Archivio messaggi

 
 << Luglio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 

Tag

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 
Creato da: UN_UOMO_NEL_BUIO il 20/03/2008
10 minuti di sana pazzia

 

 

luoghi comuni

Post n°51 pubblicato il 06 Ottobre 2013 da UN_UOMO_NEL_BUIO

Chiamiamoli luoghi comuni o preconcetti, fa lo stesso. Il punto è che bisogna fare di tutto per piacere a se stessi perchè tanto agli altri non va mai bene niente di noi.
_______________________________________________________________
Se sei bella ti guarderanno senza ascoltarti.
Se sei bruttina ti ascolteranno ma non andranno oltre.
Se hai carattere si allontaneranno perchè sei difficile.
Se hai cultura perderai sex appeal perchè sarai noiosa.
Se sei sexy penseranno che sei facile....
Se sei introversa penseranno che sei fredda e indifferente.
Se parli troppo sei rompiballe.
Se parli poco non sei socievole.
Se dici la verità sei troppo diretta.
Se dici bugie sei falsa.
Se ti esponi ti danno per scontata.
Se non ti esponi sei ambigua.
Se sei spontanea non ti sai comportare.
Se ti controlli sei troppo costruita.
Se ti piaci sei vanitosa.
Se non ti piaci sei complessata.
Se ti curi sei frivola.
Se non ti curi sei trascurata.
Se hai un bel compagno sei superficiale.
Se hai un compagno bruttino ti sei accontentata.
Se sei fidanzata/sposata sei invidiosa dei single.
Se sei single sei "acida/cacciatrice di uomini/sfigata"
Se sei innamorata sei ridicola.
Se non sei innamorata sei inaridita
Se dai fiducia sei una sprovveduta.
Se non dai fiducia sei prevenuta.
MORALE: TUTTI AVRANNO SEMPRE QUALCOSA DA DIRE, SPESSO DIETRO LUOGHI COMUNI. CHI RIESCE A SORRIDERNE, E' SALVO.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

