megamaxy

megamaxy

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

... Un'altra e un'altra ancora...

Post n°136 pubblicato il 03 Aprile 2011 da megamaxy

... Il tempo guarisce ogni ferita ...

... Lontano dagli occhi lontano dal cuore ...

... Occhio non vede cuore non duole ...

Cazzate...

Il tempo non guarisce nessuna ferita, con il tempo impari a vivere con il tuo dolore...E se il dolore diventa più forte...

... Allora ti viene in aiuto la medicina...

... Ci sono pillole per farti passare i dolori ...

... Ci sono pillole che ti fanno venire voglia di affrontare la giornata ...

... Ci sono pillole che ti fanno passare gli attacchi di panico, le crisi d'ansia e ti fanno passare anche l'insonnia...

... Ci sono pillole per vivere, per dormire e per morire ...

... La medicina fa proprio passi da gigante ...

... Prenderò un'altra pillola...

 
 
 

IL MIO BLOG

Post n°135 pubblicato il 12 Giugno 2010 da megamaxy

Da quanto tempo che non scrivo più nel mio blog...

Il mio blog, amato e odiato. Abbandonato e ripreso...

Quì ho scrotto quello che ho nel cuore e nella testa, sogni, desideri e fantasie...

Il mio blog, che mi ha fatto venir voglia di vivere e di morire, che mi ha fatto rinascere per poi sprofondare nel'inferno più profondo...

Ho ancora tanto di dire ma nessuna voglia di dirvelo...

Ho tante storie da raccontare ma non ho più voglia di parlare...

I miei sogni li scrivo su piccoli fogli di carta, per poi buttarli, mangiarli o bruciarli...

Quello che ho nel cuore rimarrà chiuso in esso per tutto il resto della mia vita...

Troppe cose sono successe in questi anni, alcune belle ed alcune orribili, e non ve le racconterò mai...

Ciò che nasce prima o poi muore...

Vorrei che ciò che è nato nel mio cuore presto possa morire... Se non altro per continuare a vivere...

 
 
 

UN'ALTRO MONDO

Post n°134 pubblicato il 27 Aprile 2008 da megamaxy

            In Un altro Mondo c’è una Cascata in mezzo al Deserto …

            L’Acqua pura e cristallina sgorga dal nulla , passeggia lentamente per un centinaio di kilometri per poi spiccare il volo verso il Cielo Sottostante …

            … Mentre l’Acqua vola giù la puoi sentire gridare per la gioia e per l’Adrenalina che scorre accanto a Lei …

            Il Vento Caldo e Secco và incontro alla Cascata, sorreggendola e cambiandogli forma continuamente, uscendone Rinato , Fresco e Frizzante …

            … In Un Altro Mondo c’è la Cascata più Alta di tutti i Mondi Sconosciuti …

            … L’Acqua cade per un migliaio di metri … Libera … Per poi tuffarsi con troppa schiuma e zampilli e un Fragoroso Rombo di Tuono in un Lago Paradisiaco …

            … Un Lago Paradisiaco con tutte le forme di Vita Acquatiche possibili e non …

            Con Delfini Verdi come i Prati di Primavera , Capidogli Rossi come il Sangue Umano …

            … Intorno al Lago Paradisiaco c’è L’Oasi per Eccellenza …

            … L’Oasi da dove nacque L’Eden …

            … L’Oasi da dove ancora oggi nasce la Vita come Voi non la conoscete, dove c’è tutto quello che un Essere Umano e non , ha bisogno …

            … L’Oasi dove il Superfluo è il cibo di Tutti … Dove nulla si spreca perché tutto ha un Suo perché …

            … In Un Altro Mondo c’è L’Oasi Paradisiaca, dove c’è tutto e niente, dove ci sono tutti e nessuno … Circondato dal Deserto Pieno di Vita …

            … IN UN ALTRO MONDO …

 
 
 

"UN'ALTRO MONDO"

Post n°132 pubblicato il 27 Aprile 2008 da megamaxy

 

In Un’Altro Mondo c’è una Foresta con tanti Alberi alti alti …

Il  sole filtra tra le verdi fronde regalando Luce e Vira a tutte le piante del Sottobosco …

