Creato da LaMuccaSbronza il 14/04/2005

La Mucca Sbronza

ricette e racconti dalla mia cucina...

 

Messaggi di Marzo 2006

Gelato!!!

Post n°167 pubblicato il 17 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

La primavera è alle porte...e io comincio già a pensare a gelati e sorbetti (sempre meglio che pensare al lavoro....)

Questa ricetta è assolutamente da provare!!!

Gelato alla Nutella

Ingredienti:
100 gr Nutella (che mondo sarebbe senza Nutella????)
250 ml di latte
250 ml di panna da montare
35 gr di zucchero
3 tuorli

Preparazione:
- bollire il latte
- aggiungere la nutella e mescolare per scioglierla
- sbattere le uova insieme allo zucchero fino a formare una crema
- versare a filo il latte ancora caldo sulla crema alle uova continuando a mescolare
- rimettere la crema sulla fiamma molto bassa (o mettere a bagnomaria) per farla addensare leggermente come per una crema inglese
- far freddare completamente
- montare la panna e unirla al composto di nutella senza farla smontare
- mettere in freezer per 3 o 4 ore mescolando ogni mezz'ora con la frusta elettrica a bassissima velocità
- in alternativa utilizzare la gelatiera seguendo le istruzioni

 
 
 

Post N° 166

Post n°166 pubblicato il 16 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

Scusate ragazzi,per un pò di tempo credo che mi vedrete poco,attraverso un periodo di sfiga galoppante...forse il mio lavoro in questa società potrebbe finire tra un paio di settimane.
Mi era stata data una scelta,potevo andare a lavorare ad un altro progetto ma è una zona che posso raggiungere soltanto in automobile,oltretutto abbastanza malfamata...e mi capiterebbero turni dalle 6 del mattino (dovrei partire da casa mia alle 4!) fino anche a mezzanotte.
Del mio stipendio di 700 euro ne dovrei togliere 350 tra carburante e spese d'autostrada,è lampante che nn mi conviene. Cosi' oggi darò la mia risposta negativa e poi aspettero' paziente il benservito...che non so nemmeno quando dovrebbe arrivare,ma dalle parole del mio capo credo anche troppo presto...
Oggi credo che mi prendero' una giornata per fare il muso,sentirmi una mucca sfigata e versare qualche lacrimuccia,ma da domani ENERGIA e si ricomincia a cercare,con una voce in piu' sul curriculum. La cosa positiva di questi 9 mesi di lavoro è stata la sicurezza che ho acquisito nel gestire il mio lavoro e nel trattare con le persone (anche le piu' bastarde) e poi ho messo da parte un gruzzoletto per i periodo di emergenza ( Mucca previdente sono!) tuttosommato c'è anche di che essere felici.
Incrociate l'incrociabile per me,accendete ceri ai vari santi,magari se il periodo di stanca cessasse e tornasse un po piu' di lavoro potrebbero decidere di tenermi ancora un poco.
Sognare x fortuna non mi costa nulla...

 
 
 

Post N° 165

Post n°165 pubblicato il 10 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

Oggi è una di quelle giornate in cui andare al bagno è un lusso che nn mi posso permettere,stamattina avevamo problemi e nn si poteva lavorare cosi' adesso mi tocca recuperare tutto e fare le cose in velocità.....fortuna che è venerdi' e domani si riposa....E SI CUCINA!

cmq per chi mi cerca sono online in MSN messenger: sfioramilcuore@hotmail.it

ciao ciao!

