Creato da le_bateaux il 22/08/2008
La mer est toujours la mer!

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Ultime visite al Blog

 
AfroditeHaUnaPistolale_bateauxgreat.starpsicologiaforensepavel_silurovitzbal_zacWIDE_REDvi_dihaidi07toto_testablubelugaStayin_aliveDIAMANTE.ARCOBALENOunamamma1falco58dgl
 

Ultimi commenti

 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

 

 
« TestamentoAlla fine della pioggia »

Les feuilles mortes

Post n°6 pubblicato il 22 Settembre 2008 da le_bateaux

Oh ! je voudrais tant que tu te souviennes
Des jours heureux où nous étions amis.
En ce temps-là la vie était plus belle,
Et le soleil plus brûlant qu'aujourd'hui.
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle.
Tu vois, je n'ai pas oublié...
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle,
Les souvenirs et les regrets aussi
Et le vent du nord les emporte
Dans la nuit froide de l'oubli.
Tu vois, je n'ai pas oublié
La chanson que tu me chantais.

C'est une chanson qui nous ressemble.
Toi, tu m'aimais et je t'aimais
Et nous vivions tous deux ensemble,
Toi qui m'aimais, moi qui t'aimais.
Mais la vie sépare ceux qui s'aiment,
Tout doucement, sans faire de bruit
Et la mer efface sur le sable
Les pas des amants désunis.

Les feuilles mortes se ramassent à la pelle,
Les souvenirs et les regrets aussi
Mais mon amour silencieux et fidèle
Sourit toujours et remercie la vie.
Je t'aimais tant, tu étais si jolie.
Comment veux-tu que je t'oublie ?
En ce temps-là, la vie était plus belle
Et le soleil plus brûlant qu'aujourd'hui.
Tu étais ma plus douce amie
Mais je n'ai que faire des regrets
Et la chanson que tu chantais,
Toujours, toujours je l'entendrai !

(testo di Jaques Prevert)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/lebateaux/trackback.php?msg=5487249

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
esterinaeisuoianni
esterinaeisuoianni il 22/09/08 alle 20:06 via WEB
faccio finta che sia tuo e metto anche questo nella cartella HEMINGWAY. fortuna che mia figlia non saprebbe distinguere il Pascoli dal Leopardi. Non ha preso da me, è tutta logica e raziocinio. meglio così.
 
EvaLaMelaEilSerpente
EvaLaMelaEilSerpente il 22/09/08 alle 21:24 via WEB
Non capisco perchè si debba complicarci la vita con i traduttori :-(
 
 
EvaLaMelaEilSerpente
EvaLaMelaEilSerpente il 23/09/08 alle 16:47 via WEB
su...sia gentile...
 
irelandcall
irelandcall il 23/09/08 alle 20:18 via WEB
preferisco la letteratura russa... sgrunf
 
esterinaeisuoianni
esterinaeisuoianni il 23/09/08 alle 22:18 via WEB
allora, vogliamo fare le serie per 5 minuti o vi devo skafazzare contro un muro (questa l'ho imparata da un amico russo di Moldavia.)
 
mama.sugar
mama.sugar il 23/09/08 alle 23:14 via WEB
...ecco, arrivo qua dopo avermi ritagliato del tempo, perchè conosco il blog e so che non bastano i 5 minuti canonici per questo spazio...qua c'è da leggere...qua si scrive, non si cazzeggia(scusa ma io parlo così, sempre un pò sopra le righe), poi leggo...ma cosa io non ci capisco una sega! vorresti tradurre per cortesia...? ^.^
 
 
EvaLaMelaEilSerpente
EvaLaMelaEilSerpente il 24/09/08 alle 13:57 via WEB
Qualcuno che concorda con me!!
Perchè servirsi dei traduttori??
Impariamo prima la lingua italiana come si deve,che c'è per tutti carenza,poi possiamo passare al resto delle lingue.Uffa!
 
esterinaeisuoianni
esterinaeisuoianni il 24/09/08 alle 20:56 via WEB
se non la smettete di lamentarvi ve la canta in siciliano stretto e allora si che sono ca@@i nostri!!! :))
 
great.star
great.star il 24/09/08 alle 22:50 via WEB
Grazie, Bateaux... il francese è sempre dolcissimo, e Prévert irraggiungibile. Un bacio. (ah, Ivo Livi... lo adoravo!):))
 
 
great.star
great.star il 24/09/08 alle 22:52 via WEB
P.S.: spiegami una cosa, perchè se si scrive in francese tutti protestano e per l'inglese non protesta nessuno?
 
vi_di
vi_di il 28/09/08 alle 17:50 via WEB
Mi permetto di tradurre, è così struggentemente bella questa poesia che val la pena capirla...

Le foglie morte
Oh, vorrei tanto che anche tu ricordassi
i giorni felici del nostro amore
In quel tempo la vita era più bella
E il sole più caldo di oggi
Le foglie morte cadono a mucchi...
Vedi: non ho dimenticato
Le foglie morte cadono a mucchi
come i ricordi, e i rimpianti
e il vento del nord le porta
nella fredda notte dell'oblio
Vedi: non ho dimenticato
la canzone che mi cantavi
È una canzone che ci somiglia
Tu che mi amavi
e io ti amavo
E vivevamo, noi due, insieme
tu che mi amavi
io che ti amavo
Ma la vita separa chi si ama
dolcemente, senza far rumore
e il mare cancella sulla sabbia
i passi degli amanti divisi
Le foglie morte cadono a mucchi
anche i ricordi e i rimpianti
Ma il mio fedele e silenzioso amore
sorride ancora, dice grazie alla vita
Ti amavo tanto, eri così bella
Come vuoi che io ti dimentichi?
In quel tempo la vita era più bella
E il sole più caldo di oggi
Eri la mia più dolce amica...
Ma non ho ormai che rimpianti
E la canzone che tu cantavi sempre, sempre la sentirò
 
EvaLaMelaEilSerpente
EvaLaMelaEilSerpente il 29/09/08 alle 22:11 via WEB
Grazie per la traduzione ^_^
 
great.star
great.star il 12/10/08 alle 19:50 via WEB
Mi sono permessa di rubare nel tuo blog... ;) troppo bella questa poesia, e troppo dolce questa canzone. Buona serata.
 
great.star
great.star il 31/12/09 alle 23:42 via WEB
stavo per commentare... "adoro questa canzone". Evidentemente nn sono una tipa volubile. Bentornato...
 
speedy71d
speedy71d il 26/01/10 alle 11:43 via WEB
ecco....adesso ke ho visto la traduzione ho potuto sentire a pelle la senzazione ke da essa è scaturita. amare al passato e ricordare è per sempre. nessuno riuscirà mai a toglierci i ricordi, nemmeno la sofferenza. i ricordi...nn ce li toglie nessuno. come le foglie morte cadono col vento, ma si trasformano nella natura o verranno mangiate...così ogni nostro sentimento passato ke sia...si è trasformato cambiandoci, lasciandoci, mofidicandoci,facendoci cmq crescere. una metamorfosi dentro il nostro io. e andiamo avanti nel nostro viaggio,portandoci dietro il nostro bagaglio di vita, pesante o leggero ke sia!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.