I 50 ERRORI COMMESSI DALE DONNE PRIMA, DURANTE E DOPO IL SESSO

Post n°50 pubblicato il 09 Agosto 2013 da UN_UOMO_NEL_BUIO

I 50 errori commessi dalle donne prima, durante e dopo il sesso
1. Partire con l’assunzione che lui lo possa avere duro come la roccia esattamente quando lo desideri. Contrariamente alle credenze popolari femminili, gli uomini non hanno un bottoncino come Big Jim sulla schiana che glielo fa rizzare. Tirarlo su è un lavoro difficile, vedi di capirlo.
2. Pensare che il bacio debba per forza essere sempre dolce e romantico. In alcuni casi un bacio profondo e aggressivo è la cosa più eccitante che c’è. Dipende dalle situazioni.
3. Lasciare a lui tutta la responsabilità del tuo orgasmo. Sai cosa ti piace, diglielo esplicitamente. Se non lo fai sarà solo colpa tua se lui verrà prima di te mentre tu sei solo a metà.
4. Aspettarsi che lui si comporti sempre teneramente. Uomini e donne sono fatti in maniera differente. Il fare sesso spesso poi porta le donne a cercare il dialogo, a chiacchierare e tutto il resto che ne conviene. Queste cose fanno addormentare gli uomini. E’ un qualcosa di biologico. Basta litigare su questa cosa, basta pressarlo, non è colpa sua, è la natura.
5. Assumere che lui si debba sempre addormentare con te fra le sue braccia. Questa posizione, tanto tenera da immaginarsi, è tremendamente scomoda dopo un po’. Un po’ di abbracci dopo l’amore sono una cosa più che accettabile; ma quando è tempo di dormire? Un bel braccio sopra le tue spalle dovrebbe essere più che sufficiente.
6. Aspettarsi che lui agisca sempre in modo romantico e galante. Ogni tanto è più che giusto. Ogni tanto. Ma aspettarsi che lui agisca sempre da Duca Conte è come se lui si aspettasse da te un comportamento perenne da pornostar. Se tu non sei pronta a cambiare ogni tanto, non aspettarti che lui lo faccia di sua sponte.
7. Essere egoisti a letto. Nonostante le cazzate che vi hanno rifilato durante la vostra adolescenza, il sesso non è una cosa che riguarda solo noi (donne). Fattene una ragione.
8. Considerare una rivista come la vostra bibbia dei consigli sul sesso. Non ho la più pallida idea di quali siano le fonti dei giornali per sole donne, ma penso che i giornalisti abbiano bisogno di qualche seduta dallo psicanalista.
9. Lamentarvi quando invece di accarezzarvi i capelli lui tende a spingere la vostra testa verso il basso.. Bimba, lo sai perchè sta spingendo la tua testa? Perchè stai facendo qualche errore e sembra proprio che tu abbia ignorato alcune indicazioni che lui sta cercando di fornirti. Stai attenta ai segnali che ti manda.
10. Stare assolutamente immobile. Il missionario non è una scusa per essere passive.
11. Aspettarsi che lui si spogli come un California Dream Man. Fai conto che nella sua testa sta già pregustando la tua patata. Sii quindi contenta se si toglie i pantaloni in un nanosecondo. Se per te è così importante, spoglialo tu nella maniera che più ti aggrada.
12. Non depilarti. Se vuoi che il tuo ragazzo sia libero dalla ricrescita è meglio se ti compri un rasoio.
13. Lasciare che la tua patata diventi la foresta amazzonica. Ok, farsi la ceretta fa male. Ok, alcune di noi non amano rasarsi completamente. Va bene lo stesso. Se ti piace il cespuglietto, è ok. Se hai la pelle sensibile e non puoi depilarti, sinceramente mi spiace per te. Ma, per tutti i numi, taglia un po’ di quel maledetto pelo se vuoi che lui passi un po’ di tempo laggiù!
14. Partire dall’assunzione che sesso voglia dire relazione. L’unica relazione di cui puoi essere sicura è il fatto che il suo pisello al momento è incastrato nella tua patata. E le cose stanno così a meno che sia stato deciso diversamente da entrambe le parti.
15. Negare il sesso orale solo perchè ti senti presa in giro. Lui non l’ha fatto! A meno che tu non voglia che lui la smetta col sesso orale perchè è ormonale, ti consiglio di prenderti delle ginocchiere.
16. Aspettarsi che lui capisca cosa ti piace basandosi solo sui tuoi vocalizzi. Usa le parole, parla. Hai mai sentito cosa dici o come “suoni” quando stai facendo sesso? Se ti sentissi registrata e qualcuno ti chiedesse di spiegare cosa sta causando quei versi il 67% delle donne risponderebbe qualcosa del tipo “Mi hanno pestato un piede”, “Sto salendo le scale” o “Stavo dipingendo i muri in alto”.
17. Lasciare solo a lui la responsabilità dei preservativi. Se sei sessualmente attiva e insisti perchè lui usi il presenvativo, ti consiglio di comprarne una scatola e tenerla vicina al tuo letto. Non tutti gli uomini se ne portano sempre uno in giro, e la responsabilità non è solo loro, è anche tua. Se pensi che questa cosa ti renda un po’ zoccola allora, seguendo questo ragionamento, non dovresti proprio fare sesso. Torna alla scuola media.
18. Offenderti se ogni tanto lui usa dei termini forti. Un po’ di fantasia può essere divertente. Se ti tratta sempre con il dovuto rispetto, non dovresti offenderti se ogni tanto capita che lui ti chiami “zoccoletta sporcacciona”. Smetti di fare quella che non capisce.
19. Rifiutarti di essere spontanea. So che è scioccante per te, ma ogni tanto fare sesso fuori dalla camera da letto è divertente!
20. Lamentarsi perchè i tempi ogni tanto sono ridotti al minimo. Il sesso è un qualcosa di dinamico. C’e’ una fantastica energia quando hai solo 10 minuti ma desideri così tanto un uomo da farlo mezzi vestiti appoggiati a un muro. Aggiorna un po’ il tuo modo di pensare.
21. Essere così stupida da non dirgli cosa è permesso e cosa non lo è prima di iniziare. Sii onesta. Se lui ti chiede il secondo canale e la tua reazione è un sorrisino malizioso con un no strascicato, è come se fosse un invito. Non essere sorpresa se poi “accidentalmente” lui fa esattamente quello che aveva intenzione di fare!
22. Aspettarsi che sia sempre lui a spogliarti Mi metto il reggiseno tuti i giorni. So per esperienza personale che toglierlo spesso non è semplice. Aiuta il giovane nell’impresa.
23. Spogliarsi al buio. Se sei timida, abbassa le luci ma dai al tuo uomo qualcosa da vedere. Togliere i vestiti alla velocità della luce e buttarsi sotto le coperte è il male assoluto, in tutti i casi.
24. Rifiutarti di stare sopra. Non c’e’ alcuna motivazione valida per cui lui debba fare tutta la fatica.
25. Tenerti quella espressione annoiata sul viso. Negli uomini il senso visivo è molto importante. Dagli qualcosa da guardare. Vai sopra, inarca un po’ la schiena indietro e muoviti. Fai qualcosa per fargli capire che: non sei morta, non hai avuto un incidente che ti rende incapace di muoverti.
26. Partire dall’assunto che se tu sei sopra allora lui deve essere l’unico ad usare le mani su di te E’ il tuo corpo, sei abituata ad averlo e lo conosci. Gioca con tuo seno o col tuo clito, fai qualcosa perchè il “lavoro” sia più facile per entrambi.
27. Aver paura di guidare le mani del tuo partner quando ti sta toccando. Non ti piace quello che sta facendo? Gentilmente prendi la sua mano e guidalo a fare ciò che ti piace.
28. Mettersi a letto, spogliarsi, giocare un po’ e poi decidere che vuoi solo un po’ di coccole. Poi offenderti se lui non è d’accordo. E’ una tua scelta quella di fermarti, ma non fare quella faccia sorpresa se lo vedi confuso: siete nudi nel tuo letto, cosa pensavi potesse accadere?
29. Rifiutarti di lasciargli il controllo della situazione. Quindi sei una femminista. Grandissima stupidaggine. Lasciargli decidere non ti fa apparire meno di un’altra.
30. Rifiutarti di prendere il controllo. E’ ok camminare a quattro zampe sul letto, spingerlo giù e scivolargli sopra. Non stà sempre a lui iniziare le cose ogni volta.
31. Dimenticare che ha un corpo a cui piace essere toccato. Gli uomini hanno parti come la schiena, le spalle, l’addome e altre parti che sono divertenti da baciare e toccare. Ti perdi un sacco di bei posti concentrandoti solo sul pene.
32. Ignorare le palle. Seriamente, sono lì! Baciale, leccale, succhiale, instaura una relazione con loro, non ignorarle!
33. Lasciarlo fare di testa sua. Non c’è niente di peggio che una ragazza che ti toglie praticamente tutto e poi abbandona l’iniziativa perchè non vuole riordinare.
34. Iniziare un discorso sul non essere un oggetto del sesso quando prova a scoparsi le tette. Cavolicchio, semplicemente schiacciale una contro l’altra e divertiti. E’ un’ottima visuale!
35. Aspettarsi che vi maneggi come una bambola di porcellana. Odierei essere la portatrice di brutte notizie, ma stai sicura che non ti rompi. Quindi farlo contro un muro ti provoca lividi o escoriazioni sulle spalle? Guardarli poi ti faranno ridacchiare per la situazione.
36. Rifiutare di provare nel nome del “fare l’amore”. Non stai facendo niente. Sei nuda. Con un’altra persona. Facendo strane smorfie e gemiti. Smettila di fare la romantica.
37. Prendere le cose troppo seriamente. Il sesso è divertente. E’ spassoso. Da qualche parte qualcuno sta cadendo da un letto, qualcuno sta sbattendo la testa contro una lampada, scalciando accidentalmente un nano da giardino o saltellando su un caprone. E’ come ti poni che veramente importa.
38. Mandarlo a puttane se ti chiede una cosa a tre. E’ il sogno Americano. (So che il mio ex sta leggendo, quindi una piccola parentesi: una richiesta di un manage a trois (menagiatruà) va bene. Ogni 5 minuti un po’ meno.).
39. Continuare un soffocotto anche sapendo che hai la bocca secca. Veramente. Prenditi una bottiglia d’acqua.
40. Unghie. Una cosa è passarle leggermente sulla schiena del tuo partner. Un’altra è incastrarti con un artiglio sui suoi gioielli.
41. Lamentarsi se ti viene addosso. Stai facendo sesso. Succede. Succederà ancora. Questo è sesso. Stabilisci dove può e non può venire e finiscila lì. Ricordati che stringe i pori della pelle!
42. Non fare nessun rumore. Fai qualche gemito. Urla il suo nome. Qualcosa che gli faccia capire che è il meglio tu abbia mai avuto, anche se non lo è.
43. Simulare l’orgasmo. Non farlo. Se fingi (SE ci crede) penserà che sta facendo tutto nel modo corretto. E se non sa che sta sbagliando qualcosa, non farà niente per cambiarlo. Entrando così in un circolo vizioso di sesso non soddisfacente che potrebbe essere dannoso per il suo ego.
44. Non lavarsi prima del sesso. So che il sesso è spontaneo, è più che una semplice frase. Se non ti sei lavata quel giorno, e la pipina sa un po’ di..pesce..magari chiedendo pure un po’ di sesso orale..è un po’ ridicolo no?
45. Qualsiasi cosa che implica inserire qualcosa nel suo corpo e che non è stato approvato prima. Non mi interessa cosa si dice in giro..certe cose non sono semplicemente “piacevoli sorprese”.
46. Rifiutare l’uso di oli, panna montata, altre oleose ma divertenti cose perchè avete un vestito di cotone egiziano creato a mano dall’unica persona vivente capace di creare con quel tessuto. Si lava tutto.
47. Fare tutte le vostre cose pre-dormita prima del sesso. Sì è vero, dormire col trucco non è la cosa migliore. Ma non è il momento di toglierlo, lo puoi fare dopo. E far sesso con i capelli scompigliati e tenuti insieme da un elastico e con la crema anti-acne sul naso fa cadere a pezzi il desiderio.
48. Lavarsi dopo il sesso. Lavarsi dal suo sperma è una cosa. Ma cambiare le lenzuola immediatamente in modo da mettere le usate in lavatrice e lavare tutto ciò che può essere stato toccato dai vostri corpi potrebbe non essere il modo giusto per farlo.
49. Farne una grossa questione se perde l’erezione. Questa non è un’interrogazione, un “20 question”. Succede, probabilmente è mortificato e NON lo stai aiutando. Trattieniti dall’usare frasi come “succede a chiunque” . Semplicemente fai altro finchè non torna duro di nuovo e se non succede prova un’altra cosa con lui. E’ comunque ed ancora capace di (s)montarti. Borbottare “Lascia perdere” e andarsene non va bene.
50. Fare domande subito dopo. L’equivalente femminile del “ti è piaciuto?”. Non è un buon momento per domandare. Non è il momento di domandare “cosa significa”. Significa che probabilmente necessita un drink, una pisciata e un sonnellino, forse non in quest’ordine.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