Per terra un prato Sempreverde si sposa felice con un Soffice Muschio Marrone …

Decine di stretti Sentieri si intersecano tra di loro per andare a finire Chissà Dove …

… In Un Altro Mondo c’è una Foresta Incantata …

… Uno Scoiattolo Rosa si sveglia, e ancora assonnato si stiracchia , sbadiglia e dà il buongiorno al Gufo Bianco che rientra dalla ronda della notte …

Il Gufo Bianco ricambia gentilmente  ma non vede l’ora di rintanarsi per dormire un poco …

I primi Uccellini Arcobaleno svolazzano di qua e di là in cerca di cibo fischiettando allegramente …

… Anche il Lupo si sveglia ed esce dalla sua tana e sbadigliando anch’egli spalanca le sue grandi fauci …

… Il suo mantello cambia colore ad ogni passo , e quando il Sole lo colpisce i Suoi raggi vengono riflessi in ogni dove …

… Un coniglietto Rosso , saltellando gli si avvicina , e senza il minimo timore lo saluta …

… Il Lupo si gira … Lo guarda … E senza dire una parola gli fa l’occhiolino …

… I quattro Lupacchiotti Argentati uscirono anch’essi dalla tana barcollando sulle loro zampette … Ma subito incominciarono a correre a destra e a sinistra facendo un baccano infernale e stuzzicando e giocando con il Piccolo Coniglio Rosso …

… In Un Altro Mondo c’è una Foresta Incantata …

… C’è una Vita Fantastica …

… Osservo tutto, mentre in silenzio percorro questo stretto sentiero di terra battuta verso Chissà Dove …

… Respiro a pieni polmoni quest’aria incontaminata piena di mille odori e di mille profumi …

… In Un Altro Mondo la Mia Anima è Serena ed il Mio Cuore è in Pace …

… In Un Altro Mondo …

 
 
 

"UN'ALTRO MONDO"

Post n°131 pubblicato il 24 Aprile 2008 da megamaxy

… Massi ti vedo strano …

… Massi ci sei? … Guardami Massi … MASSI !!! …

Cazzo, questo sta fuori di brutto …

MASSI … Massi … massi …

… Continuo a guardare nel vuoto, cercando qualcosa o qualcuno, vedendo cose che non ci sono e che voi non vedrete mai …

… Mi assento sempre più spesso …

… Evado da questo mondo che non mi piace … Da questa vita che non mi appartiene più … Che non mi è mai appartenuta …

… Mi sono creato “Un’Altro Mondo” … Non è il Mio Mondo Perfetto , ma almeno è tutto mio …

… “Un Altro Mondo”

Popolato da migliaia di migliaia di creature immaginarie ma tutte reali …

Dove il Giorno si confonde con la Notte ed il Sole và a braccetto con la Luna …

Dove l’Oceano non ha fine e le Montagne sono alte e piene di Neve …

Dove il Deserto è un’immensa Oasi piena di Vita e di Colori …

Dove le Stelle brillano così forte che m’illuminano per tutto il mio cammino …

… Eccolo …

… “Un altro Mondo” …

Dove non c’è Odio, ne Tristezza o Pena  … Dove non c’e’ Dolore …

… “Un altro Mondo” … Dove posso camminare per ore o giorni interi senza stancarmi e senza incontrare mai nessuno o incontrare tutti …

… “Un altro Mondo”… Dove posso nascondermi quando il Vostro mondo mi prende a calci … Quando il Vostro mondo mi farà più schifo di quanto me ne faccia ora …

… “Un altro Mondo” … Dove Vivere per non Morire …

… “Un Altro Mondo” … Dove Vivere per non Vivere …

 
 
 

THE SOUND OF DRUMS

Post n°130 pubblicato il 12 Aprile 2008 da megamaxy

Lo senti quel suono lontano …

Inizia piano piano , quasi cullandoti dolcemente …

Sembrano i tamburi di una tribù lontana ...

