Blog
Un blog creato da heart63 il 29/11/2008

OLTRE LA STRADA...

I FIUMI PIU' PROFONDI SONO QUELLI CHE SCORRONO SENZA RUMORE

 
 

TAG

 

 

Dietro un sorriso c'è qualcosa di inaspettato, non sempre si evidenzia uno stato d'animo ma spesso lo si nasconde.

Dietro un sorriso c'è qualcosa di chiaro ma al tempo stesso di oscuro, c'è la voglia di dare quanto di avere o di togliere senza pietà.

Un sorriso nasconde un'anima, un desiderio o un pericolo...perchè niente è così come appare.

heart63

 

MITICI ANNI '80


Balliamo con stile, balliamo per un pò
il Paradiso può aspettare
stiamo solo guardando il cielo
sperando per il meglio
ma aspettandosi il peggio
stai per far cadere la bomba o no?

moriamo giovani o viviamo per sempre
non abbiamo il potere
ma mai dire mai
stiamo seduti in una cava di sabbia
la vita è un viaggio breve
la musica è per gli uomini tristi

riesci ad immaginare quando
questa gara sarà vinta?
giriamo i nostri volti dorati verso il sole
lodando i nostri capi, entriamo in melodia
la musica è suonata dagli uomini pazzi

per sempre giovane,
voglio essere per sempre giovane
vuoi davvero vivere per sempre?
per sempre e per sempre

alcuni sono come l'acqua
alcuni come il calore
alcuni come una melodia
e alcuni sono il battito
prima o poi, moriranno tutti
perchè non rimangono giovani?

è così difficile invecchiare senza una ragione
non voglio perire come un cavallo che si dissolve
la gioventù è come i diamanti nel sole
e i diamanti sono per sempre

così tante avventure non potevano accadere oggi
così tante canzoni che abbiamo dimenticato di suonare
così tanti sogni che scivolano fuori il blu
gli permetteremo di avverarsi

per sempre giovane...

 

Oltre la strada

Min: :Sec

 

 

 (....scritto nn da me, ma che mi trova perfettamente d'accordo...)

 

Da un certo punto della vita in poi, ti ritrovi ad essere "un genitore", che tu lo voglia o no...che tu sia o non sia pronto a farlo..

 

genitore di te stesso, dei tuoi figli, dei tuoi genitori...del nipotino o di quel bimbo che ti fermi a guardare, all'angolo della strada, mentre chiede un soldino o vorrebbe pulirti il vetro della macchina..

 

sempre più genitore e sempre meno figlio..pieno di responsabilità alle quali non puoi sottrarti..con un cuore gonfio per le cose che tu, da figlio, ti aspetti ancora e che non verranno..perchè so che non verranno....

 

Così ti arrabatti  a fare ciò puoi, ciò che sai..e anche ciò che non sai, che intuisci, che immagini..scartabellando tra impolverati desidèri, residui di una parte di te bambina che ancorà lì, a chiedere di essere compresa e accolta..

 

 

AMORE...DIPENDENZA AFFETTIVA O...OSSIGENO?

Amare è come una droga: all'inizio viene la sensazione di euforia, di totale abbandono. Poi il giorno dopo vuoi di più. Non hai ancora preso il vizio, ma la sensazione ti è piaciuta e credi di poterla tenere sotto controllo. Pensi alla persona amata per due minuti e te ne dimentichi per tre ore. Ma, a poco a poco, ti abitui a quella persona e cominci a dipendere da lei in ogni cosa. Allora la pensi per tre ore e te ne dimentichi per due minuti. Se quella persona non ti è vicina, provi le stesse sensazioni dei drogati ai quali manca la droga. A quel punto, come i drogati rubano e s'umiliano per ottenere ciò di cui hanno bisogno, sei disposto a fare qualsiasi cosa per amore. (Paulo Coelho)

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

COS' E' IL VIRTUALE?

