Scuole di Roma

Blog su tutto ciò che riguarda le scuole di Roma. Informazioni e cronaca del nostro mondo

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

VERBALI FORUM ASSOCIAZZIONI STUDENTESCHE

Il forum delle associazioni studentesche è l'assemblea in cui il Ministro della Pubblica istruzione si confronta con le realtà studentesche maggiormente rappresentative a livello nazionale.

Riportiamo qui di seguito i verbali:

 

 

Consulta: negato il convegno sulle foibe

Post n°118 pubblicato il 09 Febbraio 2008 da studente.romano

Vi alleghiamo il comunicato stampa del Presidente della Consulta Andrea Moi:

Foibe; Moi: " Oltre mille studenti ricordano le foibe fuori il teatro
brancaccio

 

 'Democratici, ma de che! La sinistra ha ancora paura delle foibe', firmato
 'Studenti romani'. Questo lo striscione che  gli studenti della capitale
 hanno esposto in via Mecenate, davanti al teatro Brancaccio, dove questa
 mattina si sarebbe dovuto tenere il convegno 'Istria, Fiume e Dalmazia anche
 le pietre parlano italiano' organizzato dalla Consulta provinciale degli
 studenti, in ricordo dei martiri e degli esuli istriani, giuliani e dalmati.
 Un convegno che pero' 'ieri  e' saltato - ha spiegato il presidente della

 Consulta provinciale degli studenti, Andrea Moi - all'ultimo momento il
 direttore artistico del teatro ci ha comunicato che non ci concedeva piu' il
 Brancaccio. Sono 4 anni che organizziamo la giornata in ricordo delle
 Foibee invitiamo rappresentanti delle istituzioni di destra e di
 sinistra proprio
 perché è nostro interesse rendere finalmente questa pagina di storia parte
 della memoria condivisa di un popolo.
 Quest' anno avevamo invitato l'assessore Silvio Di Francia e il consigliere
 comunale Marco Marsilio. Due giorni fa Di Francia, dopo un primo si, ci ha
 detto che non poteva venire. Ci tengo a sottolineare - aggiunge Moi- che gli
 oltre mille studenti che sono qui stamattina sono la dimostrazione che
 questa generazione non ci sta a farsi togliere il diritto di parlare e di
 ricordare."

 Gli studenti romani questa mattina si sono comunque ritrovati davanti al
 teatro Brancaccio. E a turno consiglieri di presidenza e "normali" studenti
 si sono passati il megafono per denunciare quanto avvenuto.
 'Vogliamo dire a quei pochi che non ci hanno concesso di fare il convegno -
 hanno detto al megafono - che noi siamo qui lo stesso a ricordare quello che
 qualcuno vuole dimenticare'.

 
 
 

8 Febbraio, tutti al Brancaccio

Post n°117 pubblicato il 02 Febbraio 2008 da studente.romano

Venerdì 8 Febbraio la Consulta degli Studenti di Roma organizza un convegno in previsione della giornata in ricordo dei martiri dele foibe. Al convegno parteciperanno rappresentanti delle istituzioni, giornalisti e artisti. Gli ospiti saranno gli studenti dele scuole superiori di Roma e Provincia.

 
 
 