Ma dopo un po’ aumentano …

Il ritmo è sempre quello …

Ma il volume aumenta … aumenta … aumenta sempre di più …

Lo senti questo suono che si avvicina ininterrottamente …

Sembra la scarica di qualche mitragliatrice che non si vuole fermare …

Non è un suono metallico … E’ più il rumore di mille tamburi …

Lo senti … Non si ferma … Giorno e notte … E’ senza fine …

Non lo senti ? …

Mi martella la mente … Non riesco a pensare …

… Ogni tanto mi da un po’ di tregua …

… Ogni tanto mi lascia vivere  

… Ma la mia vita dura poco … Ecco che già ricomincia …

… DUM … DUM … DUM … DUM … DUM …

COME FAI A NON SENTIRLO E’ ASSORDANTE …

Non dirmi che non lo senti …

Non dirmi che è solo nella mia testa …

Non dirmi che sto impazzendo …

Sbatto la testa contro il muro … Non và via …

Affogo le mie orecchie in questo cuscino … Ma non serve a niente …

… DUM … DUM … DUM … DUM … DUM …

 Non posso scappare … Mi segue ovunque vada …

DIO … UN PO DÌ PACE … NON CHIEDO ALTRO …

… DUM … DUM … DUM … DUM … DUM …

... ECCOLO IL SUONO DI MILLE TAMBURI ...

 
 
 

WHO ARE YOU

Post n°129 pubblicato il 12 Aprile 2008 da megamaxy

Chi sei tu che mi stai parlando …

Non riesco a vederti … Da dove mi parli ?

E’ tutto buio intorno a me , non vedo niente …

Accendi la luce , fa che io ti veda …

Chi sei tu che mi dici tutte queste belle parole ? …

Chi sei tu che dici tutte queste bestemmie …

Perché non ti fai vedere , non capisco da dove mi parli …

Sei tu forse Dio ? No che non lo sei , perché dovresti esserlo …

Allora sei Lucifero … Fatti vedere …

Non ho paura … Fatti vedere !

Non voglio ascoltarti, perché dovrei ?

Conosci il mio nome , conosci i miei sogni , i miei desideri … Le mie paure …

Chi sei tu ? Non ho paura …

 Perché mi conosci ? Perché non rispondi alle mie domande ? Perché spari solo sentenze ?

Voglio vederti ! Voglio vedere …

Mostrati a me e parlami guardandomi negli occhi … Hai forse paura ?

Esci fuori dal buio della mia Anima … Da questo labirinto nella mia mente …

Non voglio più ascoltarti …

Mi caverò gli occhi fino a raggiungere il cervello …

Mi aprirò il petto fino a strapparmi il Cuore per gettarlo in un pozzo …

Mi smembrerò tutto fino a che non ti troverò …

Fino a che non parlerai più …

Frantumerò tutte le mie ossa fino a che non ti azzittirò …

NON VOGLIO PIU’ SENTIRTI …

Sei dentro di me … Sei fuori … Sei ovunque …

BASTA !!! … TI PREGO !!! … BASTA !!! …

 
 
 

IL VECCHIETTO

Post n°128 pubblicato il 30 Marzo 2008 da megamaxy

Oggi ho incontrato un simpatico vecchietto.

Non aveva più tanti capelli in testa ma in compenso aveva una folta barba bianca …

Gli occhietti marroni e vispi che gli conferivano un’espressione un po’ furbetta …

Aveva un sorrisetto … dove gli mancavano un paio di denti … che quasi diceva …”Lo so io …”

… Mi ha fermato per strada, tra tutta quella folla è venuto sparato verso di me …

… Voleva parlare ma l’ho capito subito, gli stavo dando degli spicci ma ha fatto un’espressione come per dire …”Che ti sembra che abbia bisogno di soldi ?...”

… Era vestito di stracci ma aveva una grande dignità … Non puzzava e non era sporco … Ma si vedeva che era un senzatetto …

… Non avevo fretta e mi sono fermato a parlare un poco con lui …

… Mi disse che non era di Roma, ma ormai era da tantissimi anni che viveva qui che non ne ricordava quanti …

… Veniva da lontano ma non mi disse da dove, eppure parlava un italiano perfetto, senza nessun accento , cadenza o dialetto che facesse pensare da dove venisse …

… Ogni tanto sbiascicava qualche parola per colpa di quei denti che non c’erano …

… Mi disse che lui vedeva tanta gente, la riconosceva tra tutta quella folla !!! …

… Mi disse che lui non si sbagliava mai e che di lui ci si poteva sempre contare … Era un tipo affidabile …