parole scrociate

Post n°49 pubblicato il 19 Aprile 2013 da UN_UOMO_NEL_BUIO

http://sphotos-e.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash3/558075_553299451381261_868815397_n.jpg

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

MI PADRE MI DICEVA

Post n°48 pubblicato il 24 Gennaio 2013 da UN_UOMO_NEL_BUIO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

DIVERTENTE RIFLESSIONE SULL'ATTIVITA' FISICA

Post n°47 pubblicato il 31 Dicembre 2012 da UN_UOMO_NEL_BUIO

 

Divertente riflessione sull'attività fisica:
è meglio correre oppure trombare?
Footing o fotting

Devi fare dell'esercizio fisico per rimetterti in forma? Prima leggi
questa riflessione:

1)Per correre è necessario l'acquisto di molti indumenti, anche
costosi. Per trombare basta invece togliere gli indumenti che
s'indossano.
Come si può costatare, trombare "Sviluppa il senso del risparmio e
combatte il consumismo sfrenato". Correre no.

2) Per correre è necessario alzarsi dal letto. Per trombare è tutto
il contrario. Tutti sappiamo che nel letto si sta meglio che in
qualsiasi altro posto.
Pertanto, trombare è un modo per "Esercitarsi nel nostro posto
migliore". Correre no.

3) Correre esige un grande sforzo, in cambio di poco piacere.
Trombare da' invece un enorme piacere e lo sforzo è minimo.
Così scopriamo che trombando "Otteniamo il massimo col minimo
sforzo", una regola fondamentale che non è conseguita correndo.

4) Dopo la corsa normalmente ci si ritrova di malumore, a causa
della stanchezza, e fanno male le ginocchia. Al contrario, dopo una
trombata ci si ritrova con un sorriso da orecchio ad orecchio.
E' chiaro che trombando "Scopriamo l'allegria del vivere". Correndo
no.

5) Se ti chiamano per correre, in genere trovi scuse per non
andarci. Ora, siamo sinceri: dovesse trattarsi di trombare... eh? A
qualsiasi ora esci di corsa.
E' chiaro: trombare "Aumenta il senso della puntualità". Correre,
invece, no.

7) Dopo aver corso, normalmente non vi è desiderio di ripetere la
corsa . Dopo una sana trombata, invece, è assai frequente il
desiderio di ripeterla, cosicché trombando si ottiene il
vero "Interesse in ciò che si fa". Correndo no.

8) Quando corri sei solo. Se si corre con qualcuno è inevitabile che
si cerchi di correre più veloci dell'altro. Trombando no, si cerca
sempre di raggiungere la meta assieme.
Pertanto, trombare "Sviluppa il lavoro d'equipe e combatte
l'egoismo". Correre no.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FENOMENOLOGIA DELL' UOMO : scrito da una donna per tutti gli uomini

Post n°46 pubblicato il 30 Giugno 2012 da UN_UOMO_NEL_BUIO

What women want ? Mr Right ..

