Epifania Del Signore Anno A (Mt 2,1-12)

TESTO:-
Dal Vangelo secondo Matteo. (Mt 2,1-12)
Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele”».
Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo».
Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese. Parola del Signore.

RIFLESSIONI
EPIFANIA
Abbiamo visto spuntare la Sua Stella e siamo venuti ad Adorarlo.
Chiunque cerca Dio con cuore puro e sincero riceve la Sua Luce, misteriosa e splendente, necessaria per trovarlo. E’ successo così ai “Magi” e così avviene ancora oggi. L’Epifania è una festa religiosa che prende il nome da un termine greco che significa rivelazione. E’ infatti in questo giorno che Gesù Bambino si rivelò come Figlio di Dio ai Magi, sapienti provenienti dal lontano oriente che si erano messi in cammino guidati da un astro splendente che mai prima era apparsa nel cielo. Lo studio di questo insolito fenomeno li aveva avvisati che qualcosa di realmente grande stava per accadere. Così avevano consultato molti libri e in uno di essi trovarono questa profezia: nascerà da umile dimora un Bambino che diverrà il Salvatore del mondo, il Re dei re!

Maria Santissima Madre Di Dio Lc 2,16-21

madonna e gesu
https://blog.libero.it/wp/ilvangelonelsecoloventunesimo/2020/01/01/maria-santissima-madre-dio-lc-216-21/

MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO Lc 2,16-21

SOTTO LA TUA PROTEZIONE CI RIFUGIAMO, SANTA MADRE DI DIO; NON DISDEGNARE LE PREGHIERE CHE
TI INNALZIAMO NELLA NECESSITA’, MA SALVACI SEMPRE DA TUTTI I PERICOLI,
O VERGINE GLORIOSA E BENEDETTA

O Maria, figlia di Dio Padre, madre di Gesù, sposa dello Spirito Santo, tempio dell’unico Dio. Ti riconosciamo nostra sorella, meraviglia dell’umanità, portatrice di Cristo nostra vita, segno di speranza e di consolazione. Immagine ideale della Chiesa, rendici un cuor solo ed un’anima sola con te, per proclamare quanto grande è il Signore e riconoscere con gioia la sua presenza nel mondo. A te, scelta da Dio per una missione unica nella storia della salvezza, consacriamo noi stessi, la nostra attività e la nostra esistenza. Poni il tuo sigillo nel profondo delle nostre persone, perché rimaniamo sempre fedeli a Dio. Riversa su di noi il tuo amore di madre, accompagnaci nel cammino della vita; sazia la nostra fame col pane della Parola e dell’Eucaristia.
Maria, rendi il mio amore sorridente, perché sia ricco di amore! Fa in modo che il mio sorriso, possa esprimere la più pura bontà! Insegnami a dimenticare con un sorriso le mie preoccupazioni e le mie pene, per prestare attenzione alle gioie degli altri. Il mio volto sorridente renda i miei contatti col prossimo più cordiali e più caldi di fraternità. Conservami il sorriso nelle ore dolorose, perché anche in quei momenti io possa continuare a donarmi al prossimo. Aiutami a custodire nel cuore quella gioia di amare che si manifesta attraverso il sorriso. Insegnami, Maria, a servire il Signore, con gioia.

gif-dolls-mTiQQN9vfb