… Mi chiese di me, da dove venivo e cosa facessi per vivere …

… Esitai un momento … Ma quel volto ispirava veramente fiducia e mi rassicurava …

… Incominciai a raccontargli di me , gli dissi dove ero nato e gli raccontai del mio paese … Con grande stupore il vecchietto conosceva quel paesino …

… Mi disse … “lì fanno il vino buono …”

… Mi chiese dove lavoravo e io gli raccontai del mio lavoro monotono … Ma questa parte del mio racconto non sembrava piacergli tanto , si vedeva che lo stavo annoiando …

… Tutto d’un tratto mi disse … “E la ragazza?... Ce l’hai una fidanzata vero ?... Un bel ragazzo come te !...”

… Io non sapevo cosa dirgli … Il mio Cuore vacillò per un attimo e divenni quasi rosso in volto … Gli dissi di no ..

… Il vecchietto scoppiò in una fragorosa risata …

… Io non sapevo se ridere insieme a lui o cos’altro fare … ma stavo incominciando a sudare un poco … mi sentivo quasi a disagio …

… Piano piano finì quella risata e mi guardò con le lacrime che gli uscivano dagli occhi …

… Mi fissò dritto negli occhi …

… Sembrava dirmi … “vuoi nascondere qualcosa a me? Troppa strada devi fare ancora …”

… Mi disse …”Caro megamaxy … “

… Il mio Cuore si fermò …

… Intorno a me cadde un silenzio tombale … Le centinaia di persone che mi camminavano accanto e che fino ad un secondo fa facevano un baccano tremendo si erano improvvisamente ammutolite …

… Nella mia testa un fischio assordante e mille domande …

…”Come fa a conoscere il mio soprannome ?... Chi è questo vecchietto che ho davanti ?...Mi conosce ?... L’ho già incontrato ?... Perché mi guarda in quel modo ?...Che vuole da me ?...”

… Lui continuava a guardarmi con quegli occhietti che dicevano … “Sei un libro aperto … Non puoi nascondermi niente … Non puoi nasconderti …”

… D’un tratto il suo sorriso sparì, gli occhi divennero più seri e incominciò a parlarmi con molta calma …

… Io non ci stavo capendo più niente … Il mio Cuore batteva all’impazzata e la mia testa stava scoppiando …

… Avevo il fiatone e stavo sudando freddo …

… Mi disse … “Caro Amico Mio … Io vedo la tua Anima … Vedo il suo dolore e le sue paure … Vedo l’Amore che la fa brillare … Vedo le sue troppe lacrime … Io ascolto il tuo Cuore … Senti come batte veloce e forte ?...Non senti come grida ?... Certo che lo senti … E’ impossibile non sentirlo …”

…”Amico Mio , per tanto tempo l’hai tenuto rinchiuso dentro il tuo piccolo Scrigno … Ora è diventato troppo grande per quel piccolo Portagioie … Ora non puoi più rinchiuderlo … Ora non puoi più farlo star zitto … Lo devi  ascoltare …”

…” Caro megamaxy … Io t’invidio … Tutto quell’Amore rinchisuo dentro di te … Io invidio la persona che Ami … Deve essere la persona più felice del mondo … “

… “Io non t’invidio megamaxy …”

… “Tutto quell’Amore e nessuno a cui darlo …”

… … … … Ero pietrificato , le mie ginocchia tremavano , i miei occhi grondavano lacrime come non mai … Volevo chiedergli chi fosse … Ma in gola avevo il mio Cuore …

… Il vecchietto mi guardò di nuovo con quel bel sorrisetto …

… Mi disse … “A presto megamaxy …”

Si girò e lentamente scomparve tra la folla …

… La Luna era già alta in cielo …

 
 
 

PANDORA

Post n°127 pubblicato il 15 Marzo 2008 da megamaxy

Ed il Vaso cadde dalla Sua mensola dorata, si ruppe in mille pezzi con un fragoroso botto.

Non era un semplice botto, era più un’esplosione atomica.

Una nube di polvere si alzò nella stanza piena di antichità varie.

La terra sotto i miei piedi incominciò a tremare, anch’io tremavo come una foglia.

Tutta quella polvere mi stava soffocando, mi entrava nel naso e nella bocca chiusa. Mi entrava negli occhi facendomi lacrimare ancora di più.