Gli uomini questi eterni peter- pan psicopatici-narcisistici vogliono tutto e il contrario di tutto, lanciano segnali completamente contraddittori, un giorno sono sul pero, un giorno sono sul melo, come dice sempre mia madre. E soprattutto, appena pensiamo di poter prevedere cosa stanno per fare…loro fanno esattamente il contrario. E lo fanno perchè il baco ce l’hanno nel DNA. Nascono così. Mentre noi siamo lì che parliamo di famiglia, salute, vacanze, animali domestici, ultimo paio di scarpe comprate – cominciamo a parlare di amore, uomini, sesso...loro no ..Loro non parlano. Loro sono machi. Duri e puri. E squilibrati.
Situazione tipo capitata a milioni di donne ? Eccola :
A) Vi invitano a cena. E viene fuori una bellissima serata: vi fanno ridere, sentire belle, rilassate…e voi non desiderate altro che di rivederli. Sotto il portone, lui vi dice: «Sono stato molto bene. Ti chiamo domani». E poi non telefona. Non chiama l’indomani e nemmeno il giorno dopo. E voi cominciate a pensare, nell’ordine:
1. Ha perso il numero. Del resto, l’Iphone è un bell’oggetto, ma a volte mangia le cose che memorizzi.
2. Ha chiamato, ma io ero nel box dove non prende. Quindi vedrai che non ho visto il messaggio della Vodafone che mi diceva che aveva telefonato.
3. Forse è gay.
4. Forse non ha detto domani, ma dopo-dopo-dopodomani
5. Forse ha detto chiamami TU domani
Ora, miei cari uomini, vi svelo un segreto. Non so chi vi ha messo in quella testa bacata che «Fa figo non chiamare subito, se no quella si monta la testa e si accozza» , vi pone già nella condizione di essere classificati come gente che ha le idee un pò confuse.
B) Si sbilanciano, poi fanno immediamente marcia indietro. Passi una settimana/un mese/un anno da sogno e loro….sul più bello ti ignorano. O ti regalano perle del tipo: «Secondo me stiamo correndo troppo. E dovresti apprezzare il fatto che io ti parlo con onestà». Avrete sicuramente sentito la più grande cazzata del secolo: «Più ti ignora, più significa che gli piaci». O, in alternativa, «Dice che non gli piaci e che di te non ne vuole più sapere, ma IN REALTÀ non vede l’ora di stare con te».
Ora, miei cari uomini (parte II), vi svelo un altro segreto. Questo è un comportamento da sociopatici. Se vi piacciamo, fatecelo capire. Se vi diamo delle emozioni, ditecelo. Se stare con noi vi fa stare da dio, trasmettetecelo in qualche modo.
Basta un sorriso ben piazzato per dire molte cose (lo sappiamo che sulla dialettica emozionale non siete ferratissimi).
Più che altro perchè il rischio è che mentre voi ve la menate pensando che tenerci sulla corda ci faccia impazzire…noi, che abbiamo le idee molto più chiare di voi e se ci piacete ve lo diciamo in modo molto chiaro e non equivoco – e viceversa (liberatevi anche dall’idea che le donne parlino per retropensieri. Se una donna vi dice «Non mi piaci»…non le piacete. Punto. So che è un trauma ma…ci sono donne a cui non piacete)…lasciamo che a portarci fuori sia qualcun’altro. Qualcuno che sa quello che vuole. Vuole noi.

C) Vogliono sapere che siete sempre lì per loro. Anche se loro sono altrove, con una donna in ogni porto. Provate ad azzardarvi a far capire a un uomo che, legittimamente, visto che siete una single che ha voglia di stare bene, qualunque cosa questo significhi, uscirete con un amico, un potenziale flirt, un chissà cosa. Si permetterà di dirvi che la cosa non gli piace. Non parliamo poi dell’ipotesi che si tratti di un suo amico. Si sentirà in diritto di dirvi che se uscite con l’altro…con lui avete chiuso.
Ora, miei cari uomini (parte III), non è così che funziona. Se non ci filate, cerchiamo altrove.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LA VITA SESSUALE DELL'UOMO

Post n°43 pubblicato il 09 Novembre 2011 da UN_UOMO_NEL_BUIO

Da 16 a 18 anni -  Vive sbucciando la banana

Da 18 a 30 anni -  E' come l'avvoltoio: mangia tutto quello che gli capita

Da 30 a 50 anni - E' come il pappagallo: parla di più di quel che mangia

Da  50 a 70 anni - E' come la cicala: canta ... canta ..  e non mangia

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LEGGETE E RIFLETTETE

Post n°42 pubblicato il 06 Ottobre 2011 da UN_UOMO_NEL_BUIO

Lezione n° 1

Un uomo va sotto la doccia subito dopo la moglie e nello stesso istante suonano al

campanello di casa. La donna avvolge un asciugamano attorno al corpo, scende le

scale e correndo va ad aprire la porta: è Giovanni, il vicino. Prima che lei possa dire

qualcosa lui le dice: "ti do 800 Euro subito in contanti se fai cadere l'asciugamano!"

Riflette e in un attimo l'asciugamano cade per terra... Lui la guarda a fondo e le da la somma pattuita. Lei, un po' sconvolta, ma felice per la piccola fortuna guadagnata in un attimo risale in bagno. Il marito, ancora sotto la doccia le chiede chi fosse alla porta. Lei risponde: "era Giovanni". Il marito: "perfetto, ti ha restituito gli 800 euro che gli avevo prestato?"

Morale n° 1:

Se lavorate in team, condividete sempre le informazioni!

 

Lezione n° 2

Al volante della sua macchina, un attempato sacerdote sta riaccompagnando una giovane monaca al convento.

Il sacerdote non riesce a togliere lo sguardo dalle sue gambe accavallate.

