Un blog creato da paghe_contributi il 19/06/2007

Paghe e contabilità

Scienze naturali ed economiche

 
 
 
 
 
 

I LIBRI DI WALTER CAPUTO

LA PIZZA AL MICROSCOPIO (con Luigina Pugno) - 1° edizione 2016

L'ANALISI PER FLUSSI E IL RENDICONTO FINANZIARIO - 2° edizione 2011

CASI SVOLTI DI CONTABILITA' E BILANCIO - 1° edizione 2007

CORSO BASE CONTROLLO DI GESTIONE - 2° edizione 2009

PAGHE E CONTRIBUTI - 6° edizione 2011

CASI SVOLTI DI PAGHE E CONTRIBUTI - 3° edizione 2008

CORSO BASE DI CONTABILITA' E BILANCIO - 6° edizione 2011

T.F.R. 2007 - COSA CAMBIA E COSA FARE - 1° edizione 2007

 
 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
« PARASSITI, ARANCE, AZZOR...GIOCA E VINCI CON ANTONI... »

INSEGNARE OGGI: E-READER, FONEPAD, WEB 2.0, e-COLLABORATION, INFORMATION OVERLOAD

Post n°672 pubblicato il 30 Agosto 2013 da paghe_contributi
 

L'ambiente in cui lavoriamo oggi evolve e si modifica a velocità impressionanti. E' diventato impossibile seguire ogni evento o tendenza o fatto (che possa in qualche modo interessarci). Possiamo sopravvivere all'eccesso di informazioni, basta seguire gli utili consigli di Alessandra Farabegoli, in merito all'alfabetizzazione digitale:

"Oggi è però necessario anche un altro tipo di alfabetizzazione: quello che ci permette di filtrare l'enorme flusso di informazioni a cui siamo sottoposti per selezionare le fonti valide e utili e, a nostra volta, di produrre e diffondere informazioni.

Questo alfabetismo digitale ci consentirà di essere più efficienti, riducendo il tempo che ci serve per cercare, elaborare e archiviare le informazioni a vantaggio del tempo che dedichiamo a produrre noi stessi qualcosa (il nostro lavoro); contemporaneamente saremo più efficaci, perchè saremo in grado di trovare e usare le informazioni che ci servono"

Di questo (e non solo) si parlerà il 20 settembre 2013 dalle 9:30 alle 12:30 presso il Gruppo Italia Scuole di Torino. In questo seminario verranno offerte risorse a docenti e studenti per migliorare e semplificare il loro lavoro. L'obiettivo è: maggiore efficacia e - soprattutto - maggiore efficienza. Oggi è sempre più importante valutare quanto tempo impieghiamo a svolgere una determinata attività che fa parte del nostro lavoro, e quante risorse investiamo in essa. Possiamo metterci meno tempo e possiamo utilizzare anche minori risorse. 

Oggi da un docente ci si aspetta che spieghi a lezione attingendo il proprio materiale in PDF da un e-reader (ad es. il Sony PRS-T2). Inoltre egli utilizzerà un tablet o uno smartphone, o - ancora meglio - un Fonepad (ad es. l'Asus ME371MG-1B077A) per avere la comodità di uno schermo da 6 o 7 pollici a colori, con collegamento internet. Al Fonepad (che è un tablet + telefono e, per certi aspetti, supera un pc portatile) il docente collegherà un cavo OTG, tramite il quale visualizzerà sullo schermo tutti i suoi file contenuti in una semplice chiavetta USB. Se non c'è il file che occorre, lo cercherà tramite Google e - in pochi istanti - potrà condividerlo inviandolo per posta elettronica agli studenti. 

A tal fine il docente avrà ottimizzato Android (per il tablet), in modo da avere tutte le funzionalità a portata di dito e tutte le applicazioni necessarie. Inoltre, tramite l'Aula Scienze di Zanichelli, egli potrà facilmente consigliare agli studenti articoli di divulgazione scientifica da leggere (per soddisfare così le loro curiosità, che in generale vanno oltre quello che si trova su un testo scolastico). E per i compiti e le verifiche? Non c'è problema, in quanto egli le troverà già disponibili sull'Aula Scienze di Zanichelli, persino con le soluzioni!!!

Sia docenti che studenti potranno trarre evidenti benefici dall'utilizzo dell'e-Collaboration. Si tratta di cambiare modo di lavorare, il che non è facile. Infatti "le resistenze al cambiamento degli individui costituiscono uno degli ostacoli più forti allo sviluppo di nuove e più efficaci metodologie di interazione" (tratto da e-Collaboration, il senso della rete).

Se siete spaventati dall'impegno necessario, sappiate che esso non è poi così gravoso e - soprattutto - i vantaggi sono giganteschi. "Per le persone basti dire che i vantaggi sono tangibili quasi da subito, e lo sono in termini di semplificazione dei processi, accorciamento dei tempi necessari per il raggiungimento degli obiettivi e aumento della qualità del proprio lavoro. Senza nominare la possibilità di incanalare e utilizzare con maggiore libertà la propria creatività all'interno dell'attività lavorativa, cosa che riteniamo essere un grande valore".

Walter Caputo - 30 agosto 2013

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

studioconsul2004supergigia2000ferrantetommyLolieMiua.bazzarricassetta2psicologiaforenseil.mio.paese.lachristie_malrydeteriora_sequorangi2010sinaicoPerturbabileterrana.lorenzomrosariaaquino
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

L'AUTORE DEL BLOG: CHI E' WALTER CAPUTO ?

Ha un diploma universitario in Amministrazione Aziendale, con specializzazione in Finanza. E’ laureato in Economia e Commercio e in Scienze Statistiche. Insegna sia materie matematico - fisico – statistiche che economico - giuridico - fiscali.
Sui temi della contabilità, del controllo di gestione, di paghe e contributi e di matematica ha scritto 12 libri, pubblicati in 29 edizioni. Inoltre ha pubblicato più di 180 articoli di divulgazione scientifica. Da gennaio 2015 è autore del blog Pizza e Scienza. Da novembre 2012 è cofondatore di Risparmiare Fare Guadagnare. Da novembre 2008 è science writer per Gravità Zero, corporate blog di divulgazione scientifica. Da giugno 2007 è autore di un Blog di Scienze naturali ed economiche.

I suoi articoli si leggono qui.

Il suo profilo Linkedin, Facebook, Twitter, Google+

Qualcosa di divertente sull'autore di qusto blog.