Non volevo crederci, non potevo crederci. Proprio quel Vaso …

Non doveva succedere.

Nella stanza non c’era più luce, ma una nebbia più nera del nero e più densa del piombo …

Io … Immobile … Pietrificato …

Non respiravo più, non battevo ciglio, il mio Cuore si fermò per un eterno attimo …

Si poteva rompere tutto ma non quel Vaso …

Non dovevo essere io l’artefice di tutto questo …

Un altro macigno cadde sulla mia testa …

Era impossibile il solo pensare di poterlo rincollare …

Non si potrà mai aggiustare …

Ho rotto quel Vaso …

… Non servirà a niente chiedere scusa …

… Non esisterà un perdono …

… Ho rotto il Vaso di Pandora …

 
 
 

JOSHUA

Post n°126 pubblicato il 14 Marzo 2008 da megamaxy

    Joshua non aveva paura del buio, passava ore ed ore sdraiato a guardare il cielo stellato e ad ascoltare i mille rumori attorno a lui...
    Guardava le nuvole che correvano libere nel cielo e le invidiava, voleva essere libero come loro ...
    Joshua sognava ad occhi aperti, sognava mille avventure ed un solo Amore ...
    ... Sognava una casa con un bel giardino, sognava tanti bambini che correvano e ridevano felici ...
    ... Sognava un cane con cui correre spensierato in mezzo a quei campi ...
    ... Joshua sognava il Suo Amore ...
    ... L'unico Amore della sua vita ...
    ... Joshua è un ragazzo come tanti altri, un sognatore, un romantico, un ingenuo ...
    ... Joshua si è costruito la sua capanna sopra quel grande albero ...
    ... Joshua non si allontana mai dal Suo Grande Albero ...
    ... Joahua ha un'espressione sola ...
    ... Joshua è un ragazzo DOWN ...
    ... E non vorrebbe esserlo ...
    ... Ma è contento così ...
   

 
 
 

JOSHUA

Post n°125 pubblicato il 14 Marzo 2008 da megamaxy

    Joshua sedeva sotto quel grande albero, ranicchiato tra le sue grandi radici pregava, piangeva e pregava ...
    Intorno a lui immensi prati di grano risplendevano dorati alla luce del Sole, il vento accarezzava le spighe creando mille onde ...
    Joshua non si guardava attorno, non vedeva più la bellezza di quel posto, non sentiva più la pace e la tranquillità ...
    Joshua vedeva il buio della sua Anima, sentiva il dolore nel suo Cuore, pregava il Signore affinchè non provasse tutta quella sofferenza ...
    Joshua non era un ragazzo come tutti gli altri, lui Amava di più, lui soffriva più degli altri, lui si sentiva unico e speciale ... Ma non voleva essere così, lui voleva essere solamente un ragazzo normale, non voleva Amare così tanto ... Ma voleva essere Amato ... Almeno un poco ...
     Non si sà quanto Joshua sia stato sotto quell'albero, lui ascoltava il canto degli uccelli che tentavano di placare quell'immenso dolore ...
    Anche l'albero tentava di consolarlo, con le sue radici lo abbracciava e lo riparava a se ...
    Il Sole lentamente colorava di rosso il grano e Joshua chiuse gli occhi e cadde in un sonno profondo ...
    Joshua sognò di tornare bambino, quando si arrampicava senza paura su quel grande albero, arrivando fino in cima e da lì guardava dove andava a dormire il Sole ...
    Un brivido gelato lo risvegliò ...
    ... Stava piovendo ...
    ... Ma l'albero riparava Joshua dalla pioggia battente ...
    Joshua non aveva paura dei fulmini, anzi, sperava di vederne uno da vicino ma ora non pensava a questo ...
    ... Si ranicchiò ancora di più tra le grandi radici del Suo Albero ...
    ... Era notte ... Joshua non voleva tornare a casa ... Non ora ... Non più ...