All'improvviso poggia la mano sulla coscia sinistra della monaca. Lei lo guarda e gli

dice: "Padre, si ricorda il salmo 129?" Il prete ritira subito la mano e si perde in

mille scuse. Poco dopo, approfittando di un cambio di marcia, lascia che la sua mano sfiori la coscia della religiosa che imperterrita ripete: "Padre, si ricorda il salmo 129?" Mortificato, ritira la mano, balbettando una scusa. Arrivati al convento, la monaca scende senza dire una parola. Il prete, preso dal rimorso dell'insano gesto si precipita sulla Bibbia alla ricerca del salmo 129.

"Salmo 129: andate avanti, sempre più in alto, troverete la gloria..."

Morale n° 2:

Al lavoro, siate sempre ben informati!

 

Lezione n° 3

Un rappresentante, un impiegato e un direttore del personale escono

dall'ufficio a mezzogiorno e vanno verso un ristorantino quando sopra una panca trovano una vecchia lampada ad olio. La strofinano e appare il genio della lampada.

"Generalmente esaudisco tre desideri, ma poiché siete tre, ne avrete uno ciascuno". L'impiegato spinge gli altri e grida: "tocca a me, a me....Voglio stare su una spiaggia incontaminata delle Bahamas, sempre in vacanza, senza nessun pensiero che potrebbe disturbare la mia quiete". Detto questo svanisce. Il rappresentante grida: "a me, a me, tocca a me!!!! Voglio gustarmi un cocktail su una spiaggia di Tahiti con la donna dei miei sogni!" E svanisce. Tocca a te, dice il genio, guardando il Direttore del personale.

"Voglio che dopo pranzo quei due tornino al lavoro!"

Morale n° 3:

Lasciate sempre che sia il capo a parlare per primo!

 

Lezione n° 4

In classe la maestra si rivolge a Gianni e gli chiede: 'Ci sono cinque uccelli appollaiati su un ramo. Se spari a uno degli uccelli, quanti ne rimangono?'

Gianni risponde: "Nessuno, perché con il rumore dello sparo voleranno via tutti".

La maestra: "Beh, la risposta giusta era quattro, ma mi piace come ragioni".

Allora Gianni dice "Posso farle io una domanda adesso?"

La maestra: Va bene.

"Ci sono tre donne sedute su una panchina che mangiano il gelato. Una lo lecca delicatamente ai lati, la seconda lo ingoia tutto fino al cono, mentre la terza dà piccoli morsi in cima al gelato. Quale delle tre è sposata?" L'insegnante arrossisce e risponde: "Suppongo la seconda... quella che ingoia il gelato fino al cono".

Gianni: "Beh, la risposta corretta era quella che porta la fede, ma... mi piace come ragiona"!!!

Morale n° 4: Lasciate che prevalga sempre la ragione.

 

Lezione n° 5

Un giorno, un non vedente era seduto sul gradino di un marciapiede con un

cappello ai suoi piedi e un pezzo di cartone con su scritto: "Sono cieco, aiutatemi per favore". Un pubblicitario che passava di lì si fermò e notò che vi erano solo alcuni centesimi nel cappello. Si chinò e versò della moneta, poi, senza chiedere il permesso al cieco, prese il cartone, lo girò e vi scrisse sopra un'altra frase.

Al pomeriggio, il pubblicitario ripassò dal cieco e notò che il suo cappello era pieno di monete e di banconote.

Il non vedente riconobbe il passo dell'uomo e gli domandò se era stato lui che aveva scritto sul suo pezzo di cartone e soprattutto che cosa vi avesse annotato.

Il pubblicitario rispose: "Nulla che non sia vero, ho solamente riscritto la tua frase in un altro modo".

Sorrise e se ne andò.

Il non vedente non seppe mai che sul suo pezzo di cartone vi era scritto:

"Oggi è primavera e io non posso vederla".

Morale n° 5: Cambia la tua strategia quando le cose non vanno molto bene e vedrai che poi andrà meglio.

 

Se un giorno ti verrà rimproverato che il tuo lavoro non è stato fatto con professionalità, rispondi che l'Arca di Noè è stata costruita da dilettanti e il Titanic da professionisti....

Per scoprire il valore di un anno, chiedilo ad uno studente che è stato bocciato all'esame finale.

Per scoprire il valore di un mese, chiedilo ad una madre che ha messo al mondo un bambino troppo presto.

Per scoprire il valore di una settimana, chiedilo all'editore di una rivista settimanale.

Per scoprire il valore di un'ora, chiedilo agli innamorati che stanno aspettando di vedersi.

Per scoprire il valore di un minuto, chiedilo a qualcuno che ha appena perso il treno, il bus o l'aereo.

Per scoprire il valore di un secondo, chiedilo a qualcuno che è sopravvissuto a un incidente.

Per scoprire il valore di un millisecondo, chiedilo ad un atleta che alle Olimpiadi ha vinto la medaglia d'argento.

Il tempo non aspetta nessuno. Raccogli ogni momento che ti rimane, perché ha un

grande valore. Condividilo con una persona speciale, e diventerà ancora più importante.

L'origine di questi racconti è sconosciuta, pare portino buonumore e fortuna a chi li manda e a chi li dice, quindi non tenerli per te.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

SEI VENETO SE....

Post n°41 pubblicato il 16 Aprile 2011 da UN_UOMO_NEL_BUIO

Blog 44


  • SEI VENETO SE...

    -Sei veneto se...almeno uno dei tuoi parenti vota 'Lega Nord';

    -Sei veneto se...usi la bestemmia come punteggiatura;

    -Sei veneto se...almeno una volta sei stato in gita con la scuola o con la famiglia a Venezia;

    -Sei veneto se...lo spritz (sprisss!) lo berresti mattino, pomeriggio e sera;

    -Sei veneto se...hai problemi con le preposizioni (sono 'da' Bassano invece che sono 'di' Bassano, abita 'sul' condominio di mia sorella invece che abita 'nel' condominio di mia sorella...);

    -Sei veneto se...tuo nonno ti insegnava che l'Italia meridionale inizia da sotto il Po';

    -Sei veneto se...sai cantare 'sul Piave mormorava' almeno fino a 'il Piave mormorò: non passa lo straniero!';

    -Sei veneto se...anche in mezzo alla coltre di nebbia più fitta non perdi mai l'orientamento;