Consulta: l'Uds perde e rosica, così inventa favole

Post n°116 pubblicato il 28 Novembre 2007 da studente.romano
 

Ci siamo stati ieri alla riunione della Consulta noi del blog Scuole di Roma, abbiamo visto tutto. Oggi abbiamo trovato sui giornali delle storie completamente inventate da un comunicato stampa dell'Uds uscita sconfitta dal confronto elettorale. Si parla di violenza, minacce e richiami al fascismo. Noi non abbiamo visto niente di tutto questo. I ragazzi di destra c'erano, non si può negare questo, ed erano praticamente una maggioranza assoluta. C'erano anche gli esterni che sono venuti a vedere la riunione dell'organo, come ci sono gli spettatori alla Camera dei deputati e al Senato. Non ci sono stati però episodi di violenze e di minacce. I ragazzi, tutti, hanno tenuto un completamento rispettoso nei confronti di tutti gli studenti. Come in ogni assemblea studentesca ci sono stati da parte di tutte e due le parti applausi, fischi e a volte anche cori, ma il tutto dentro delle righe mai superate. L'unico episodio irrispettoso a mio avviso è stato il comportamento dell'Ufficio Regionale Scolastico che alle dirette dipendenze della Presidenza che si vedeva già sconfitta ha rallentato le operazioni di voto che, come mai nella storia della Consulta sono arrivate fino alle 18, facendo abbandonare l'aula a molti ragazzi che dovevano raggiungere la propria abitazione ritagliando così un esito meno umiliante per l'Uds. Poi durante lo spoglio il Presidente Mustillo ha chiesto l'invalidamento delle elezioni perchè secondo lui gli studenti avrebbero dovuto fornire oltre al documento una fototessera da spedire alle scuole per strani accertamenti, ma questo tentativo non è riuscito. E seguendo le orme dei grandi ora per l'invalidamento si segue la strada di fascismo e antifascismo... la prossima strada sarà come i grandi insegnano una raccolta firme per andare al voto subito?

La Consulta è degli studenti non dei potenti,
fuori i politicanti dalla Consulta!

 
 
 

Consulta: Andrea Moi è il nuovo Presidente

Post n°115 pubblicato il 27 Novembre 2007 da studente.romano
 

Oggi le elezioni. 249 i votanti in una delle votazioni più disorganizzate della storia della Consulta. I risultati ufficiali solo alle 20,30.

Azione Studentesca ottiene 5 membri al Consiglio di Presidenza tra cui il Presidente Andrea Moi del Terzo Istituto d'arte. Segue come lista l'Uds con 4 eletti e il blocco studentesco con 3. I cattolici fuori dalle alleanze riescono a far eleggere 2 ragazzi mentre solo un seggio agli studenti di sinistra. Come coalizioni l'alleanza di destra tra Azione Studentesca e Blocco studentesco ha una maggioranza di 8 membri nel Consiglio di presidenza con i cattolici che pur fuori dalle alleanze coi loro due consiglieri hanno sempre appoggiato la destra. Alla sinistra rimangono solo 5 eletti e con la giornata di oggi finisce definitivamente un ciclo nato col '68 con cui la sinistra era forza dominante nelle scuole, mentre ora è definitivamente schiacciata dalle forze nuove e rinnovatrici.

 
 
 

La pioggia salva Fioroni, saltato il corteo

Post n°114 pubblicato il 16 Novembre 2007 da studente.romano

Si sono svegliati sotto il diluvio i romani questa mattina, giorno del Vaffa Fioroni day. La pioggia che è caduta incessante non ha permesso agli studenti di Roma di poter partecipare in massa al corteo. Appena 80 gli studenti che si sono concentrati sotto l'acqua a Metro Manzoni. Fioroni avrà fatto danze della pioggia o quant'altro, sta di fatto che per l'ennesima volta l'ha scampata. Non temete studenti romani, ci sarà occasione di rifarsi!

La protesta degli studenti non si fermerà oggi!

 
 
 

Il Vaffa Fioroni day a Roma!

Post n°113 pubblicato il 12 Novembre 2007 da studente.romano
 

Tutti gli studenti di Roma in Piazza!!! Ore 9,00 Metro Manzoni

Ognuno porti la propria scuola

www.vaffafioroni.org

 
 
 

ATTENTATI NELLE SCUOLE DI ROMA

Post n°112 pubblicato il 08 Novembre 2007 da studente.romano
 

E' arrivato tramite mail un comunicato davvero interessante che pubblico immediatamente attendendo riscontro dai giornali.

In 13 istituti della capitale gli  studenti del comitato nazionale “Vaffanculo Fioroni Day”  hanno lasciato finti ordigni esplosivi che hanno impedito ai ragazzi di entrare nelle scuole.