 
 
 

QUANTE

Post n°124 pubblicato il 12 Marzo 2008 da megamaxy

        Quante parole ti ho detto e quante non ne hai sentite …

        Quante preghiere rivolte a quella Stella che brilla forte in cielo …

        Quante lettere ti ho scritto che non hai mai letto …

        Quante lacrime ho versato in queste notti buie …

        Quante volte ho sentito la Tua presenza accanto a me …

        Quante volte ho desiderato di averti ancora accanto …

        Quante volte ti ho cercato in ogni dove non trovandoti …

        Quante volte ho rimpianto quel giorno … Quel maledetto giorno …

        Quante volte mi sono ripetuto che non c’eri più …

        Quante volte mi sono illuso e quante ancora m’illuderò …

        Quante volte ti ho detto … “Buona Notte Amore Mio” … E quante ancora te lo dirò …

        … Già … Quante volte ancora …

        … ”Buona Notte Amico Mio”…

        … “Buona Notte Amore Mio” …

        … “Ovunque Tu Sia” …

 
 
 

PERCHE'

Post n°123 pubblicato il 12 Marzo 2008 da megamaxy

        Perché continui a tormentarmi, non ti è bastato tutto il dolore che mi hai provocato ...

        Perché continui a parlarmi anche se sai benissimo che non posso più ascoltarti ...

        Perché continui a farmi vedere cose che non esistono, mondi fantastici e Amori intramontabili …

        Perché continui a dirmi che tutto andrà bene sapendo benissimo che è tutta una bugia …

        Perché continui a dirmi di continuare a sperare, di crederci ancora e di non mollare …

        Perché continui a farmi sognare …

        Perché continui a dirmi di credere all’Amore …

        Perché continui a tenermi sveglio la notte …

        Perché continui a farti venire questo eterno batticuore …

        Perché continui a farmi venire quest’ansia che mi uccide piano piano …

        … Perché continui …

        … Dammi una sola ragione per continuare …

 
 
 

NON CI CREDO PIU'

Post n°122 pubblicato il 11 Marzo 2008 da megamaxy

Non ci credo più, non voglio più crederci …

Era tutta un’illusione, uno specchietto per le Allodole, era solo un’esca per catturare un altro animale raro …

Non posso più ascoltare le tue parole, non voglio più sentire le tue false verità …

Non voglio più darti retta, ecco dove mi hanno portato le tue belle parole , le tue belle frasi che mi riempivano la bocca, che continuavano a riecheggiare nella mia testa impedendomi di ragionare, non facendomi vedere la cruda verità, la sola verità …

Sono arrivato al punto dove non posso più darti retta, puoi anche continuare a gridare e urlare la tua verità, puoi anche continuare a piangere e a fare i capricci …

Non ci credo più …

Mi hai ingannato troppe volte … e troppe volte ci sono ricascato …

Ora parlo IO e dico “BASTA” …

Seguire i tuoi consigli mi ha portato soltanto dolore, ora non voglio più soffrire, ora voglio trovare quella pace che da troppo tempo sto cercando, ora voglio vivere in tranquillità e se questo vuol dire non ascoltarti più …

Grida … Grida più forte che puoi, io griderò ancora più forte …

Prima o poi dovrai stancarti anche tu, ti stuferai di urlare così tanto e in ogni momento …

Non potevi prendermi in giro all’infinito, lo dovevi sapere che prima o poi sarebbe finita, che la verità sarebbe venuta a galla …

… Ora puoi urlare quanto ti pare …

… Io non ti ascolto più …

… Io non ti credo più …

… Io non ci credo più …

 
 
 

Déjà vu

Post n°121 pubblicato il 29 Febbraio 2008 da megamaxy

E’ come se tutto si ripetesse …

Ma no, non può essere vero …

Non deve essere vero …

Non un’altra volta … cazzo.

Eppure è così .

Ancora quella sensazione, ancora quei pensieri , ancora questa vita …

Ho fatto di tutto per non cascarci un’altra volta, per non fare gli stessi sbagli, per tentare di cambiare …

Non è servito a niente, anzi …

Tutto si ripete e io non posso farci niente, sono incatenato in questo eterno girotondo ,tutto quello che faccio non serve a niente.