 
 
 

X Skrikkioli :

Post n°164 pubblicato il 06 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

Paneer

Ingredienti: 
Un paio di litri di latte (provate anche con la panna e con metà e metà! oppure con latte di capra...buonissimo!)
4 o 5 cucchiai da tavola di succo di limone filtrato
 
1. Scaldate il latte, che avrete versato in una capace pentola, rimescolando di tanto in tanto per evitare che si attacchi al fondo;
2. quando comincerà a bollire spengete il fuoco e fate raffreddare un pochino fin quasi a farlo diventare tiepido,quindi aggiungete il succo di limone.
3. Continuate a mescolare delicatamente tutt'intorno ai bordi della pentola finche tutto il latte non si sarà separato in paneer e siero che dovrà apparire limpido altrimenti dovrete aggiungere ancora succo di limone. (vedi foto 1)
4. Lasciate riposare.
5. Sistemate il telo da formaggio sopra un colino e filtrate il paneer.
6. Sciacquate il paneer con acqua fredda.
7. Riunite i capi del telo-setaccio (sarebbe ottima una garza o un pezzo di mussola,ma io uso tranquillamente un canavaccio da cucina di quelli in cotone ma nn di spugna e funziona benissimo,in questo caso invece di far sgocciolare si dovrà spremere il canovaccio con le mani per eliminare meccanicamente gran parte dell'acqua) e annodateli ben stretti attorcigliandoli per raccogliere bene il paneer, sopra il quale porrete poi un peso per pressarlo,ad esempio una pentola d'acqua.Se avete in casa quelle formine bucherellate della ricotta potete usare quelle per mettere in forma la pasta (vedi foto 2) oppure basta solo stringerlo nel telo e pressare (il risultato ottenuto sarà come nella foto 3)
8. A seconda della ricetta, potrete lasciare il peso per un periodo variabile da 15 minuti a 2 ore.

Io lo lascio pressare per 1 ora se lo voglio bello compatto e per 1/2 ora se lo voglio spugnoso,per quanto riguarda il peso nn mettetecene uno troppo grosso perchè questo tipo di formaggio se troppo compattato diventa molto "pastoso" in bocca,e a nn a tutti piace.
Volendo si possono unire un sacco di ingredienti per aromatizzare il formaggio e mangiarlo senza metterlo sott'olio,olive tritate o addirittura in pasta per un sapore piu' deciso,pomodori secchi rinvenuti,rucola o erbette varie,buonissimo anche con pistacchi salati e sbriciolati.

 
 
 

Post N° 163

Post n°163 pubblicato il 06 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

FOTO 1

 
 
 

Post N° 162

Post n°162 pubblicato il 06 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

FOTO 2

 
 
 

Post N° 161

Post n°161 pubblicato il 06 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

FOTO 3

 
 
 

Post N° 160

Post n°160 pubblicato il 05 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

E anche questo fine settimana è volato via...
Ho cucinato poco,soltanto le tortine alla ricotta con cuore di nutella che adesso stanno riposando in frigo in attesa di domani,quando le pennellero' di gelatina d'albicocca e le spolverizzero' di zucchero a velo.
In compenso ho fatto l'esperimento che vedete in foto. Cosa sono?
Fiorellini di formaggio :-)
Avevo qualche litro di latte in esubero,l'ho scaldato,ho unito un pò di succo di limone e ho fatto "la cagliata" seguendo il procedimento del formaggio indiano Paneer.
Dopo averlo salato e pressato per qualche ora l'ho tagliato a fiori con il tagliapasta dei biscottini e l'ho messo sott'olio aromatizzandolo con poco aglio,prezzemolo,peperoncino e qualche oliva nera tritata,adesso nn resta che aspettare qualche giorno prima di assaggiare...sempre che mia madre nn decida di servirsi prima.

Per restare in tema cibo,ieri sera,dopo una cenetta leggera a base di insalatona mista, abbiamo fatto una pazzia,verso le 10 e 30 abbiamo preso la macchina e siamo andati a prendere un panino da Pippo.
Ma voi chi è Pippo non lo sapete,e nn potete comprendere l'audacia di questa azione...
Per farvi un'idea potete guardare le foto nei post a seguire :-)

Si tratta di un negozietto a Tivoli che apre solo di notte e che vende i piu' succulenti,iperconditi,superfarciti,megarimpinzati "panini" del mondo.

Dalle mie parti è una specie di istituzione.