Post n°126 pubblicato il 09 Febbraio 2010 da heart63
 

"Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti, perchè volevo approfittare dei pochi minuti che avevo quel giorno, utilizzarli per mangiare e mettere su alcune idee di programmazione di un sistema che stavo creando, poi avevo voglia di progettare le mie vacanze, che ormai da molto tempo non sapevo cosa fossero...
Ordinai del salmone, insalata e succo d'arancia, cecando di conciliare la mia fame con la mia dieta. Aprì il mio notebook e nello stesso tempo mi spaventai per quella voce bassa dietro di me:

- Signore, mi dai qualche soldo?
- Non ne ho, piccolo.
- Solo qualche spicciolo per un pezzo di pane.
- Va bene, te ne compro uno. 

Tanto per cambiare la mia casella di posta elettronica era piena di e-mails. Rimasi un pò distratto a leggere alcune poesie, bei messaggi, a ridere di quei banali scherzi.
Ahhh! Quella muscia mi portava a Londra, ricordando un bellissimo tempo passato.

- Signore, chieda che venga messo un pò di burro e di formaggio nel mio panino!

Lì mi accorgo che il bambino era ancora al mio fianco.

- Ok ma dopo mi lasci lavorare, sono molto occupato, d'accordo?

Arriva il mio pranzo e con esso la realtà. Faccio la richiesta del piccolo, e il cameriere mi chiede se voglio che il bambino venga allontanato. La mia coscienza mi impedisce di prendere una decisione, e dico: " no va tutto bene".

- Lo lasci pure stare, gli porti il suo panino e qualcos'altro di decente da mangiare.

Allora il bambino si sedette di fronte a me e mi chiese:

- Signore, che cosa sta facendo?
- Leggo le e-mails.
- E che sono le e-mails?
- Sono messaggi elettronici inviate dalle persone via internet.

Sapevo che non avrebbe capito nulla, e per evitare ulteriori domande dissi:

- E' come se fosse una lettera ma inviata tramite internet.
- Signore, lei ha internet?
- Si, ce l'ho, è essenziale nel mondo di oggi.
- E cos'è internet, signore?
- E' un posto nel computer dove possiamo vedere e ascoltare molte cose, notizie, musica, conoscere gente, leggere, scrivere, sognare, lavorare, imparare. ha tutto, ma in un mondo virtuale.
- E cos'è il virtuale, signore?

Decido di dargli una spiegazione molto semplice con la consapevolezza che capirà ben poco, ma così mi lascierà in pace e mi farà pranzare liberamente...

- Virtuale è un posto che noi immaginiamo, qualcosa che non possiamo toccare, raggiungere. Un luogo in cui creiamo un sacco di cose che ci piacerebbe fare. Creiamo le nostre fantasie, trasformiamo il mondo quasi in quello che vorremmo che fosse.

- Che bello, mi piace!!
- Piccolo, hai capito cos'è il virtuale?
- Si signore, vivo anch'io in quel mondo virtuale.
- E tu hai il computer?
- No, ma anche il mio mondo è di quel tipo lì...virtuale!!! Mia madre passa fuori l'intera giornata, arriva molto tardi e spesso non la vedo neanche. Io bado a mio fratello piccolo che sta sempre piangendo perchè ha fame, ed io gli do un pò d'acqua così lui pensa che sia la minestra. Mia sorella grande esce tutto il giorno, dice che va a vendere il proprio corpo, ma io non capisco, poi ritorna sempre a casa con il suo corpo. Mio padre è in carcere da molto tempo. Ed io immagino sempre tutta la famiglia insieme a casa, molto cibo, molti giocattoli a Natale, ed io che vado a scuola per diventare un giorno un grande medico.
Questo non è virtuale, signore?

Chiusi il mio notebook, non prima che le mie lacrime cadessero sulla tastiera.
Aspettai che il bambino finisse letteralmente di "divorare" il suo piatto, pagai il conto e lasciai il resto al piccolo che mi ripagò con uno dei più bei sorrisi che io abbia mai ricevuto in vita mia, e poi con un "Grazie signore, lei è un maestro!"
Lì, in quel momento, ebbi la più grande dimostrazione di virtualismo insensato in cui viviamo ogni giorno, circondati da una vera cruda realtà e spesso facendo finta di non percepirla!".

