacrima"...

 


Ho sempre avuto il dubbio che lei pensasse a me piangente...Tanta era l'avversione alla sua materia...
Fortunatamente quanto logicamente la storia finì...
Al cinema scese il "the end",a scuola arrivarono le vacanze catarchiche e con esse un trasferimento di ruolo,dell'amata Prof...
Insomma una tragedia a fin di bene...
Ora...Io pensavo che il Signore che ha ideato questo celeberrimo romanzo,fosse un tantino detestabile,in fondo mi ha scombussolato un po' l'adolescenza...
Oggi però,ho scoperto una cosa.
Come voi ben sapete,i fab four sono uno dei miei punti cardinali,almeno musicalmente parlando.
Tra le straordinarie espressioni della loro caratura artistica,c'è anche un cartone animato.
Il caleidoscopico Yellow Submarine.


Ebbene questo signore,ne fu il meritorio sceneggiatore...
Ora non so voi...Ma a me un po' di malinconia è venuta...
D'ora in avanti avrò ben altra predisposizione nei confronti dell'autore in questione.In fondo uno che ha collaborato con i Beatles,è pur sempre un tipo da rispettare.


..."Ragazzi l'anno prossimo purtroppo non saremo più insieme...Mi dispiace"...


E poi lei non mi meritava....

 

 
 
 

MÓh!?

Post n°922 pubblicato il 18 Gennaio 2010 da goldkampa
 

...Veramente dal mio punto di vista c'è poco da dire...
Si tratta di una banalissima giornata,a rimorchio di un ancor più banale settimana,all'inizio di un anno che sembra partire da dove è mestamente finito l'altro..
Per "fortuna",la mia ansia da depressione è stabilizzata già da alcuni mesi,l'umore è alto,grazie alle sapienti dosi di "ottimismo" che la mia mammina mi elargisce con immutato amore,il fisico c'è anche troppo e il resto va da sè....


Certo che seppur abulico,questo periodo favorisce pur sempre le domande che tutti prima o poi ci poniamo:Sono felice?Ho ancora desideri da realizzare?Se si(càspita se si!)quali?Come ti disporresti mentalmente di fronte ad un' improvvisa ricchezza economica?Ad un eventuale nuovo lavoro/amore/automobile/paio di scarpe?Hai pagato il canone tv!?
E con la fede siamo sempre al punto dell'anno scorso?...
Cambiato nulla?..Pentito?...Ancor più convinto del tuo nulla?



Non lo so,a me tutte stè domande in una sola volta mi mettono ansia...
Cònstato però che la follia è un bene comune,con il respiro e alcune altre attività fisiologiche,è davvero tra le pochissime cose che possono attestare un'assoluta ed incotestabile globalità.Ve ne regalo due esempi eclatanti.
Il primo si riferisce ad un fatto accaduto.Nulla da eccepire per carità,ma questo significa che il costo dell'abbonamento mensile,che debbo sostenere per il bu,che porta mia figlia a scuola,d'ora innanzi non potrò più definirlo un vero furto..
Mi chiedo quanto possa costare a Los Angeles il bus scolastico per i figli!...
La seconda per fortuna,è una follia che mette di buon umore.A parte che stò scemo,al pari del mitico Tartaglia,passeranno alla storia come i due sicari più inefficenti mai esistiti sulla faccia della terra,non voglio spendere nemmeno un secondo della mia vita per commentare le sue dichiarazioni.Credo che la vera follia,sia nel fatto che non c'è quotidiano italiano che stamane ne riporti fedelmente il contenuto!
...Torno nella mia tana,non ho nulla da dire,ho pagato il bollo,e non mi scappa nemmeno da ridere...

Buona serata...Màh!?

Dedicato a Carpe...

 
 
 

FISARMONICANDO

Post n°921 pubblicato il 13 Gennaio 2010 da goldkampa
 

All'ufficio brevetti,la fisarmonica,risulta depositata in data 13 Gennaio 1854 dal Sig.Anthony Faas.Personalmente non ho nulla da obiettare,ma mi pare un tantino assolutistica come dichiarazione..Invero a prima, ma parliamo di una formula molto rudimentale, risale al 6 maggio del 1829, quando a Vienna Cyrill Demian, con i suoi figli, Carl e Guido, richiede un primo brevetto.La fisarmonica che noi conosciamo,ha due file di bottoni uno per la mano sinistra e l'altro per quella destra. Il cuore dello strumento è il mantice, l'aria entra e va a far vibrare le ance, una serie di lame, intonate, che, vibrando, controllate dalle valvole collegate ai tasti, producono il suono....E con la tecnica siamo a posto...

Nel tempo questo formidabile strumento,ha conosciuto una diffusione straordinaria.Si può tranquillamente affermare che non cè tipo di musica che non sia stata interpretato dai virtuosi del mantice...

Non c'è posto al mondo in cui non siano state propagate le note di una fisarmonica o qualcosa di strettamente derivato...In Italy è uno strumento che viene suonato in ogni regione.Qui dove io vivo,è spesso l'accompagnamento a feste paesane,supporto prezioso a cori improbabili quanto felici...


Insomma,anche oggi i pensieri non mancano,le cattive notizie incombono e il meteo è quello che è...
Io torno a divertirmi un pò...Scusate per l'intonazione...