Il locale è un buco e si trova all'imbocco di una viuzza nn molto in vista,ma è facilissimo da trovare,basta seguire le decine di macchine parcheggiate selvaggiamente  e la fila di persone che aspetta anche 1 ora e 1/2 (come noi!!!) per mangiarsi un panino.

Lui,Pippo,è un personaggio.
Trasforma il suo lavoro in uno show con dei monologhi che Panariello se li sogna.
Attacca la  moglie,prende in giro i clienti,strapazza tutto e tutti.
Il suo nn è sicuramente il locale piu' a norma igienica del paese,ma quando lo si puo' rimirare all'opera la cosa passa in secondo piano...
Mi fa impazzire quando taglia il cespo d'insalata direttamente sul bancone,muovendo quel coltello cosi' velocemente che quasi nn vedi piu' la lama. Poi ci sbatte sopra i gamberetti prelevati a due mani da un secchiello,ci unisce 2 bei pugni di polpa di granchio,acchiappa due bottiglie d'olio e ne versa su un ettolitro,del sale a pioggia,mezzo limone spremuto ben bene e da una mescolata,aggiunge poi uno pomodorone gigantesco a fette,una mozzarella intera tanto per gradire e qualche carciofo spiaccicato col palmo della mano sul bancone per renderlo abbastanza sottile da essere infilato a forza nel pane già sovraccarico di ingredienti.
Certo dipende dal panino...io preferisco la versione col pesce,ma c'è chi ci fa infilare dentro 2 salsicce arrosto,qualche wurstel gigante,2 o 3 etti di salame piccante,scaglie di grana spesse mezzo centimetro ecc ecc.E quando parlo di etti non scherzo.La caratteristica dei suoi manicaretti è proprio la generosità!
Per non parlare delle salse....
Lui la maionese nn la prende con il coltello, lo fa col mestolo :-)))))))))))
Un mestolone su una parte del pane e uno sull'altra,infatti è risaputo che quando si addenta un suo panino ci si deve sempre assicurare di non trovarsi qualcuno davanti e di avere almeno una bagnarola sotto il mento per raccogliere cio' che nell'esplosione schizza fuori.

Come avrete già notato dalle dimensioni delle suo opere con un panino ci si mangia tranquillamente in 2 e spesso anche in 3 persone,ma ogni tanto c'è chi tenta il suicidio e prova ad arrivare da solo alla fine.

Vi basti sapere che io 1/3 l'ho dovuto accompagnare con due bicchieroni d'acqua e cetrato,e per tutta la notte e metà mattina ho continuato a ruttare come un camionista ubriaco (si lo,nn è una cosa delicata da dire,sopratutto da una donna ) cercando di digerirlo mentre lui faceva su e giù nel mio stomaco.

Nonostante tutto questo è un'esperienza che vi consiglio caldamente,è una di quelle cose che si fanno almeno una volta nella vita,una specie di viaggio alla Mecca del panino! E poi costa soltanto 5 euro,indipendentemente da quello che volete farci infilare dentro!!!!!!!!!!!!!!!

Ovviamente stamattina la bilancia segnava + 1 kg.
Da domani solo pane e acqua per una settimana,anzi meglio acqua e basta..........

 
 
 

Post N° 159

Post n°159 pubblicato il 05 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

Qui vedete uno dei panini appena scartato,avrei voluto farvelo vedere prima del viaggio (si è un po appiattito per via del trasporto) era spesso almeno 7 o 8 centimetri,mostruosooooo!

 
 
 

Post N° 158

Post n°158 pubblicato il 05 Marzo 2006 da LaMuccaSbronza
Foto di LaMuccaSbronza

Qui vi potete fare un'idea della lunghezza,calcolate pero' che avevamo già tagliato un pezzetto dove avevamo dato qualche morsicino in macchina...era troppa la voglia per poter aspettare!

 
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2006 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

ULTIME VISITE AL BLOG

arrigoniwebphierolilly583silvanomarcoromina.barbato1973LaMariaaaaaLillythebestonettigennaroclem81Z.monicdiletta.castellichefrenchefrenlara62.mchantal79