Creato da alexxia_74 il 22/03/2010

over the rainbow..

it's a kind of magic.....perchè dopo il buio torna SEMPRE il sereno...

 

« thank you GE FINALMENTE..... »

l'anno delle nonne....

Post n°193 pubblicato il 24 Dicembre 2012 da alexxia_74

E'  qualche giorno che penso a come scrivere questo post....
perchè le idee, i pensieri, le ispirazioni,
mi prendono nei rari momenti in cui mi ritrovo ad essere da sola,
il che si riduce a quando sono in auto, o quando di sera,
non crollo sul divano, come una anziana signora...

è la fine dell'anno e si fanno i bilanci...
cosa ci ha lasciato questo anno che sta per finire?
beh, cose belle ce ne ha date, almeno a me , perchè finchè mia figlia ,
io e i miei cari stanno bene,
significa che la migliore delle cosa comunque ce l'abbiamo....

soddisfazioni??? poche, ma ci si accontenta...

preoccupazioni? beh, quelle tante, specie se sono di quelle economiche che ,
per quanto siano non importattissimissime,
sono comunque importanti....

l'anno dela profezia dei Maya... per carità, non che ci credessi....

ma è stato un anno dove tante "colonne portanti" sono venute a mancare....
quest'anno dopo 38 anni
non ho potuto festeggiare il compleanno della nonna Maria...
e non potro farle il solito regalino di Natale...
anche se lei me l'ha fatto,
e me lo indosso ogni giorno per tenerla con me...

passano i mesi,
dimentico la sofferenza della malattia,
dimentico quei pochissimi anni in cui non era più lei, e vedo le sue foto...
il poster dei 100 anni, fatto con quasi tutte le mie foto,
di quando lei era un vero esempio per me...
mi manca quella donna,
mi manca la sua forza,
mi mancano le sue storie di quando era giovane e faceva le birbate di nascosto,
mi manca la sua ironia,
mi mancano le nostre prese in giro reciproche ...
il suo posto in cucina che ora è vuoto,
quel nostro letto nella mia cameretta, ora silenziosa.... 

pensavo questi giorni a questo anno che me l'ha portata via fisicamente....
e ho visto tante altre nonne di miei amici o parenti essersene andate quest'anno...
chissà cosa volava dirci questo anno maledetto, portandocele via..
.che la pacchia è finita?
che bisogna fare a meno dell'effimero, del superfluo????
eppure le nostre nonne ce l'hanno insegnato,
ce l'hanno raccontato tantissime volte cosa voleva dire fare la fame,
cosa volesse dire fare a meno delle cose inutili, e
vivere solo di quelle strattamente necessarie...

non so cosa ci ha voluto far capire sto cazzo di 2012 che finalmente va a finire...
.so solo che ciò che mi ha insegnato lei,
me lo tengo ben stretto,
e anche se difficile da attuare, perlomeno ci provo...

come al solito, quando scrivo di getto qualcosa che mi frulla per la testa,
butto giù espressioni a volte anche un po scoordinate,
ma spero che comunque il concetto sia ben interpretato....

L'Aly con le ali... 


La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/springtime/trackback.php?msg=11804778

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
walter_bishop
walter_bishop il 24/12/12 alle 08:39 via WEB
straordinario TRIBUTO d'affetto aly... ...e... anche se fisicamente non sono piu' con noi... il ricordo di loro e' vivo e integro... di tutto quello che queste persone ci hanno dato.... emozioni e amore... un abbraccio... un bacio in fronte.. e un felice natale a te e a tutti i tuoi cari michele
 
 
alexxia_74
alexxia_74 il 24/12/12 alle 10:06 via WEB
Grazie Michy, ho immaginato tante volte come sarebbe stato questo Natale....r l'ho associato a questo anno brutto che va finendo...ma non vuol essere un pensiero buio e cupo, anzi, è una forma di speranza , .... un sereno natale anche a te...
 
massimofurio
massimofurio il 24/12/12 alle 09:52 via WEB
Così è la vita, tutta la vita..... ad esser lapidario. Ma in effetti, siamo generazioni deboli. Non abbiamo patito nulla, siamo cresciuti nella bambagia. Abbiamo avuto problemi più mentali, diciamo così, per non dire inventati. Ci siamo permessi il lusso di disaddattarsi, di ubriacarci di cazzate, di drogarsi, ecc. ecc. ecc. La generazione che ci ha generato, patì privazioni indescrivibili e quella prima di più ancora..... A noi, non è toccato provare privazioni terrificanti, la fame, il freddo, il lavoro pesantissimo. Ma a forza di pensare forse riusciremo a capire, forse, le contingenze ce lo impongono.... Forza amica mia, forza. Un augurio di buon Natale, sereno, vicino ai tuoi cari. Ciao, Massimo.
 