Studenti come bombe pronti ad esplodere, carichi di risentimento nei confronti di un ministro che ci ha messo con le spalle al muro inasprendo la scuola italiana tra sanzioni e nuovi esami, ma che nulla fa contro tutti quei professori incompetenti ed impreparati, incapaci di formare una generazione che se la vedrà con la dura concorrenza europea.

Quello di questa notte è stato il primo di una lunga serie di gesti, che ci vedranno protagonisti in questo autunno di fuoco, in cui non siamo disposti a veder calpestare il nostro futuro.

Combatteremo, con ogni mezzo per difendere il nostro diritto di crescere e di apprendere.

Combatteremo contro una politica logorata dai poteri forti, combatteremo per una società colorata dai nostri sogni e dalle nostre azioni.

Newton, Giulio Cesare, Mamiani, Talete, Orazio, Benedetto Da Norcia, III Isa, Russel; Vivona, Cannizzaro, Peano, Primo Levi, De Pinedo sono solo le prime scuole che abbiamo visitato!

Se siete curiosi di sapere chi siamo, se avete voglia di guardare le nostre facce….saremo in tutte le piazze d´Italia il 16 novembre!!!!

CONTRO LE CASTE DEI POTENTI

     STUDENTI IRRIVERENTI

www.vaffafioroni.org

 
 
 

Consulta Provinciale degli Studenti di Roma 2007

Post n°111 pubblicato il 02 Novembre 2007 da studente.romano
 

Si sta avvicinando la prima riunione della Consulta Provinciale degli Studenti di quest'anno. Ancora non è stato ufficializzato dove si svolgerà, solo la data è nota, 15 Novembre 2007. 2 rappresentanti di ogni scuola di Roma si ritroveranno insieme in quello che è l'organo di rappresentanza studentesca più importante riconosciuto dal Ministero. La Consulta per gli studeti rappresenta un'occasione unica. Un fondo di circa 40mila euro viene gestito totalmente dagli studenti per organizzare progetti, appuntamenti e servizi per gli studenti. In questi anni la Consulta è riuscita a fare cose fantastiche come la Giornata dell'Arte in cui si sono esibiti numerosi gruppi musicali, mostre visive, teatrali... La giornata dello sport, sicuramente la giornata più divertente in cui migliaia di studenti si ritrovano per divertirsi insieme in tornei di natura sportiva. La giornata del 10 febbraio per non dimenticare la tragedia delle foibe. Lo scorso anno è stato organizzato anche un convegno sui partigiani.

Quindi nuovi rappresentanti avete l'opportunità di fare qualcosa di utile e di positivo per tuitti gli studenti di Roma, non sprecatela!!!

Per la prima assemblea ci saranno le votazioni in cui si voterà un direttivo che guiderà i lavori della Consulta. Ogni candidato proporrà i suoi progetti. Vi invito a votare quelli che proporranno i progetti migliori, i servizi più utili, gli eventi più interessanti! Molti studenti si candidano in Consulta come espressione di movimenti o partiti proponendo nei loro discorsi cose come fascismo, antifascismo, destra, sinistra. La Consulta non ha bisogno di loro!!! La Consulta è degli studenti e per gli studenti, non per i partiti. Diffidate da questi personaggi perchè non è ne col fascismo e ne con l'antifascismo che ripareranno i bagni di una scuola, ne con la destra ne con la sinistra che verrà tutelato il diritto allo studio. Votate l'impegno e le idee! E' con il nostro impegno e le nostre idee che forse riusciremo a migliorare la situazione nelle nostre scuole!
Ci vediamo il 15 novembre in Consulta, mentre lo scorso anno ero solo un uditore, quest'anno per il primo anno anch'io sono stato eletto!