... Quante volte ho cambiato il mio abito, quante maschere ho cambiato per ingannare la vita, quante cose mi sono lasciato alle spalle …

… Ma qualsiasi cosa faccio , qualsiasi abito io indossi , qualsiasi maschera oggi metterò , io sono sempre io …

… Ma ormai non so più chi sono ,ho cambiato troppe maschere, ora non so nemmeno io se ne sto indossando una o se questa è la mia vera vita …

… La storia si ripete , o è un déjà vu …

… Sono al punto di partenza …

… Si ricomincia da capo … Un’altra volta … E ancora … E ancora … E ancora

 
 
 

SALVAMI

Post n°120 pubblicato il 23 Febbraio 2008 da megamaxy

Era iniziata così bene

Dicevano che formavamo una coppia perfetta

Mi sono vestito del tuo splendore e del tuo amore

Quanto ti ho amato

Quanto ho pianto…

Gli anni delle attenzioni e della lealtà

Non erano nient'altro che una finzione, sembra

Gli anni nascondono che noi abbiamo vissuto una finzione

Ti amerò finché non morrò

Salvami salvami salvami

Non posso affrontare questa vita da solo

Salvami salvami salvami…

Sono nudo e lontano da casa

 

Presto darò un colpo di spugna al passato

Cancellerò i ricordi

Per iniziare di nuovo con qualcun altro

E' stato tutto sprecato

Tutto quell'amore?…

Mi legherò la testa e metterò la pubblicità

Un'anima in vendita o in affitto

Non ho cuore sono freddo dentro

Non ho alcuna intenzione seria

Salvami salvami salvami

Non posso affrontare questa vita da solo

Salvami salvami salvami…

Sono nudo e lontano da casa

 

Ogni notte piango, credo ancora alla bugia

Ti amerò finché non morrò

Salvami salvami salvami

Non lasciarmi affrontare la mia vita da solo

Salvami salvami salvami ooh…

Sono nudo e lontano da casa

Freddie Mercury

 
 
 

ALIEN

Post n°119 pubblicato il 10 Febbraio 2008 da megamaxy

Uscii di casa perché la sentivo troppo stretta, la giornata era bella e soleggiata e un po’ d’aria mi avrebbe fatto bene.

Passeggiai fino al Colosseo, è sempre bello da vedere e pieno di turisti.

Stavo girando intorno a quell’enorme struttura ma c’era qualcosa di diverso nell’aria …

Mi sentivo osservato , non come sempre, oggi era diverso.

Pensai che era solo la mia ansia che si faceva sentire, meglio ignorarla e passerà da sola …

Mi guardai distrattamente in giro per vedere quanta gente c’era … di persone c’e n’erano parecchie ma non era pieno come al solito.

La gente bisbigliava sottovoce con chi gli era accanto, parecchi sguardi furtivi nella mia direzione mi fecero aumentare la mia ansia … Non c’e l’hanno con me , perché dovrebbero

Ma sembrava veramente che tutti parlassero di me … dovunque mi girassi era la stessa scena ….

Stavo incominciando quasi a preoccuparmi …

Mi sedetti su di un muretto mezzo riparato dalle fronde di qualche pianta , mi accesi una sigaretta per calmarmi un poco ,mi domandai se ci fosse un solo motivo perché fossi al centro dell’attenzione ma non c’era … o forse non la vedevo …

Una comitiva di turisti asiatici passò accanto a me … Fotografavano il Colosseo , parecchi si giravano verso di me anche loro bisbigliando ai vicini … La mia ansia aumentò a dismisura …

Mi allontanai da quel posto, da quello persone chiedendomi cosa avessi che non andava.

Camminavo in mezzo alla gente che si scansava come se fossi stato un marziano, una razza diversa da loro, qualcosa che non avevano mai visto …

Incominciai a sentirmi su un altro pianeta … eppure era il mio …

Incominciai a sentirmi diverso da tutti gli altri …

 Eppure sono come tutti voi … Forse …

 
 
 

JASON E' TORNATO

Post n°118 pubblicato il 30 Dicembre 2007 da megamaxy

Jason è tornato … L’ho visto l’altra sera …

Jason mi sta cercando e presto mi troverà …

Jason vuole qualcosa da me , ma non so cosa sia …

Non si fermerà davanti a niente e a nessuno …

Ho paura che mi trovi, ho paura di volermi far trovare …

Non mi ricordo da quanto tempo mi dà la caccia .

Non so perché mi dia la caccia .

Mi sono stancato di scappare.