    -Sei veneto se...ti piace il clinton e in qualche modo riesci ad averne un litro anche se non è più in commercio!;

    -Sei veneto se...alle elementari non riuscivi a cogliere le doppie (e anche ora si fa un po' di fatica!);

    -Sei veneto se....per richiamare l'attenzione di qualsiasi persona dici 'Où?'; (nello specifico: 'Où coso.... )

    -Sei veneto se...almeno una volta hai letto sui cavalcavia 'Veneto stato sovrano' o 'Roma ladrona';

    -Sei veneto se...la prima vacanza con gli amici l'hai fatta a Jesolo o Sottomarina;

    -Sei veneto se...tuo papà, tuo nonno o tuo bisnonno era un alpino;

    -Sei veneto se...sai cos'è 'l'ombra longa tour';

    -Sei veneto se...il tuo superlativo assoluto preferito è 'stra' (strabon, strafigo, ecc ecc...);

    -Sei veneto se...almeno una volta nella vita sei stato invitato a mangiare 'poenta e osei';

    -Sei veneto se...la prima volta che ti sei ubriacato avevi 13 anni;

    -Sei veneto se...la tua lingua madre è il dialetto veneto e l'italiano se lo sai lo sai altrimenti non importa;

    -Sei veneto se...almeno metà delle persone che conosci ha il cognome che finisce con la lettera 'N';

    -Sei veneto se...la Nardini è l'unica grappa degna di nota;

    -Sei veneto se...almeno uno dei tuoi parenti o dei tuoi amici è a capo di qualche azienda;

    -Sei veneto se...sei convinto che 'crostoli' sia italiano (in realtà si chiamano chiacchiere!).

    -Sei veneto se...almeno una volta hai detto “tajate i cavei e va lavorare”

    -Sei veneto se...almeno un tuo parente ripete in continuazione "Dal Po in giù, l'Italia non c'è più".

  • -Sei veneto se...il "ciò"  è l'affermazione più logica che ti viene in mente; 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Berlusconi da lezione alla figlioletta

Post n°40 pubblicato il 19 Marzo 2011 da UN_UOMO_NEL_BUIO

 

Berlusconi da lezione alla figlioletta    

La figlia minore di Berlusconi chiede al padre:
- Papi, ma cos'é l'amore?
- Tesoro, l'amore è... un uomo che arriva, ti porta a Venezia in un albergo a cinque stelle, ti fa fare un giro in gondola, ti porta a mangiare un un ristorante di lusso, ti compra un Mercedes spider, un appartamento in pieno centro a Parigi e una villa in Costa Azzurra...
- Ma papi, e i sentimenti, i batticuori, i desideri?...
- Figlia mia... queste sono stronzate che si sono inventate i comunisti per trombare gratis...  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Cosa non si deve fare mai

Post n°39 pubblicato il 12 Dicembre 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO


> COSA NON DEVE FARE LEI
> NON devono sbattere le porte della macchina quando salgono o
scendono e poi dire sempre "scusa non ho fatto apposta!" o "scusa
non mi sono ricordata!"...non chiudere Mai, quando uscite dall'auto,
lo sportello al primo colpo, sorridere e dirti "non si è chiuso".
> Dartela subito, pero' e' sconvolta perche' ama un altro, pero' e'
ri-sconvolta perche' ama anche te, pero' e' assai sconvolta perche'
ama ancora di piu' un terzo....e tu la guardi come se fosse un
elenco del telefono.
> Farti un sacco di domande sulla tua vita passata, facendoti tirare
fuori anche qualche scheletrino nell'armadio, per poi sputtanarti
pubblicamente una volta finita la storia.
>
> COSA NON DEVE FARE LUI
> Avere il buon gusto di non raccontare cosa facevano e quanto erano
brave le sue ex a letto, dopotutto non siamo tutti uguali...
> Farti sentire un mostro ogni volta che passa qualche (PER
LORO) "strafiga colossale", o la cosa peggiore per me girarsi
dall'altra parte e russare rumorosamente tre secondi dopo aver fatto
l'amore..... Quello mi manda veramente in bestia!!!!!
> Attaccarsi come dei cuccioli ciechi, sordi e muti al tuo clitoride
e insistere comunque e sempre anche se sei già venuta, manco fossi
una playstation
> Non ho nulla da dire................Voglio solo conoscere
Luca.........23?????  Sei volte?????? E' uno degli ultimi esemplari
rimasti................
>
> Cosa ti da fastidio del tuo partner? Cosa vorresti che non
facesse? Questo spazio è tuo. Ogni settimana la parola a voi, per
confrontarsi, educare o anche solo dire che ne avete le palle piene!



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

cenerentola

Post n°38 pubblicato il 31 Ottobre 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO

 

CENERENTOLA II LA VECCHIAIA

 

Cenerentola ora ha 75 anni, e si trova agli sgoccioli di una vita passata

felicemente assieme a suo marito, il Principe Azzurro, che è morto da pochi

anni.

Passa le sue giornate nel terrazzo di casa sua, seduta in una sedia a dondolo,

osservando il mondo con il suo gattone Bob sulle ginocchia, felice.

Una bella sera, da dentro a una nuvola scende all'improvviso la Fata Madrina.

Cenerentola le domanda:

"Cara Fata Madrina!! Dopo tanti anni ti rivedo!! Cosa ci fai qui?"

E la Fata risponde:

"Cenerentola, dall'ultima volta che ti ho vista hai vissuto una vita esemplare.

C'è qualcosa che io potrei fare per te?

Qualche desiderio che ti potrei concedere?"

Cenerentola è confusa, allegra e arrossendo dall'emozione, dopo aver pensato

per un po' mormora:

"Mi piacerebbe essere immensamente ricca."

In un istante la sua vecchia sedia a dondolo diventa d'oro massiccio.

Cenerentola è impressionata.

Il suo fedele gatto Bob si spaventa e si allontana dalla sedia.

Cenerentola grida:

"Grazie Madrina!"

La Fata allora dice:

"Non è niente, te lo meriti! cosa ti piacerebbe come secondo desiderio?"

