“Voglio sfuggire alle mie preoccupazioni”: tenta il suicidio a 8 anni

9e9f2fd857b881d59fed9ab63b81c896_21140429Quando aveva otto anni ha tentato il suicidio dicendo alla madre: “è più facile dormire che essere sveglio”. A Rex, un bambino di Farnborough, nell’Hampshire, è stato diagnosticato l’autismo nel 2013 e non è stato semplice per lui adattarsi alla situazione. Il bimbo si arrampicò sul davanzale della finestra di camera sua spiegando a sua madre Lindsey McGarry che voleva “sfuggire alle sue preoccupazioni”.

Oggi Rex ha nove anni e insieme a sua madre ha realizzato un video in cui provano a spiegare la sua situazione.
Nel video, la madre tiene in mano un cartello in cui si legge: “A Rex capita di avere disturbi dello spettro autistico, questo rende la sua classe attuale un luogo inadatto all’apprendimento”.

e8a4a14357b881d59fedf3a6ef4dbbe4_21140400Dal giorno della sua diagnosi, nel 2013, la madre di Rex ha portato avanti una campagna affinché il figlio ricevesse un supporto specialistico in grado di andare incontro alle sue esigenze educative, ma la sua domanda è sempre stata respinta poiché il sistema scolastico dell’Hampshire non riconosce il disturbo del bambino.

“Voglio sfuggire alle mie preoccupazioni”: tenta il suicidio a 8 anniultima modifica: 2016-08-21T14:57:30+02:00da ellenaellena73
Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.