Voglio affrontare le mie paure, costi quel che costi …

Voglio guardare in faccia le mie più terribili paure, i miei più spaventosi incubi.

Voglio guardare in faccia il mio destino.

Voglio fargli tante domande che non so da dove cominciare .

Voglio guardare in faccia tutti i miei dolori … e sono tanti …

Voglio poter dormire tranquillo, senza tutti quei incubi, senza quegli affanni che mi fanno tremare il Cuore, senza quella voglia di non svegliarmi più …

 

… Non ho paura di morire …

… Ho solo paura di vivere …

 
 
 

TSUNAMI

Post n°117 pubblicato il 15 Dicembre 2007 da megamaxy

E’ stata come un onda gigantesca che mi ha travolto.

Ha spazzato via tutto quanto, la mia volontà, il mio pensiero, la mia vita.

In un attimo tutto quello che avevo è stato cancellato …

Quello in cui credevo e in cui speravo non esiste più.

Quello che desideravo si è dissolto come un castello di sabbia.

Un’altra onda gigantesca ha di nuovo cancellato la mia speranza …

Ora dovrò trovare ancora la forza di rimboccarmi le maniche e ricostruire tutto da capo … Ancora un’altra volta …

Ora mi serve un’altra motivazione per andare avanti …

… Non ho potuto evitarla, mi ha colto di sorpresa .

Quell’onda gigantesca mi ha trascinato dove voleva lei, sbattendomi e destra e a sinistra, mi ha trascinato verso un mare di fango dove non potevo ne vedere nulla ne respirare …

Poi, quando si è placata e sembrava tutto finito … eccola di nuovo …

Stavolta mi stava portando via con lei …

Non è servito a niente aggrapparmi a tutto quello che trovavo, la sua forza era così grande che non riuscivo a tenermi …

Mi ha portato via verso il mare aperto …

Ho faticato non so quanto per tornare sulla terra ferma, ho usato tutte le mie forze e molte altre che non sapevo di avere …

… Ho raggiunto la riva che non ero più io, di me non era rimasto che un corpo inerme, un corpo vuoto senza più volontà, senza più quella fiamma nel mio Cuore …

E’ stato l’attimo più lungo della mia vita …

In quell’attimo la mia Casa è stata cancellata dalla faccia della Terra …

In quell’attimo la mia Vita è cambiata per sempre …

 
 
 

... AMORE MIO ...

Post n°116 pubblicato il 13 Dicembre 2007 da megamaxy

Amore mio dove sei … ti sto cercando in ogni posto …

Ti ho cercata tra quella folla troppo caotica, per un attimo mi è sembrato di vederti …

Ti ho cercata tra gli sguardi di mille ragazze, nei sorrisi di troppo donne …

Ti ho cercata dentro quei negozi super affollati …

Ti ho cercata per le strade, nelle piazze e in tutti quei vicoli stretti e tortuosi …

Ti ho cercata dentro la mia testa e nel mio Cuore …

Dio solo sa quanto ho sperato di trovarti, quanto ho desiderato il Tuo Amore …

Dio solo sa quanto ho sperato che mi Amassi ...

Ho sperato così tanto di trovare un Amore che a volte c’ho creduto veramente …

Per qualche attimo ho creduto sul serio di aver trovato la Donna che mi Amasse … Ma non era così …

Quante ragazza ho Amato e ho creduto che mi Amassero , erano tutte belle e straordinarie …

Ho Amato una ragazza troppo speciale, la Sua bellezza era così luminosa che mi ha accecato, non riuscivo a guardarla per più di due secondi …

Ho Amato una Donna davvero stupenda, stargli accanto mi ha fatto sentire troppo felice, vederla allegra e sorridente mi ha riempito il Cuore di gioia e voglia di vivere , abbracciarla e sentire il Suo odore era come stare in Paradiso …

… Amo un Angelo senza ali …

… Amo un Angelo che non mi Ama …

Continuo a cercare il mio Amore, sperando di trovarla … Sperando che Lei mi Ami …

Continuo a cercarti Amore mio …

Con la voglia e la paura di trovarti …

Con il desiderio di starti vicino per tutta l’Eternità …

Con la paura di non essere mai Amato …

… Amore mio … Ovunque Tu sia … Ti Amo …

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: megamaxy
Data di creazione: 24/11/2006