Questo racconto, sia vero o no, non vuol insegnare niente a nessuno, perchè già tutti dovremmo sapere (anche  avendolo provato sulla propria pelle...) il confine che separa il reale dal virtuale.
E che l'uomo, oltre che di sogni e di fantasie, ha bisogno sempre di calore umano. Reale non virtuale.

heart63

(sottofondo musicale: "CON IL NASTRO ROSA" - Lucio Battisti
http://video.libero.it/app/play?id=d4ae963ec3944ac8f101ba14a61266c5)


 
 
 

PICCOLA PARENTESI...

Post n°125 pubblicato il 31 Gennaio 2010 da heart63
 

Caro amico/a che mi leggi, che ti trovi a passare e sostare in questo blog. Con tutta la simpatia (virtuale) che posso esprimerti, ti ringrazio sempre e comunque della tua sosta, a prescindere se vuoi commentare o meno i miei post.
Purtroppo, io che vivo della mia vita in tutto e per tutto come tanti,  come tutti, mi ritrovo certe volte a dialogare, inutilmente, con persone, a mio avviso, poco custodi di un comportamente semplice, lineare e liberale. Per dirla breve, con persone che attraverso messaggini del "buon" buongiorno mattutino, hanno la "celata pretesa" che gli si venga a commentare sempre i loro post, senza minimamente pensare che oltre a questa, per me, piccola sfera di vita virtuale, io, come te, come tanti, posseggo una vita REALE che nn mi permette di stare 24 ore incollata sul pc e con un tempo di permanenza nei blog dei miei "amici" altrettanto lungo. Può anche succedere, che invece possa anche nn commentare perchè l'argomento non mi suscita tanto interesse e preferisco slittare, senza lasciare quel parafrasare di convenienza del tipo:" Un saluto e un sorriso buon w.e..." In ogni caso, sno sempre presente nell'augurare qualsiasi tipo di augurio, di buone feste, di buon compleanno, di buone vacanze ecc, ecc. E non faccio problemi a nessuno, se codesti nn fanno altrettanto con me, e pur entrando nei loro blog con commenti, nn sono mai o quasi mai ricambiata. E ciò per carità mi farebbe piacere, certo che fa piacere che qualcuno mostri la sua attenzione ai tuoi scritti.  Ma non ne faccio un dramma, anzi sono ben felice di essere tra quei pochi che ricevono di tanto in tanto un commento da chi, nn essendo nella mia lista, mi elargisce un suo pensiero. Ben contenta e lo apprezzo molto, perchè vuol dire che  è  una cosa sentita e nn dovuta (anche se il termine non mi suona bene). In ultimo, quello che mi da enormemente fastidio, oltre la "celata pretesa" che non considera che ognuno ha la sua vita reale e nn solo virtuale appunto, chi si adorna di nick diversi da quello conosciuto e ti commenta facendo finta di essere qualcun'altro (addirittura commentandosi in questo modo i propri post) e ti viene a visitare sottoforma di questi ultimi, approntandosi anche con altri blog, ovviamente senza dire che sono "sempre loro".  Per me è una mancanza di rispetto e una presa per i fondelli bella e buona. Non solo, ma la poca credibilità viene sostenuta ancor più dal diverso nome di battesimo che con lo stesso nick  si apporta nei vari msg che inviano (uso il plurale per generalizzare ma non superficializzare l'accaduto).  Ma "costoro" nn sanno che qui, nn siamo tutti pane e fantasia, ma abbiamo il nostro cervello e la nostra intelligenza per poter capire il loro agire.
Scusatemi per questo sfogo. ma era sentito e dovuto. Chi vuole intendere intenda.

heart63.

 

 
 
 

SHOAH...

Post n°124 pubblicato il 27 Gennaio 2010 da heart63
 

  Oggi, in ricordo dell'inimmaginabile orrore dell'olocausto, ancora tante domande e tanti i perchè. Perchè, un odio verso una minoranza sia potuto scaturire con una ferocia tale da portare al loro sterminio. E per quanto le immagini mediatiche, le testimonianze dei sopravvissuti siano ripetutamente dinanzi ai nostri occhi, gli occhi nn riescono, ancora, a voler "vedere" e credere a quanto realmente è accaduto.

