Un blog creato da paghe_contributi il 19/06/2007

Paghe e contabilità

Scienze naturali ed economiche

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I LIBRI DI WALTER CAPUTO

LA PIZZA AL MICROSCOPIO (con Luigina Pugno) - 1° edizione 2016 (rassegna stampa)

L'ANALISI PER FLUSSI E IL RENDICONTO FINANZIARIO - 2° edizione 2011

CASI SVOLTI DI CONTABILITA' E BILANCIO - 1° edizione 2007

CORSO BASE CONTROLLO DI GESTIONE - 2° edizione 2009

PAGHE E CONTRIBUTI - 6° edizione 2011

CASI SVOLTI DI PAGHE E CONTRIBUTI - 3° edizione 2008

CORSO BASE DI CONTABILITA' E BILANCIO - 6° edizione 2011

T.F.R. 2007 - COSA CAMBIA E COSA FARE - 1° edizione 2007

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« CONTABILITA' ONLINE: DA...SUPER IMU 2020: BASE 8,6... »

ECCO COME OTTENERE L'INDENNITA' DI 600 EURO PER I LAVORATORI AUTONOMI

Post n°825 pubblicato il 31 Marzo 2020 da paghe_contributi
 

Se siete professionisti o comunque lavoratori autonomi iscritti all’INPS, ecco cosa dovete fare per ottenere l’indennità di 600 euro. Innanzitutto, in questa prima categoria di aventi diritto, rientrano anche i co.co.co. iscritti alla Gestione Separata INPS e coloro che sono iscritti alle seguenti gestioni: artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri. Sono compresi anche gli agenti di commercio. 

L’indennità riconosciuta a tutti i soggetti sopra citati, pari a 600 euro, non è tassata e viene erogata dall’INPS, ma dovete fare domanda (telematica), in fretta (dal 1° aprile 2020), perché vi è uno stanziamento di spesa per il 2020 e quindi i soldi a disposizione non basteranno per tutti.

Se invece siete professionisti o comunque lavoratori autonomi iscritti a casse private, quindi versate i contributi previdenziali allo specifico ente della vostra categoria, dovete seguire queste indicazioni. Innanzitutto, tenete conto che ci sono 200 milioni di euro in tutto, e quindi non aspettate neanche un minuto ad attivarvi (peraltro le indennità verranno erogate secondo l’ordine cronologico di presentazione). Vi spetta l’indennità di 600 euro (non tassata) sia che il vostro reddito complessivo (individuato, come di consueto, per mezzo del principio di cassa)  sia stato – nel 2018 – non superiore a 35.000 euro (e la vostra attività sia stata limitata dai provvedimenti restrittivi anti-coronavirus), sia nel caso in cui il vostro reddito complessivo (sempre nel 2018) sia compreso fra 35.000 e 50.000 euro solo se però avete cessato o ridotto o sospeso la vostra attività a causa dell’emergenza in corso. Requisito comune a queste due situazioni è aver adempiuto a tutti gli obblighi contributivi nel 2019. Se, quindi, non l’avete fatto, non perdete tempo nel tentativo di ottenere l’indennità. 

Attenzione: cessata attività significa chiusura della Partita Iva fra il 23 febbraio e il 31 marzo 2020; invece per riduzione o sospensione si intende che il vostro reddito relativo al 1° trimestre 2020 deve essersi ridotto di almeno il 33% rispetto al 1° trimestre 2019. Inoltre, controllate se per caso non avete già ricevuto dei benefici che non sono compatibili con questa indennità di 600 euro (e ciò vale per TUTTI i lavoratori autonomi, sia iscritti all’INPS che a casse previdenziali del loro ordine professionale). 

Per ottenere l’indennità di 600 euro, a partire dal 1° aprile, dovete richiederla all’ente previdenziale al quale siete obbligatoriamente iscritti, secondo la modalità che l’ente predisporrà. In ogni caso, dovete autocertificare il possesso dei requisiti necessari per ottenere l’indennità, allegando alla domanda le coordinate bancarie o postali, la copia del documento di identità e del codice fiscale. Non saranno ammesse le domande prive dei requisiti necessari e nemmeno le domande pervenute dopo il 30 aprile.  

Walter Caputo

Autore di pubblicazioni giuridiche, contabili, del lavoro e fiscali 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

luprano.simonapaghe_contributis.amoricosogrametsrlxxx250raffaella.savatteriemanuela.gigliettianiello_tontarostudiosopranigianmoratfortunatodgl7u2beautifuldayverso_seraanatraselvaggia
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

L'AUTORE DEL BLOG: CHI E' WALTER CAPUTO ?

Ha un diploma universitario in Amministrazione Aziendale, con specializzazione in Finanza. E’ laureato in Economia e Commercio e in Scienze Statistiche. Insegna sia materie matematico - fisico – statistiche che economico - giuridico - fiscali. Su questi temi: contabilità, controllo di gestione, paghe e contributi, divulgazione scientifica ha scritto decine di libri. Inoltre ha pubblicato più di 300 articoli di divulgazione scientifica. Da giugno 2016 è coautore del blog Cibo al microscopio. Da novembre 2012 è cofondatore di Risparmiare Fare Guadagnare. Da novembre 2008 è science writer per Gravità Zero, corporate blog di divulgazione scientifica. Da giugno 2007 è autore di un Blog di Scienze naturali ed economiche.

I suoi articoli si leggono qui.

Il suo profilo Linkedin, Facebook, Twitter .

Qualcosa di divertente sull'autore di qusto blog.