Creato da perlanaturale il 29/03/2004

Penelope scrive....

tutto ciò che mi passa per la mente

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

la.cozzamariomancino.mvita1954ctekilalnemoantinemonottealta78ciro.emanuelepantaleoefrancaandywebbdaunfioreIlGrandeSonnoCoulomb2003camosciodgl1occhiodivolpe2
 

ULTIMI COMMENTI

tanti auguri .... :) bacio , e.
Inviato da: occhiodivolpe2
il 20/12/2013 alle 18:34
 
.
Inviato da: occhiodivolpe2
il 19/10/2012 alle 18:16
 
Ossignore :-) rido! sinceramente io ricordo un davanzale...
Inviato da: pal_jazz
il 03/11/2011 alle 00:06
 
Che peccato per il panorama .. in ogni senso della parola...
Inviato da: eccomiqui4
il 21/09/2011 alle 21:43
 
E a te che dire???? Mi manca il tuo sigaro acci.... tutti...
Inviato da: perlanaturale
il 21/09/2011 alle 18:45
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

 

Dilemma del giorno...

Post n°864 pubblicato il 07 Maggio 2010 da perlanaturale

Ogni giorno c'è qualcosa da risolvere, soluzioni da trovare, dilemmi da scoprire...

Oggi mi è andata bene, devo solo decidere dove stendere la biancheria...fuori o dentro?

Fuori, ora che il sole si è nascosto e che il cielo è già ripieno di nuvole, rischio di rovinare la macchianata se scoppia qualche bel temporale...

Dentro, senza più il riscaldamento, c'è il pericolo che la roba non si asciughi mai e che l'umidità penetri nelle pareti, rischiando il formarsi di muffa...

E visto che amo il rischio.....ho deciso che stenderò fuori, anche perchè il terrazzo è abbastanza riparato e forse se sono fortunata verrà fuori di nuovo il sole ed entro stasera la biancheria sarà bella che asciutta...................................

Perla

 
 
 

L'eterna incertezza....

Post n°863 pubblicato il 07 Maggio 2010 da perlanaturale

A volte potrei fare un miliardo di cose. E invece riesco sempre a non fare un miliardo di cose.

L'eterna incertezza spesso mi porta a non sapere decidere e rimando, lasciando che avvenga tutto in molto casuale.

E così, questo fine settimana che sembrava, nelle varie previsioni meteo, destinato a passare tra pioggia e temporali si sta invece rivelando pieno di sole.

Antonio, dopo il turno di notte va sù, ma io che avrei potuto andare con lui, ieri ho deciso di non seguirlo e di portare a termine alcune incombenze che mi trascino da un po'. Ho tentennato parecchio, perchè mi faceva proprio voglia staccare la spina, ma ormai ho promesso che ci sarei stata alla mostra di Sara di domenica e ho anche promesso a Simone che avrei fatto la spesa per la cena scouts e ho promesso a tutti qualcosa...che ora mi porta a non poter cambiare la mia decisione e fuori.......................c'è una giornata di sole.

Questo dell'andare sù oppure no, è diventato il tormentone di ogni fine settimana.

E la cosa mi scoccia parecchio. Se ciò che dovrebbe dare relax e gioia si trasforma ogni volta in un infinito alternarsi di decisioni...beh non è sano e mi dà sempre una sensazione di insoddisfazione. Non mi piace l'incertezza e non mi piace fare i conti con le previsoni metereologiche e tanto meno col calendario pieno di impegni e appuntamenti.

Però è anche vero che sarà bello andare a vedere le opere alla comune di Sara e mi piace dare una mano a Simone che non chiede mai nulla e forse riuscirò anche a riposarmi a casa, magari leggendo...

Boh...alla mia età ancora non riesco a dare priorità alle cose nel modo più consono e lascio sempre che l'indecisione e la voglia di fare troppo, alla fine mi faccia fare il contrario di quello che vorrei più fare...Che disastro sono!

Buona giornata a tutti.

Vi abbraccio Perla

 

 

 
 
 

Giornata di quelle...