Per chiedermi informazioni sulla Consulta cliccate qui

 
 
 

Genova: una classe solo per bocciati

Post n°110 pubblicato il 31 Ottobre 2007 da studente.romano
 

Da Tgcom

Singolare progetto educativo all'istituto tecnico Gastaldi di Genova, dove la preside Elsa Cirlini ha radunato in una sola classe tutti gli studenti bocciati al primo anno. Ispirata alla scuola tedesca dedicata al disagio e al sostegno, l'iniziativa prevede un doppio programma che, ai contenuti del primo anno, integra anche le materie del secondo. Coloro che saranno promossi, dopo un esame di idoneità, potranno passare direttamente alla terza.

"La prima "D" dell'istituto superiore di Sampierdarena, quartiere del ponente portuale, è inedita nella scuola pubblica italiana", ha spiegato a Repubblica la preside. I ragazzi respinti al primo anno avranno la possibilità di recuperare l'anno perso e di tornare al passo con il percorso formativo tradizionale in un solo anno. "Seguiranno i normali programmi della prima, che durante l'anno saranno strutturati dal consiglio di classe o differenziati da alunno ad alunno: in modo da trattare anche le materie del secondo anno - ha precisato Elsa Cirlini -. Il prossimo giugno, coloro che saranno promossi potranno sostenere un esamino di idoneità e passare direttamente alla terza". Non tutti però hanno accolto con entusiasmo l'iniziativa. I professori hanno protestato contro la classe dei ripetenti e hanno chiesto di riunire il collegio docenti per discutere la questione in maniera più approfondita. Il modello di classe differenziata fa discutere e la formazione di un corso riservato a chi rimane indietro preoccupa. Gli insegnati temono che l'istituzione di corsi speciali per bocciati possa in qualche maniera imprimere un sentimento di inferiorità, una sorta di emarginazione psicologica che, a fronte di un sostegno ai più "deboli", etichetta negativamente chi rimane indietro. Della stessa opinione non è la preside Elsa Cirlini, che a chi chiama "classe degli asini" la prima "D" replica sostenendo l'esatto contrario. "Ai ripetenti si dà la possibilità di recupero e riscatto"; ha precisato. Da un punto di vista istituzionale, nel frattempo, qualcuno ha già fatto notare che il ministro dell'Istruzione Fioroni non sa nulla dell'iniziativa, ma che presto se ne occuperà.

Fioroni dispone ispezione
Il ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, ha disposto tramite il direttore Scolastico Regionale della Liguria, Attilio Massara, una visita ispettiva per verificare la situazione venutasi a determinare nell'Istituto tecnico 'Gastaldi' di Genova e ''per adottare i provvedimenti necessari riguardo eventuali irregolarita' riscontrate''. E' quanto rende noto un comunicato di Viale Trastevere. "Mi sono fatto un'idea della questione. Non posso dire niente. Ho sentito il capo d'istituto" ha detto l'ispettore Agostino Pittaluga, uscendo dalla scuola. "Visionerò la documentazione in una prossima visita - ha aggiunto - Uno dei punti da chiarire è se sono stati sentiti gli organi collegiali. Prenderemo in mano i registri e i verbali del consiglio d'istituto e del collegio dei docenti e vedremo come, quando e in che senso si sono pronunciati". "I criteri di formazione delle classi - ha proseguito l'ispettore inviato dal direttore regionale Attilio Massara - sono stabiliti secondo la legge dal consiglio d'istituto. Il capo d'istituto forma le classi sulla base di criteri generali e sulle proposte del collegio dei docenti. Bisogna vedere se questi organi si sono pronunciati e in quale senso".

Il progetto di dare la possibilità anche nella scuola pubblica di recuperare gli anni persi è senz'altro un elemento di novità che piace a noi studenti. Vediamo con preoccupazione comunque il peso che hanno su queste decisioni i professori che cercano senza averne diritto di far diventare vincolante il parere del colleggio docenti che caso mai dovrebbe essere consultivo inquanto l'unico organo che può prendere le decisioni è il Consiglio d'Istituto. Ci chiediamo comunque il motivo per cui Il Ministero e L'Ufficio regionale scolastico della Liguria si affrettano a verificare i verbali del Colleggio docenti e del Consiglio d'Istituto senza considerare il Comitato studentesco...