 
alexxia_74
alexxia_74 il 24/12/12 alle 10:16 via WEB
é vero Massimo....ripeto un po quello che ho scritto nel post e sul commento precedente... un anno davvero "down", dove lasituazione che ci circonda ci fa preoccupare, e ci mette pensiero affrontare, perchè togliersi dalla bambagia rompe le scatole... e proprio riflettendo su queste cose ho personificato questi pensieri in lei, in colei che da sola mi ha fatto da 4 nonni, a raccontarmi delle sue memorie di guerra, fatto di cose semplici, povere, ma forse davvero importanti, cose che oggi non riusciamo a capire....toglieteci un phono, un computer e si va in panico...e loro che andavano a dormire con le"galline" e la mattina si alzavano al cantar del gallo....io ho potuto comprendere in piccola parte cio che mi raccontava, abitando in campagna ed avendo ancora un po di quei "attrezzi" che usavano (Dio, che fatica era lavorare allora, muscoli fatti non in palestra!!!!!! e donne taglia 40 per forza, altro che per dieta!!!!!!) ... sarà che i tempi cambiano....ma guardasi indietr, riscoprire i certi valori e il nostro passato storico, ci da le basi per un futuro , magari più solido...ps: ho pensato a questo post una decina di giorni fa in posta, quando facevo la fila: ascoltavo 2 signore di quasi 80 anni che inevitabilmente facevano questi discorsi... ecco perche questo anno che me l'ha portata via, la mia di nonna, l'ho chiamato l'anno delle nonne....
 
omnamahshivaya0
omnamahshivaya0 il 13/01/13 alle 10:36 via WEB
La tua Meravigliosa Nonnina sarà fiera e lieta di Te...Ti lascio un grande abbraccio di Cuore
 
lorenzoemanue
lorenzoemanue il 14/01/13 alle 21:19 via WEB
bellissima foto....ieri..oggi e per sempre..straordinaria immagine ,d'un affetto indimenticabile.ciao Lorenzo.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

 

 

L'emozione non ha Voce....

bisogna solo ascoltarla

con il cuore

 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

giovanni80_7simona_77rmRabbiafelina2je_est_un_autreel86MAGNETHIKAalexxia_74serpica_13etiennelarougeLaStanzaChiusaormaliberatempestadamore_1967falco20050dolcemiele22
 

 

 

"La nostra gloria più grande non sta nel non cadere mai,
bensì nel rialzarci ogni volta che cadiamo."
Confucio

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 


Un professore, davanti alla sua classe di filosofia, senza dire una parola, prese un grande barattolo vuoto di maionese...

e procedette a riempirlo con delle palle da golf... Chiese poi agli studenti se il barattolo fosse pieno. Gli studenti tutti d'accordo, risposero di sì ! Allora il professore prese una scatola piena di palline di vetro e la versò dentro il barattolo di maionese. Così le palline di vetro riempirono gli spazi vuoti tra le palle da golf... Il professore chiese nuovamente se il barattolo fosse pieno e loro risposero nuovamente di si ! Il professore prese poi una scatola di sabbia e la versò dentro al barattolo... Ovviamente la sabbià riempì tutti gli spazi vuoti e il professore chiedette ancora se il barattolo fosse pieno. Questa volta gli studenti risposero con un sì unanime! Il professore aggiunse poi velocemente una tazza di caffè al contenuto del barattolo, riempiendo così effettivamente tutti gli spazi vuoti tra i granelli di sabbia... Gli studenti a questo punto si misero a ridere. Quando la risata finì il professore disse: "Voglio che vi rendiate conto che questo barattolo rappresenta la vita. Le palle da golf sono le cose importanti come la famiglia, la salute, gli amici, l' amore e le cose che ci appassionano. Sono cose che, anche se perdessimo tutto e ci restassero solo quelle, le nostre vite sarebbero ancora piene. Le palline di vetro sono le altre cose che ci importano come il lavoro, la casa, la macchina, ecc. La sabbia è tutto il resto: le piccole cose. Se prima di tutto mettessimo nel barattolo la sabbia, non ci sarebbe più posto ne per le palline di vetro nè per le palle da golf. La stessa cosa succede con la vita, se sprechiamo tutto il nostro tempo per le piccole cose, non avremo mai spazio per le cose realmente importanti. Occupatevi quindi prima delle palle da golf, di ciò che è realmente importante! Stabilite le vostre priorità, tutto il resto è solo sabbia. " Uno degli studenti alzò la mano e chiese cosa rappresentasse allora il caffè... Il professore sorridendo disse: "Sono contento che tu mi faccia questa domanda. E' solo per dimostrarvi che non importa quanto occupata può sembrare la tua vita, c'è sempre posto per una tazza di caffè con un'amico ! "