Post n°862 pubblicato il 04 Maggio 2010 da perlanaturale

che è meglio far finta non esistano....Questa pioggia mi rende un tantino pesante...parlo dei miei pensieri ovviamente, del mio umore, del mio nervosismo....

Comunque a quanto pare qui tutto langue...e pure io...

Appena ho l'ispirazione scrivo....oggi davvero è troppo deprimente la giornata per tirare fuori qualsiasi argomento, quindi augirandomi che da qualcuno, chiunque sia, abbia uno sprazzo di sole nel cielo, vi saluto come sempre caramente

Perla

 

 
 
 

Uhaooo...

Post n°861 pubblicato il 28 Aprile 2010 da perlanaturale

ce l'ho fatta....mi sono finalmente registrata su Skype...

Marco è in America e ieri sera abbiamo inutilmente cercato di scaricare e registrarci  su Skype con Antonio ...

Ma ho scoperto con grande orgoglio che io in queste cose sono più brava di lui.

Non so quale errore facevamo, ma ieri sera non riuscivamo neanche a capire da dove si cominciava con la registrazione... e allora abbiamo fallito l'appuntamento.

Oggi da sola e in perfetta tranquillità...clicca di qua e clicca di là ce l'ho proprio fatta....accipicchia che fatica per una autodidatta e imbranata come me.

Devo darti ragione Manuela, quando voglio ci riesco... come quasi sempre.

Allora che dirvi????

Un sacco di cose...

Qui scorre la vita come sempre piena al massimo..albume e tuorlo..

Pulizie di primavera quasi ultimate, cominciato cambio stagione, riuscita a farmi tre sedute di trattamento viso (che non sono servite a gran che, mi sono vista come mi si vede in skype e faccio orrore), non sono andata in montagna questa settimana, ma riuscita a trovare alcune cose sù e giù per i centri commerciali e affiliati, che mi occorrevano per rendere migliore il tempo che trascorrerò ivi, tipo fumare la sigaretta in terrazzo, riuscita a regiatrarmi in skype, che non so voi, ma io l'ho trovato un po' difficilino...insomma..sempre piena di idee e iniziative e ......tanti dolori al corpo..articolari, reumatici, muscolari e chi lo sà cosa sono e da dove provengono!

Sto anche cominciando a studiare meglio le persone che sono venute ad abitare in quel famoso palazzo costuito proprio davanti al mio naso, ve lo ricordate?

E dallo stesso terrazzino dove stavamo assiepate un certo 25 aprile, dal quale non c'è un'ottima visilità, ho già seguito la nascita del bambino della prima famigliola trasferitasi quasi due anni fa, forse le prime persone in assoluto ad essersi trasferiti.

Ora tutta la parte destra è abitata, sia al piano terra, che mi rimane nascosta dagli alberi e che quindi posso solo immaginare, sia i tre piani superiori. Il lato sinistro è pure al completo, mentre la parte centrale, dovrebbero essere gli appartamenti più piccoli, resta tutt'ora vuoto e disabitato.

I lati est, sud, ovest del palazzo non li vedo se non quando esco e ci passo davanti e mi pare che sia quasi al competo.

Però...a me il resto non interessa.... quanto invece la parte che, durante le mie più o meno lunghe fumate, intravedo dal mio terrazzino.

Orbene....al primo piano vi abita un uomo...l'anno scorso c'era pure una donna, la moglie credo, che non so se sia diventata ex o se sia sempre in viaggio perchè non la vedo più o meglio.... non la sento più.

L'estate scorsa, stavano spesso nel terrazzino, dove la sera cenavano pure e mi avevano alquanto incuriosita le conversazioni serali che, non so per quale miracolo acustico, pareva si svolgessero accanto a me. Il mio terrazzo non è molto distante dal loro, ma qualche bel metro c'è. Eppure...non so se era la voce della donna, che era tra tutte la più chiara e comprensibile o appunto qualche scosciuto neccanismo mi permetteva di seguire i discorsi che giungevano chiari e forti.

A spezzoni ovviamente, perchè finita la cicca me ne tornavo dentro casa e senza comprendere appieno il senso delle cose, avevo ormai ipotizzato che si doveva trattare di una persona che:

1)poteva essere una cartomante, visto che faceva spesso i tarocchi ai suoi ospiti.