Ci auguriamo che il parere dell'unica componente della scuola malata (i docenti) venga ascoltata senza avere troppo peso e che prima di tutto si guardi al bene degli studenti.

 
 
 

Inchiesta sulla droga nelle scuole

Post n°109 pubblicato il 30 Ottobre 2007 da studente.romano
 

Una giornalista ci ha chiesto una mano per fare un'inchiesta sulla droga nelle scuole, diamogli una mano!

Mandatemi le vostre segnalazioni via mail cliccando qui

 
 
 

I professori italiani oggi

Post n°108 pubblicato il 30 Ottobre 2007 da studente.romano
 

Girando tra i vari siti studenteschi trovate varie notizie. In particolare stò visitando spesso scuolazoo visto che si diverte a prendere i fotomontaggi che voi mi mandate su Fioroni. Qui sopra un video con degli spezzoni storici  presi da you tube sui nostri prof.

Con questo video non escludiamo che forse ci sia un 5% degli insiegnanti in Italia che abbia i requisiti mentali per insegnare (ad oggi siamo dubbiosi di questa esistenza e individuiamo proprio nella classe docente il vero male della scuola italiana)

 
 
 

Aderiamo alla mobilitazione dei bloggher

Post n°107 pubblicato il 20 Ottobre 2007 da studente.romano

Da: http://blog.libero.it/difesablog

Se al Parlamento passa il Ddl Levi-Prodi l'intera blogosfera verrà spazzata via! Ogni sito o blog verrà trattato alla pari di un normale prodotto editoriale.

L'art 2 del testo legge dice: "Per prodotto editoriale si intende qualsiasi prodotto contraddistinto da finalità di informazione, di formazione, di divulgazione, di intrattenimento,che sia destinato alla pubblicazione, quali che siano la forma nella quale esso è realizzato e il mezzo con il quale esso viene diffuso."

Ciò comporterà che ogni blog dovrà essere registrato al R.O.C. (registro autorità della comunicazione) e quindi bisognerà pagare i bolli, fare certificati, ogni blog dovrà avere una redazione con un membro che dovrà svolgere la funzione di redattore responsabile e bosognerà inoltre dotarsi di una società editrice.

Con questi requisiti il 99% dei blog e il 94% dei siti presenti tutt'oggi in Italia chiuderebbe e porrebbe seri limiti alla creazione degli stessi.

Invitiamo tutta la blogosfera a diffondere questa notizia e a partecipare alla petizione da noi lanciata: al termine di ogni giorno i blog che ci segnaleranno la loro adesione verranno aggiunti in un elenco speciale su questo blog.

Firma la petizione online contro il Ddl Levi Prodi

 
 
 

Fioroni fa dietrofront, e copre di soldi i professori

Post n°106 pubblicato il 19 Ottobre 2007 da studente.romano
 


Fioroni è tornato sui suoi passi e dopo le grandi proteste di questi giorno è stato costretto a ripensare questo esame di riparazione. Non sarà più infatti vincolante, cioè come è adesso. C'è sempre qualcosa però che non piace: chi prende debiti dovrà seguire dei corsi di recupero che terranno i suoi stessi docenti, un docente per fare questi corsi si beccherà 50 euro l'ora!!!! Questo è un incentivo per i professori a mettere debiti per beccarsi questi 50 euro l'ora!!! Fa pensare poi che i professori d'estate sono comunque pagati quindi chissà perchè per fare il loro lavoro devono avere degli extra. Durante l'anno i professori devono, oltre il loro orario, fare delle ore in più che possono essere utilizzate per coprire i buchi, per i corsi di recupero o per altri servizi alla scuola.... quindi per degli studenti salvati ci saranno dei professori premiati, per cosa non si sa.... la solita marchetta della politica ai propri amici.