E ancora, ci sno persone (se tali si possono apostrofare) di nazioni che inneggiano alla distruzione di altre nazioni. Ma è proprio vero che siamo tutti figli di Dio....

heart63


CHIUNQUE E' FELICE, RENDERA' FELICI ANCHE GLI ALTRI. (ANNA FRANK)


 
 
 

HAVEN' T MET YOU YET....(NON TI HO ANCORA INCONTRATO) - MICHAEL BUBLE'

Post n°123 pubblicato il 19 Gennaio 2010 da heart63
 

Mi è capitato....tra un paio di banane, un pò di salse, di scatolame vario........
di trovarmi dinanzi colui che osservandomi quasi con candore spietato
senza colpo ferire, diritto a me, sempre incessante nel suo passo nella
 stessa mia direzione....Ed io quasi incredula, speranzosa di un suo gesto gentile
ed appropriato al momento mio di crisi nello scegliere, con il mio carrello di oggi con solo 4 prodotti, se prendere la cassa
di destra o di sinistra ancor più affollata...Mentre il suo straripa di roba.....Oh, manco
per la capa....Altro che gentilezza, nn si smuove nemmeno una cellula di cortesia....Come farò! Come farò mi dico...a continuare con questa indolenza, visto che al supermercato dovrò sempre andare?
MICHAEL  aiutami tu.........

 
 
 

ANCORA UNA IMMANE TRAGEDIA...

Post n°122 pubblicato il 15 Gennaio 2010 da heart63
 

Per Te, per tutti quei fratelli, quelle sorelle e quei figli di Haiti persi o dispersi nel loro incommensurabile dolore, porgo un fiore.

heart63

(sottofondo musicale: HEY MAN - Zucchero Fornaciari
http://video.libero.it/app/play?id=b08864835ab202d311f61f052d26eea7)

 

 

 
 
 

UN PICCOLO GRANDE UOMO: ORAZIO DI GRAZIA

Post n°121 pubblicato il 09 Gennaio 2010 da heart63
 

Oggi un amico,con un video su Facebook da lui condiviso, mi ha emozionato con delle frasi nel ricordarmi la storia un vecchietto della nostra città, che se ne andava in giro con la sua bici facendo ogni giorno la solita tratta Nicolosi- Catania e Catania-Nicolosi (700 metri di dislivello per oltre 16 Km di lunghezza in salita), portando un carico rilevante (alimenti che andava x vendere).  E lui a piedi a tirarla su, nn accettando nessun aiuto. Un uomo con una storia comune per gli uomini di quei tempi,  la terra da coltivare, la guerra, e l'amore per una sola unica donna......E la voglia di esserle accanto anche dopo la sua morte.  Orazio è volato in cielo a 85 anni, Orazio adesso vive finalmente con la sua amata.  Se volete visitate questo link che narra questa vicenda: http://095.blogdo.net/orazio-di-grazia-aveva-85-anni-ed-era-un-mito-catanese/ . Ecco di seguito il video della sua ultima intervista.

 
 
 

CARA BEFANA...

Post n°120 pubblicato il 05 Gennaio 2010 da heart63
 
Tag: AUGURI

Cara e dolce Befana,
Tu che nel ciel, tra le stelle,
stanotte regni  Sovrana.

Fai una cosa un pò strana
spazza via da ogni rione
qualunque tipo di Cogl...........ne.

A chi si crede come Te sovrana
falle accorgere che invece è una gran.............
.............................................................Rana.

Perchè unica Tu sei
arzilla e sagace,
bruttarella magari
Ma nessuna mai alla pari
.

Con affetto
heart63

(Sottofondo musicale: Ridammi Il Sole- Zucchero Fornaciari
http://www.youtube.com/watch?v=UfHyvKEQjPw)
 

 
 
 

LACRIME DI DONNA...

Post n°118 pubblicato il 27 Dicembre 2009 da heart63
 

 Quanto segue è riportato sul Talmud ebreo, libro in cui vengono raccolti i detti dei rabbini attraverso i tempi, e termina dicendo:

 "state molto attenti a far piangere una donna, che poi Dio conta le sue lacrime! La donna è uscita dalla costola dell'uomo, non dai piedi perchè dovesse essere pestata, nè dalla testa per essere superiore, ma dal fianco per essere uguale... un pò più in basso del braccio per essere protetta e dal lato del cuore per essere amata..."