2)esoterica e un po' psicologa

 3) possedeva una voce bassa, profonda, da fumatric4)le persone chiacchieravano volentieri con lei e si confidavano.

Coglievo nei suoi discorsi parecchie sfumature e spesso la sentivo dare consigli o pareri.

Riuscivo tra una sigaretta e l'altra a seguire il tutto come se fossero puntate di una sit comedie o di fiction..

Ora non abita più là, almeno non credo ed è rimasto solo l'uomo, che sembra single e che prende il sole a qualsiasi ora del giorno vestito solo con un paio di slip bianchi...neanche boxer che sembrerebbero un po' più eleganti o un costume...no proprio un paio di slip, midi, di colore bianco...Non molto di classe....ma ora dovrò appurare, sbirciandolo dal quarto piane, dal terrazzino di mia sorella, com'è il fisico che io ho solo intravisto.

Che dite mi sto rovinando con l'età?????

Preciso che non sono una guardona e non ho mai origliato alle porte o alle pareti di casa...anzi l'ho fatto, ma una sola volte ed ero davvero stata costretta a farlo,  non potendo davvero ignorare i suoni che sentivo...ma questo è un'altro racconto che posso fare soltanto di persona, non certo qui.

Ora vi saluto...chissà se riuscirò a vedere Marco con Skype e se sono riuscita davvero a fare le cose per bene? New Orleans è così lontana......

Vi abbraccio

Perla

 

                                                   

 
 
 

E sono qua...

Post n°860 pubblicato il 09 Aprile 2010 da perlanaturale

tornata martedì dalla montagna. Eravamo in 12 la domenica di Pasqua...tutti riuniti sotto il segno della pace e dell'allegria.

Che volete sono una vecchia sentimentale e avere accanto le persone che amo di più, mi dà un senso incontenibile di gioia.

La cosa che mi dispiace è che non sono riuscita a fare gli auguri, come solitamente faccio, a tutte le persone amiche, ma  la memoria si è eclissata automaticamente, dimenticando tutto il resto del mondo.

Mi sono domandata se è proprio l'atmosfera della montagna che in qualche modo mi fa dimenticare la realtà quotidiana, come rasettare tutto ciò che è parte della routine.

A volte scordo perfino di chiamare i figli per sapere come vanno le cose a Treviso senza la loro, fin troppo presente, mamma.

Eppure la casa non si trova dispersa in qualche bosco dimenticatato da Dio, tutt'altro...eppure, riesco davvero a rilassare la mente e anche il corpo. Ora spero tanto di riuscire, con la primavera in arrivo, a cominciare l'esplorazione del luogo, che pare offra un sacco di belle passeggiate. Voglio mettermi alla prova e vedere se il mio fisico ce la fa' ancora....con tutti i dolori articolari di quest'anno, ho paura che dovrò affrontare la cosa con le dovute cautele.

E allora???????? ci rimettiamo in gioco?

Mi manca venire qui e non trovare i vostri pensierini, le notiziole che ci facevano sempre essere al corrente delle cose, almeno le più importanti. Oppure farsi una bella risata leggendo peripezie e disavventure di qualcuno con il dono dell'umorismo e dell'ironia...insomma...eravamo così presenti nella vita uno dell'altro, perchè non rifarlo?

Sapete...da quando non vengo qui  spesso, i pensieri a volte, anzi quasi sempre, rimangono intrappolati nella mente, perchè nessuno ha tempo per stare ad ascoltare...tutti corrono, pure io e mi perdo quella parte di comunicazione, che spesso mi ha anche aiutato a vedere meglio dentro me e fuori e che a mio avviso è il sale della vita.....il dialogo....il confronto...la partecipazione...

Parlare con le persone,  offre davvero l'apportunità di poter riflettere.... anche sulle proprie convinzioni e idee...magari troppo unilaterali per essere giuste e nell'impossibilità di ritagliarsi il tempo per prendere la macchina e farsi qualche chilometro per andare a trovare Tizio o Caio, trovo abbastanza soddisfacente anche questo diverso modo di tenersi in contatto.

Speriamo di risentirci presto a tutti

Vi abbraccio

Perla