 
 
 

RICORRENZE

Post n°920 pubblicato il 11 Gennaio 2010 da goldkampa
 

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« ... per investigare le sottigliezze dell'arte, si mise un giorno a ritrarre se stesso, guardandosi in uno specchio da barbieri, di que' mezzo tondi. Nel che fare, vedendo quelle bizzarrie che fa la ritondità dello specchio....gli venne voglia di contrafare per suo capriccio ogni cosa. Laonde, fatta fare una palla di legno al tornio, e quella divisa per farla mezza tonda e di grandezza simile allo specchio, in quella si mise con grande arte a contrafare tutto quello che vedeva nello specchio e particolarmente se stesso....E perché tutte le cose che s'appressano allo specchio crescono, e quelle che si allontanano diminuiscono, vi fece una mano che disegnava un poco grande, come mostrava lo specchio, tanto bella che pareva verissima; e perché Francesco era di bellissima aria et aveva il volto e l'aspetto grazioso molto e più tosto d'Angelo che d'uomo, pareva la sua effigie in quella palla una cosa divina »

(Vita di Francesco Mazzuoli pittore parmigiano - Giorgio Vasari)

"autoritratto"


"studio di una testa"


"la schiava turca"


"Philyra e Saturno"

Oggi ricorrenza speciale.Due importantissimi compleanni da festeggiare,due grandi figure,una per un aspetto meramente ludico,l'altra perchè essenziale nella mia vita..
Non è il caso che vi parli del Parmigianino,i suoi dipinti lo fanno meglio di qualsiasi commento...
Non vi parlerò nemmeno della Manu,se possibile ancor più artistica,nel coniugare la sua vita con me...


Insomma...AUGURI MANU!!

 

 
 
 

CAMPAGNA INVERNALE

Post n°919 pubblicato il 09 Gennaio 2010 da goldkampa

La nozione che il disarmo possa porre termine alla guerra è contraddetta da ciò che si può osservare in una qualsiasi baruffa fra cani.
George Bernard Shaw

Chi sa di agricoltura,conosce bene il ritmo dei giorni e delle stagioni.C'è la stagione dell'aratura e del dissodamento,c'è quella della germogliazione,quella del raccolto...Poi c'è quella della lunga attesa..Tanto tempo fa,quando questo paese era ancora popolato da contadini,ci si riparava nelle stalle a giocare a carte,ingannando il più delle volte non solo il tempo,ma anche quella miseria che era fonte primaria di noiosi mal di pancia...

Ora i contadini sono quasi spariti,lavoro degradante e faticoso,meglio che se ne occupi chi proprio non ha nulla di meglio da fare.
Naturalmente,essendo noi popolo di lunga memoria e scarso senso della giustizia,che per altro è comune alla maggior parte delle varie specie di pidocchi rifatti,non fa nulla se ci mettiamo anche un pò di sano odio.
In fondo loro sono stranieri,sono neri,sono poveri e...E per ora non c'è più nulla da raccogliere!
Verrebbe da dire più cenciosi e miserabili di quando noi eravamo ad elemosinare per il mondo al posto loro...Ed evitiamo per favore di reputarci sempre bravi,eroici e unti dal signore.La realtà è anche quella di esportatori sani di delinquenza e malaffare..Non ci potremmo permettere il lusso di scagliare la prima pietra,nemmeno con il più colossale degli indulti!
I fatti di Rosarno,per altro solo gli ultimi e più evidenti di una ormai troppo lunga serie,sono sintomatici di una ragion d'essere...
Posso garantire che anche uno scemo si sarebbe accorto di un'evidente anacronismo...
Non sarebbe stato tutto più "naturale" se la "rivolta" si fosse compiuta in piena campagna di raccolto?...
No,dico,ma pensate proprio che i figli dei proprietari terrieri avrebbero perso le notti estive per sopperire alla mancanza di mano d'opera?Che l'ndrangheta avrebbe permesso tutto ciò!?
Ma via...Seri non è più possibile esserlo,almeno cerchiamo di non essere ridicoli...A chi mai verrebbe in mente di organizzare uno sciopero di domenica!?
Alla fine è evidente una serie di constatazioni:Lavoro lì non ce ne,se c'è non è per tutti,non è un lavoro è una sorta di schiavitù,è capolarato,è ciò che la 'ndrangheta vuole che sia.
Ora la felice comunità di Rosarno sarà evaquata e bonificata,almeno fino al prossimo raccolto,ammesso che ce ne sia uno...
Mi auguro che i solerti cittadini di etnia autoctona siano pronti con altrettanta solerzia,a continuare la lotta,con armi e mobilitazione generale per far sparire anche l'ultimo dei malavitosi calabresi...
Lo so che non sarebbe compito loro..
Ma non lo è nemmeno fare gli sceriffi..
Basterebbe tornare a fare i contadini..



 

 
 
 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Basta_una_scintillamaffina288ilike06dondolino61goldkampabimbayokomagdalene57serio.vingiardinodivenereSoloDaisydeborahconlahMARIONeDAMIELasia1958aLeCronacheDiN.Erniasurfinia60
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: goldkampa
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 60
Prov: PR
 

ULTIMI COMMENTI

Citazioni nei Blog Amici: 36
 

ARCHIVIO POST

  '07 '08 '09 '10 '11
gen/feb - x x x x
mar/apr - x x x x
mag/giu - x x x x
lug/ago x x x x x
set/ott x x x x -
nov/dic x x x x -