 
 
 

Contro Fioroni: migliaia di studenti in piazza

Post n°105 pubblicato il 13 Ottobre 2007 da studente.romano
 


Oggi a piazza Vittorio Emanuele erano circa un migliaio gli studenti accorsi da tutta Italia. "Siamo partiti ieri notte per star qui", ci dichiara uno studente di Palermo. La rabbia era tanta verso questo Ministro e questo Governo. Scuole fatiscenti e esame di riparazione i problemi di cui si è più parlato. Segue poi il caro libri altra piaga del sistema scuola italiano. Il 90% degli studenti oggi non è entrato a scuola aderendo allo sciopero, ma come asini che subiscono passivamente ogni sopruso non hanno voluto mettersi 10 minuti in metropolitana per raggiungere la piazza.

Politici imbranati e scuole fatiscenti, questo sistema non piace agli studenti

 
 
 

Post N° 104

Post n°104 pubblicato il 11 Ottobre 2007 da studente.romano
 

Mail inviata tramite il Servizio Form Mail di Libero Community da:
http://digilander.libero.it/studente.romano/mail.html

Nome: Marco
Scuola: Isa Roma 2
Email: ======================= (non pubblicata per motivi di privacy)

Sono un ragazzo dell'Isa Roma 2, un istituto d'arte vicino la Metro Santa Maria del Soccorso. La mia Preside è candidata alle primarie del Partito Democratico e oggi delle sue amiche ci hanno chiesto all'entrata di votare per lei. Ma lo può fare? non dovrebbe fare la Preside anzichè la sindaca? Vi dò comunue l'adesione di tutta la mia scuola alla manifestazione del 13 Ottobre a Piazza Vittorio contro l'esame di riparazione! Mandiamo a casa Fioroni!!!

 
 
 

13 ottobre sciopero nazionale studenti!

Post n°103 pubblicato il 10 Ottobre 2007 da studente.romano
 

E' stato indetto per il 13 Ottobre lo sciopero nazionale studentesco contro le nuove riforme del Ministro Fioroni e contro i prezzi usuranti dei libri di testo denunciati anche dall'Antitrust.

L'appuntamento è a Piazza Vittorio Emanuele alle ore 9,30 del mattino.

Accorrete numerosi con tutti i vostri amici, conoscenti e compagni di scuola!!!

 
 
 

Scheletri nell'armadio di Giuseppe Fioroni

Post n°102 pubblicato il 22 Settembre 2007 da studente.romano
 

Leggete quanto dice la più autorevole enciclopedia online sul Ministro dell'Istruzione Beppe Fioroni. Cliccare sull'immagine per una migliore risoluzione.

Per la notizia ringraziamo Alex della scuola Giulio Cesare che ci ha mandato anche un bellissimo fotomontaggio.

 
 
 

INAUGURATA LA NUOVA SEDE DELLA CPS

Post n°101 pubblicato il 13 Settembre 2007 da studente.romano
 

VITTORIA!!!

Inaugurata oggi la nuova sede della Cpsroma di Via Emanuele Filiberto. A tagliare i nastri ovviamente politici accorsi da tutti i palazzi in cerca di ringraziamenti di sicuro non meritati. A parlare per gli studenti i due esponenti di spicco del Consiglio di Presidenza, Mustillo per la minoranza e Moi per la maggioranza. Poco contano oggi le parti politiche, a vincere sono stati gli studenti di Roma che finalmente avranno uno spazio per le loro attività. Fuori dal convegno i ragazzi di Azione studentesca che avevano occupato lo stabile lo scorso anno scolastico facendo così attivare le istituzioni, festeggiavano la vittoria sventolando bandiere e schierandosi dietro uno striscione.

