Creato da vaniapocket il 22/01/2006
pensieri quotidiani

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

Ultime visite al Blog

topolinolaringoiatragianluigi57effeviola2ma.anche.no.ehigorino.rogivolonellanimaBreastStrokeio_uno_tra_tantiliberty670tracciadilupoarjentovyvorobyscattoTheAlchemist63chateaudnPrimosire
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« la settimana della CULturaIL VERO GENIO SONO IO »

E scusate se un po' mi incazzo

Post n°214 pubblicato il 11 Aprile 2011 da vaniapocket

 

Perché di recente ho letto che alcuni esponenti del sesso maschile hanno protestato con le assicurazioni che fanno pagare di meno le donne.

Evidentemente le donne guidano meglio, anche perché probabilmente la ragione del loro usare l'auto è “spostarsi dal punto A al punto B nel minor tempo possibile” e non “faccio vedere quanto sono figo andando a tavoletta con la macchina”.

Che poi saper guidare non è andare veloci, quello sono capaci tutti. Ma questo è un altro discorso.

Le assicurazioni – dicevo.

Sì perché alcuni maschietti si sono sentiti discriminati. E un po' mi fa incazzare perché le donne vengono quasi sempre pagate meno, (ma l'affitto e le bollette io le pago uguali ai maschietti, mica mi fanno lo sconto perché sono una donna), ottengono più difficilmente posti prestigiosi e remunerati e se lo fanno devono sgobbare il doppio e viene loro rinfacciato di non occuparsi sufficientemente dei figli e della casa . In sostanza, le donne vengono discriminate da sempre. Soprattutto se si tratta di soldi. Soprattutto in questo Paese.

Quindi – se di discriminazione si parla – forse sarebbe necessario considerare bene tutti gli aspetti.

Ma il punto è che non penso proprio che gli uomini pagheranno di meno. (Sì, questa proposta è stata accolta). Aumenteranno le spese di assicurazione delle donne. Che in questo modo contribuiranno ulteriormente a pagare per tutti gli incidenti che gli uomini causano. Perché sono loro a causarne di più, che è anche la ragione per cui pagano di più di assicurazione. E non mi dite che è perché ci sono più uomini che guidano perché ormai non è più così. Ma se lo fosse, a maggior ragione...

Del resto la differenza non è solo di genere, ma anche legata all'età. E sembrerebbe plausibile che più si è giovani, più si è inesperti, più aumentano le probabilità di un incidente.

Riassumendo: gli uomini continueranno a prendere più soldi delle donne, a fare più incidenti e a pagare la stessa cifra per l'assicurazione. Le donne invece, pagheranno di più. Ovvero, niente vantaggi per gli uomini, un ulteriore svantaggio per le donne. Grazie mille, eh!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/vania/trackback.php?msg=10102609

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
assicuratore.pervoi
assicuratore.pervoi il 12/04/11 alle 08:12 via WEB
Veramente non è proprio così. Per le Assicurazioni le donne pagavano meno per le auto e per le assicurazioni vita (vivono più a lungo). Però un'insensata decisione dell'Unione Europea dice che non ci devono essere distinzioni tra i sessi. Questo provoca inevitabilmente a chi era vantaggiato quindi in questo caso un aumento per le donne
(Rispondi)
vaniapocket
vaniapocket il 12/04/11 alle 13:43 via WEB
perdonami se ci vedo poca differenza...
(Rispondi)
 
assicuratore.pervoi
assicuratore.pervoi il 14/04/11 alle 08:26 via WEB
La differenza è che non sono state le proteste dei maschietti a portare a questo, ma delle donne che volevano la parità e una cecità dell'unione europea che ha preso alla lettera questa richiesta. Purtroppo come si vede spesso l'UE non legifera per migliorare le cose. Comunque vedremo quando e come sarà applicata questa direttiva, credo che sia difficile, perchè sulle assicurazioni vita ci sono calcoli attuariali di secoli e bilanci impostati sulla differenza di aspettativa di vita tra maschi e femmine. Non disperiamo prima
(Rispondi)
Enricostrat
Enricostrat il 14/04/11 alle 10:42 via WEB
E va beh...adesso che cominciamo ad essere uguali non vi va bene lo stesso ? Mica si può scegliere quando vale.
(Rispondi)
LupoSolitairo
LupoSolitairo il 14/04/11 alle 14:13 via WEB
L'rca dovrebbe essere "alla persona" nel senso che il prezzo varia a seconda del comportamento al volante del soggetto indipendetmente dal soggetto. A Napoli e nel sud, per colpa di qualche delinquente che truffa, paghiamo il triplo rispetto al resto d'italia, e questa discriminaione è davvero insopportabile. Altro che uomini e donne. In prima classe a Napoli paghi almeno il triplo di una prima classe in veneto... e di questa discriminazione nessuno ne parla. Che le donne guidino meglio io non ho alcun dubbio, ma non è questione di maschi e femmine. Io deveo pagare l'rca in base a come mi comporto al volante,anche alle multe che si prendono. Ma il cartello degli assicuratori deve tenerci per la gola. Non avranno mai la pensata di collegare l'rca al conducente... incasserebbero anche di più e non ci sarebbero truffe!
(Rispondi)
 
assicuratore.pervoi
assicuratore.pervoi il 15/04/11 alle 11:43 via WEB
Non è solo di persona ma anche di ambiente. Tu sei onesto, ma a Napoli è molto più facile fare incidenti con disonesti, tutti in Italia sia maschi che femmine, paghiamo di più rispetto all'Europa proprio perchè ci son tanti disonesti. Quando i cittadini inizieranno a denunciare e i magistrati a mettere in galera allora spenderemo meno tutti, soprattutto a Napoli.
(Rispondi)
Halmv
Halmv il 08/06/11 alle 16:07 via WEB
a dire il vero e' stato dimostrato che gli uomini che causano incidenti e' perche' hanno accanto una donna.... ;))
(Rispondi)
 
vaniapocket
vaniapocket il 08/06/11 alle 16:41 via WEB
se è l'uomo che guida, non cambia nulla, è colpa sua comunque
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.