Creato da maxsof1 il 02/06/2005

Maxso's Blog

Un blog indefinito di non so che...

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

studiolegale.papa0vincenzofanzars.manufactoreazio_enzoilike06grazia070370usb1_dglanythingbackthenmaxsof1the_last_kronistimpresa.schiaviZ.VentitaniumGTj_albertoolgy120
 

 

« Quello che sarebbe diven...Alitalia: L’inculata è servita »

Il film del giorno: Gomorra

Post n°1710 pubblicato il 25 Settembre 2008 da maxsof1
 
Tag: Film
Foto di maxsof1

Trama(fonte FilmUP):

Potere, soldi e sangue. In un mondo apparentemente lontano dalla realtà, ma ben radicato nella nostra terra, questi sono i "valori" con i quali gli abitanti della provincia di Caserta, tra Aversa e Casal di Principe, devono scontrarsi ogni giorno. Quasi sempre non puoi scegliere, quasi sempre sei costretto a obbedire alle regole del Sistema, la Camorra, e solo i più fortunati possono pensare di condurre una vita "normale". Gomorra è un viaggio nel mondo affaristico e criminale della camorra si apre e si chiude nel segno delle merci, del loro ciclo di vita. Le merci "fresche", appena nate, che sotto le forme più svariate - pezzi di plastica, abiti griffati, videogiochi, orologi - arrivano al porto di Napoli e, per essere stoccate e occultate. E le merci ormai morte che, da tutta Italia e da mezza Europa, sotto forma di scorie chimiche, morchie tossiche, fanghi, addirittura scheletri umani, vengono abusivamente "sversate" nelle campagne campane, dove avvelenano, tra gli altri, gli stessi boss che su quei terreni edificano le loro dimore fastose e assurde - dacie russe, ville hollywoodiane, cattedrali di cemento e marmi preziosi - che non servono soltanto a certificare un raggiunto potere, ma testimoniano utopie farneticanti.

Attori: Toni Servillo, Gianfelice Imparato, Maria Nazionale, Carmine Paternoster.

Commento: Finalmente guardo un film italiano decente, anche se forse dal punto di vista della regia si poteva far meglio. Come sapete questo film tratta le vicende narrate nel libro di Saviano e devo sottolineare che come nel libro anche nel film si da "solo" un'immagine negativa del mio quartiere(Scampia). Uno che non sa le cose, potrebbe pensare che a Scampia ci siano solo delinquenti e camorristi. Segnalo anche un'inesattezza. L'omicidio di Maria(Maria Nazionale) viene "ambientato" nelle vele, ma nella realtà è avvenuto in un altro luogo(in delle abitazioni vicino al quadrivio di Arzano). A parte queste mie considerazioni, il film è ben interpretato dagli attori. Toni Servillo è davvero bravissimo. Due scene mi hanno colpito su tutte in questo film. La prima è quella in cui Roberto(Carmine Paternoster) presenta suo padre a Franco(Toni Servillo). Qui si intuisce come è difficile trovare lavoro a Napoli e come questa "disgrazia" venga sfruttata dalla criminalità organizzata per "reclutare" nuovo personale. La seconda, con protagonisti sempre Servillo e Paternoster, è quella in cui Roberto capisce che con i rifiuti tossici si sta uccidendo la Campania e decide di non lavorare più per Franco. Bellissima e significativa la frase "Per salvare un operaio di Mestre ammazzi una famiglia di Mondragone".

Voto: 7½

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CLASSIFICA

 

AMICIZIA, AMORE E COPPIA

 

I "MIEI" AMORI

 

LAVORO

 

VARIE

 

LICENZA

Ove non altrimenti specificato, i contenuti pubblicati in questo blog vengono rilasciati sotto Licenza Creative Commons 2.5 pertanto tutti testi e le immagini, tranne dove espressamente vietato, sono ripubblicabili e ridistribuibili nei termini della licenza indicata. Per il materiale di terzi, laddove possibile, sono indicati la fonte e i termini di licenza.

 
Maxso's Blog

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 101