Dedicato a tutte le donne che soffrono in silenzio, poco ascoltate e troppo dimenticate...( heart63)

(sottofondo musicale: No Woman No Cry- Tila Tequila
http://www.youtube.com/watch?v=z9HEpXZUy5k)


 
 
 

UN SERENO NATALE A VOI TUTTI...

Post n°117 pubblicato il 24 Dicembre 2009 da heart63
 
Tag: AUGURI

 

(Sottofondo musicale: BIANCO NATALE- Irene Grandi
http://www.youtube.com/watch?v=pm3pAckOA8o)

 
 
 

NON ABBIAM BISOGNO DI PAROLE....(RON)

Post n°116 pubblicato il 17 Dicembre 2009 da heart63
 

Semmai l'amore fosse disegnato in questo modo....
sarebbe tra i più meravigliosi capolavori che l'uomo abbia mai creato.

 
 
 
 

HEART

 

LA FAVOLA DELLA LEPRE E DEL CORVO

Un giorno una lepre vide un corvo appollaiato su un ramo e gli chiese: "Ciao corvo, cosa fai?" Ed il corvo rispose: " Un cazzo".
E la lepre: "Ma come, e non ti annoi?"
Il corvo: "No, è molto piacevole e gratificante, dovresti provare anche tu"
Cosi la lepre si sedette alla base dell'albero ed inizio a non fare un cazzo.
Poco dopo passo di lì una volpe e...si mangiò la lepre!
Morale:
per non fare un cazzo...devi essere seduto molto in alto!!

 

AMICI IN LINEA

 
 
 

GRANDE MICHAEL!

 

 

I VERI COLORI DELL' ANIMA GUARDANO OLTRE...

Tu con gli occhi tristi
non ti scoraggiare
mi rendo conto, è difficile farsi coraggio
in un mondo pieno di gente
puoi perderti di vista
e l'oscurità che hai dentro può farti sentire così piccolo

Ma vedo i tuoi veri colori
che brillano
vedo i tuoi veri colori
ecco perchè ti amo
quindi non aver paura di mostrarli
i tuoi veri colori
sono belli come un arcobaleno

quindi mostrami un sorriso,
non essere infelice
non riesco a ricordare l'ultima volta che ti ho visto ridere
se questo mondo ti fa impazzire
e hai subito tutto quello che puoi sopportare
tu chiamami
perchè lo sai che ci sarò

E vedrò i tuoi veri colori
che brillano
vedo i tuoi veri colori
ecco perchè ti amo
quindi non aver paura di mostrarli
i tuoi veri colori,
i tuoi veri colori
sono belli come un arcobaleno

Dedicato a tutti "gli angeli bambini" che ho incontrato nei blog

 

 

DELLA SERIE \"COSA PENSANO DI TE...\"

Questo è il pensiero del mio amico "virtuale" GUANOT in risposta ad un mio testo inviatogli per il suo blog " Il tempo corre via" :

"...carissima amica HEART63, che stimo per la sua intelligenza e rara bellezza..."

Grazie, mi fa piacere che tu lo abbia pensato!

 

NON È MAI UN ERRORE...?

 

CATANIA FIGGHIOZZA DO PATRI ETERNU

 

"SULU" VENUTI-CANTO-VIRGILLITO

 

ULTIMI COMMENTI

ciao complimenti per il blog un saluto dal nostro bed and...
Inviato da: bella trapani
il 21/04/2017 alle 23:04
 
ciao complimenti per il blog un saluto dal nostro bed and...
Inviato da: marye53
il 21/04/2017 alle 22:47
 
^____^.....brando
Inviato da: marcopolo2005
il 30/06/2012 alle 16:43
 
^_____^......brando
Inviato da: marcopolo2005
il 25/03/2012 alle 19:42
 
Ciao!!!! ^____^ brando
Inviato da: marcopolo2005
il 31/01/2012 alle 09:30
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

actafabulaest0andreamarchioriGabriellaBasile340borgofocegiovanemarmotta5leucippa85akkula0marcopolo2005tombeurdefemme2010annabaralisraganatovalem.sperlaricatalanoveronicamitziaparrucchieriagiacomo
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom