PENSO POSITIVO

OCCHIO PER OCCHIO RENDERA' IL MONDO CIECO

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

 

PENSIERI E PAROLE

Post n°508 pubblicato il 07 Luglio 2015 da plinter
 

Ti dicono che non puoi volare, perché non hanno le ali. Ti dicono che non puoi sognare, perché dopo l'ultima volta hanno giurato di non farlo più. Ti dicono che non puoi oltrepassare quella linea, perché hanno paura di perderti di vista. Ti dicono che non puoi farcela da solo, perché non avresti più bisogno di loro. Ti dicono che non puoi andare in senso contrario, perché altri potrebbero seguirti. Ti dicono che non puoi decidere di testa tua, perché non sai cos'è meglio per te. Ti dicono che non puoi lasciare la strada vecchia, perché potrebbe essere pericoloso. Ti dicono che non puoi cambiare le cose, perché le cose a loro vanno bene così. Ti dicono che non puoi fidarti degli altri, perché vogliono essere i primi a fregarti. Ti dicono che non puoi essere diverso. Ti dicono che non puoi essere felice. Tu mettiti a cantare, quando te lo dicono.

 
 
 

RIFLESSIONI

Post n°507 pubblicato il 17 Giugno 2015 da plinter
 

Saremo un popolo di corrotti e ladroni ma in quanto a solidarieta` non ci batte nessuno, sugli immigrati devono vergognarsi i paesi europei per il proprio immobilismo di fronte ad una tragedia che si sta` perpetuando davanti agli occhi del mondo intero.


 
 
 

PENSIERI E PAROLE

Post n°506 pubblicato il 15 Giugno 2015 da plinter
 

Sai perchè sei bella? Perchè sei carne e non ossa. Perchè sei allegra e non triste. Perchè sei tanta e non poca. Perchè sei Donna e non donna. Perchè sei da amare e non da guardare. Perchè sei Tu. E non un'altra.


 
 
 

UMORISMO

Post n°505 pubblicato il 09 Giugno 2015 da plinter
 

Tre figli ebrei lasciarono la loro casa, si resero indipendenti e prosperarono. Quando si riunirono di nuovo parlarono dei regali che avevano potuto fare alla loro madre.
Il primo disse :"Io ho costruito una casa enorme per nostra madre."
Il secondo disse :" Io le ho mandato una Mercedes con l'autista! "
Il terzo disse :" vi ho battuto entrambi : voi sapete quanto piaccia alla mamma leggere la Torah e sapete che non ci vede molto bene. Io le ho mandato un gran pappagallo marrone che sa recitare la Torah nella sua interezza. Ci sono voluti 20 anni e 12 rabbini per insegnarglielo. Io ho contribuito con un milione di dollari all'anno, per vent'anni, ma ne è valsa la pena. Mamma deve solo nominare il capitolo e lui lo recita! "
Poco dopo la mamma inviò le sue lettere di ringraziamento.
Scrisse al primo figlio :"Maurizio, la casa che hai costruito è così grande. Io vivo in una stanza sola, ma devo pulire tutta la casa. "
Scrisse al secondo figlio :" Mosè, sono troppo vecchia per viaggiare. Resto tutto il tempo in casa, quindi non ho mai usato la Mercedes. "
Scrisse al terzo figlio :" Carissimo Manuele, sei stato l'unico figlio che ha avuto il buon senso di sapere cosa piace a sua madre. Il pollo era buonissimo! "

 
 
 

UMORISMO

Post n°504 pubblicato il 07 Giugno 2015 da plinter
 

 

 
 
 

UMORISMO

Post n°503 pubblicato il 06 Giugno 2015 da plinter
 

 

 
 
 

RIFLESSIONI

Post n°502 pubblicato il 05 Giugno 2015 da plinter
 

MAFIA CAPITALE
La mucca deve mangiare poi si puo` mungere... indovinate chi e` la mucca... .... esatto siamo noi, ma sono talmente nauseato che non me la sento di commentare, solo una riflessione, sicuramente la maggior parte dei politici coinvolti in questa vicenda ne usciranno con pene lievi e presto li rivedremo in prima linea a fare ancora "politica".


 
 
 

UMORISMO

Post n°501 pubblicato il 04 Giugno 2015 da plinter
 

Un mobiliere di Cantù si vanta cogli amici al bar della sua intelligenza e bravura: "Pensate, la settimana scorsa ho incontrato in Svizzera una tedesca bella e intelligente. Io non so il tedesco e lei non sapeva l'italiano. Ma riuscivamo a capirci benissimo. Era proprio intelligente. Pensate che ad un certo punto ha disegnato su un foglio di carta un ristorante e io ho capito che voleva andare a cena. Una cena memorabile, eccezionale. Poi ha disegnato una sala da ballo e ho capito subito che voleva andare a ballare. Una serata bellissima. Poi lei ha disegnato una camera da letto. Che donna intelligente! Aveva capito subito ..." che ero un mobiliere di Cantù"

 
 
 

PENSIERI E PAROLE

Post n°500 pubblicato il 31 Maggio 2015 da plinter
 

Mi piace il verbo sentire.. Sentire il rumore del mare, sentirne l’odore. Sentire il suono della pioggia che ti bagna le labbra, sentire una penna che traccia sentimenti su un foglio bianco. Sentire l’odore di chi ami, sentirne la voce e sentirlo col cuore. Sentire è il verbo delle emozioni, ci si sdraia sulla schiena del mondo e si sente…

(Alda Merini)

 
 
 

RIFLESSIONI

Post n°499 pubblicato il 28 Maggio 2015 da plinter
 

 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: plinter
Data di creazione: 20/01/2006
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

alogicogiuliana.vusiodolcesettembre.1willy1997canale.carloangeltyandrea.blevemultiplicolorimassimo.sbandernovirgola_dfdomenicomariabrunimauro_955gabriellarosaalbadodagolstrong_passion
 

ULTIMI COMMENTI