Cenerentola china il capo, osserva le impronte che il tempo ha lasciato

nel suo corpo, e dice:

"Mi piacerebbe essere giovane e bella di nuovo."

Quasi contemporaneamente, lei si ritrova la sua bellezza giovanile.

Cenerentola comincia allora a sentire cose che ormai non ricordava quasi più:

passione, ardore, ecc.

Allora la Fata le dice:

"Ti resta un ultimo desiderio. Che cosa vuoi?"

Cenerentola osserva il suo povero micione spaventato e dice:

"Vorrei che tu trasformassi il mio fedele Bob in un bellissimo giovanotto."

Magicamente, Bob si trasforma in un magnifico uomo, così bello che le rondini

non possono evitare di fermare il loro volo per fermarsi ad ammirarlo.

La Fata Madrina dice:

"Auguri, Cenerentola. Goditi la tua nuova vita."

E parte veloce come una scintilla.

Durante qualche magico istante, Cenerentola e Bob si guardano con tenerezza.

Poi Bob le si avvicina, la prende tra le sue possenti braccia e le mormora

teneramente nell'orecchio:

...

...

...

...

...

"... Scommetto che sei pentita di avermi fatto castrare, stronza!!!!"

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Tutto si puņ comprare

Post n°37 pubblicato il 31 Ottobre 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO

 

A New York è stato appena aperto un nuovo negozio dove le donne possono scegliere e comprare un marito. All’entrata sono esposte le istruzioni su come funziona il negozio:

-         Puoi visitare il negozio SOLO UNA VOLTA.

-         Ci sono 6 piani e le caratteristiche degli uomini migliorano salendo.

-         Puoi scegliere qualsiasi uomo ad un piano oppure salire al piano superiore.

-         Non si può ritornare al piano inferiore.

Una donna decide di andare a visitare il Negozio di Mariti per trovare un compagno.

Al primo piano l’insegna sulla porta dice:  Questi uomini hanno un lavoro.

La donna decide di salire al successivo.

Al secondo piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro e amano i bambini.

La donna decide di salire al successivo.

Al terzo piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro , amano i bambini e sono estremamente belli.

Wow” pensa la donna , ma si sente di salire ancora.

Al quarto piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro , amano i bambini , sono belli da morire e aiutano nei mestieri di casa.

Incredibile” esclama la donna , “Posso difficilmente resistere!” Ma sale ancora.

Al quinto piano l’insegna sulla porta dice: Questi uomini hanno un lavoro , amano i bambini , sono belli da morire , aiutano nei mestieri di casa e sono estremamente romantici.

La donna è tentata di restare e sceglierne uno , invece decide di salire all’ultimo piano.

Sesto piano : sei la visitatrice N° 31.456.012 di questo piano , qui non ci sono uomini , questo piano esiste solamente per dimostrare quanto sia impossibile accontentare una donna.

Grazie di aver scelto il nostro negozio.

 

Di fronte a questo negozio è stato aperto un Negozio di Mogli.

Al primo piano ci sono donne che amano far sesso.

Al secondo piano ci sono donne che amano far sesso e sono ricche. 


 I piani dal terzo al sesto NON SONO MAI STATI VISITATI.

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Consigli per gli acquisti

Post n°36 pubblicato il 04 Agosto 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO

... dalla pubblicità che viene trasmessa in Tv, emerge che:

La famiglia italiana media è costituita dal padre che non raggiunge i 30 anni, la madre ha 20 anni ed i figli hanno solo 10 anni in meno di loro, ovviamente tutti sani e bellissimi.

Lei fa la mantenuta, infatti è sempre a casa che sforna torte e biscotti, innaffia le piante oppure si mette in perizoma e si lascia fotografare sul balcone dai vicini e quando ha il ciclo si arrampica sugli alberi oppure di butta col paracadute.

Lui ovviamente è un super manager, lavora 2 ore al giorno, va in ufficio in elicottero, e prende sui 10 mila euro al mese per poter mantenere il casolare di campagna, la moglie ed i 5 figli.

I figli miracolosamente non litigano mai, vanno bene a scuola, sono ubbidienti e l'unica cosa che chiedono è la loro merendina preferita e l'unica disgrazia che potranno mai combinare è una macchia di cioccolata sulla maglietta (ma a quella ci pensa la nonna).

Si fa sesso ogni giorno in ogni angolo della casa.

Ci si può innamorare nel bel mezzo di un'incendio che sta devastando un quartiere.

Se la tua auto ha il tetto apribile è probabile che un caccia ti si accosti a testa in giu.

Vieri sa cos'è l' ADSL. (ma soprattutto sa distiguere il computer dal forno microonde).

 Quando ti ammali se prendi una medicina ti passa tutto in 30 secondi.

i tuoi colleghi di lavoro sono tutti fotomodelli/e al di sotto dei 30 anni.

Il capo non ti dice niente se ti becca col walkman o se fai i disegnini in riunione e prendi una promozione se fai il creativo col chewingum.

Se ti metti a ballare il tango in mezzo alla strada non ti prendono per schizzofrenica.

Quando fai una passeggiata ti può capitare di incontrare Antonio Banderas o Sean Connery, al massimo della sfiga di cambiare una ruota a Rauol Bova.

Se non sai cucinare, tuo marito ed i tuoi  figli si accontentano benissimo di una scatoletta di carne gelatinosa e ti ringraziano pure.

Se fai il postino trombi come un coniglio, e puoi perfino mangiare di tutto tanto la dentiera non la levi manco col motopicco.

Quando è ora di cena tutta la famiglia si riunisce e fa una danza rituale con un camaleonte.

Quando litighi col tuo ragazzo, fuori della porta ce n'è un'altro pronto a consolarti.

Le donne semplicemente adorano avere il ciclo e ti raccontano com'è bello avere mezzo metro di cotone in mezzo alle gambe.

I neonati non sporcano mai i pannolini e la prima cosa che imparano è cambiarsi da soli.

Se pisciano, pisciano una strana acqua blu.... ( merito degli omogeneizzati).

Del Piero ha confidenza con gli uccelli ( no forse questa è vera).

Non c'è mai traffico e tutte le strade passano per vallate stupende dove ci sei solo tu!