 
 
 

Scuola, la rotta è sempre quella: si torna indietro

Post n°100 pubblicato il 05 Settembre 2007 da studente.romano
 

E' forse il tornare indietro che sta contraddistinguendo l'operato del Ministro Fioroni. In ogni sua riforma, o meglio controriforma, c'è la chiara volontà di tornare ad una scuola anni '90. Una sola cosa non è cambiata: si tagliano i fondi alle scuole pubbliche per darli alle private. Per una scuola che almeno in teoria preparava i ragazzi ad affrontare il mondo del lavoro con le famose "tre i", informatica, inglese, impresa, Fioroni vuole ridimensionare queste parti per lasciare ampio spazio a grammatica e tabelline. Si è vero, sicuramente sono cose utili nessuno lo metterà mai in dubbio. Ma ad un colloquio di lavoro è più probabile che ci chiedano se sappiamo l'inglese o se sappiamo quanto fa 6X8? Bhè domanda retorica. Anche le scuole medie riavranno il loro esame d'ammissione, severità, ma Fioroni la chiama serietà "Sono troppi gli studenti che escono con sufficiente". Forse una cosa buona in questi giorni Fioroni l'ha fatta. Dal prossimo anno dovrebbero essere più veloci i tempi delle azioni disciplinari contro i docenti. In sostanza sarà per gli insegnanti come per gli studenti: un limite di tempo nel quale puoi provare la tua innocenza, oltre il quale sei colpevole. Chissà se i Prof. ingoieranno questo rospo amaro. Noi studenti di sicuro ci prepareremo in vista di questo autunno sicuramente molto caldo.

 
 
 

La falsità sterile di Studenti.it

Post n°99 pubblicato il 03 Agosto 2007 da studente.romano
 

Le dichirazioni del Ministro Fioroni di voler ripristinare l'esame di riparazione a Settembre per gli studenti portatori di debiti scolastici ha acceso il malcontento degli studenti. Il Ministro ormai più impopolare persino del suo incapace predecessore, la Moratti, con un taglio dei fondi alla scuola senza precedenti, con il fallimento totale degli esami di maturità di quest'anno e come non parlare delle recenti modifiche allo statuto degli studenti che tolgono ogni possibilità agli studenti di difendere i propri diritti. Ma ovviamente la faziosità e l'ideologia portano a difendere l'indifendibile. Su studenti.it trovate infatti un articolo "Esami a Settembre: gli studenti dicono si!". L'articolo tratta di un sondaggio lanciato dallo stesso sito che vede in questo momento i si al 55% i no al 38% e i non so al 7%. Però attenzione, andiamo a leggere i commenti del sondaggio e ne troviamo 18, di cui solo uno, il primo, si esprime a favore del sondaggio contro i 17 che invocano alla piazza contro il provvedimento. Un totale di circa 600 voti, un pò troppi considerando che il sondaggio ha un giorno di vita. Viene il ragionevole dubbio che i dati del sondaggio siano sballati. Viene quasi il dubbio che il chiaro intento del sondaggio è di mettere in bocca agli studenti parole mai pronunciate e contrarie alla volontà studentesca. Rafforza questa tesi il fatto che il sito Studenti.it è gestito dall'UDS, il movimento studentesco di sinistra numericamente più importante che forse sta difendendo il proprio ministro di fiducia su una cosa in cui ha torto marcio. Denuncio quindi su questo blog la scorrettezza e la mossa viscida di studenti.it di aver dato dati falsi sulla volontà generale di un'intera generazione che si ribella alle logiche di partito e che non si vuole far mettere in bocca le parole da nessuno perchè la lingua per parlare e la testa per pensare ce l'abbiamo e sappiamo usarle.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: studente.romano
Data di creazione: 04/12/2006
 

CONTRIBUISCI AL BLOG!!!

Questo blog vive dei contributi che ogni studente invia senza dei quali non sarebbe il blog delle scuole di Roma ma il blog di uno studente di Roma. Invia anche tu il tuo contributo o tramite il form apposito sulla parola contattaci o tramite mail.

CONTATTACI

studente.romano@libero.it

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

Ognuno ci invii il proprio appuntamento e sarà pubblicato:

  • Non ci sono appuntamenti segnalati.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

albertosalinettiEsperusmarcoandrea98sexydamilleeunanottegcalabresec.silverslo.turcoannapellegrRoma89mzidler621marcello_panetecnodue.smalessandrareposatigabriella.laverdeleo69c