Gli animali non fanno la cacca.

Tua nonna fa yoga, ginnastica artistica, ti porta ai concerti, ti dà il numero di telefono del cantante e corre a portarti i vestiti perchè tu, povera nipotina hai voluto fare il bagno nuda.

Giochi a basket e sei contento di perdere tanto perchè... "sei appena tornato" e perchè pensi alla tua macchina nuova, (che è una Fiat...).

Tu vai in giro e tutti ti ringraziano da sotto la cassa di aver fatto la spesa... ( e tu in silenzio snoccioli un rosario di bestemmie per aver votato l'euro).

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Lettera di una MOGLIE che lascia il MARITO

Post n°34 pubblicato il 04 Giugno 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO




Lettera di una moglie che lascia il marito.

E la divertente risposta di lui.


A volte non è come sembra.




Donne, prima di criticare vostro marito pensateci!


La moglie scrive:




Caro marito, ti scrivo questa lettera per dirti che ti lascio per qualcosa di meglio. Sono stata una brava moglie per te per sette anni e non devo dimostrartelo. Queste due ultime settimane sono state un inferno. Il tuo capo mi ha chiamato per dirmi che oggi ti sei licenziato e questa e’ stata solo la tua ultima cazzata.

La settimana scorsa sei tornato a casa e non hai notato che ero stata a farmi i capelli e le unghie, che avevo cucinato il tuo piatto preferito ed indossavo una nuova marca di lingerie. Sei tornato a casa e hai mangiato in due minuti, e poi sei andato subito a dormire dopo aver guardato la partita. Non mi dici più che mi ami, non mi tocchi più. Che tu mi stia prendendo in giro o non mi ami più, qualsiasi cosa sia, io ti lascio.

Buona fortuna!


Firmato: la tua ex moglie


P.s.: se stai cercando di trovarmi, non farlo: tuo fratello e io stiamo andando a vivere a Rimini insieme







Il marito risponde:


Cara ex moglie, niente ha riempito la mia giornata come il ricevere la tua lettera. E’ vero che io e te siamo stati sposati per sette anni, sebbene l’ ideale di brava moglie, a patto che esista, sia molto lontano da quello che tu sei stata. Guardo lo sport così, tanto per cercare di affogarci i tuoi continui rimproveri.

Va così male che non può funzionare.
Ho notato quando ti sei tagliata tutti i capelli la scorsa settimana, e la prima cosa che ho pensato e’ stata: “sembri un uomo!”. Mia madre mi ha insegnato a non dire nulla se non si può dire niente di carino. Hai cucinato il mio piatto preferito, ma forse ti sei confusa con mio fratello, perchè ho smesso di mangiare maiale sedici anni fa.
Sono andato a dormire quando tu indossavi quella nuova lingerie perché l’ etichetta del prezzo era ancora attaccata: ho pregato fosse solo una coincidenza il fatto di aver prestato a mio fratello 50 euro l’ altro giorno e che la tua lingerie costasse 49,99 euro.
Nonostante tutto questo, ti amavo ancora e sentivo che potevamo uscirne.
Così quando ho scoperto che avevo vinto alla lotteria 10 milioni di euro, mi sono licenziato e ho comprato due biglietti per la Giamaica. Ma quando sono tornato tu te ne eri andata.
Penso che ogni cosa succeda per una precisa ragione. Spero tu abbia la vita piena che hai sempre voluto.
Il mio avvocato ha detto, vista la lettera che hai scritto, che non avrai un centesimo da me.

Abbi cura di te!


Firmato: ricco come il demonio e libero


P.s.: non so se te l’ ho mai detto ma mio fratello, prima di chiamarsi Carlo.. Si chiamava Carla: spero che questo non sia un problema.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

una vita a colori

Post n°33 pubblicato il 22 Maggio 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO

Da giovani,,, le donne  sognano il principe azzurro, .....   poi scelgono un uomo della stessa carnagione..  ( bianco  nello specifico delle nostre regioni) , con l'età avanzata  di qualsiasi colore va bene ... (nero è di tendenza)

Sono convinto che passata una certa ètà è vero che cala la vista ... certe  donne  diventano pure daltoniche!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

un uomo

Post n°32 pubblicato il 24 Aprile 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO

Per conquistare una donna ...non basta essere un uomo , bisogna comportarsi da uomo ragionare come una donna, aver voglia di divertirsi come un bambino con la saggezza di un vecchio.... se poi tratti una puttana come una regina ed una regina come una puttana sarai il re delle donne

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

le donne al volante come a letto

Post n°31 pubblicato il 02 Aprile 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO

Per molte donne fare l'amore è come guidare l'automobile... molte partono in quarta ....tante non trovano il freno  ....alcune  non arrivano alla seconda..... 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La preghiera del pio bovaro

Post n°30 pubblicato il 23 Febbraio 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO
 

o signore benedici
el me campo de radici...
e ti che te sì cusita bon
fame cresare el formenton...
lo sò che te domando massa
ma fa che la me roia la vegna bela grassa..
lo stesso par el porseo..
e tendi anca el vin che no vada in asedo..
fa che la la vaca mora fassa tanto latte

e che le moreciole no le me magna le patate…

e soratuto tendi me fiola milena,
in modo che, sta porsea, no la staga piena...
parchè la gò vista darente al paiaro
drio farse incoconare da bepi el boaro!!!!
Signore....
tì te lo sè che mi sò un pecatore ..e....
anca che me armo la sposa del fattore....
quando che tornarò dal padre eterno...
tì... prenotame pure un posto al inferno...
MA DESO..FAME STO PIASERE...
FA CHE NO LO SAPPIA LA CANCARA DE ME MOIERE!!!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

provare per credere

Post n°29 pubblicato il 17 Gennaio 2010 da UN_UOMO_NEL_BUIO
Foto di UN_UOMO_NEL_BUIO

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

maurocndannalisacantucora_llineninnino68eaebagheo22fiorerosa63.rAlle.porte.del.sognolion_64addo.maxmonellaccio19vinile58psicotutoramico810psicologiaforenseativmaria
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom